Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al ban


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Autore Messaggio
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20869
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 10:36    Oggetto:   

Le due cose non sono collegate.
Naismith
Vogon Vogon
Messaggi: 653
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 10:56    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

(Francesca Guidi) ha scritto:
Roghi di libri di Bradburyana memoria non sono lontani dalla realtà come ci piacerebbe credere. E il giorno in cui accadrà in maniera massiccia, non ci sarà poi molto altro da fare se non rispondere al fuoco col fuoco o farsi bruciare, temo.

La mia preoccupazione, visti i recenti precedenti, è che tra poco tempo basterà che certe istituzioni facciano la voce grossa ai vari Amazon di turno e i libri (in formato elettronico) verranno rimossi "a titolo precauzionale e preventivo" dalle nostre e-book librerie.
Certo, potrebbe non succedere mai, ma il problema è che la tutela è sottilissima e nelle mani di altri che già hanno ripetutamente dimostrato di non essere modelli etici. Crying or Very sad
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 10:57    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

jetscrander ha scritto:
Che ragioni ci possono essere per difendere una persona condannata nei tre gradi di giudizio e che non ha mai avuto un ripensamento?


C'è il link al dossier di Carmilla, quindi se vuoi una risposta puoi averla.
Non che tu debba cambiare idea - io per esempio non sono d'accordo - ma diciamo che chi la pensa in quel modo ha le sue ragioni.
S*
Frankesko
Gizmo
Messaggi: 34
Località: roma
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 10:59    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

La destra perde il pelo ma non il vizio. Sempre all'erta.
Francesco
-----------
FERRO SETTE su:
www.tobrukramarren.blogspot.it
Negróre
Agguantatore a strisce
Messaggi: 17
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 11:03    Oggetto:   

In tutta sincerità, sono molto perplesso.
Il fatto in sé è grave e condivido tutte le opinioni espresse qui, in merito alla censura che questi benpensanti del piffero vorrebbero attuare. Tuttavia non firmerei alcun appello di solidarietà a chi giustifica o motiva quattro omicidi, anche solo in parte, con tesi politiche che lasciano il tempo che trovano.

Quali ragioni ci possono essere per commettere quattro omicidi? Dai, su, non scherziamo. Nessuno dei presenti lo farebbe. E non c'è argomentazione che tenga, soprattutto di fronte a un Battisti che non ha fatto nemmeno mezzo passo indietro (se mai ne ha fatto uno, l'ha fatto in avanti, politicizzandosi a posteriori). E, sottolineo, io non sono nemmeno lontanamente di destra; solo che prima di schierarmi in qualche modo, pur se blando, dalla parte delle ragioni di un assassino, dev'essere successo qualcosa di realmente motivante (ossia, *soltanto* quando si parla di "legittima difesa").

La mia firma sono pronto a metterla in una petizione che protesta contro la "censura" del pensiero altrui (chiunque lui sia), ma non per solidarietà, bensì per una mera questione di "libertà di pensiero", che va difesa da qualsiasi attacco e chiunque attacchi. Se quel pensiero è quasi opposto al mio, infatti, non provo alcun moto di solidarietà (né intellettuale, né tanto meno morale).
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 11:08    Oggetto:   

Sorvolando sul Battisti-terrorista, va da sé che azioni di questo tipo dicono dell'intelligenza di certe onorevoli teste. Il problema è che: "gli uomini prendono per pazze tutte le persone che riescono a vedere". Io aggiungo, quelle che vedono sono pochine, quelle che fanno finta di non vedere tantissime e quelle che scambiano le lucciole con le lanterne non si possono nemmeno contare. Il pericolo è che il mondo ci viene insegnato e se da piccoli ci mettono davanti al naso una lanterna e ci dicono: «Questa si chiama lu... ccio... la...», noi ci crediamo.
Questo è il vero pericolo. Generare una forma mentis.
Ditemi qual è la vera lucciola e quale la vera lanterna, che poi decido io quale preferire.
Già, è vero, a parlar di lucciole in 'sto periodo si finisce per pensare sempre male...
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:11    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

Se quanti "s'indignano" o "rimangono inorriditi" o "non capiscono le ragioni", prendessero la briga di leggere con attenzione quanto riportato nel dossier (e in tutta la documentazione) messa a disposizione dalla redazione di Carmilla forse, e dico forse, un po' più di consapevolezza e meno faciloneria animerebbe il loro intervento.
Nel dossier di Carmilla, tanto per cominciare, nessuno definisce Battisti innocente. Quello che si discute, in quelle pagine e in quelle note, è come un sistema basato sulla delazione e sull'uso estremamente arbitrario del pentitismo abbia portato alla condanna di una persona, insinuando pesanti dubbi su come si siano svolti i processi dato che Battisti è stato condannato per due omicidi commessi lo stesso giorno a distanza di un'ora, solo che uno è accaduto a Milano e l'altro a Udine. Già solo questa sentenza andrebbe rivista senza contare tutte le altre incongruenze - pesanti - che vengono documentate (non tramite "sentito dire", ma tramite i documenti giudiziari).
Alla fine, tutti gli intellettuali che hanno firmato, hanno firmato per sancire il diritto a un giusto processo, indipendentemente dalle accuse. Hanno firmato per impedire che un sistema tarato e deviato contiunasse il suo corso e qualcuno, per un momento, si ponesse un seppur minimo dubbio.
Le posizioni personali su Battisti sono discutibili e discusse anche all'interno di coloro che hanno firmato. Quello che si vuole far passare non è - come purtroppo in modo sbrigativo e ignorante viene fatto tramite la stampa e la tv - un perdonismo di bassa lega o un voler "favorire i terroristi".
Voi che siete lettori, se siete lettori, leggete, informatevi, cercate si sapere tutto quanto da un lato e dall'altro. Lasciate a quelli senza cervello il comizio fine a sé stesso.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:30    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
In tutta sincerità, sono molto perplesso.
Il fatto in sé è grave e condivido tutte le opinioni espresse qui, in merito alla censura che questi benpensanti del piffero vorrebbero attuare. Tuttavia non firmerei alcun appello di solidarietà a chi giustifica o motiva quattro omicidi, anche solo in parte, con tesi politiche che lasciano il tempo che trovano.


Ti faccio un esempio molto semplice: da qualche tempo tutta la comunità internazionale si è mobilitata a favore di una donna iraniana colpevole di complicità nell'uccisione del marito.
Quali ragioni ci possono essere per uccidere il padre dei propri figli?

Allora, il punto è che ognuno, qualunque cosa abbia o non abbia fatto, ha sempre dei diritti: di essere giudicato in modo corretto, di ricevere una pena commisurata, e nel momento in cui una colpevolezza o una presunzione di colpevolezza diventa giustificazione per togliere ogni diritto e ogni diritto di discussione a chi ne difende i diritti, allora si sta passando dalla giustizia alla lapidazione, o al linciaggio.
Non so tu, io voglio vivere in una società del genere.
S*


Ultima modifica di S* il Mar 18 Gen, 2011 12:45, modificato 1 volta in totale
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:45    Oggetto:   

Sei fuori traccia, Michele.
Il punto focale dell'articolo non è Battisti, ma la messa al bando di testi che non hanno nulla a che fare con la riformulazione giornalistica e giudiziaria della vicenda "Battisti". E il bando sarebbe ugualmente grave se quei testi fossero schierati dalla parte del terrorista.

A margine, ti dico che trovo le sorgenti editoriali troppo schierate sinonimo d'incompletezza. Per la stessa ragione, rifuggo da Carmilla così come mi tengo lontano da il Giornale. Al limite, se ho tempo, e in mancanza di altre fonti, posso provare a trarre la verità da entrambi.
Abbeverarsi a una sola sorgente ci fa vivere meglio, ma spesso crea una dipendenza che porta a credere che non ci possa essere una bevanda più deliziosa.
È la morte del senso critico.
È quello che sta accadendo alla nostra Italia e siamo tutti colpevoli, perché portiamo avanti con fierezza la filosofia del "meno peggio" che livella tutto e inesorabilmente verso il basso e domina tutto con una sola, puerile parola: faziosità.
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:50    Oggetto:   

S* ha scritto:

Ti faccio un esempio molto semplice: da qualche tempo tutta la comunità internazionale si è mobilitata a favore di una donna iraniana colpevole di complicità nell'uccisione del marito.
Quali ragioni ci possono essere per uccidere il padre dei propri figli?
S*


Aggiungo per dettagliare come i poteri politici possano pilotare le indignazioni.
Per Sakineh si appendono le gigantografie sui palazzi della repubblica italiana.
Per Teresa Lewis, si guarda il servizio al TG a cose fatte.
La differenza?
Una è iraniana.
L'altra era americana.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20869
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:51    Oggetto:   

Io continuo a non vedere nessi tra Battisti e gli scrittori. Sarò duro di comprendonio.

Già ho detto che ritengo i firmatari di appelli pro Battisti un po' rincoglioniti, e lo ribadisco. Perchè o credi alla giustizia, o no, ma allora metti pure in discussione tutto. Non credo proprio che chi ha firmato si sia letto tutti gli atti giudiziari, di tutti i processi, di tutti i gradi. Io non avrei mai firmato senza averlo fatto, direi, se no mi sentirei strumentalizzato.

Tra l'altro, per i due omicidi commessi lo stesso giorno, questi sarebbero materialmente anche possibili (milano - santa maria di sala - non UDINE - saranno distanti due ore, due e mezza), ma se non sbaglio, per il primo fu condannato in quanto mandante e ideatore, per l'altro era materialmente in zona (mi sembra).

Ma francamente me ne infischio (direbbe qualcun altro), per me un condannato in forma definitiva e per quattro omicidi, è colpevole (IMO, chiaro).
dued
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 505
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 12:56    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

jetscrander ha scritto:


Che ragioni ci possono essere per difendere una persona condannata nei tre gradi di giudizio e che non ha mai avuto un ripensamento?



Le stesse identiche di chi difende Dell'Utri.

E preciso che io NON difendo Battisti.
Il_Console
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1028
Località: In esilio
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 13:19    Oggetto:   

Una cosa è sicura a questo punto: io non comprerò MAI un libro di Evangelisti, di Masali o di Catani, quindi per me che li brucino pure, per me sono testi che non esistono.
Bando o non bando, spero che molti altri facciano come me.

E comunque sospetto che questi tizi stiano semplicemente cercando di fare parlare si sé.
Starglider To Earth:
"The hypothesis you refer to as God, though not disprovable by logic alone, is unnecessary for the following reason..."

Knowing's the easy part. Saying it out loud's the hard part.
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 13:28    Oggetto: Re: Evangelisti, Masali, Catani tra gli autori da mettere al   

Se dovessimo abolire i libri di ogni autore che credeva in cose poco condivisibili o addirittura aberranti se ne andrebbe via mezza letteratura mondiale.
Cavolo, io stesso sono fan di Evangelisti anche se ritengo alcune delle cose in cui crede idiozie pure, e di certo non voglio che i suoi libri siano aboliti...
Negróre
Agguantatore a strisce
Messaggi: 17
MessaggioInviato: Mar 18 Gen, 2011 13:33    Oggetto:   

S* ha scritto:
Ti faccio un esempio molto semplice: da qualche tempo tutta la comunità internazionale si è mobilitata a favore di una donna iraniana colpevole di complicità nell'uccisione del marito.
Quali ragioni ci possono essere per uccidere il padre dei propri figli?

Silvio, sono intervenuto per dare il mio appoggio *contro* qualsiasi tipo di censura. Ciò non mi impedisce, però, di voler anche chiarire la mia posizione in merito, perché con internet è un lampo che finisca pure tu tra i "sostenitori intellettuali di Battisti". Credo tu capisca.

E, permettimi, c'è una bella differenza tra essere condannati alla lapidazione - fatto a cui non c'è rimedio, una volta avvenuto - e veder sparire i propri scritti dalle biblioteche di una zona d'Italia. Ma mettiamo che "pena di morte" e "censura" stiano sullo stesso piano: mi sta bene, nessuna delle due deve esistere in una moderna democrazia.
Allora, ti rispondo, per non nascondermi dietro un dito: quali ragioni ci possono essere per uccidere il padre dei propri figli? In Paesi come quelli, in tutta sincerità, quel reato orribile (che però non ne giustifica un altro) potrebbe anche essere "legittima difesa". Lo sappiamo? Sappiamo cosa avveniva in casa di Sakineth? Non credo. Prima di lapidarla, forse bisognerebbe saperlo. Di conseguenza ti rispondo con un'altra (multi)domanda: cos'è che non sappiamo del caso Battisti? Cosa fa pensare che 4 omicidi siano giustificati?
Resto sulla mia posizione. Non vedo contraddizione in termini tra quanto scrivo e il contrastare la censura. Si può condannare la censura e scuotere il capo di fronte a certe "affiliazioni intellettuali" davvero poco comprensibili (non stupide, non lo penserò mai, ma secondo me un po' ingenue: la Giustizia è uguale per tutti, no?).
Aggiungo: o si ha il coraggio di dirla tutta, fino in fondo, o il rischio è che la difesa di un sacrosanto diritto di *tutti* (la libertà d'espressione) venga strumentalizzato da chi invece mira a cancellarlo quando fa comodo. (Ed è per questo che intervenire contro la censura, ma prendere le distanze da certe posizioni su Battisti è, ai miei occhi, fondamentale.)
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum