educazione sessuale a scuola


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 9715
MessaggioInviato: Sab 29 Nov, 2014 16:58    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Però siamo in tanti.


E questo potrebbe essere il problema maggiore...
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20857
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 16:05    Oggetto:   

Però dai no, fisicamente noi occidentali siamo decisamente in crescita, di altezza e peso; e rapida, perchè basta vedere i calciatori anni '70-80, sembravano denutriti, a vederli ora...

Cavolo, Tardelli pareva un armadio e una potenza, quando ero giovane, ora a vederlo come era, nelle immagini di repertorio, sembra al massimo uno mingherlino.

Ma direi di più, come è ben noto nel basket NBA, sono sempre più gli atleti alti che si muovono come fossero bassi. Sono talmente ben proporzionati che l'altezza non gli fa l'effetto "pennellone", ma senza metri di paragone li diresti alti, che so, 1,70 - 1,80 e spesso sono invece 2 metri, 2 metri e dieci.

Che poi basti pensare a BOLT, l'uomo più veloce del mondo, ed è alto 1,95...pochi decenni fa uno di 1,95 era lento come una tartaruga assonnata.

Se invece parliamo di obesità e sovrappeso, il discorso è inverso: vedendo immagini degli anni '70-80 sarebbe da dire: ma mangiavano?
Ok, gli alimenti erano allora MOLTO meno calorici (credo ma non ho dati, vado a occhio)
Tutti fumavano molto, e si sa che il fumo ingrassare non fa, anzi...
Probabilmente tutti si muovevano MOLTO più di noi

e chissà cos'altro.
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 17:55    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Però dai no, fisicamente noi occidentali siamo decisamente in crescita, di altezza e peso; e rapida, perchè basta vedere i calciatori anni '70-80, sembravano denutriti, a vederli ora...

.


Non dicevo questo, Tob. Certo, gli atleti sono migliorati, ma solo perché sono migliorate le tecniche, gli allenamenti, gli studi sull'alimentazione adatta a un determinato sport, la medicina sportiva, ecc. Il rovescio della medaglia è che ora, da bambino, non muore quasi più nessuno; la medicina tiene in vita, e porta a riprodursi, individui che in altri secoli non avrebbero raggiunto l'età per la riproduzione. Bellissimo, eh.
Però non c'è più selezione naturale, non sono più solo i forti a sopravvivere.
TANSTAAFL
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 19:26    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Paolo7 ha scritto:
stef nigula ha scritto:
, mentre i sapiens sapiens, smettendo di evolversi per sopravvivenza intervenendo con la medicina e le varie tecniche si estinguerà per lasciar posto a homo "bionico" entro 3 o 4 secoli.


Se non ricascheremo prima in un nuovo Medioevo...


prova a vederla così: dal Medioevo siamo usciti evoluti. Evoluti fisicamente perché solo i più forti si sono riprodotti, ed evoluti intellettualmente perché una grande repressione è un ottimo mezzo per stimolare il pensiero.

Ora con l'intelletto stiamo un po' vivendo di rendita, finché dura, e fisicamente siamo sempre più deboli. Però siamo in tanti.


ehilà...quando parlate di medioevo intendete cosa? ...un'età buia ed oscura un pò stereotipata...perchè 'nsomma...avrei qualcosa da dissentire...quanto a repressione ancora di più...il medioevo è stata un'epoca di forte fermento culturale....

altra cosa...se io sono un contadino medioevale in periodo di carestia e non ho nulla da mangiare posso aver tutta la genetica che vuoi ma crepo mentre il mio grasso signorotto ammalato di gotta e magari storpietto se la cava... Wink
I have a baaaaad feeeeling about this!
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 19:49    Oggetto:   

bellà lì Zak, ciao!

Zakalwe ha scritto:

ehilà...quando parlate di medioevo intendete cosa? ...un'età buia ed oscura un pò stereotipata...perchè 'nsomma...avrei qualcosa da dissentire...quanto a repressione ancora di più...il medioevo è stata un'epoca di forte fermento culturale....


Dicevo proprio quello, Zak,: d'accordissimo sul fermento culturale, considerando anche che il commercio e i viaggi portavano le idee in giro per l'Europa.
Però c'era una grossa condizione: ogni atto culturale doveva includere "Dio". Ecco, volevo dire, quale grosso sforzo intellettuale si doveva fare per includere il dio cristiano dappertutto? i cervelli dovevano lavorare il doppio. Quando siamo stati pronti, ce lo siamo scrollato un po' di dosso, e siamo... "rinati".

Citazione:
altra cosa...se io sono un contadino medioevale in periodo di carestia e non ho nulla da mangiare posso aver tutta la genetica che vuoi ma crepo mentre il mio grasso signorotto ammalato di gotta e magari storpietto se la cava... Wink


certo, sì, forse non mi sono spiegata bene, ma diciamo la stessa cosa. I contadini medievali che sopravvivevano alla carestia erano i più forti. Ci fu selezione. Invece la gotta non è malattia genetica, e inoltre non impedisce la riproduzione, anche perché viene dopo la maturità fisica. Vero che un ricco storpietto trovava magari moglie lo stesso, ma i poveri erano molto più numerosi dei ricchi, e un povero storpio difficilmente trovava da riprodursi, quindi questo ha inciso poco sull'evoluzione della specie.
TANSTAAFL
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 20:30    Oggetto:   

Così a occhio Anto non credo che la selezione naturale non agisca nella specie umana. L'ambiente crea una pressione selettiva sulle popolazioni ma l'ambiente non è statico, anzi, le forme di vita che lo abitano lo formano, cambiandolo e a loro volta si modificano in un continuo mutuo processo. La specie umana è una maestra nel mutare l'ambiente in cui vive e però anche vi si adatta. La selezione naturale opera ancora per esempio nella coordinazione occhio-mano, o nelle capacità discriminatoria delle percezioni sensoriali, opera certamente a livello di sistema nervoso-motorio, propriocettivo, immunitario, osteoarticolare e ovviamente nelle facoltà cognitive. E' probabile però che fra qualche decennio o secolo una parte di umanità prenderà le redini della propria evoluzione.
Riguardo al medioevo, è un periodo arbitrario molto lungo che copre un millennio, c'è spazio tanto per l'oscurantismo che per il fermento Rolling Eyes
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Albacube
Reloaded Reloaded
Messaggi: 5951
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 20:31    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
... Ecco, volevo dire, quale grosso sforzo intellettuale si doveva fare per includere il dio cristiano dappertutto? i cervelli dovevano lavorare il doppio...

Questa però non è del tutto una cosa negativa, far lavorare il cervello il doppio intendo (poi con cosa lo si fa lavorare non mi interessa, mi interessa il risultato).
Partendo dalla tautologia "survival of the fittest" e guardando la natura dell'Homo, si ottiene la seguente lista: non siamo i più veloci, non siamo i più forti, non siamo i più "adatti" e "specializzati" del globo, etc etc...
Quello che ci contraddistingue è la scatola cranica e il suo contenuto, la parte sapiens, ovvero non solo in potenza, ma anche come somma di tutte le esperienze fatte prima di noi e che ci sono state trasmesse (pure dal medioevo quindi).
L'ho già riportata altre volte qui, ma la seguente per me è mitica:
« Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti » (RAH).
E tutto questo lo dobbiamo al cervello Smile benvenga se viene messo sotto torchio e mantenuto allenato.

PS: quoto Paolocosmico, che leggo solo adesso alla fine del mio post.
Ci oscureremo in un mondo di luce.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 21:10    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:


Ora con l'intelletto stiamo un po' vivendo di rendita, finché dura, e fisicamente siamo sempre più deboli. Però siamo in tanti.


Cosa leggo?
Ah allora venite nel mio carruggio! Very Happy
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Mar 02 Dic, 2014 22:51    Oggetto:   

Paolocosmico ha scritto:
Così a occhio Anto non credo che la selezione naturale non agisca nella specie umana.

Alba3 reloaded ha scritto:

Questa però non è del tutto una cosa negativa, far lavorare il cervello il doppio intendo (poi con cosa lo si fa lavorare non mi interessa, mi interessa il risultato).


esatto, è quello che ho detto.

uhm...non mi so spiegare, vero? Sad

Citazione:

« Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti » (RAH).



vero, grande RAH.
TANSTAAFL
Albacube
Reloaded Reloaded
Messaggi: 5951
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 00:49    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:

esatto, è quello che ho detto.
uhm...non mi so spiegare, vero?

Sono io che ho capito male, però il bello del forum è che si può rispondere e controllare se si è inteso correttamente o meno, insomma si è flessibili qui: per fortuna, direi Smile in pieno spirito heinleiniano! Cool
Ci oscureremo in un mondo di luce.
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 07:29    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Paolocosmico ha scritto:
Così a occhio Anto non credo che la selezione naturale non agisca nella specie umana.

Alba3 reloaded ha scritto:

Questa però non è del tutto una cosa negativa, far lavorare il cervello il doppio intendo (poi con cosa lo si fa lavorare non mi interessa, mi interessa il risultato).


esatto, è quello che ho detto.

uhm...non mi so spiegare, vero? Sad

Citazione:

« Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti » (RAH).



vero, grande RAH.
non saprei intendi dire che la selezione naturale non opera più? Io ho capito questo. In tal caso ribadisco quanto scritto prima 😊
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8852
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 10:09    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:

Però non c'è più selezione naturale, non sono più solo i forti a sopravvivere.


Quando mai. Non sono i più forti a sopravvivere, ma i più adatti. La selezione cambia termini, "cambia le regole", ma non si ferma.
In ogni caso ha orizzonti di lavoro ben oltre la nostra percezione, non bastano certo quattro o cinque insulsi millenni di civiltà a farne vedere gli effetti.
Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi anche essere il campione del mondo, ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8852
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 10:13    Oggetto:   

Alba3 reloaded ha scritto:

L'ho già riportata altre volte qui, ma la seguente per me è mitica:
« Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti » (RAH).
E tutto questo lo dobbiamo al cervello Smile benvenga se viene messo sotto torchio e mantenuto allenato.


Sarà anche mitica, ma è antistorica. La divisione del lavoro ha portato alla civiltà, altrimenti ciascuno basterebbe per se stesso e l'uomo non avrebbe bisogno di commerciare o di avere relazioni con gli altri (se non per la riproduzione).
E la specializzazione è una tappa forzata: pensa alla storia della matita, di come nessuno al mondo sa fare una matita.
Che poi non ci si debba fossilizzare su un settore solo, è invece una scelta strategica vincente, come quegli operai diventati obsoleti con l'avvento dell'automazione.
Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi anche essere il campione del mondo, ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.
Albacube
Reloaded Reloaded
Messaggi: 5951
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 12:54    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:

Sarà anche mitica, ma è antistorica. La divisione del lavoro ha portato alla civiltà, altrimenti ciascuno basterebbe per se stesso e l'uomo non avrebbe bisogno di commerciare o di avere relazioni con gli altri (se non per la riproduzione).
E la specializzazione è una tappa forzata: pensa alla storia della matita, di come nessuno al mondo sa fare una matita.
Che poi non ci si debba fossilizzare su un settore solo, è invece una scelta strategica vincente, come quegli operai diventati obsoleti con l'avvento dell'automazione.

No non è antistorica, fa parte di una fase storica ed è in avanti con i tempi, rispetto a quando è stata scritta, diventando drammaticamente attuale oggi.
Per fare un esempio sul mio campo, la troppa specializzazione/settorializzazione ora è vista con sospetto anche nell'ambito lavorativo italiano.
RAH invece lo interpreto così: per me vuole dire che un essere umano ha dalla sua parte la flessibilità, la capacità di fare bene (anche se non al meglio teoricamente possibile) tantissime cose, le più disparate, mentre un insetto (e una macchina, alla faccia delle IA finora ottenute, salvo singolarità non ancora raggiunta) fa solo quello per cui è programmato dalla natura.
In sintesi finchè storicamente la specializzazione ha reso, tutto bene; ora con la massificazione e la dilatazione degli ambiti d'impiego, la stessa specializzazione (nel senso di settorializzazione estrema) è in crisi e si torneà (?) verso un uomo più "rinascimentale".
Per fare un esempio terra terra: a casa, rispetto alla suddivisione rigida dei compiti che i miei genitori attuano, io faccio di tutto senza tanti problemi.
Ci oscureremo in un mondo di luce.
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 13:25    Oggetto:   

boh... secondo me dite più o meno la stessa cosa poggiando l'accento sugli estremi. La troppa specializzazione è negativa e va contro la nostra natura fondamentale, e d'altra parte nessuna specializzazione è impensabile, sia per come è organizzata la società, sia per le inclinazioni naturali di ognuno.
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Off Topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum