10 fumetti che dovreste leggere


Autore Messaggio
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1785
MessaggioInviato: Sab 06 Apr, 2019 22:49    Oggetto: 10 fumetti che dovreste leggere   

Non sono ovviamente in ordine di importanza o simile, ovvio che no. 
Ma conoscerli tutti vi daranno parecchio da pensare

I Metabaroni, Di Jodorowsky e Gimenez. Molto piusignificativo de l'Incal, pieno di esoterismo e significati nadcosti, qui tutta l'azione e la riflessione è palese e concentrata. Imperdibile

Lone Sloane, Di Druillet. Tavole intricate per una fantasia senza freni, azione e depravazione come solo gli anni 70 potevano creare.

Private Eye, di Vaughan. Meglio di Saga, che è più una soap opera, qui abbiamo un post cyberpunk pieno di idee folli, in un mondo che ha perso internet e guadagnato una ossessione fobica per la riaervatezza.

Aama di Peeters, una delle opere piu complesse uscite negli ultimi anni. Per chi sa che la FS è ben oltre il semplice intrattenimento

Della saga di Universal War, be ho parlato in un altro thread ma potete leggerne qui
http://www.fumettologica.it/galleria/universal-war-2-il-tempo-del-deserto-di-denis-bajram/

Annihilator, Di Morrison. Uno dei massimi scrittori di fumetti alternativi qui si sfoga una furiosa scorribanda in una stazione orbitante attorno ad un buco nero, adesso prigione per uno degli uomini più diabolico della galassia. Ed è solo l'inizio...

Liquido Pesante, di Paul Pope. Puo una droga essere una forma d'arte? E in quanti sarebbero disposti ad uccidere per averla? Niente è mai scontato in Pope, autore anche di 100%

Trees Di Warren Ellis. Quando gli alieni sono dei silenti ed immobili alberi, questo non significa che non abbiano conquistato e cambiato le nostre vite.
Certo dovreste leggere anche Transmetropolitan...

Valerian, Di Christin e Meziers. Un classico francese, mondi da esplorare ed intrighi. 

ABC Warriors, Di Pat Mills. Preparatevi alla piu anarchica e devastante saga di robot ribelli, decerebrati e assetati di sangue contro ogni forma di tirannide spaziale
E ovviamente ce ne sarebbero altrettanti...
Davide Siccardi 2
Trifide Trifide
Messaggi: 227
MessaggioInviato: Dom 07 Apr, 2019 19:27    Oggetto:   

Vabe' se vogliamo provare buttare altri dieci nomi:
L' eternauta di Oesterheld, famoso fumetto argentino dalle atmosfere molto rarefatte in cui un fatto fantascientifico, una sorta di nevicata radioattiva, diventa lo spunto per parlare per similitudini e metafore della deriva politica reazionaria. In realta' non e' per questo fumetto che gli autori "sparì" ma i riferimenti sono evidenti
Akira di Otomo, ed immagino non serva dire altro.
Black Jack del dio dei manga Osama Tezuka: che in realta' e' piu' un Doctor House molto in anticipo sui tempi, dove le esagerazioni fantamediche sono lo spunto per parlare di etica, morale, giustizia, sessualita'. Un autore immenso con una dote mai piu' eguagliata: estrema semplicita' combinata con estrema profondita'. Castelli si ispiro' a Black Jack per alcuni aneddoti in Martyn Mystere
Galaxy Express di Matsumoto: di nuovo poco da dire, la piu' alta vetta di poesia in fantascienza. Mi rifiuto di aggiungere parole.
La morte di Capitan Marvel di Jim Starlin: la storia della caduta di uno dei personaggi piu' caratterizzati della storia della Marvel e, per assurdo, dei meno usati (per varie ragioni).
Transmetropolitan di Warren Ellis: in sostanza una versione a fumetti e piu' stronza di The Jake Barron show di Spinrad. Il giornalista Spider Jerusalem che esplora le bassezze dei suoi tempi con pesanti declinazioni fanta-genetiche.
Astro City di Kurt Busiek: in tempi di super eroi sdoganati in tutti i modi sarebbe bello venisse riscoperta la serie con cui Busiek li omaggiava in un mondo dove i poteri sono all' ordine del giorno e le sue conseguenze anche. La peculiarita' e' l' equilibrio tra il senso di meraviglia (sono gli anni di Marvels ed infatti il copertinista era proprio Alex Ross) ed il taglio realistico ma non grottesco (siamo piu' dalle strade di Hill street giorno e notte che non Il ritorno del cavaliere oscuro per intenderci).
A proposito, Il ritorno del cavaliere oscuro di sua maesta' Frank Miller: se Astro City e' la citta' petalosa (e dunque meschina, violenta e socialista) Gotham City non e' stata mai cosi' puzzolente, violenta, marcia e mal vissuta come nella storia di Miller. La forza della storia sta nella contestualizzazione di personaggi fortemente sopra le righe in quella che e' una citta' triste, decaduta ma comunque molto realistica e popolata di persone comuni molto convincenti. Dopo questo fumetto Miller non riuscira' piu' a scrivere storie di super eroi convincenti: l' equilibrio raggiunto in maniera perfetta tra grottesco e realismo andra' perduto a favore del grottesco piu' macchiettistico. In compenso fara' dellì hard boiled spettacolare (pure quello storico, con 300). Ah bats spacca il culo a Supes ed i disegni sono sublimi.
The Invisibles di Morrison: il fumetto per il quale le sorelle Watchosky (insomma, Matrix) sono state accusate di plagio. Morrison e' l' autore perfetto per parlare di sette segrete tra esoterismo e scienze superiori, spiritualismo e derive mentali, controlli occulti e rivoluzionari. Piuttosto folle, si perde sul finale ma e' anche giusto cosi'.

Watchmen dello stregone supremo Alan Moore. In effetti con Moore non si sa mai cosa scegliere, dato che V for Vendetta e' una delle distopie piu'  belle di sempre ma Watchmen ha un suo perche' anche in senso di metafumetto. Per la terza volta mi limito a citare il nome, per inciso fu pietra dello scandalo al Premio Hugo: fu premiato "fuori contesto" scatenando polemiche (un fumetto!). Oggi invece si premia con il Nobel per la letteratura Bob Dylan e tutti sono d' accordo, mah.

Ce ne sarebbero decine di altri, ma cominciano ad essere una ventina di titoli interessanti.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 17673
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 08 Apr, 2019 10:16    Oggetto:   

Jeff Hawke?
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1785
MessaggioInviato: Lun 08 Apr, 2019 10:23    Oggetto:   

Ho voluto evitare grandi classici, per optare a classici meno noti (Valerian e Laurelen, ad esempio, o Druillet, tanto per rimanere in ambito francofono), ma ovviamente i nomi citati da Davide sono pietre miliari assodate, la base proprio.
Certo preferisco Top Ten ad Astro City, che rimane una bellissima lettura. Se no, se volete veramente andrci pesante: Marshall Law. E poi quando qualcuno parla di "decostruzione dell'eroe" potete ridergli in faccia. Il punk non è mai stati così sovversivi con in Mills, ma ho preferito ABC warriors, più riconoscibile come FS.
Parole sagge su Millerm, e aggiungerei il suo Hard Boiled, u tripudio grafico (mentre a livello di storia, beh, è divertente).
Ho evitato i Giappi per un valido motivo: fanno categoria a sè. Come un paese dalla fortissima impronta tradizionalista, come potrebbe essere anche l'Italia, ha avuto una visione del futuro senza freni, che a noi non è capitata...
Davide Siccardi 2
Trifide Trifide
Messaggi: 227
MessaggioInviato: Mer 10 Apr, 2019 19:11    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Jeff Hawke?

Non tra i dieci immancabili.
Piuttosto Flash Gordon di Alex Raymond.
Golan62
Scaraburra
Messaggi: 5
MessaggioInviato: Mar 28 Lug, 2020 16:50    Oggetto: Replica aTobanis   

Grande. Alieni molto credibili, spesso per nulla umanoidi (vedi Kolvorok o Tallid il pesce loico, ad esempio), e poi quel'adorabile gran farabutto di Chalcedon... veramente splendido. Purtroppo non possiedo tutta la serie, e mi è rimasta da sempre una curiosità. 
Mi sai dire cosa sono quegli "snarg" spesso nominati dai personaggi alieni? Sembrano essere una forma di vita poco simpatica, da come ne parla Kolvorok.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 17673
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 28 Lug, 2020 19:43    Oggetto:   

In casa avevamo i libri originali (ci sono ancora, segnati dal tempo), oggi introvabili, e Jeff Hawke è la perfetta parobola: ingenuo all'esordio, poi via via sempre meglio, fino ad essere tranquillamente, per alcune storie, tra il meglio mai fatto nella SF, per lo humour, l'inventiva, i personaggi, i colpi di scena, etcc... poi col tempo la qualità è calata, si è puntato forse troppo alle tette per rinnovare l'interesse.
Se uscisse a prezzi abbordabili, mi metterei a fare la raccolta, altrochè.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fumetti di fantascienza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum