Cosa state leggendo ? perchè? cosa avete comprato ? perchè?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 208, 209, 210, 211  Successivo
Autore Messaggio
Albacube
Reloaded Reloaded
Messaggi: 5712
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Mar 01 Giu, 2021 14:05    Oggetto:   

Very Happy come pure diaboliche sono le comunicazioni di riliquidazione della tassazione del Tfr e affini, che arrivano anni dopo e con le medesime forme (e forma cartacea) delle cartelle esattoriali!


Che amene letture, ne faccio pure a meno Smile
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7651
MessaggioInviato: Mer 02 Giu, 2021 09:31    Oggetto:   

Letto King Kong Théorie, breve (100 pp. circa) saggio del 2006 della scrittrice femminista francese Virginie Despentes.
Non sono volumi che generalmente convincono all'acquisto, ma essendo gratis con PrimeReading, ne ho approfittato per leggere qualcosa che si allontani dai miei gusti classici.

Devo dire che alla fine è interessante, non concordo con alcuni ragionamenti, ma nel complesso offre una visione orginale ed idee diverse su cui riflettere.
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1952
MessaggioInviato: Gio 10 Giu, 2021 08:52    Oggetto:   

Siccome in edicola l'anno scorso (quasi esatto!) uscivano i volumi di Murakami ne ho fatto un po' di scorta. FIniti i volumazzi di 1Q84, il suo capolavoro a dire di molti (piaciucchiato), ho inizianato Kafka sulla Spiaggia.
Siamo a pag 130 e le cose sono accadute e come. Ma nessuna interessante. Mah
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3221
Località: Novara
MessaggioInviato: Lun 21 Giu, 2021 07:16    Oggetto:   

Portami il diario di Valentina Petri.
Un compendio di luoghi comuni sulla scuola, citazioni letterarie e cinematografiche.
Scritto benissimo, molto simpatico.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6318
MessaggioInviato: Lun 21 Giu, 2021 15:17    Oggetto:   

Riletto "I duri non ballano", Norman Mailer 1985.
In una cittadina del Massachusetts (credo), lo scrittore in semi crisi esistenziale, Tim Madden, al risveglio dopo una sbornia, trova la testa tagliata di una donna (... apparentemente quella da lui conosciuta la sera prima in un locale, insieme al di lei accompagnatore..), nel posto dove tiene nascosta una scorta di marijuana. Gli interrogativi e i tentativi di recuperare ricordi che lo scagionino da un eventuale delitto, lo porteranno a incrociare (sovente re-incrociare) la strada con una variegata fauna umana di squallida e a tratti insolita caratura.
Romanzo che mi è nuovamente piaciuto come la prima volta che lo lessi. In particolare per lo stile diretto di Mailer che mi rimanda a quello ritrovato in alcuni romanzi di Irvine Welsh.
P.S.
Ho scoperto che nell'87 ne fecero anche un film con la regia dello stesso Mailer. Mai visto passare. 
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 19782
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 22 Giu, 2021 20:27    Oggetto:   

Ho letto Tartufo o Tartuffo, di Moliere (1664 ma v. dopo)

Allora, alcune cose sono da dire. Primo, un decollo di qualità che fa impallidire quello che avevo letto finora di Moliere. Eh sì, se non era per il finale, parlrei forse di capolavoro. Ma il finale è una leccaculata da capogiro, da record del mondo.
MA
scopro poi che la versione del '64 era la prima, in cui Tartufo, una persona spregevole come poche, vinceva. Ciò non piacque al RE (parliamo sempre di Luigi XIV, davanti al quale gli altri RE, papa compreso, erano robetta), che disse: modifica.
Moliere lo fece, aggiunse un finale vincente (per il bene, contro il male) e CON L'INTERVENTO risolutivo del Re (che viene citato genericamente come Re, ma tutti sapevano chi fosse). Cioè la commedia va a finire bene proprio perchè il Re, a cui non sfugge nulla, interviene.
Peccato che questo intervento è veramente un deus ec machina, una trovata senza senso, messa lì alla meno peggio, con botte di piaggeria e 90-gradismo.
Questa è la versione definitiva, e quello che ho letto, che è in realtà del 1669. Inoltre, al tempo insorse anche la Chiesa, in quanto Tartufo era uno spirito molto religioso (per nulla, in realtà) che Moliere prendeva per il culo. La commedia non potè essere presentata in pubblico, mentre in privato faceva furore. Poi gli venne concesso (dal Re, ovvio) di rappresentarla al popolo e ancora oggi è tra le più rappresentate e famose, in Francia ma non solo.
Dell'opera, che dire. Dialoghi talmente brillanti, veri, giusti, raffinati, esatti, vivaci, da costituire una palestra per generazioni di sceneggiatori. La storia, ambientata ai giorni nostri, cioè ai giorni loro, è notevole. I personaggi sono diventati degli archetipi: Tartufo la persona ipocrita, tutta facciata buonista e cristiana, che nasconde un animo malvagio e marcio. Dorina, la cameriera, per me il personaggio più geniale.Orgon o Orgone, il padrone di casa, un vero coglione, va detto.
Curioso poi come finora queste commedie ebbero sempre Moliere, nella realtà, anche tra i protagonisti, tra gli attori, e come lui sceglieva per sè sempre la parte del cretino, di quello che fa la figura dell'idiota, del deficiente che non capisce l'ovvio...qua ovviamente lui interpretò il padrone di casa, il marito che vedeva in Tartufo un santo mentre tutti in casa avevano capito che era un truffatore.
Comunque, che dire, ne avevo sentito parlare tanto, ora non mi meraviglio. Di una modernità impressionante.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7651
MessaggioInviato: Mar 22 Giu, 2021 21:20    Oggetto:   

Mi sono letto, in originale, Le nuove vie della seta. Una nuova storia del mondo di Peter Frankopan.
Saggio che affronta le tematiche legate alla rinascita dell'asia come potenza economica e come questo stia influenzando il mondo.
Il libro è interessante ricco di fatti che evidenziano sia i numerosi progetti che si stanno sviluppando nella regione, sia l'impatto che questo sta avendo sul resto del mondo.
Il problema grosso di questo libro, almeno per me, è che ricco di fatti, ma non vi sono approfondimenti.
Ci si ritrova a leggere quasi 200 pp. di eventi e dichiarazioni, che illustrano la ricchezza e complessità della situazione globale, ma che richiedono ad un lettore interessato all'argomento un ulteriore ricerca al fine di comprendere a pieno la vicenda.
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3221
Località: Novara
MessaggioInviato: Ven 02 Lug, 2021 11:19    Oggetto:   

Vecchie conoscenze di Manzini.
Dovrebbe essere il capitolo conclusivo della serie Rocco Schiavone
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1952
MessaggioInviato: Ven 02 Lug, 2021 13:18    Oggetto:   

Sto finendo "Kafka sulla spiaggia", di Haruki Murakami.
Scusate, ma costui è in odor di nobel tanto da meritarsi una collana da edicola (versione quindi economica che non feci sfuggire l'anno scorso e sto iniziando ad intaccare)?
Il libro è una fetecchia, non un viaggio meraviglioso, ma una roba senza senso appiccicata con lo sputo, incredibilmente superficiale, personaggi quasi macchiette, scene di sesso da fanfiction, inizia ad essere minimamente interessante dopo 200 pagine... Mi spiace, ma questa non è letteratura, è spazzatura.
Jabbafar
IMPERATORE IMPERATORE
Messaggi: 20412
MessaggioInviato: Lun 05 Lug, 2021 17:32    Oggetto:   

di solito si usa questo libro per abbordare ragazze non per leggere
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 14668
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Lun 05 Lug, 2021 19:33    Oggetto:   

Muahahaha!

Beh, Fedemone, non ti resta che provare a vedere se funziona...
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3221
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 06 Lug, 2021 07:03    Oggetto:   

Jabbafar ha scritto:
di solito si usa questo libro per abbordare ragazze non per leggere

Credevo fosse "L'insostenibile leggerezza dell'essere" Very Happy
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7651
MessaggioInviato: Mar 06 Lug, 2021 07:33    Oggetto:   

Dipende dal tipo di ragazze ... anche se alla nostra età, ragazze penso sia un termine po' fuorviante Laughing
Jabbafar
IMPERATORE IMPERATORE
Messaggi: 20412
MessaggioInviato: Mar 06 Lug, 2021 13:59    Oggetto:   

Milf non è carino Chi, io?
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1952
MessaggioInviato: Mer 07 Lug, 2021 09:56    Oggetto:   

OK ci posso provare. Ma ho un dubbio... Devo essere onesto sull'opinione che ho? Ho come la sensazione che l'idea di base comporti una certa di faccia di bronzo Razz
Cmq davvero, trovo così tanti problemi da non saper da dove iniziare. ma tanto non devo rimorchiarvi (non ora, almeno!) quindi non mi dilungo
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 208, 209, 210, 211  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum