L'ultimo film FS che hai visto


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 126, 127, 128
Autore Messaggio
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 3217
MessaggioInviato: Sab 28 Set, 2019 21:24    Oggetto:   

jetscrander ha scritto:
Captive state, soggetto niente affatto innovativo e originale, ma con una sceneggiatura e ambientazione interessante, peccato per qualche forzatura e caduta di stile, ma complessivamente vedibile, voto: 6

Personalmente mi è piaciuto, ma in generale apprezzo molto i film di Rupert Wyatt.
Sicuramente poteva venire meglio, magari sviluppandolo maggiormente, però un film superiore alla media.
Light a Match, Ignite a War
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5857
MessaggioInviato: Lun 30 Set, 2019 14:23    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
jetscrander ha scritto:
Captive state, soggetto niente affatto innovativo e originale, ma con una sceneggiatura e ambientazione interessante, peccato per qualche forzatura e caduta di stile, ma complessivamente vedibile, voto: 6

Personalmente mi è piaciuto, ma in generale apprezzo molto i film di Rupert Wyatt.
Sicuramente poteva venire meglio, magari sviluppandolo maggiormente, però un film superiore alla media.
Light a Match, Ignite a War



Timeo Danaos et dona ferentes
senji
Horus Horus
Messaggi: 2574
Località: toscana
MessaggioInviato: Gio 10 Ott, 2019 21:50    Oggetto:   

Ho visto Io, sola sulla terra che qlcno aveva citato in qualche post di alcuni gg fa (ma che non ritrovo! ) insomma tutto sommato a me è piaciuto abbastanza, filmettino "modesto" con alcune velleità un po' pretenziose, girato in economia, messaggi importanti ... che forse potevano essere meglio sviluppati.

Sempre in seguito ad altra citazione mi sono rivisto anche Natural City, che avevo visto moooolti anni fa (in qualità pessima, con sub. parziali e poco sincr.  Frrrreddoooo  ) . Beh anche questo non è affatto male, affronta un tema bello tosto e le scenografie sono belle. Purtroppo la sceneggiatura è un po' troppo confusa ma sopratutto c'è il solito problema dei film asiatici, le interpretazioni degli attori (e forse anche il doppiaggio?) che sono una cosa indecorosa/obbrobriosa/ridicola. 
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 3217
MessaggioInviato: Ven 11 Ott, 2019 08:19    Oggetto:   

senji ha scritto:
Ho visto Io, sola sulla terra che qlcno aveva citato in qualche post di alcuni gg fa (ma che non ritrovo! ) insomma tutto sommato a me è piaciuto abbastanza, filmettino "modesto" con alcune velleità un po' pretenziose, girato in economia, messaggi importanti ... che forse potevano essere meglio sviluppati.

Se ne parlava nel qui Smile
senji
Horus Horus
Messaggi: 2574
Località: toscana
MessaggioInviato: Ven 11 Ott, 2019 17:55    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Citazione:
Se ne parlava nel qui Smile


boh, mi sembrava di ricordare almeno un commento relativo al film... Non so
Solaris_666
Hortha Hortha
Messaggi: 148
Località: Roma
MessaggioInviato: Ven 11 Ott, 2019 21:17    Oggetto:   

Ricordi bene c'era il commento di Rdaneelolivaw Wink
Io penso di vederlo prima o, molto, poi.

Gli ultimi che ho visto io sono:
Antiviral (2012) in inglese. Trama certamente originale e altrettanto stramba/assurda. Ruota intorno a un'azienda che vende "malattie" di celebrità ai fan più assidui. Per certi versi non stupisce che sia l'esordio registico del figlio del più noto Cronenberg. A me è piaciuto, però forse l'utente medio potrebbe ritenerlo pesante e/o noioso. Ottima interpretazione di Caleb Landry Jones, praticamente il film è tutto portato sulle sue spalle.
Upstream Color (2013) anche questo in inglese. Da che esiste internet, dopo la visione di un film, credo mi sia capitato solo un paio di volte di andare a cercare recensioni che spieghino quanto appena visto. Entrambe le volte è successo con i due lungometraggi di Shane Carruth. Very Happy Primer (2004) lo vidi una decina di anni fa ma ricordo la narrazione complicata e la sensazione di non cogliere del tutto il significato del film, almeno fino a quando non lessi su wikipedia una spiegazione che mi convinse che la colpa fosse stata mia. Con Upstream Color le sensazioni sono moltiplicate all'ennesima potenza. A lungo mi sono chiesto che diavolo stessi guardando e a fine visione ero estremamente irritato perchè mi sembrava fossero tante scene messe insieme senza collegamenti tra loro. A leggere le spiegazioni su wikipedia, sembra tutto chiaro, ma sfido chiunque a cogliere i vari nessi durante la prima visione. Ammetto anche che recentemente gradisco sempre meno queste pellicole fortemente indy, sarò idiota io, ma questo per me è uno dei film più sopravvalutati della storia recente.


Ultima modifica di Solaris_666 il Ven 11 Ott, 2019 21:21, modificato 2 volte in totale
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 3217
MessaggioInviato: Ven 11 Ott, 2019 21:18    Oggetto:   

senji ha scritto:
Nirgal ha scritto:
Citazione:
Se ne parlava nel qui Smile


boh, mi sembrava di ricordare almeno un commento relativo al film... Non so

Io ho scritto che era universalmente riconosciuto come brutto Very Happy
Poi avevo commentato l'articolo qui: https://forum.fantascienza.com/forum/viewtopic.php?t=27810
Rdaneelolivaw
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1757
Località: Novara
MessaggioInviato: Lun 14 Ott, 2019 07:06    Oggetto:   

ero stato di poche parole Very Happy ma c'era anche poco da dire.
Rdaneelolivaw
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1757
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 29 Ott, 2019 10:09    Oggetto:   

Ho visto ALITA.
Un film quasi del tutto digitale, ma bellino, gradevole da guardare, peccato che non finisca, ma rimandi tutto ad un ipotetico sequel. Smile
Lo sport praticato ricorda un po' rollerblade.
Non mai letto i fumetti, quindi non so dire se sia fedele ad essi.
Rdaneelolivaw
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1757
Località: Novara
MessaggioInviato: Lun 25 Nov, 2019 08:07    Oggetto:   

I am Mother, in lingua originale, mi è piaciuto anche se non ho capito tutte le sfumature della vicenda. Smile
jumpjack
Chtorr Chtorr
Messaggi: 319
MessaggioInviato: Ven 29 Nov, 2019 14:29    Oggetto:   

L'ultimo film che ho visto è stata una vera zozzeria.
Gente che si alzava dalla sala e se ne andava a metà film.
Altri che si mettevano a giocare col cellulare.
I rimanenti, tutti lì a sbuffare.
Un film di una noia mortale.
Un film che finisce come è iniziato, letteralmente senza nè capo nè coda e senza tram.
Tra l'inizio e la fine, solo noia.
"Light of my life"
Voto: 1
Solaris_666
Hortha Hortha
Messaggi: 148
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 02 Dic, 2019 14:07    Oggetto:   

Ho visto per la prima volta La Donna Perfetta (2004) su Netflix. Non ho letto il romanzo di Ira Levin ma mi viene naturale compararlo con la prima riduzione cinematografica, La Fabbrica Delle Mogli (1975) che è tra i miei preferiti SF di quel decennio. Nonostante il supercast con Nicole Kidman, Matthew Broderick, Christopher Walken, Glenn  Close e Bette Medler, non regge con l'altro forse anche perchè nella versione più moderna ci sono maggiormente toni di commedia. Non è completamente da buttare via, è più diretto con il suo antisessismo e la Kidman è davvero brava. Da cinque e mezzo
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Cinema Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 126, 127, 128

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum