Cosa state leggendo ? perchè? cosa avete comprato ? perchè?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 198, 199, 200
Autore Messaggio
Antha
Antha
Messaggi: 5708
MessaggioInviato: Ven 01 Mag, 2020 15:53    Oggetto:   

Ho letto “Gotico americano” di Arianna Farinelli (edito da Bompiani nella collana Munizioni diretta da Saviano). In giro per la rete se ne parla bene. A me il libro non ha detto né dato nulla.
Pretestuose incursioni nel disincanto di un sogno americano che si frantuma al cospetto di riciclate ipocrisie rappresentate con tono artatamente amaro e riflessivo.
Il Romanzo, ambientato a cavallo dell’elezione di Trump, vede protagonista una professoressa universitaria di origini italiane e da tempo trasferitasi negli USA (insegna a New York). Attraverso i suoi occhi facciamo la conoscenza dell’umanità che la circonda (marito, figli, suoceri, studenti, amante, genitori e via discorrendo) e di un corollario di disillusioni pescato a piene mani dal capiente baule delle ovvietà.  
Alla fiera dello scontato, assurto a viatico per indurre a chissà quale pregnante riflessione su storiche istituzioni quali Patria, Famiglia e religione, l’autrice non ha fatto mancare nulla. Per cui abbiamo l’incompiutezza del matrimonio; le insoddisfazioni lavorative; il rapporto conflittuale con i suoceri oramai “arrivati” (eleganti di facciata ma che, pensaunpò, nascondono dietro lo snobismo singolari scheletri nell’armadio); una figliolanza esposta come problematica (immancabile, con sgomento dei congiunti da parte padre e sbandamento di quest’ultimo, la propensione a una differente affettività di uno dei figli e la piccata vocazione a far fronte ai soprusi, in particolar modo verso nonni poco emancipati, della ancor giovane sorella); la non piena sintonia con i lontani parenti; l’immancabile amante, nell’occasione anche giovane studente “povero/politicizzato” ed evoluto al punto di scomparire per aderire alla causa dell’ISIS.

Un nulla di nuovo condito con ricorrenti citazioni pescate a piè mani da fonti terze e spiattellato con uno stile in sedicesimi. Persino il titolo, che a volere della trama protenderebbe a rifarsi alla singolare e inquietante tavola di Wood, non si distingue certo per originalità, non fosse altro che sempre la Bompiani pubblicò a suo tempo un “Gotico Americano” del premio Hugo Robert Bloch, che, a scatola chiusa, non esito a definire di certo migliore di questo.
senji
Horus Horus
Messaggi: 2602
Località: toscana
MessaggioInviato: Dom 03 Mag, 2020 20:26    Oggetto:   

Dopo circa 33 anni ho riletto le nebbie di avalon.
E' un gran bel libro, anche dopo quasi 40 anni dalla sua creazione: ben strutturato, organico, minuzioso nella ricostruzione, ricco, avvincente, emozionante, affascinante ... Certo rileggerlo con gli occhi della maturità invece che da adolescente... c'è una indubbia differenza. 
Per chi non lo avesse letto, consigliato.
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 9354
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Dom 03 Mag, 2020 22:12    Oggetto:   

Marion Zimmer Bradley mi piaceva. Occhio però che qui sei quasi un ateo...
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3640
MessaggioInviato: Lun 04 Mag, 2020 13:51    Oggetto:   

Makanin - Underground - Bellissimo affresco sulla vita nella Russia post-sovietica: dissacrante, provocatorio, ottimamente scritto.

Atticus Lish - Preparativi per la prossima vita - Storia d'amore tra sbandati e sconfitti in una New York quanto mai viva e reale, il meno romanzata possibile.

Middlesex - Eugenides - Epopea familiare raccontata da un ermafrodito, che nasce e viene cresciuto come una bambina, ha le prime esperienze amorose da adolescente per poi maturare la consapevolezza di essere un ragazzo. Gran bel romanzo e grande romanziere.

Il libro dei sussurri - Vosganian - La tragedia del popolo armeno raccontata con un sapiente equilibrio di tragicità e leggerezza attraverso le vicende di 2 generazioni familiari.  Imperdibile.

L'anima che fugge - Harold Brodkey - Solo per i più temerari: è puro delirio letterario, il non romanzo più ostico che abbia mai letto, dopo il quale Proust, Joyce e compagni vi sembreranno letture semplici e poco impegnative.

Queste le mie letture in due mesi di quarantena. Ho da poco iniziato un romanzo di Serhij Zadan, "La strada del Donbas".
Jabbafar
IMPERATORE
Messaggi: 19912
MessaggioInviato: Mar 05 Mag, 2020 15:46    Oggetto:   

OH Se hai intenzione di buttarti giù da una finestra avverti prima


(puntare su qualcosa di allegro no eh?)
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3640
MessaggioInviato: Mer 06 Mag, 2020 12:50    Oggetto:   

Underground e Middlesex sono letture che può reggere anche un aspirante animatore da villaggio turistico: sono libri scritti benissimo e affrontano temi complessi in modo intelligente e leggero, senza scadere nella retorica.

Vosganian ha scritto un libro bellissimo. In confronto Safran Foer è poca cosa e anche qui tragedia e commedia si sposano bene. Non è affatto una lettura pesante.

Atticus Lish ha scritto un libro molto crudo ed essenziale. L’unico davvero impegnativo è il delirio letterario di Brodkey, che è estremo e non è nemmeno un romanzo.

Pure se mi buttassi dalla finestra, non mi succederebbe niente. Sto al secondo piano e mi ritengo abbastanza agile, nonostante la quarantena.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 17304
Località: Padova
MessaggioInviato: Dom 10 Mag, 2020 16:39    Oggetto:   

Letto Keplero - Semplici leggi per l'armonia dell'Universo, di Anna Maria Lombardi. Una biografia interessante e piuttosto agile.
Rdaneelolivaw
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2087
Località: Novara
MessaggioInviato: Lun 11 Mag, 2020 07:05    Oggetto:   

Sara al tramonto - De Giovanni
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2946
Località: Salerno
MessaggioInviato: Sab 16 Mag, 2020 07:48    Oggetto:   

Questa è L'America di Francesco Costa

illuminante come non mai
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1773
MessaggioInviato: Mar 19 Mag, 2020 08:53    Oggetto:   

Nel frattempo che sto finendo il tomo su Camus (sono più di 500 pagine fitte su carta velina stile I Meridiani, ediozine che cmq apprezzo molto, fragile ma molto corposa - divagazione da simil bibliofilo), ho finito anche Depilando Pilar di Andre Pinketts, preso in ultra sconto dopo che fu diffusa la notizia del suo trapasso.
Non avevo letto altro, e l'ho trovato piacevole e coinvolgente, anche se sono veri tutti i difetti imputatigli: 70% giochi di parole (forzatamente) simpatici, 20% personaggi strambi (spesso anche un po' troppo sopra le righe) 10% trama (un giallo dalla trama esile, grotetsco e purtroppo si risolve in maniera goffa pur avendo in mano tutte le carte per giocarsela meglio).
Mi dicevano che i libri precedenti erano meglio, magari li proverò (se li trovo scontati ovviamente). Tanto ci metetrò solo qualche lustro per leggere tutto....
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 4200
MessaggioInviato: Mar 19 Mag, 2020 14:50    Oggetto:   

Finito con una accelerazione finale Breve Storia di Sette Omicidi (Brief History of Seven Killings) di Marlon James, l'ho letto in originale ma visto che c'è l'edizione italiana, ne parlo qui.
Bel romanzo, molto complesso e difficile da leggere, molte parti in slang inglese-jamaicano, non oso pensare il chi ha dovuto tradurrlo per l'edizione italia, però sicuramente un di quei romanzi che ti lascia qualcosa.
Si tratta di una storia della Giamaca attravero le zone ghetto di Kingston, dalla metà degli anni '70 agli inizi degli anni '90. Però è una storia che può valere per molti paesi del terzo mondo ed anche utile per capire i fenomi migratori.
Romanzo non per tutti, ma che forse tutti dovrebbero leggere.
P.S.: Per chi è interessato ho visto che l'edizione inglese che ho letto è in offerta 1,49€ su Amazon e 1,97€ su Kobo.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 4200
MessaggioInviato: Gio 28 Mag, 2020 14:28    Oggetto:   

Ho finito di leggere Cuore Oscuro (Uprooted) di Naomi Novik, di cui avevo parlato nel thread sulle letture in lingua originale, ma avendo notato che è un fantasy e mondadori l'ha pubblicato in italiano, ne parlo qui.

Personalmente lo metto tra i migliori fantasy che ho letto insieme a LOTR e Jonathan Strange & Mr Norrell (che però è molto lontano come stile e ambientazione), anche se non essendo un gran lettore non so quanto valga il mio podio Very Happy

Il romanzo mi è piaciuto veramente molto, scritto bene, molto scorrevole e coinvolgente.
La storia si basa sulla mitologia polacca, anche se possono sentirsi riferimenti ad alte fiabe classiche (per esempio la bella e la bestia), per certi versi è molto classica, un male oscuro che rischia di distruggere il regno, un mago che cerca di fermarlo, una giovane fanciulla destinata ad aiutarlo, la trama non ha l'ampiezza del signore degli anneli, ma riesce a fondere tematiche universale in modo interessante.

Sicuramente consigliato.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 198, 199, 200

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum