HELLO Leggi la discussione - Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie | Fantascienza.com

Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
«Redazione»
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 16:32    Oggetto: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie

Prova deludente per Matt Reeves, che non sfrutta uno scenario ricco di possibilità appiattendosi su personaggi monodimensionali e una trama scontata

Leggi la recensione.
Marco Calvo
«Ameboide amorfo»
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 16:32    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Non ho ricavato una impressione così negativa del film. E' vero, si poteva fare di più (ma quando non è così?), l'ho trovato comunque onesto e godibile.

Nella tua recensione, fai delle osservazioni che meritano risposta:

"Già esaurito chissà come tutto il carburante"

La risposta mi pare facile. Decimato il 95% del genere umano, pozzi petroliferi e reti distributive sono probabilmente al collasso. E anche nel più roseo degli scenari, è facile immaginare che - pur razionandole severamente - le scorte possano esaurirsi nell'arco di pochi anni.

"Al che il nerd che è in noi non può fare a meno di chiedersi “ma da dove vengono tutti questi scimpanzé?”"

Di nuovo, la sigla iniziale del film ci mostra che il virus ha colpito l'intero pianeta. Le scimmie "mutate" perciò non sono più solo quelle fuggite dal laboratorio, ma tutte le scimmie del pianeta Terra. Premessa inevitabile, fra l'altro, per spiegare tutti i sequel che verranno...

"ma senza staffe e con quelle zampette corte dovrebbero cadere appena il cavallo fa un passo"

Non saprei, e non credo che potremo mai fare degli esperimenti sul campo Smile. Le "zampette" delle scimmie però sono notoriamente fortissime (uno scimpanzè può letteralmente strappare il braccio a un essere umano). E sono anche eccezionalmente prensili. Credo che possano agevolmente restare in groppa a un cavallo, anche senza sella. A occhio direi anche meglio degli esseri umani.
L.MCH
«Horus» Horus
Messaggi: 5927
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 17:11    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

(Marco Calvo) ha scritto:

Di nuovo, la sigla iniziale del film ci mostra che il virus ha colpito l'intero pianeta. Le scimmie "mutate" perciò non sono più solo quelle fuggite dal laboratorio, ma tutte le scimmie del pianeta Terra. Premessa inevitabile, fra l'altro, per spiegare tutti i sequel che verranno...


Seee! Quindi scimpanze, gorilla, ecc. ecc. sarebbero una specie largamente diffusa in nordamerica e con un tasso di riproduzione paragonabile a quello dei topi ? Perché è quello che implica il film.

Inoltre, specialmente perche intelligenti come mai finiscono con l'avere un simile tipo di autogoverno ?
Poi ci sarebbe il lungo discorso sul fatto che l'intelligenza da sola non basta, a aprte il gruppo fuggito con Cesare, tutte le altre da dove arrivano ?
Ed anche se gli sono spuntate capacità intellettive superiori sarebbero più o meno allo stesso livello dei cavernicoli (mentalmente quasi uguali a noi, ma senza il know-how che abbiamo e senza tutta la struttura di supporto necessaria).

In pratica che le scimmie del film sono una metafora per "quelli che non consideriamo parte della nostra società".
Antha
«Antha» Antha
Messaggi: 6816
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 17:19    Oggetto:   

Vero che il film sembri piu' puntare sulla trama e sulle emozioni che sugli aspetti visivi.
Purtroppo tutti (ma proprio tutti) i personaggi mi sono apparsi troppo stereotipati.
I presupposti rischiavano di farne un film scontato e magari eccessivamente fracassone; al contrario a tratti mi e' parso noioso e banale.
Non siamo ancora arrivati alla conquista della terra da parte dei primati; per quello bisognera' forse aspettare il prossimo film nel quale Cesare e i soui dovranno magari vedersela con i resti dell'esercito Usa.
Per ora mi viene da dire che i presupposti che portarono alla conquista del "1997" (se non ricordo male la data del film) mi sembravano migliori
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Lord of Chaos
«Eloi» Eloi
Messaggi: 413
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 19:05    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Ecco, ero così convinto di andarci domani sera, e ora mi vengono i dubbi.
Let the Lord of Chaos rule
Dr. Weir
«Icona moderna» Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 21:39    Oggetto:   

Antha ha scritto:
al contrario a tratti mi e' parso noioso e banale.

condivido, ad esclusione del fatto che non mi è parso noioso e banale a tratti, ma praticamente sempre!
Superman came from Cleveland and changed the world
Anacho
«Goa'uld» Goa'uld
Messaggi: 1051
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 11:13    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Il problema del numero è reale, se il 95% della popolazione umana di San Francisco morisse resterebbero all'incirca 50,000 persone, immaginando che un altro 90% di queste persone sia morta per violenza o di fame resterebbero comunque 5.000 persone, di cui almeno un paio di migliaia in grado di combattere.
Inoltre negli USA puoi finire il carburante, ma difficilmente armi e munizioni, quindi le armi non mancherebbero affatto.
Le scimmie per arrivare a tale numero si sarebbero invece dovute moltiplicare a ritmi vertiginosi, considerando che una femmina di scimpanzé partorisce una volta ogni 5 o 6 anni.
Magari hanno liberato qualche scimmia negli zoo, ma stiamo parlando di una manciata di individui, insomma il numero di scimmie lascia un po' perplessi.
In 1999 conquista della Terra il problema era stato elegantemente risolto immaginando che le scimmie avessero sostituito cani e gatti, sterminati da un'epidemia, quindi ce n'erano in giro una marea.
Stesso discorso ca fatto con i cavalli, dove li hanno trovati le scimmie?
Se un'epidemia sterminasse il genere umano quanti cavalli sopravviverebbero e quanti finirebbero mangiati dai sopravvisssuti o morirebbero di fame nei loro stalli?
E poi se vivono nei boschi le scimmie come hanno fatto a domare i cavalli, notoriamente animali della prateria?
Il problema del film è che non riesce a ottenere la sospensione dell'incredulità su questo punto, per cui meglio non andarci con aspettative elevate.
Antha
«Antha» Antha
Messaggi: 6816
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 11:38    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

(Anacho)

ha scritto:
Il problema del numero è reale.... Inoltre negli USA puoi finire il carburante, ma difficilmente armi e munizioni... Le scimmie per arrivare a tale numero si sarebbero invece dovute moltiplicare a ritmi vertiginosi
... In 1999 conquista della Terra il problema era stato elegantemente risolto immaginando che le scimmie avessero sostituito cani e gatti, sterminati da un'epidemia, quindi ce n'erano in giro una marea.
... Il problema del film è che non riesce a ottenere la sospensione dell'incredulità su questo punto, per cui meglio non andarci con aspettative elevate.

Condivido praticamente tutto.
E sovente mi domando se chi fa film di fantascienza ami davvero il genere e comprenda quanto sovente sia importante - nei limiti del possibile - rendere verosimile quanto eccede l'accettabile sospensione dell'incredulità, senza approfittare di questa basilare concessione fatta dallo spettatore (... quanto meno quello con più di 11 anni).
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
(marco vallesio)
«Ospite»

MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 12:00    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Ma perchè continuate ad occuparvi di fantascienza? Se avete questa fissa maniacale per la credibilità, guardatevi dei documentari, leggete dei saggi ma per carità, lasciate stare la fantascienza. Non fa per voi. Certo un po' più di credibilità non ci starebbe male ma non è essenziale. La fantascienza ha da un lato lo scopo di far pensare, mediante denunce sociali o politiche e dall'altra quella di divertire. Il resto è tutta fuffa.
Dr. Weir
«Icona moderna» Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 12:19    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

(marco vallesio) ha scritto:
La fantascienza ha da un lato lo scopo di far pensare, mediante denunce sociali o politiche e dall'altra quella di divertire. Il resto è tutta fuffa.

ah sì? E dove sta scritto?
Superman came from Cleveland and changed the world
S*
«Grande Antico» Grande Antico
Messaggi: 11152
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 12:53    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

(marco vallesio) ha scritto:
Ma perchè continuate ad occuparvi di fantascienza? Se avete questa fissa maniacale per la credibilità, guardatevi dei documentari, leggete dei saggi ma per carità, lasciate stare la fantascienza. Non fa per voi. Certo un po' più di credibilità non ci starebbe male ma non è essenziale. La fantascienza ha da un lato lo scopo di far pensare, mediante denunce sociali o politiche e dall'altra quella di divertire. Il resto è tutta fuffa.


Ciao Marco, è bello che ci siano persone che vengono a spiegarci cos'è la fantascienza e ti ringraziamo per il contributo. Spero ci concederai, visto che è possibile che qui qualcuno si interessi di fantascienza anche da un po' prima di te, che altri possano avere idee diverse dalle tue.
In particolare, il fatto che la fantascienza debba avere verosimiglianza e coerenza è una convinzione piuttosto diffusa, e temo che la tua idea secondo cui "è tutta fuffa", almeno tra chi si occupa di questo genere e lo conosce, sia decisamente minoritaria.
S*
Khelidan
«Scaraburra»
Messaggi: 7
Località: Terminus
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 14:05    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Comunque a livello di traduzioni forsennate, Spagna e Francia fanno pure peggio, non è vero che sia roba solo di italiani
Anacho
«Goa'uld» Goa'uld
Messaggi: 1051
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 16:04    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

(marco vallesio) ha scritto:
Ma perchè continuate ad occuparvi di fantascienza?


Sono malato, una malattia genetica di cui era portatrice mia madre.
Cose che succedono. Very Happy

Citazione:
Se avete questa fissa maniacale per la credibilità, guardatevi dei documentari, leggete dei saggi ma per carità, lasciate stare la fantascienza. Non fa per voi. Certo un po' più di credibilità non ci starebbe male ma non è essenziale.


Forse non ci siamo capiti, io parlo di sospensione dell'incredulità.
Non ho nessun problema a credere a scimmie intelligenti e a viaggi nel tempo, mentre faccio una fatica bestia a credere alla moltiplicazione delle scimmie senza ragioni plausibili.
Guarda caso nel racconto di Ted Kosmatka Parole che incominciano con N, pubblicato su 12 Inframondo c'è lo stesso problema, i Neanderthal minacciano i Sapiens, sono pioù furbi, più forti, più tutto... OK, ma sono 100.000 vs 7.000.000.000,,,, hai voglia tu a essere più di tutto.
PKD in Non saremo noi ti faceva credere senza problemi alla fine della razza umana a causa di un singolo mutante, non tanto figo ma con la capacità di scegliere la miglior linea di azione e quella di essere irresistibile per le donne umane.

Citazione:
La fantascienza ha da un lato lo scopo di far pensare, mediante denunce sociali o politiche e dall'altra quella di divertire. Il resto è tutta fuffa.


La fantascienza ha anche lo scopo di dar da mangiare agli autori di fantasceinza e placare la voglia di meraviglioso dei malati come me.
Ma deve farlo come Dio comanda, non alla cavolaccio.... Fanteria dello spazio il romanzo era credibile, Starship troopers il film assolutamente no, il tutto per la mancanza di un elemento fondamentale come le tute potenziate.
L.MCH
«Horus» Horus
Messaggi: 5927
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Lun 04 Ago, 2014 20:03    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

Anacho ha scritto:

La fantascienza ha anche lo scopo di dar da mangiare agli autori di fantasceinza e placare la voglia di meraviglioso dei malati come me.
Ma deve farlo come Dio comanda, non alla cavolaccio.... Fanteria dello spazio il romanzo era credibile, Starship troopers il film assolutamente no, il tutto per la mancanza di un elemento fondamentale come le tute potenziate.


Ed a proposito di sospensione della credibilità ecc. ecc.

Se non lo avete ancora fatto, date un occhiata a Freefall
( http://freefall.purrsia.com/ff100/fv00001.htm ).
E' un webcomic umoristico di fantascienza che in un atmosfera scanzonata e fuori di testa ... e' molto più profondo e "serio" di parecchi film di fantascienza (e pure di parecchi libri).
In particolare l'arco narrativo corrente ha a che fare con le "sicure" inserite nelle AI a difesa degli umani e ...
con il Pianeta dei Robot<canc><canc><canc><canc>Lupi<canc><canc><canc>Piovre aliene. Twisted Evil

Ma vi consiglio di iniziare proprio dall'inizio, perche altrimenti rischiate di perdervi parecchi colpi di scena a sorpresa (tipo la reale identità del Dr. Bowman).

Se ne potrebbe trarre una serie di film parecchie spanne sopra la versione cinematografica di "I, Robot" e tutta la serie delle scimmie. Parola di giovane marmotta
(marco vallesio)
«Ospite»

MessaggioInviato: Mer 06 Ago, 2014 07:16    Oggetto: Re: Apes Revolution: Il pianeta delle scimmie   

e temo che la tua idea secondo cui "è tutta fuffa", almeno tra chi si occupa di questo genere e lo conosce, sia decisamente minoritaria. S*

Visto il successo di botteghino del film, e di altri film da voi recensiti, non direi proprio.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum