Migliori racconti brevi (horror, fantascienza, etc.)


Autore Messaggio
Strauss89
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Gio 20 Ott, 2011 16:57    Oggetto: Migliori racconti brevi (horror, fantascienza, etc.)   

Salve a tutti,
Scrivo questo post per conoscere i vostri racconti brevi
preferiti... per citarne qualcuno:

L'uomo che amava i fiori - S. King
La modella - R. Bloch
Generentola - R. Dee
Ancora - R. Campbell
La carta da parati gialla - C. Perkins Gilman
Mangiami - R. McCammon

Smile
Strauss89
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Dom 12 Feb, 2012 18:11    Oggetto:   

Nessuno? Surprised
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Dom 12 Feb, 2012 20:24    Oggetto:   

E' domenica.
Palomino
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
Andras Eris
Incal Incal
Messaggi: 1296
MessaggioInviato: Lun 13 Feb, 2012 01:01    Oggetto:   

L'ultima domanda -Asimov

Purtroppo, per quanto riguarda i racconti brevi, non ho letto granchè Embarassed
Niente si crema
Niente è impossibile
Tutto si distrugge per caso
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19573
Località: Nordica
MessaggioInviato: Lun 13 Feb, 2012 13:44    Oggetto:   

Strauss89 ha scritto:
Nessuno? Surprised


certo che se nel forum di fantascienza metti tutto quest'horror Laughing

c'è da dire che i racconti forse restano meno limpidi nella memoria (al contrario dei romanzi) soprattutto quando devi citare titolo e autore e sei sulla via della tarda età...

a braccio citerei:
Fiori per Algernoon - Keyes
Una rosa per l'ecclesiaste - Zelazny
Quando gli amministratori di sistema... - Doctorow
La casa sull'abisso - Hogdson
L'abisso di Chicago - Bradbury
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
Antha
Antha
Messaggi: 5724
MessaggioInviato: Lun 13 Feb, 2012 18:32    Oggetto:   

Otrebla ha ragione. E' un filino più difficile ricordarsi dei racconti.
Comunque una serie che mi è in gran parte molto piaciuta, è in una raccolta di Urani titolata "Incidente di frontiera".
Tutti scritti di Michael Shaara (deceduto mi pare nel 1988 ed autore de "L'araldo dello sterminio", che credo sia il suo romanzo più famoso.)

Per quanto attiene i racconti dell'antologia citata, al primo posto
"Morte di un cacciatore", tra gli altri
"MWainer", "Mondo senza stelle", "Militare" e, naturalmente
"Ritorno dal deserto" (...si parla di un'antica razza...gli Antha...)

P.S.
In ogni caso, in senso assoluto il top dei racconti brevi è quello che di seguito riporto


LA SENTINELLA

di Fredrick Brown


Era bagnato fradicio e coperto di fango e aveva fame freddo ed era lontano 50mila anni-luce da casa. Un sole straniero dava una gelida luce azzurra e la gravità doppia di quella cui era abituato, faceva d'ogni movimento un'agonia di fatica. Ma dopo decine di migliaia d'anni, quest'angolo di guerra non era cambiato. Era comodo per quelli dell'aviazione, con le loro astronavi tirate a lucido e le loro superarmi; ma quando si arriva al dunque, tocca ancora al soldato di terra, alla fanteria, prendere la posizione e tenerla, col sangue, palmo a palmo. Come questo fottuto pianeta di una stella mai sentita nominare finché non ce lo avevano mandato. E adesso era suolo sacro perché c'era arrivato anche il nemico. Il nemico, l'unica altra razza intelligente della galassia... crudeli schifosi, ripugnanti mostri. Il primo contatto era avvenuto vicino al centro della galassia, dopo la lenta e difficile colonizzazione di qualche migliaio di pianeti; ed era stata subito guerra; quelli avevano cominciato a sparare senza nemmeno tentare un accordo, una soluzione pacifica. E adesso, pianeta per pianeta, bisognava combattere, coi denti e con le unghie.

Era bagnato fradicio e coperto di fango e aveva fame, freddo e il giorno era livido e spazzato da un vento violento che gli faceva male agli occhi. Ma i nemici tentavano di infiltrarsi e ogni avamposto era vitale. Stava all'erta, il fucile pronto.

Lontano 50mila anni-luce dalla patria, a combattere su un mondo straniero e a chiedersi se ce l'avrebbe mai fatta a riportare a casa la pelle.

E allora vide uno di loro strisciare verso di lui. Prese la mira e fece fuoco. Il nemico emise quel verso strano, agghiacciante, che tutti loro facevano, poi non si mosse più.

Il verso, la vista del cadavere lo fecero rabbrividire. Molti, col passare del tempo, s'erano abituati, non ci facevano più caso; ma lui no. Erano creature troppo schifose, con solo due braccia e due gambe, quella pelle d'un bianco nauseante e senza squame...
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 17550
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 14 Feb, 2012 14:26    Oggetto:   

Beh, racconti brevi... Ellison, in primis.

Al di là di capisaldi come Dangerous visions, mi pare che pure in Italia escano con una certa cadenza libri che riportano "il meglio della fantascienza dell'anno x piuttosto che y", ogni tanto.

Comunque, Harlan Ellison.
Asimov
Dalek Dalek
Messaggi: 456
MessaggioInviato: Dom 19 Feb, 2012 18:49    Oggetto:   

I miei preferiti (Fantascienza):

NOTTURNO oppure CADE LA NOTTE di Isaac Asimov

TENSIONE SUPERFICIALE di James Blish

IL PROBLEMA DELLA SERVITU’ di Philip Klass

SENTINELLA di Fredric Brown

PROGETTO BROOKLYN di Philip Klass

LA NUOVA REALTA’ di Charles L. Harness

LA SFERA CHE RIMPICCIOLIVA di Willard Hawkins

FIORI PER ALGERNON di Daniel Keyes

L'ESAME di Richard Matheson

LA SETTIMA VITTIMA di Robert Sheckley

DISERZIONE di Clifford Simak

I TAPPETI DI WANG di Greg Egan

CITY di Clifford Simak


altri li puoi vedere qui:
http://fantabiblioteca.altervista.org/racconti_voto.html
La Biblioteca Galattica
www.bibliotecagalattica.com
Eymerich73
Morlock
Messaggi: 61
Località: Le profondità del Cherudek
MessaggioInviato: Gio 23 Feb, 2012 16:07    Oggetto:   

Fra quelli di Fantascienza:

NOTTURNO di Isaac Asimov
SENTINELLA di Fredric Brown
FIORI PER ALGERNON di Daniel Keyes
L'ESAME di Richard Matheson
IL MERCANTE E IL PORTALE DELL?ALCHIMISTA di Ted Chiang

Fra quelli Horror:
SONO TORNATE di Samuel Marolla
TE' NERO di Samuel Marolla
IL RAGNO di Eraldo Baldini
LA COSA SULLA SOGLIA di Lovecraft
IL COLORE DALLO SPAZIO di Lovecraft
I SALICI di Algernon Blackwood
"La recessione mondiale sarà intensa, ma le aziende che sanno cogliere le opportunità, come l'industria delle piastrelle di ceramica italiana, usciranno rapidamente dalla congiuntura sfavorevole".
Edward Luttwak
Strauss89
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2012 00:27    Oggetto:   

Ohhh! Ci avevo quasi perso le speranze... Very Happy
Grazie per le vostre risposte, prendo nota di qualche titolo! Smile
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum