La maturità del postumanismo


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 06 Set, 2010 14:30    Oggetto: La maturità del postumanismo   

La maturità del postumanismo

Una cruda riflessione sul futuro dell'umanità.

Leggi l'articolo.
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Lun 06 Set, 2010 14:30    Oggetto: Re: La maturità del postumanismo   

Il Transumanesimo mi ha sempre fatto pensare a un Futurismo di sinistra, con lo stesso pensiero di base nietzschiano, come del resto dice pure Battisti. Non voglio spammare, solo suggerire anche una mia risposta retrospettiva all'argomento su una rivista online: http://www.quadernidaltritempi.eu/rivista/numero16/02bussole/q16_postumano01.htm ("Accelerando, ma non troppo, verso il Postumano").
7di9
Hortha Hortha
Messaggi: 104
MessaggioInviato: Mer 08 Set, 2010 08:29    Oggetto: Re: La maturità del postumanismo   

Concordo sull'inutilità dell'umano (nella sua forma attuale) nell'universo, e mi chiedo: ma se l'umano è inutile, così come inutile è ogni altra forma di vita biologica, cosa è davvero utile, allora? In altre parole: dove trovare l'utilità in una landa di totale mancanza di senso? L'eliminazione del limite biologico, mi domando, è davvero la chiave per l'inversione di questa mancanza cosmica e onnicomprensiva di senso? P.S. Complimenti per l'articolo, Sandro. Smile 7
Domenico "7di9" Mastrapasqua
senji
Horus Horus
Messaggi: 2686
Località: toscana
MessaggioInviato: Mer 08 Set, 2010 11:35    Oggetto:   

Secondo me l'inutilità dell'uomo si estrinseca sopratutto con la sua estraneità e tossicità nei confronti dell'ambiente che lo circonda.
Se vogliamo dare un valore assoluto e generico alla Vita, alla magnificenza del creato e, nello specifico, di questo pianeta*... l'Uomo è l'unica forma di vita totalmente scollegata da tutte le altre, l'unica forma di vita la cui scomparsa non solo non causerebbe alcun danno alle altre ma anzi moltissime ne trarrebbero grandi benefici.
E' proprio questa sua estraneità in un meccanismo tanto perfetto che lo rende "inutile", come se in perfetto orologio svizzero si incastrasse un frammento estraneo.
In quest'ottica (ma non solo...) è certo auspicabile un'evoluzione verso una nuova forma di umana, una entità energetica post umana, un'evoluzione estrema... perdere una fisicità inutile... ma l'interrogativo è: di che tempi stiamo parlando? Decine di migliaia di anni? Centinaia di miglia di anni? Milioni di anni?
----------------------

[*E vogliamo! Non posso credere che l'immenso, bellissimo, unico, perfettissimo, patrimonio biologico di questo Pianeta sia "inutile" e privo di valore.]
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mer 08 Set, 2010 13:01    Oggetto:   

Sono per l'antropica forte.
L'utilità dell'uomo è assoluta. L'uomo è il testimone dell'esistenza dell'universo: se non ci fosse l'uomo l'universo non avrebbe ragione di esistere perché non lo apprezzerebbe nessuno.
S*
Maurizio Del Santo
Eloi Eloi
Messaggi: 440
MessaggioInviato: Mer 08 Set, 2010 14:43    Oggetto:   

Ragazzi, con cosa fate colazione al mattino? The corretto grappa? Very Happy
senji
Horus Horus
Messaggi: 2686
Località: toscana
MessaggioInviato: Gio 09 Set, 2010 09:39    Oggetto:   

S* ha scritto:
Sono per l'antropica forte.
L'utilità dell'uomo è assoluta. L'uomo è il testimone dell'esistenza dell'universo: se non ci fosse l'uomo l'universo non avrebbe ragione di esistere perché non lo apprezzerebbe nessuno.
S*


Shocked S, mi stupisci!!

Non credi che ci possono essere molti "altri" che possono apprezzare la bellezza, la grandiosità e la perfezione di questo Universo?!?

Citazione:
Ragazzi, con cosa fate colazione al mattino? The corretto grappa?


Gentile eufemismo per dire, con le parole del citato (sull'altro tread) "Il Vernacoliere", >> oh ragazzi.... e dovete pipa' di più!!!! <<
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Gio 09 Set, 2010 09:53    Oggetto:   

senji ha scritto:
Shocked S, mi stupisci!!

Non credi che ci possono essere molti "altri" che possono apprezzare la bellezza, la grandiosità e la perfezione di questo Universo?!?


Che io ci creda o meno non cambia la sostanza. Finché non è provato che esistano vale il principio antropico forte.

In secondo luogo, nella definizione di "uomo" del principio antropico si includono ovviamente altre eventuali specie intelligenti. Non cambia il discorso.

S*
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Ven 10 Set, 2010 15:43    Oggetto: Re: La maturità del postumanismo   

Ultimamente da sostenitore dell'inutilità umana sono arrivato alla stessa posizione di S*. Solo che, chissà che non sia un altro modo ancora per riprenderci il nostro centro nell'universo. Per il momento, però, il principio antropico è il modo più inoppugnabilmente scientifico per essere antropocentrici.
senji
Horus Horus
Messaggi: 2686
Località: toscana
MessaggioInviato: Ven 10 Set, 2010 18:56    Oggetto:   

Essere antropocentrici è "scontato", nel senso che essendo noi stessi la misura della nostra esistenza e di tutto ciò che ci circonda... è praticamente inevitabile e "normale"...

Se uno si sofferma un po' cinicamente ad analizzare la cosa... viene proprio il dubbio di essere delle inutili formichine che vagano senza senso nell'immensità del creato.
Creato, che di par suo, ci è bellamente e sostanzialmente indifferente.

Speriamo che non sia proprio così...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum