La confutazione della Teoria del Big Bang


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 08:24    Oggetto: La confutazione della Teoria del Big Bang   

La confutazione della Teoria del Big Bang

Equazioni quantistiche dimostrerebbero che il Big Bang non sarebbe mai avvenuto. Lavori scientifici da poco pubblicati e in corso di verifica contraddirebbero sia l'ipotesi della grande esplosione di una singolarità all'inizio dei tempi che altri risultati scientifici acclarati da tempo.

Leggi l'articolo.
Naismith
Vogon Vogon
Messaggi: 653
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 08:24    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

Benissimo, comincio la settimana sentendomi un perfetto ignorante, visto che ho capito poco più della punteggiatura di tutto l'articolo! Very Happy
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2676
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 09:39    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

Io ai miei figli continuerò a dare i libri in cui si dice che c'è stato il Bing Bang e che siamo andati sulla luna. Alla faccia degli insegnanti di Interstellar... poi vediamo.
Very Happy

P.S. Chi ha bisogno dell'Etere Luminifero... ?
Sick
Bluebanshee
Hoka
Messaggi: 45
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 10:15    Oggetto:   

NO, non ci simo! Questo articolo, di Emanuele Manco, ha troppi errori e informazioni sbagliate, potenzialmente dannose per chiunque le legga! Questa è disinformazione... Non per fare "il troll", "l'hater" o il comunemente detto "saputello" ma ci sono troppe premesse sbagliate, che rendono quindi ogni riferimento agli articoli di Das e Ali e a tutti i concetti di "singolarità", "Big Bang", condensati di BE e gravitoni, niente più che paroloni buttati al vento! Mi dispiace...
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8718
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 10:35    Oggetto:   

Oddio l'etere luminifero, ma com'è che ci siamo dimenticati dell'esprimento di Michelson-Morley?

Bah.
Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi anche essere il campione del mondo, ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.
Bluebanshee
Hoka
Messaggi: 45
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 10:49    Oggetto:   

Giusto un paio di note: il Big Bang è
Citazione:
una teoria sulla formazione dell'Universo che fa risalire il suo inizio a un unico punto, infinitamente caldo e denso
. Gravemente FALSO! Seppur le equazioni di Friedmann-Lamaitre (che suppongo conosca chi scrive, sennò vedi qui) prevedano un singolarità iniziale, la teoria del Big Bang non parla affatto della nascita dell'Universo da UN punto (semmai, F-L-Robertson-Walker parlano di infiniti Universi da infiniti punti... Sennò tutti i concetti di isotropia ed omogeneità non hanno senso!) ma della sua evoluzione "esplosiva" (o meglio "espansiva") avvenuta circa 13.6 miliardi di anni fa. La "singolarità" delle equazioni è solo un punto di riferimento di una particolare soluzione teorica delle equazioni di Einstein, valide (poiché verificate scientificamente) in contesti ben lontani da quelli di una singolarità (densità di energie molto alte, ma non infinite!)! A proposito di "causalità" e "inizio dell'Universo"... Siamo sicuri che ad alte densità di energia (non parlo ovviamente delle "densità infinite" descritte dalla teoria del Big Bang secondo l'autore dell'articolo) vi sia causalità e che il tempo scorra come noi lo percepiamo, e che quindi abbia senso di parlare di "prima o dopo", "inizio o fine"? Soluzione: probabilmente NO! Avete visto tutti Interstellar, quando MacConaughey finisce nel buco nero? Ecco, per approfondire vedete cosa succede vicino, ma non troppo, a una singolarità, dentro all'orizzonte degli eventi.
Citazione:
Das e Ali [...] propongono che l'universo sia pieno di un fluido quantistico costituito da gravitoni
... Mi sa che anche ad altri era già passato per la mente, che le equazioni linearizzate di Einstein ammettessero soluzioni sotto forma di onde e che queste potessero poi essere quantizzate... Non capite queste premesse, che senso ha parlare di tutto il resto?!


Ultima modifica di Bluebanshee il Lun 16 Feb, 2015 10:51, modificato 1 volta in totale
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 10:49    Oggetto:   

Letto il titolo la prima cosa che ho fatto è controllare la data, metti mai che ho dormito troppo e mi sono risvegliato il 1 aprile, e controllare se era firmato Sheldon Cooper Very Happy

Appena ho tempo leggero anche l'articolo e, nella mia ignoranza, terrò compagnia a Naismith Laughing
CobbAnderson
Trifide Trifide
Messaggi: 200
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 11:42    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

anch'io ho pensato al primo aprile, poi però mi sono ricordato che domani è martedì grasso!
The Fox
Cylon Cylon
Messaggi: 283
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 12:39    Oggetto:   

Passato carnevale sparisce il luminifero?
No però era figa come teoria, dai.
Scivola in tumulto,
un conto alla rovescia
e sei dentro.
Jabbafar
IMPERATORE IMPERATORE
Messaggi: 20556
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 12:53    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Letto il titolo la prima cosa che ho fatto è controllare la data, metti mai che ho dormito troppo e mi sono risvegliato il 1 aprile, e :


Laughing Laughing Laughing Laughing

ANCH'IO Laughing Laughing Laughing

pensavo che S* cominciasse a preparare il primo aprile
“Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore.”
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 15:42    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

Ho letto con interesse l'articolo di Emanuele Manco sul revival dello Stato Stazionario e, pur comprendendone solo una piccola parte, ho apprezzato le note circa i limiti e le verifiche tutte da approfondire.

Oggi il Big Bang è la teoria universalmente accettata e dominante, ma i modelli cosmologici che ne discendono sono ben lungi dall'essere esaustivi. Mi sorprende un po' la reazione stizzita di quanti stigmatizzano la reintroduzione, sotto nuove vesti, dell'Etere Luminifero: negli anni Trenta, in pieno sviluppo della fisica quantistica, i più illustri fisici erano pronti a rinnegare la teoria della conservazione dell'energia prima che Fermi teorizzasse il neutrino.

Un atteggiamento scientifico impone di non dare per consolidata NESSUNA teoria, per quanto largamente provata, sino a che le muove ipotesi non risultino errate o non dimostrabili con osservazioni. La stessa Relatività può contare su un congruo numero di studi che ne inficerebbero i fondamenti, alcuni maligni sostengono ostacolati dagli ambienti scientifici per un malposto ossequio per Einstein alimentato da questioni razziali.

Quanto sopra lo affermo senza timori o code di paglia essendo un sommo estimatore del popolo ebraico e del contributo che i suoi membri hanno donato all'umanità. Mettere qualsiasi teoria su un piedistallo e trasformarla in un dogma è il primo passo verso l'oscurantismo.
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8718
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 15:46    Oggetto:   

Peraltro ci sarebbe da rilevare che dato che lo spazio-tempo nasce con il big-bang, chiedersi cosa c'era prima è un nonsense - non c'è un prima.

Poi, non so se questa domanda sia citata nel paper originale...
Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi anche essere il campione del mondo, ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.
mikronimo
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2479
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 17:29    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

(ivo luigi bertani) ha scritto:
...Un atteggiamento scientifico impone di non dare per consolidata NESSUNA teoria, per quanto largamente provata, sino a che le muove ipotesi non risultino errate o non dimostrabili con osservazioni. La stessa Relatività può contare su un congruo numero di studi che ne inficerebbero i fondamenti...

Aggiungo che un atteggiamento scientifico "sano" (quindi neutrale e a-dogmatico), apprezza i dubbi posti anche a teorie così largamente condivise (e in buona parte dimostrate), perché consentono nuove linee di ricerca, atte proprio a migliorare e completare le teorie stesse; in casi estremi, cioè laddove dovesse avvenire la confutazione di una teoria, lo scenziato "sano" ne prende serenamente atto, perché avrà l'indicazione di una ramo secco di ricerca e potrà prendere in considerazione quelli rimanenti, con maggiore concentrazione e impegno; nella scienza la comprensione dell'errore è un miglioramento, e in un certo senso un successo, sicuramente non un problema.
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
L01CYL8
Trifide Trifide
Messaggi: 249
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 19:12    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

La premessa empirica è che il decadimento della radiazione di fondo, concorde con le equazioni relativistiche, stabilisca per approssimazione l'età dell'Universo. Ve lo scrivo con un'analogia: la premessa empirica è che la rotazione degli astri nel firmamento, concorde con la fisica aristotelica, stabilisca con certezza che la Terra è al centro dell'Universo. C'è qualcosa che non torna, agli scienziati il compito di definire. E a noi sognatori quello di tifare. Wink
You write such pretty words
But life's no storybook
Love's an excuse to get hurt
And to hurt.
Do you like to hurt?
I do, I do!

Then hurt me...
saro
Ameboide amorfo
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Lun 16 Feb, 2015 19:21    Oggetto: Re: La confutazione della Teoria del Big Bang   

1) le onde si trasmettono attraverso un mezzo. 2) la materia oscura e' uno di questi mezzi.3)i fotoni non esistono, come non esistono i gravitoni etcc..4) il limite di trasmissione della velocita' delle onde (gravitazionali, elettromagnetiche) dipende dalla massa delle particelle di materia oscura.si possono spiegare cosi' tante cose che sembrano tabu', come ad esempio la non sommabilita' della velocita' di trasmissione della luce con quella del mezzo dal quale viene generata:la distorsione mentale risiede nel fatto che si postula la esistenza di un fotone che viaggia nello spazio.ci sarebbe da ridiscutere la essenza della constante di planck etcc... sforziamoci di ammettere che le teorie classiche non rispondono appieno agli interrogativi odierni e che bisogna non sottovalutare, come di solito la scienza ufficiale fa', altre ipotesi.ci vorrebbe piu' spazio per argomentare. accettate quanto sopra come provocazione.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum