Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Ender70
Hoka
Messaggi: 43
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 20:51    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

Non sono un fan dei Nolan (li trovo emotivamente un pò freddi) ma sinceramente non vedo molti altri registi e sceneggiatori allo stesso livello: anche se Interstellar e Inception hanno dei limiti, si elevano sicuramente al di sopra della mediocrità generale.
(D )
Ospite

MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 22:02    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

"È uno sbaglio prendere un supereroe (batman) e cercare di dargli realismo psicologico. Non c'è realismo psicologico in un supereroe. È un tizio coi muscoli che salta tra i palazzi."

Su Nolan e i suoi film, ognuno di noi può avere la propria opinione, ma sulla dichiarazione su Batman, il signor Priest ha semplicemente dimostrato la sua ignoranza. Secondo la mia opinione quando qualcuno non sa una cosa dovrebbe avere l'umiltà di non parlare, sopratutto perchè anche se si è uno scrittore, si evita di fare cattive figure.

Il discorso che un personaggio come Batman o un supereroe non può avere realismo psicologico è una enorme cretinata, visto che questo discorso si potrebbe fare per ogni personaggio della letteratura, del cinema o dei fumetti.

"The Avengers e Iron Man perché sono divertenti."
Non c'è niente di male che i personaggi dei film Marvel siano divertenti, ma quando negli anni 60 Stan Lee creò i protagonisti della Marvel a volte non erano divertenti anzi avevano proprio il realismo psicologico che un supereroe; il dogma della Marvel era proprio supereroe con super problemi. L'uomo ragno era un adolescente con grossi problemi molti economici e in più facceva il supereroe, spesso le sue due vite entravano in colisione, Cap America era un uomo che viveva in un tempo non suo e in un paese che non riconosceva, Iron-man era un alcolizato ecc.

Io credo che la dichirazione di Priest oltre ai commenti su Nolan, dovrebbe farci capire quanto nonostante i film (o per colpa dei film) i supereroi vengono visti un po' com'erano negli anni 30-40-50 quando cioè si limitavano a picchiare i cattivi, cioè prima dell'uscita dei fumetti della Marvel degli anni 60 e 70, e storie come watchmen, il ritorno del cavaliere oscuro, Devil rinasciata, venga il tuo regno e molti altri.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 22:18    Oggetto:   

Bah che dire io considero The Prestige il miglior film di Nolan (che tra l'altro mi hafatto conoscere ed acquistare Priest) e mi sono piaciuti moltissimo i primi 2 Batman.

Ma come in tutte le cose si tratta di gusti e sensibilità.
Quello che mi pare eccessivi sono i giudizi di superficialità legati a batman, i commenti legati al gusto dei suoi figli sono penosi, quelli si sono "pretenziosi e superficiali", non credo si possano paragonare i Batman di Nolan e Gli Avengers ... sono due cose diverse.
E' un po' come se criticasse la Le Guin dicendo che i suoi figli preferiscono Scarlett Johansson ...

Che dire indipendentemente dai gusti Nolan, come chiunque se lo possa permettere, deve fare ciò che gli piace ... caro Priest Geee
Mauro De Santis
Agguantatore a strisce
Messaggi: 10
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 22:25    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

Fatto salvo il sacrosanto rispetto dell'opinione di tutti, devo dire di esser d'accordo con Glenn: Interstellar ha la statura del capolavoro, i tre film di Batman sono a dir poco magnifici, Inception è immaginifico ed originale... Ma ho trovato splendido ed ipnotico anche The Prestige... Ce ne fossero altri, delle stesse capacità di Nolan, alla faccia dei detrattori! Wink
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 23:36    Oggetto:   

Nolan ha diretto una serie di film che sostanzialmente sono uno diverso dall'altro. Non si ripete se non nella spettacolarizzazione. Forse dovrebbe disintossicarsi e ritrovare un film più intimo come "Memento".
Quanto all'affermazione di Priest che Batman è solo un tizio con i muscoli che salta da un palazzo all'altro trovo anche io che sia dovuta ad una sostanziale ignoranza dell'universo dei supereroi. Chiunque prendendo in mano la versione di Batman di Miller capisce come la psicologia dei personaggi è importante. Alcune delle migliori storie Marvel spesso non prevedono scontri e lotte, ma dialoghi, psicologie e personalità.
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
stefano galliena
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Mer 03 Dic, 2014 23:50    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

D'accordo con Priest, soprattutto dopo aver visto 'Interstellar', un film meno verosimile di quelli dedicati a Batman.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 00:01    Oggetto:   

Palomino ha scritto:
Nolan ha diretto una serie di film che sostanzialmente sono uno diverso dall'altro. Non si ripete se non nella spettacolarizzazione. Forse dovrebbe disintossicarsi e ritrovare un film più intimo come "Memento".
Quanto all'affermazione di Priest che Batman è solo un tizio con i muscoli che salta da un palazzo all'altro trovo anche io che sia dovuta ad una sostanziale ignoranza dell'universo dei supereroi. Chiunque prendendo in mano la versione di Batman di Miller capisce come la psicologia dei personaggi è importante. Alcune delle migliori storie Marvel spesso non prevedono scontri e lotte, ma dialoghi, psicologie e personalità.
Palomino.


Priest un po' rosica per il successo che ha avuto Nolan, ed e' impossibile non notarlo ("Ho figli che amano i supereroi e secondo loro i film di Batman sono noiosi e pretenziosi." come avesse detto plebeo ignorante neppure sei divertente per i miei bambini, spocchioso di successo e tra le righe gli brucia perche' e' anche grazie ad una sua storia se ha avuto ben piu' successo di lui), un po' probabilmente rivela aspetti della personalita' del regista che noi non possiamo conoscere ("Per il mondo Nolan è un grande regista innovativo, per me è ancora quel ragazzino che voleva sfondare a Hollywood" e pensando alla spasmodica ricerca dell' integrazione della spettacolarita' visiva all' interno delle trame dei suoi film non si puo' non notare del vero in quello che dice Priest, come una sorta di ossequio al cinema hollywoodiano), infine manifesta un po' di accademica ignoranza.
Che e' grave dato che e' scrittore di narrativa fantastica (ma anglosassone, e questo spiega un po' di cose).
Citi Miller perche' si parla di Batman, ma potevi anche citare Moore (Killing Jocke), Morrison (Arkham Asylum), Anno uno ( di nuovo Miller) oppure citare altre serie, personaggi, storie.
Tanto per ricordare storie un po' dimenticate, in disoerdine: Il Capitan America di Jim Steranko, L' ultima caccia di Kraven di DeMatteis, From Hell di Moore, Sandman di Gaiman, Akira di Otomo, Ken Parker di Milazzo e Berardi, Moon Knight di Doug Moench e Bill Sienkiewicz, ...
E poi in ordine sparso Dino Battaglia, Hugo Pratt, Osamu Tezuka, Leiji Matsumoto, ecc ecc.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5891
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 11:08    Oggetto:   

Priest ha espresso il suo parere, come è giusto e normale che sia, poi ognuno di noi continuerà ad avere la propria opinione in merito, a prescindere.


Ultima modifica di jetscrander il Gio 04 Dic, 2014 11:26, modificato 1 volta in totale
MiaPiccolina
Incal Incal
Messaggi: 1249
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 11:25    Oggetto:   

Palomino ha scritto:
Nolan ha diretto una serie di film che sostanzialmente sono uno diverso dall'altro. Non si ripete se non nella spettacolarizzazione.


Mah, io ho l'impressione che invece si ripeta troppo.
Non con la storia ovviamente, ma nel modo di raccontare.
Troppo impersonale, troppo freddo e distaccato, ho già detto troppo confusionario.

Inception per me è il suo film più riuscito. Ma ho il dubbio che sia molto anche merito di Di Caprio.
Shaihulud
Hortha Hortha
Messaggi: 106
Località: Arrakis
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 13:35    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

Non ho ancora visto Interstellar, ma ho apprezzato quasi tutto di Nolan, escluso Batman Begins (Dark Knight per me è il migliore della trilogia).
Non capisco perché se mi piacciono Memento e The Prestige non dovrei apprezzare Inception, che richiede un pò di attenzione ma non mi sembra che abbia una sceneggiatura con i buchi...
Non mi piacciono particolarmente i supereroi, comunque questo Priest mi sembra abbia una visione alquanto limitata, Watchmen ad esempio non ce lo vedo proprio nella sua definizione di "muscoli + zero psicologia".
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1049
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 20:52    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

Interception è un capolavoro, adoravo quegli inseguimenti mozzafiato sulle strade australiane e poi, sul più bello, la strada diventava verticale.
Incepman è meno riuscito, anche se la storia del supereroe sfigato a cui si inceppa la lampo della calzamaglia ha tratti tragici.
Batstellar potev essere girato meglio, obiettivamente i vampiri che arrivano dallo spazio sono spaventosi, ma si tratta di una storia già vista.
Cosa manca?
Ah già, Interman, una banale storia sugli hooligan milanese, ben poco trascinante.
mikronimo
Kal-El - Kriptoniano
Messaggi: 2657
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Gio 04 Dic, 2014 21:00    Oggetto: Re: Christopher Priest: come ti demolisco Christopher Nolan   

(Anacho) ha scritto:
Interception è un capolavoro, adoravo quegli inseguimenti mozzafiato sulle strade australiane e poi, sul più bello, la strada diventava verticale.
Incepman è meno riuscito, anche se la storia del supereroe sfigato a cui si inceppa la lampo della calzamaglia ha tratti tragici.
Batstellar potev essere girato meglio, obiettivamente i vampiri che arrivano dallo spazio sono spaventosi, ma si tratta di una storia già vista.
Cosa manca?
Ah già, Interman, una banale storia sugli hooligan milanese, ben poco trascinante.

STRA-LOL ROTFLMAO
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Ven 05 Dic, 2014 00:05    Oggetto:   

Citazione:
Il discorso che un personaggio come Batman o un supereroe non può avere realismo psicologico è una enorme cretinata, visto che questo discorso si potrebbe fare per ogni personaggio della letteratura, del cinema o dei fumetti.


Verissimo...ed infatti il Batman di Nolan lo trovo davvero piatto e con l'introspezione psicologica di un carciofo. Da lettore di fumetti e da lettore di Batman credo che la trilogia del regista abbia portato sul grande schermo un personaggio vuoto ed artefatto...

Il personaggio di Bruce Wayne è costruito su molti livelli e si distingue sia per la forza di volontà che per l'intelligenza geniale ed anche per un certo eclettismo alla Holmes...tutto quello che gli può essere utile nel suo lavoro di Detective lo impara...il Wayne di Nolan è uno stupido picchiatore Ninja...poi chiaramente è serio ed ha pose sofferenti ma quella non è introspezione psicologica è ernia al disco... Laughing
I have a baaaaad feeeeling about this!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum