cosa state leggendo ? perchè? cosa avete comprato ? perchè?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 457, 458, 459 ... 666, 667, 668  Successivo
Autore Messaggio
Koluber
Morlock
Messaggi: 86
MessaggioInviato: Gio 16 Ago, 2012 19:42    Oggetto:   

Io ho acquistato per curiosità cryoburn e grazie al quale sono venuto a conoscenza della saga di Miles. Non mi sono mai avvicinato alla Bujold, perché in realtà interessato ad altro, ma ho deciso di dare una chance al Vorkosigan.
Ho letto l'apprendista ammiraglio per farmi un'idea del tutto.
L'ho letto tutto d'un fiato però in realtà non mi ha entusiasmato. "Belli" e interessanti i personaggi, anche se forse un po' troppo estremizzato Miles; ma in fondo non è un problema. Al contrario ho trovato un po' banalotta la storia in sé, dato il fatto che è stata scritta già negli '80.
Però in definitiva un buon "intrattenimento" non impegnativo.

Ho terminato anche Zero History di Gibson. Come scrive lui scrivono davvero in pochi (parlo del trio post-moderno Delillo-Wallace-Pynchon e pochi altri), ma non mi ha convinto del tutto. Molto inferiore a "Pattern Recognition" che è il mio Gibson preferito assieme a "All tomorrow's parties".
Tutto sommato però un buon thriller ma troppo soggetto alle leggi convenzionali del romanzo che vuol farsi piacere.

Ora sto leggendo Vineland di Pynchon; ed è una bomba.
"Dietro Ogni Uomo Oggi Vivente Stanno Trenta Spettri..."

"Bisogna Avere Il Caos Dentro Di Sé Per Partorire Una Stella Danzante..."
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Gio 16 Ago, 2012 22:31    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
Grazie per le dritte Jirel! penso salterò quindi Barrayar, e passerò direttamente all'apprendista.
Sempre che non decida di cambiare completamente genere... ultimamente sono inquieto.


In tal caso, prova a dare un occhiata alla serie di Tinker di Wen Spencer (fantasy, ma del genere "universo narrativo coerente") oppure se vuoi qualcosa da sboroni fuori di testa a "Live Free or Die" di John Ringo.
Asimov
Dalek Dalek
Messaggi: 456
MessaggioInviato: Ven 17 Ago, 2012 15:21    Oggetto:   

Ho letto un altro capolavoro di Pohl:

www.bibliotecagalattica.com/romanzi/porta_dell_infinito.html
La Biblioteca Galattica
www.bibliotecagalattica.com


Ultima modifica di Asimov il Mar 22 Gen, 2013 16:38, modificato 1 volta in totale
Angus Young
Trifide Trifide
Messaggi: 215
MessaggioInviato: Sab 18 Ago, 2012 16:50    Oggetto:   

Ieri ho finito "La perla alla fine del mondo" di Luca Masali...'mazza che bello ! Mi ha conquistato e mi ha tenuto con il fiato sospeso in maniera pazzesca...Davvero bello! Tra le altre cose tratta un argomento molto attuale, come le guerre per motivi religiosi...Dovrebbe essere un sequel de "I biplani di D'annunzio", ma alla fine non centra nulla...Gli unici collegamenti con quel romanzo sono la presenza del pilota triestino Matteo Campini, e la tecnologia dei viaggi nel tempo, che però è presente in maniera meno massiccia...Anzi, in tutta onestà l'atmosfera mi ricordad molto quella dei romanzi di valerio Evangelisti: infatti ci sono degli eventi che si sviluppano in diverse epoche e luoghi parallelamente (forse non è un caso che l'autore ringrazi lo scrittore bolognese nella prefazione...)....Smile
Angus Young
Trifide Trifide
Messaggi: 215
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2012 08:43    Oggetto:   

Ho iniziato Transmaniacon di John Shirley...Un libro con le Harley e ispirato ad una canzone hard Rock dovevo per forza leggerlo Wink !
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 6581
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2012 09:55    Oggetto:   

L.MCH ha scritto:
HappyCactus ha scritto:
Grazie per le dritte Jirel! penso salterò quindi Barrayar, e passerò direttamente all'apprendista.
Sempre che non decida di cambiare completamente genere... ultimamente sono inquieto.


In tal caso, prova a dare un occhiata alla serie di Tinker di Wen Spencer (fantasy, ma del genere "universo narrativo coerente") oppure se vuoi qualcosa da sboroni fuori di testa a "Live Free or Die" di John Ringo.


fammi capire, uno che ha amato "Palinsesto" di Stross si può annoverare tra gli "sboroni fuori di testa"? Smile
Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi anche essere il campione del mondo, ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2012 16:03    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:

fammi capire, uno che ha amato "Palinsesto" di Stross si può annoverare tra gli "sboroni fuori di testa"? Smile


Mi riferivo più al genere del libro che al lettore.
In "Live Free Or Die" si parla di un invasione aliena, con il protagonista che spacciando drog... Aehm! trovando un bene di consumo gradito ad altri alieni trova un modo per fare un cuBo tanto agli oppressori.
Poi naturalmente gli invasori rispondono a modo loro e ...
Beh! Hai presente quella diceria che le bionde sono mediamente di più facili costumi ? Gli invasori decidono di decimare la popolazione terrestre e di selezionare i soggetti più idonei ad essere loro schiavi, visto che hanno una percezione un pochino distorta della nostra cultura e si affidano troppo ai mass media ed ai programmi di intrattenimento ... Rolling Eyes
Poi c'è la faccenda della "morte nera fatta in casa", ecc. ecc.
Non parliamo poi dell'ameriwank tipico dei libri di Ringo, ecc. ecc.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2012 16:38    Oggetto:   

Angus Young ha scritto:
Ieri ho finito "La perla alla fine del mondo" di Luca Masali...'mazza che bello !
...
Gli unici collegamenti con quel romanzo sono la presenza del pilota triestino Matteo Campini, e la tecnologia dei viaggi nel tempo, che però è presente in maniera meno massiccia...Anzi, in tutta onestà l'atmosfera mi ricordad molto quella dei romanzi di valerio Evangelisti: infatti ci sono degli eventi che si sviluppano in diverse epoche e luoghi parallelamente (forse non è un caso che l'autore ringrazi lo scrittore bolognese nella prefazione...)....Smile


I cyberdervisci sono geniali. Smile
C'era poi tutta la questione tra Citroen e Renault (se non ricordo male) che sotituiva la figura di D'Annunzio del precedente romanzo.
In effetti si puo' parlare di romanzo che prosegue idealmente su binari simili (un autore europeo che "fa l'americano" ovvero usa personaggi storici a titolo diverso legati alla storia della tecnologia europea e li usa per creare una particolare e ben marcata atmosfera) ma seguito proprio no.
Ciampini e' la nota stonata del romanzo.
Gran bel romanzo.
Silb
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
Località: Roma
MessaggioInviato: Mar 21 Ago, 2012 08:08    Oggetto:   

Io sto leggendo "I Premi Hugo 1951-58" collana curata da Isaac Asimov in una traduzione che fa sorridere perché alcune parole si capisce subito che il traduttore non aveva la minima idea di come renderle in italiano (ha tradotto Convention con Convenzione(!)), però i racconti sono decisamente belli e fa un pò impressione quando ti ritrovi a pensare "cavoli ma questo è decisamente banale!" e poi realizzi che quando è stato scritto all'epoca non lo era affatto perché nessuno ancora aveva scritto di cose del genere.
A parte questo quello che imprensiona è l'entusiasmo delle introduzioni agli scrittori e ai loro racconti scritte da Asimov in un'epoca in cui la fantascienza era ancora giovane e loro erano tutti dei pionieri. Smile
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Mar 21 Ago, 2012 09:50    Oggetto:   

Silb ha scritto:
Io sto leggendo "I Premi Hugo 1951-58" collana curata da Isaac Asimov in una traduzione che fa sorridere perché alcune parole si capisce subito che il traduttore non aveva la minima idea di come renderle in italiano (ha tradotto Convention con Convenzione(!)), però i racconti sono decisamente belli e fa un pò impressione quando ti ritrovi a pensare "cavoli ma questo è decisamente banale!" e poi realizzi che quando è stato scritto all'epoca non lo era affatto perché nessuno ancora aveva scritto di cose del genere.
A parte questo quello che imprensiona è l'entusiasmo delle introduzioni agli scrittori e ai loro racconti scritte da Asimov in un'epoca in cui la fantascienza era ancora giovane e loro erano tutti dei pionieri. Smile


io sto leggendo "dangerous visions", la famosa antologia curata da ellison, e anche li' c'e' la percezione contemporanea di qualcosa scritto tempo fa, per acune trovate tecnologiche superate o soprattutto perche' gli autori sono per lo piu' morti O.o, ma insieme che se hanno un grosso impatto al giorno d'oggi chissa' quello che hanno avuto all'epoca
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
Asimov
Dalek Dalek
Messaggi: 456
MessaggioInviato: Mer 22 Ago, 2012 18:04    Oggetto:   

Letto il vol 17 delle Grandi Storie della Fantascienza, forse il migliore della serie

www.bibliotecagalattica.com/antologie/grandi_storie_della_fs_17.html
La Biblioteca Galattica
www.bibliotecagalattica.com


Ultima modifica di Asimov il Mar 22 Gen, 2013 16:38, modificato 1 volta in totale
Angus Young
Trifide Trifide
Messaggi: 215
MessaggioInviato: Mer 22 Ago, 2012 21:33    Oggetto:   

Davide Siccardi ha scritto:
I cyberdervisci sono geniali. Smile
C'era poi tutta la questione tra Citroen e Renault (se non ricordo male) che sotituiva la figura di D'Annunzio del precedente romanzo.
In effetti si puo' parlare di romanzo che prosegue idealmente su binari simili (un autore europeo che "fa l'americano" ovvero usa personaggi storici a titolo diverso legati alla storia della tecnologia europea e li usa per creare una particolare e ben marcata atmosfera) ma seguito proprio no.
Ciampini e' la nota stonata del romanzo.
Gran bel romanzo.


Anche a me son piaciuti i personaggi dei cyberdervisci Smile ! Si, la presenza di Campini è una vera e propria forzatura per dare un senso di sequel...Però per il resto è davvero un bel libro...Poi la vicenda di Citroen è pane per i miei denti, vista la passione che ho per le auto storiche... Cool
Asimov
Dalek Dalek
Messaggi: 456
MessaggioInviato: Dom 26 Ago, 2012 12:36    Oggetto:   

Le Comuni del 2000 di Mack Reynolds... visto l'autore mi aspettavo di piu'

www.bibliotecagalattica.com/romanzi/comuni_del_2000.html
La Biblioteca Galattica
www.bibliotecagalattica.com


Ultima modifica di Asimov il Mar 22 Gen, 2013 16:38, modificato 1 volta in totale
Abyrdeen²
Horus Horus
Messaggi: 5297
Località: Island of Wonder-Lu Litarroni
MessaggioInviato: Lun 27 Ago, 2012 15:18    Oggetto:   

"la criocamera dei Vorkosigan" carino, non eccezionale, ma carino.
Potrei recuperare gl altri volumi in biblioteca.


Ultima modifica di Abyrdeen² il Mer 29 Ago, 2012 11:10, modificato 1 volta in totale
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Lun 27 Ago, 2012 21:15    Oggetto:   

Letti in una torrida vacanza d'agosto (prima parte)
(fa molta scena, perché in verità è stato un periodo molto ventilato)

Lois McMaster Bujold - La criocamera dei Vorkosigan

Divertente. Un buon romanzo di space opera che aggiunge un tassello alla saga di Miles Vorkosigan. Lo schema è consolidato: arriva Miles, scopre una magagna, cercano di farlo fuori, lui fa giustizia.
Il finale in questo caso è differente e apre nuove prospettive o un addio alle avventure del protagonista dei libri.
Perfetto per sabbia e mare.

Poul Anderson - Crociata Spaziale

Altro romanzo divertente sa sabbia e mare.
Da un certo punto di vista sembra uno scheck dei Monty Pyton.
Un'astronave aliena arriva sulla Terra nel periodo delle crociate. Un signorotto locale e i suoi soldati la catturano pensando di usarla per andare in guerra in Francia.
Sfortunatamente l'alieno sopravvissuto allo scontro mette il pilota automatico e porta i nostri eroi verso il suo pianeta.
Il risultato sarà disastroso .... per il suo popolo.
Certo, si rimane un tantino basiti all'idea di inglesi del XIV° secolo che riescono ad imparare l'uso di tecnologia avanzata. ma in fin dei conti è un romanzo di FS e alle volte certe cose sono possibili.
Anche se la logica di base non è sbagliata e una civiltà molto tecnologica e che basa la sua forza bellica soprattutto su strumenti di terrore potrebbe avere dei problemi contro la semplice forza fisica.

Palomino
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 457, 458, 459 ... 666, 667, 668  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum