Fantascienza omofoba?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 00:34    Oggetto:   

Ragnarock_Lopez ha scritto:
Aggiungo:

Robert A. Heinlein, uno dei tre "padri", ha spesso e volentieri trattato il tema tramite strade traverse molto efficaci ed intelligenti.

Un esempio su tutti: 'All you zombies' (1959), senza alcun dubbio uno dei racconti più innovativi, rivoluzionari e magniloquenti che sia mai stato scritto sui viaggi nel tempo e, in genere, nel campo della fantascienza.

E ancora: 'Straniero in terra straniera' (1961); avendolo letto, posso dire che, in particolare, tratta in maniera eloquente il concetto di omofobia (appunto).


R.L.


Quoto in pieno.

Aggiungerei che, nonostante le peculiarietà del 'genere', che per antonomasia è il più libero di tutti, molta della produzione è semplicemente in linea con la morale e la cultura del proprio tempo.
Da certa fantascienza 'superomistica' e steriotipata delle riviste pulp (importantissima, beninteso ! La fantascienza moderna parte da lì ! ) non potevamo certo aspettarci tematiche sessuali tout-court... figuriamoci il parlare esplicitamente di omosessualità !
Come ben descritto in una meravigliosa puntata di DS9; ancora negli anni 50, in america, era perfino improponibile un racconto il cui protagonista fosse di colore... altro che omossessualità sdoganata !
Riguardo a quanto successe nel cinema, con un analogia tutt'altro che impropria, consiglio ai possessori di satellite di reperire (lo danno ogni tanto) sul canale CULT il film 'Lo schermo velato', un ottimo documentario che descrive molto bene l'aria che tirava negli Stati Uniti.
Considerando l'omosessualità ne una malattia ne un vizio, ma semplicemente una delle possibili 'identità' sessuali diffuse fra i mammiferi evoluti, credo che oggi come oggi meriti di venir trattata ne più ne meno come qualsiasi altro argomento... ovvero senza sensazionalismi. Diverso negli anni 60, soprattutto agli albori della cosiddettà 'fantascienza sociologica'; in epoca di rivoluzione sessuale era certo necessario shockare il lettore... ma oggi, all'interno della ns cultura occidentale, sarebbe controproducente 'calcare la mano'... altri dovrebbero essere i tabù indiscutibili, a partire dalla pedofilia (e, se non erro, Arthur Clarke fece delle affermazioni alquanto discutibili a riguardo tempo fà).
In definitiva, dell'identità sessuale di questo o quello a me interessa poco... l'importante sia tutto all'interno di un opera ben scritta.
Poi, per carità, in quest'epoca di recrudescenza delle religioni, temo potrà tornare ad essere un problema per molti Crying or Very sad
Qualcuno (Tardis?) ha citato 'Guerra eterna' di Haldeman ? Un romanzo che ho amato molto (al contrario del tardivo sequel, che odio con tutto il cuore). Quando il veterano torna da una delle sue azioni, e si ritrova ad essere lui il diverso in una società eterofobica... beh, un bell'esempio di estraneamento salutare !
Purtroppo Haldeman, che mi risulta abbia abbracciato l'ortodossia protestante americana, non credo scriverebbe le stesse cose oggi.
In definitiva: la fantascienza è libertà, ed in quanto tale non si può certo fermare su piccole cose quali le preferenze sessuali... tuttavia è scritta da persone, dunque si porta dietro il retroterra culturale e le convinzioni dell'autore.
Ai lettori la scelta.

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Tardis
Vogon Vogon
Messaggi: 615
Località: 57^ Brigata - Jebel Tarik
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 00:44    Oggetto:   

S* ha scritto:
Questo per dire che la prossima volta che ti massacro sentiti lusingato Very Happy

Ho finalmente capito perchè mi sento improvvisamente del tutto disinteressato alle lusinghe Very Happy

Prossima volta? Ci siamo già massacrati?

Ottimi scrittori quelli consigliati a kaos.
Da pari a pari chino il capo in saluto.
Tardis che ama perdutamente Hwi che ama perdutamente Tardis

Blank is Beautiful! ... Fantastic!
Slayers... every one of us. Make your choice. Are you ready to be strong?
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 10:02    Oggetto:   

Tardis ha scritto:
Persino lo scrittore più di destra (tranquilla Anto non sto parlando di Heinlein Smile )



sie wollen mein herz am rechten fleck
doch seh ich dann nach unten weg
da schlägt es links
TANSTAAFL
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19641
Località: Nordica
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 10:40    Oggetto:   

E io non leggerò mai romanzi rosa scritti da uomini...

Oltre ad essere d'accordo con Tardis (complimenti per la preparazione) e Kruaxi un semplice pensiero che mi viene in mente è una vecchia discussione tra amici (parlo di 20 anni fa!) su "la Fantascienza è di sinistra?" nel senso che in generale avevamo ragionato sul fatto che la fantascienza (e i fumetti più o meno di fantascienza - supereroi in particolare) dava una impressione generale di schieramento a sinistra o progressista o democratico/liberal (negli USA) e che al contrario la "destra" o i conservatori tendevano ad accaparrarsi autori e romanzi che avevano contenuto a loro consono, includendo la clamorosa affermazione da parte di una associazione liceale di destra che Thor (il mitico Thor dei comics) "è di destra perché è epica nordica e ha valori tradizionali".

Sto parlando di "impressioni" verso l'esterno.

Avevamo concluso che tutto questo era una conseguenza del fatto che gli scrittori (e gli autori) di fantascienza erano di per se mentalmente più portati verso la scoperta, l'innovazione, l'abbattimento degli stereotipi, la comprensione di ciò che c'è all'esterno dell'uomo, la tolleranza, il pensiero (etc.. etc...). E che quindi gli argomenti e i temi trattati sarebbero stati per forza più tolleranti e aperti, in generale più progressisti, fino a trattare temi come la diversità, il sesso, i tabù, la religione, la sessualità in genere...
Ovvio che c'erano anche scrittori di fantascienza conservatori, ma che erano di meno e che essendo meno "innovativi" si notavano di meno, almeno in quelle tematiche.

Ne conseguiva anche che, una volta che la fantascienza aveva iniziato a trattare certi temi, sempre più scrittori "progressisti" avrebbero avuto il coraggio di proseguire sul tema e che pochi scrittori "conservatori" avrebbero cercato di attaccarli...

...tutto questo per riallacciarmi al tema e dire:
-No, la fantascienza letteraria non è omofobica, perché in generale gli scrittori di fantascienza sono più aperti mentalmente.
-La fantascienza generalista (cinema, TV...) è omofobica? Probabile, perché i produttori (quelli che mettono i soldi) hanno sempre o spesso preferito non affrontare certi temi sessuali per il timore di scatenare reazioni e di perdere pubblico.
-La fantascienza a fumetti è omofobica? Gran parte di quella prodotta da grandi case lo è stata o lo è ancora. Non per nulla è nato l'underground...
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
Abigor
La Pecora Nera La Pecora Nera
Messaggi: 5088
Località: La casetta di marzapane
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 11:30    Oggetto:   

Cosa pensi di queste cose è noto, intervengo solo per la stima che nutro nei confronti di un altro osso duro come Rodia: quindi, astenendomi da ogni commento, aggiungo semplicemente che di queste cose parla anche "Guerra eterna" di Haldeman, se non mi sbaglio già al primo rientro di Mandella la società sta cambiando ed al secondo è mutata del tutto, tanto che deviati sono il protagonista e gli altri veterani. Brutta faccenda. Rolling Eyes
Μολὼν λαβέ.
Ordinen und disciplinen.
Si vis pacem para bellum.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 11:35    Oggetto:   

_Kaos_ ha scritto:
Io non leggero mai per principio fantascienza scritta da donne Exclamation Evil or Very Mad

mi sbaglierò, ma il vecchio agitatore ha voluto giocare un po' con la semantica. la frase qui sopra può essere letta come: io leggo fantascienza scritta da donne, ma non per principio, ma piuttosto perchè è una cosa naturale e non vi è alcuna differenza con la fantascienza scritta da uomini. tutto dipende da dove viene messa l'enfasi leggendo l'intera frase. Wink

Idea! Cool
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 11:37    Oggetto:   

johnny lexington ha scritto:
_Kaos_ ha scritto:
Io non leggero mai per principio fantascienza scritta da donne Exclamation Evil or Very Mad

mi sbaglierò, ma il vecchio agitatore ha voluto giocare un po' con la semantica. la frase qui sopra può essere letta come: io leggo fantascienza scritta da donne, ma non per principio, ma piuttosto perchè è una cosa naturale e non vi è alcuna differenza con la fantascienza scritta da uomini. tutto dipende da dove viene messa l'enfasi leggendo l'intera frase. Wink
Idea! Cool


Mi sembra una di quelle spiegazioni tipo quando un trekker vuole a tutti i costi spiegare una yati. Very Happy
S*
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 11:48    Oggetto:   

S* ha scritto:
Mi sembra una di quelle spiegazioni tipo quando un trekker vuole a tutti i costi spiegare una yati. Very Happy

beh, sai com'è, uno come kaos ce l'ha nel dna la provocazione, per cui un'ombra di sospetto c'è sempre. Wink

e poi non c'è gusto a vedere tutto subito dal lato negativo. Mr. Green
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Alberto Henriet
Morlock
Messaggi: 88
Località: Aosta
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 15:02    Oggetto:   

Fantascienza e omosessualità: negli USA esiste il Premio Lambda che ogni anno premia le migliori opere letterarie dedicate al tema dell'omosessualità sia maschile sia femminile. Potrebbe essere interessante tradurre qualcosa. Delosbooks potrebbe essere interessato? Si potrebbe fare un'antologia con le firme migliori.
Di Delany esiste un romanzo fantasy dei primi anni 90: "They Fly at Ciron" di media lunghezza. Potrebbe essere un'altra scelta originale; non so però se commercialmente sostenibile: si tratterebbe di discuterne con l'agente letterario italiano di Samuel che dovrebbe essere Nicolazzini.
In merito alla "provocazione": "no alla fs scritta da donne", io ho amato molto i romanzi della prima Tanith Lee che mi sento di consigliare ancora oggi: "Nata dal vulcano", "Non mordere il sole" e "Vazkor, figlio di Vazkor".
Sul tema gay a firma Tanith Lee, merita una lettura "Il Signore della Notte" (Night's Master).
Alberto
"A tutti i non-nati, a tutti i nascituri, a tutti gli innocenti grumetti di indifferenziata nientità: Alla larga dalla vita!"
Kurt Vonnegut, "Il Grande Tiratore"
Alberto Henriet
Morlock
Messaggi: 88
Località: Aosta
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 15:08    Oggetto:   

Per rispondere alla seconda parte della domanda iniziale di Rodia, quella sui film di fantascienza gay, vorrei citare un regista che ritengo molto interessante: Gregg Araki, autore di Nowhere (1997, noto in Italia come "Ecstasy generation", disponibile in video come Cecchi Gori, 2000, un film autenticamente on acid!) e il recente "Mysterious skin" (2005, disponibile in DVD). Il romanzo omonimo da cui quest'ultimo film è tratto è appena stato pubblicato dalla Playground di Roma.
Sull'ambiguità sessuale, imperdibile il cerebrale "Il pasto nudo" di David Cronenberg dal celebre romanzo di William Burroughs.
"A tutti i non-nati, a tutti i nascituri, a tutti gli innocenti grumetti di indifferenziata nientità: Alla larga dalla vita!"
Kurt Vonnegut, "Il Grande Tiratore"
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6189
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 15:33    Oggetto:   

il mistero è fitto..
decidete voi a cosa credere: parole o persone? lettere o identità?(continua...)
.





.
Trimurti Trimurti
Messaggi: 5667
Località: Elsewhere
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 17:17    Oggetto:   

Tardis ha scritto:
Un link per i fans di Kirk e Spock
http://www.thyla.com/fan-art.html


Ho un po gli occhi iniettati di sangue, corro a prenderfmi un caffe.

Ok Tardis hai irrimediabilmente rovinato la mia splendida giornata.
visita il mio blog "Tele Visioni", pensieri anticatodici conditi di tutti i link alle mie recensioni per Fantascienza.com.

http://www.fantascienza.com/blog/puntorossi/
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 17:59    Oggetto:   

Abigor ha scritto:
aggiungo semplicemente che di queste cose parla anche "Guerra eterna" di Haldeman, se non mi sbaglio già al primo rientro di Mandella la società sta cambiando ed al secondo è mutata del tutto, tanto che deviati sono il protagonista e gli altri veterani. Brutta faccenda. Rolling Eyes


Deve averci colpito, visto che sei ben il terzo a citarlo in questo thread... Wink

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Tardis
Vogon Vogon
Messaggi: 615
Località: 57^ Brigata - Jebel Tarik
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 18:27    Oggetto:   

Anto della Banda Basilico ha scritto:
Tardis ha scritto:
Persino lo scrittore più di destra (tranquilla Anto non sto parlando di Heinlein Smile )

sie wollen mein herz am rechten fleck
doch seh ich dann nach unten weg
da schlägt es links


Sie wollen mein Herz am rechten Fleck
doch seh ich dann nach unten weg
da schlägt es in der linken Brust
der Neider hat es schlecht gewusst

links 1-2-3-4

Cool
Da pari a pari chino il capo in saluto.
Tardis che ama perdutamente Hwi che ama perdutamente Tardis

Blank is Beautiful! ... Fantastic!
Slayers... every one of us. Make your choice. Are you ready to be strong?
Tardis
Vogon Vogon
Messaggi: 615
Località: 57^ Brigata - Jebel Tarik
MessaggioInviato: Mar 16 Gen, 2007 18:40    Oggetto:   

Abigor ha scritto:
[...] quindi, astenendomi da ogni commento, [...]. Brutta faccenda. Rolling Eyes

Giusto per essere diretti.
Abbiamo evidentemente una divergenza di opinioni sul come si usa la lingua italiana.
Sicuramente non solo quella.
Ognuno ha diritto alle proprie opinioni.
Di tue ne ho lette già molte.
La mia è che credo te non abbia mai letto fantascienza scritta da donne e non lo farai mai e che non sia una donna.

sorry per l'ot, volevo evitare ma come si dice per certe cose "Trascende ogni mio controllo"

Tardis
Da pari a pari chino il capo in saluto.
Tardis che ama perdutamente Hwi che ama perdutamente Tardis

Blank is Beautiful! ... Fantastic!
Slayers... every one of us. Make your choice. Are you ready to be strong?
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fantascienza in generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum