SIAE e trailer, cresce la preoccupazione


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Autore Messaggio
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 19721
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 28 Ott, 2011 16:37    Oggetto:   

Dai che allora vi dico questa, alla festa all'aperto di mio figlio di 6 anni, non abbiamo potuto sentire musica perchè il bar vicino era preoccupato per la possibile visita della SIAE (siccome già gli era capitato). E non ci ha permesso l'allacciamento.

Ora, di mestieri di merda ce ne saranno chissà quanti, da pulire il culo ai cavalli, a annusare ascelle pezzate, ma dare multe a un compleanno di bambini piccoli per evasi diritti SIAE, li batte tutti.

Ecco che aveva ragione quel filosofo, che diceva che talvolta vorrebbe essere un cannibale, non tanto per divorare alcuni simili, ma per poterli poi vomitare.

Al compleanno il mio disprezzo era tale. Non dovrei meravigliarmi dunque per quest'ultima troiata con bollino SIAE.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Ven 28 Ott, 2011 18:02    Oggetto:   

Jabbafar ha scritto:

non è esattamente così.

per trasmettere la radio nel negozio io devo pagare la

SIAE


e
la

SCF

www.scfitalia.it


No Jabba, la SCF non è una concorrente della SIAE, è un'altra società che gestisce altri diritti. Se sottostai a queste cose, preparati a ricevere visite dei rappresentanti degli autori dei testi, dei musicisti, dei microfonisti e chiunque altro. Mi raccontavano anche di un'associazione di operatori del settore dell'operetta che chiede decine di migliaia di euro a chi tiene un televisore acceso in un luogo pubblico perché c'è la remota possibilità che possano trasmette brani d'opera.
S*
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 233
MessaggioInviato: Ven 28 Ott, 2011 21:39    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

Ma perché se il trailer è sotto forma di banner pubblicitario non deve pagare i diritti? No, vorrei capire perché così ci tuffiamo tutti a pescare quelli
Recenso.com
(Antonio xxx)
Ospite

MessaggioInviato: Ven 28 Ott, 2011 21:40    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

SIAE è da abolire.
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Ven 28 Ott, 2011 22:10    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

Non è che con questo si abolisca la SIAE, ma sicuramente è rilevante ai fini del rilievo mediatico, Quindi FIRMATE! Smile
http://www.firmiamo.it/aboliamo-la-siae
AKKA
Eloi Eloi
Messaggi: 426
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 10:05    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

HappyCactus ha scritto:

"Per ora la SIAE non sta monitorando gli account personali dei social network, ma dice Ercolani che anche quelli, come qualsiasi altro sito, sono soggetti al pagamento dei diritti d’autore e prima o poi verranno regolarizzati. Molti account di personaggi pubblici e pagine aziendali avrebbero già sottoscritto la licenza SIAE."


Noi siamo la SIAE. La vostra vita digitale come la conoscevate è finita. I vostri account verranno regolarizzati, i vostri video monetizzati e i vostri contanti assimilati. La resistenza è inutile.
Dreamax65
Gizmo
Messaggi: 28
Località: Modena
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 12:59    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

L'ennesimo autogol di mostro burocratico di stampo medievale. Poveretti....non hanno capito proprio nulla.
FRINIA
Gizmo
Messaggi: 34
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 14:54    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

Da Il Centro di oggi, 29/10/2011. "Una regola da sempre contenuta nella legge italiana e nei trattati internazionali, per cui se una musica viene utilizzata l'autore di quella musica ha diritto ad un compenso." Non ci sono scappatoie.
-parola di SIAE.

Unicuique suum (Ulpiano, Digesto, 1,10,1) ovvero a ciascuno va dato quanto gli è dovuto. Siamo d'accordo.
Tuttavia, in tutte le cose c'è una misura, vi sono confini e porsi al di qua o al di là di essi può essere ingiusto; è essenziale seguire un principio di moderazione e di equilibrio che rispetti gli interessi di tutte le parti in causa.
Nel caso di specie, però, la SIAE è "Cicero pro domo sua" (Cicerone) nel senso che si batte egoisticamente solo per difendere il proprio interesse e non certo quello degli Autori o dei fruitori che da tutto ciò risultano, evidentemente, danneggiati.

Vale!
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 21:48    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

(Short Stories) ha scritto:
NEWS!!! YouTube spiega la regolarità dei propri video a seguito delle accuse che la SIAE sta lanciando contro chi ospita trailer sui propri siti Web. Vedi:
http://www.webnews.it/2011/10/28/trailer-affair-youtube-garante-embed/

Domandina: Se una mia opera è protetta su Youtube dalla SIAE (nel senso che non mi vengono ha chiedere i soldi), nel caso venga usata da un network per qualche trasmissione, potrei chiedere i diritti d'autore?
Il fatto che non sono iscritto mi impedirebbe di fare tale richiesta, sospetto.
Ma potrebbe farlo Youtube, soprattutto se fosse materiale originale?
Ma probabilmente da qualche parte del regolamento del sito c'è una norma che permette l'uso del materiale caricato che non sia sotto copyright.
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 21:55    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

KVT Palomino ha scritto:
Domandina: Se una mia opera è protetta su Youtube dalla SIAE (nel senso che non mi vengono ha chiedere i soldi), nel caso venga usata da un network per qualche trasmissione, potrei chiedere i diritti d'autore?
Il fatto che non sono iscritto mi impedirebbe di fare tale richiesta, sospetto.
Ma potrebbe farlo Youtube, soprattutto se fosse materiale originale?
Ma probabilmente da qualche parte del regolamento del sito c'è una norma che permette l'uso del materiale caricato che non sia sotto copyright.
Palomino.


Se una cosa non è sotto copyright, cioè è creative commons o public domain, chiunque può usarla e tu non puoi chiedere niente.
Se l'hai fatta tu e non hai dichiarato che l'uso è libero nessuno può usarla senza autorizzazione. Se lo fa gliele puoi chiedere conto, che tu sia o meno iscritto alla SIAE.
YouTube non ha nessun titolo né interesse ad agire in vece tua, devi cavartela da solo.
S*
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19573
Località: Nordica
MessaggioInviato: Sab 29 Ott, 2011 22:03    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

(FRINIA) ha scritto:

...
Unicuique suum (Ulpiano, Digesto, 1,10,1) ovvero a ciascuno va dato quanto gli è dovuto. Siamo d'accordo.
...


Quanto la SIAE ritiene che gli sia dovuto, perché un autore dovrebbe poter decidere se avere oppure dare a scopo promozionale
Un discorso è evitare l'abuso: altrimenti ognuno si fa le pubblilicità con le musiche di altri, un discorso è se io produco apposta qualcosa per promuovermi (o sono pagato per farlo) e ho l'interesse a distribuirlo il più possibile.
Credo che qualsiasi economista (o la semplice realtà) dimostri che le esclusive sono buone solo sul breve periodo, poi risultano negative in fatto di vendite

KVT Palomino ha scritto:

Domandina: Se una mia opera è protetta su Youtube dalla SIAE (nel senso che non mi vengono ha chiedere i soldi), nel caso venga usata da un network per qualche trasmissione, potrei chiedere i diritti d'autore?
Il fatto che non sono iscritto mi impedirebbe di fare tale richiesta, sospetto.
...


La SIAE ha 800 milioni di euro di insolvenza verso gli autori e il 65% degli autori iscritti paga più di quanto riceve in diritti (se arrivassero i soldi)
In realtà è davvero una struttura solo per alimenatre sé stessa... come leva obbligatoria serviva nei decenni scorsi unicamente a giustificare lo stupendio di uno stuolo di ufficiali
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
Maab
Gizmo
Messaggi: 32
MessaggioInviato: Dom 30 Ott, 2011 11:58    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

Mi sembra oltre tutto che sfugga un punto fondamentale: quando la SIAE chiede i 1800 euro per tenere i trailer su un sito quei soldi se li intasca la SIAE, non gli autori delle musiche del trailer. Altrimenti sarebbe necessario che ciascun sito compilasse l'equivalente dei music cue-sheet, ovvero segnalasse esattamente quali trailer ha pubblicato, per quanto tempo, quali sono gli autori le cui musiche erano presenti su quel trailer, in modo che la SIAE possa verificare se sono suoi iscritti a dargli i soldi. Naturalmente la SIAE non ha chiesto nulla di tutto ciò, si accontenta dei 1800 euro che, non sapendo come distribuire, si tiene per sè. E questo è vero in moltissimi altri casi: se io pago la SIAE per tenere una radio accesa nel mio negozio dovrei anche dirgli quale canale ho ascoltato in che orari, quali brani musicali sono stati trasmessi, etc... Invece basta pagare ed è tutto OK.
Ma allora dov'è la tutela degli autori e degli ediori? Qui mi sembra che di tutelata ci sia solo la SIAE.

Saluti,
Maab
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Dom 30 Ott, 2011 12:07    Oggetto: Re: SIAE e trailer, cresce la preoccupazione   

(Maab) ha scritto:
Mi sembra oltre tutto che sfugga un punto fondamentale: quando la SIAE chiede i 1800 euro per tenere i trailer su un sito quei soldi se li intasca la SIAE, non gli autori delle musiche del trailer. Altrimenti sarebbe necessario che ciascun sito compilasse l'equivalente dei music cue-sheet


Non è proprio così; la SIAE ripartisce gli utili in base a suoi sistemi di calcolo. In linea teorica: tu artista vali l'1% del mercato, loro ti danno l'1% degli introiti raccolti in modo indiscriminato.
Questo metodo è ovviamente molto impopolare, soprattutto tra gli artisti che valgolo percentuali ridotti (la stragrande maggioranza) ai quali arriva poco se non addirittura meno di quello che pagano per essere iscritti.
S*
Maab
Gizmo
Messaggi: 32
MessaggioInviato: Lun 31 Ott, 2011 16:50    Oggetto:   

Citazione:
Non è proprio così; la SIAE ripartisce gli utili in base a suoi sistemi di calcolo. In linea teorica: tu artista vali l'1% del mercato, loro ti danno l'1% degli introiti raccolti in modo indiscriminato.


Urka, non lo sapevo.
Questo si che è un sistema equo. Più soldi hai e più te ne diamo.
Bah...


Saluti,
Maab
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Lun 31 Ott, 2011 20:00    Oggetto: Q   

Otrebla ha scritto:

La SIAE ha 800 milioni di euro di insolvenza verso gli autori e il 65% degli autori iscritti paga più di quanto riceve in diritti (se arrivassero i soldi)
In realtà è davvero una struttura solo per alimenatre sé stessa... come leva obbligatoria serviva nei decenni scorsi unicamente a giustificare lo stupendio di uno stuolo di ufficiali


Ma come fa la SIAE ad essere insolvente?
Quali costi dovra' mai sostenere?


Ciao,
Davide
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum