The Cloverfield Paradox


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 00:30    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

The Cloverfield Paradox

Rilasciato a sorpresa direttamente da Netflix il nuovo capitolo ambientato nell'universo di Cloverfield si rivela essere un imbarazzante pastrocchio. 



Leggi l'articolo
Rodia
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1837
Località: Arrakeen
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 00:30    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Deve essere che abbiamo visto due film completamente diversi. A me è parso un piccolo capolavoro. De gustibus Wink
"Parlami delle acque del tuo mondo, Usul."
Ender70
Hoka
Messaggi: 43
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 08:40    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Si tratta chiaramente di una operazione commerciale per dare visibilità a piccoli film di serie B (che non è sempre sinonimo di bassa qualità). Il problema è prorio quello di averli stravolti per inserirli nel mondo Cloverfield, mentre avrebbero funzionato di più come storie indipendenti, tra l'altro senza nemmeno bisogno di grandi effetti speciali. Per il momento Netflix dovrebbe continuare in quello che sa fare meglio, ovvero le serie TV.
Marco Frattini
Hoka
Messaggi: 35
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 08:47    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Rodia ha scritto:
Deve essere che abbiamo visto due film completamente diversi. A me è parso un piccolo capolavoro. De gustibus Wink

Boh, "capolavoro" di certo no, ma nemmeno quel pastrocchio stigmatizzato dal recensore: la trama fa acqua da tutte le parti, è vero; e il collegamento tra i film rimane sgangherato a dir poco. Però ho visto stupidaggini ben più incoerenti e sgangherate di questa, e per di più peggio realizzate.
Diciamo che è un modo gradevole di passare un paio d'ore a cervello spento, godendosi un sano citazionismo fine a se stesso Smile

(p.s. qualcuno dovrebbe spiegare agli sceneggiatori che nelle sezioni rotanti della stazione la gravità artificiale spinge verso la parete esterna, non sui lati... pensavo fosse chiaro fin dai tempi di 2001 Wink)
DiVega
Fabbricante di universi Fabbricante di universi
Messaggi: 1340
Località: Brixia
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 15:00    Oggetto:   

Io concordo invece con il recensore praticamente in tutto. Sia dalle citazioni tratte da un mix di film precedenti (a me sono venuti in mente gli stessi identici Very Happy ) che dalla trama talmente assurda quando inutilmente complicata e confusonaria.

Salvo invece la parte ambientata sulla terra che è sempre lì, lì per rivelare qualcosa e sopratutto per gli ottimi effetti speciali davvero ben fatti per un film nato per la TV.


Sarà che ho adorato talmente tanto il primo film Cloverfield che questo prequel alla fine mi ha deluso e non poco.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2791
Località: Salerno
MessaggioInviato: Mar 06 Feb, 2018 16:04    Oggetto:   

riporto anche qua, ampliandolo, il commento messo nell'altro topic


sinceramente deluso, si vede che è una sceneggiatura partita in un modo e aggiustata in corsa per rappresentare qualcos'altro...  

non ho capito poi la questione ragazzina nel bunker con il marito dell'astronauta, cioè è una parte di storia messa li completamente a caso senza alcun contributo alla trama... a meno che non sia da apripista per uno sviluppo successivo


visivamente comunque è un bel vedere, gli effetti speciali sono di prim'ordine, e sul finale si rivede il mitico mostro del primo film
Rodia
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1837
Località: Arrakeen
MessaggioInviato: Mer 07 Feb, 2018 21:04    Oggetto: Re: The Cloverfield Paradox   

Marco Frattini ha scritto:
Rodia ha scritto:
Deve essere che abbiamo visto due film completamente diversi. A me è parso un piccolo capolavoro. De gustibus Wink

Boh, "capolavoro" di certo no, ma nemmeno quel pastrocchio stigmatizzato dal recensore: la trama fa acqua da tutte le parti, è vero; e il collegamento tra i film rimane sgangherato a dir poco. Però ho visto stupidaggini ben più incoerenti e sgangherate di questa, e per di più peggio realizzate.
Diciamo che è un modo gradevole di passare un paio d'ore a cervello spento, godendosi un sano citazionismo fine a se stesso Smile

(p.s. qualcuno dovrebbe spiegare agli sceneggiatori che nelle sezioni rotanti della stazione la gravità artificiale spinge verso la parete esterna, non sui lati... pensavo fosse chiaro fin dai tempi di 2001 Wink)

OK magari eccessivo parlare di capolavoro lo ammetto. Pero' ho passato due ore tranquille di intrattenimento con alcuni colpi di scena memorabili e degli attori molto bravi, specialmente la protagonista.
Quello che non capisco di tutte le recensioni negative che ho visto e' questo focalizzarsi sugli avvenimenti senza senso che accadono sulla stazione. Si parla qui di pastrocchio per esempio. Ma il motivo a mio parere non e' dato dalla mancanza di uno script coerente ma dalla trama stessa: quello che gli autori volevano far passare era appunto un film in cui il reale non e' piu' interpretabile con i nostri strumenti logici, una vera e propria fiera del bizzarro. In questo senso e' un film in chiave horror che vuole far paura proprio per la "pazzia" e il non senso delle cose che succedono.
Roberto Taddeucci
Morlock
Messaggi: 63
MessaggioInviato: Ven 09 Feb, 2018 12:19    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Rodia ha scritto:
OK magari eccessivo parlare di capolavoro lo ammetto. Pero' ho passato due ore tranquille di intrattenimento con alcuni colpi di scena memorabili e degli attori molto bravi, specialmente la protagonista.
Quello che non capisco di tutte le recensioni negative che ho visto e' questo focalizzarsi sugli avvenimenti senza senso che accadono sulla stazione. Si parla qui di pastrocchio per esempio. Ma il motivo a mio parere non e' dato dalla mancanza di uno script coerente ma dalla trama stessa: quello che gli autori volevano far passare era appunto un film in cui il reale non e' piu' interpretabile con i nostri strumenti logici, una vera e propria fiera del bizzarro. In questo senso e' un film in chiave horror che vuole far paura proprio per la "pazzia" e il non senso delle cose che succedono.

I problemi della sceneggiatura sono evidenti, basti vedere tutta la storyline del marito sulla Terra che trova la bambina, vicenda che non va da nessuna parte. Quello che Abrams ha fatto è stato di voler far confluire in questo 'universo' un copione pre-esistente (The God Particle) che non c'entrava niente e che molto probabilmente, a giudicare da quello che si vede, era già in partenza un'accozzaglia di scene e situazioni riprese pari pari da tutta una serie di pellicole del passato, ne ho elencate alcune facilmente individuabili nella recensione ma la lista di scopiazzature è molto più lunga. E' stato (per quanto mi riguarda malamente) riadattato per farlo ricadere sotto l'ombrello di Cloverfield, ma l'operazione è di puro marketing. Del resto lo avevano già fatto col precedente 10 Cloverfield Lane, che in origine era un copione intitolato The Cellar a cui poi è stata appiccicata la coda finale, la parte più debole, dove

SPOILER

la protagonista riuscita a uscire dal bunker uccide un mostro gigantesco con una bottiglia di liquore e un accendino.

Che l'attrice protagonista è brava l'ho scritto nella recensione, e certamente si merita copioni ben migliori di questo pasticcio. Che almeno ora siamo d'accordo non essere proprio un 'capolavoro'... Wink
Sean Maxhell
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1540
MessaggioInviato: Dom 11 Feb, 2018 22:15    Oggetto:   

Il primo film è un capolavoro, il secondo film è un capolavoro ancora più geniale.
Questo terzo film è incredibilmente stupido e senza senso.

SPOILER

Tra quella che si ritrova "mescolata" con i cavi, che poi guarisce senza mostrare un dolore, quello che prima perde a caso il braccio e poi a caso ha problemi di magnetismo, quello che si ritrova con vermi e congegni nella pancia, sempre a caso, quella che si ritrova in una stanza chiusa che all'improvviso si riempie d'acqua, sempre a caso e senza motivo, sembrava di stare a guardare un Final Destination, con il fatto che a Final Destination almeno un senso gliel'avevano dato.
Ah si, il braccio che scrive e sa le cose, a caso.

FINE SPOILER

Davvero una porcata.
Un'incredibile, inutile, emerite, porcata.
fight_club
Dalek Dalek
Messaggi: 493
MessaggioInviato: Lun 12 Feb, 2018 23:28    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

purtroppo per me nelle ultime due sere ho avuto modo di vedere "Downsizing" e "The Cloverfield Paradox" e non so quale dei due sia stato peggio.... 


 
- dicono che quando si muore si vede una luce, secondo te cos'è ?
- probabilmente è il diavolo con una torcia, lui sì che esiste
AKKA
Eloi Eloi
Messaggi: 426
MessaggioInviato: Mer 14 Feb, 2018 22:35    Oggetto: Re: The Cloverfield Paradox   

Rodia ha scritto:

Quello che non capisco di tutte le recensioni negative che ho visto e' questo focalizzarsi sugli avvenimenti senza senso che accadono sulla stazione. Si parla qui di pastrocchio per esempio. Ma il motivo a mio parere non e' dato dalla mancanza di uno script coerente ma dalla trama stessa: quello che gli autori volevano far passare era appunto un film in cui il reale non e' piu' interpretabile con i nostri strumenti logici, una vera e propria fiera del bizzarro. In questo senso e' un film in chiave horror che vuole far paura proprio per la "pazzia" e il non senso delle cose che succedono.

Considerando che la struttura stessa del film (a parte la sottotrama della bambina) si potrebbe ridurre a: introduzione - eventi senza senso - finale, il fatto che ci si focalizzi su quelli mi sembra abbastanza naturale. E ho capito che cosa "volevano far passare gli autori", ciò però non toglie che un film in cui la gran parte della trama è costituita dalle prime cose assurde che vengono in mente agli sceneggiatori, messe l'una dopo l'altra a caso e senza alcuna logica, è un brutto film, un film che non richiede alcuno sforzo a chi lo scrive e non dà alcun piacere a me che lo guardo e che sa fortemente di presa in giro. Non importa quanto questa mancanza di logica sia giustificata.
LaughingMan
Scaraburra
Messaggi: 5
MessaggioInviato: Ven 16 Feb, 2018 11:50    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

concordo con Sean Maxhell, parola per parola.
Jabbafar
Principe Azzurro Principe Azzurro
Messaggi: 19601
MessaggioInviato: Lun 19 Feb, 2018 14:36    Oggetto:   

Visto ieri.

Direi che è una porcheria e il finale l'ho indovinato nel momento che è sparita la base.

Almeno avessero messo un poco di tette ... 
johnny841
Ameboide amorfo
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Mer 28 Feb, 2018 11:24    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Sean Maxhell ha scritto:
Il primo film è un capolavoro, il secondo film è un capolavoro ancora più geniale.
Questo terzo film è incredibilmente stupido e senza senso.

SPOILER

Tra quella che si ritrova "mescolata" con i cavi, che poi guarisce senza mostrare un dolore, quello che prima perde a caso il braccio e poi a caso ha problemi di magnetismo, quello che si ritrova con vermi e congegni nella pancia, sempre a caso, quella che si ritrova in una stanza chiusa che all'improvviso si riempie d'acqua, sempre a caso e senza motivo, sembrava di stare a guardare un Final Destination, con il fatto che a Final Destination almeno un senso gliel'avevano dato.
Ah si, il braccio che scrive e sa le cose, a caso.

FINE SPOILER

Davvero una porcata.
Un'incredibile, inutile, emerite, porcata.


Ti do ragione al 100%, sono le stesse cose che ho pensato io.

capricorno52
Ameboide amorfo
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Ven 06 Apr, 2018 14:28    Oggetto: The Cloverfield Paradox   

Scusatemi se  ho fatto l' errore di visionarlo , pieno di confusione sia per le scene che per la trama , personaggi ed interretazioni senza spessore , incoerente , in una parola inguardabile. 
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum