Diciamo che di fantasy qualcosina c'è...


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Autore Messaggio
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1945
MessaggioInviato: Lun 29 Mar, 2021 13:15    Oggetto:   

Illegibile una parola grossa. Molto soap, quello sì, certo
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3188
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 30 Mar, 2021 08:23    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:
Illegibile una parola grossa. Molto soap, quello sì, certo

Si i caratteri erano i soliti Smile no, comuqnue ero sempre lì a dire dai, fate succedere qualcosa, e saltavo righe per andare avanti, poi l'ho mollato.
Jirel
haut-lady
Messaggi: 4400
Località: Milano
MessaggioInviato: Mar 30 Mar, 2021 12:42    Oggetto:   

Rdaneelolivaw ha scritto:
Nirgal ha scritto:
Vogliamo di parlare della trilogia Luna di  Ian McDonald o anche L'Interdipendenza di Scalzi Very Happy ?
Cmq il mio timore è legato The Green Bone Saga di Fonda Lee, che è insieme a questa e The Poppy War Series costituiscono le trilogie fantasy che hanno riscosso maggior successo negli ultimi 5 anni.
Con Jade City sono arrivato a metà e mi sono bloccato, troppo soap, molto simile come trama a Luna di McDonald ...

"Luna nuova" di MCDonald intendi? Quella storia di mafia e cartelli lunari? Si, illeggibile, abbandonato credo al 10

La roba delle Luna la sto leggendo. procede lento lento
Fonda lee non la conosco
poppy war dovrei avere il primo in coda di lettura
Jirel
haut-lady
Messaggi: 4400
Località: Milano
MessaggioInviato: Mar 30 Mar, 2021 12:46    Oggetto:   

Rdaneelolivaw ha scritto:
Nirgal ha scritto:

l
... ma non vorrei mai si finisse in trame stile soap (che non sopporto) Smile
Appena finito (credo la prossima settimana) posto un parere definitivo.


In effetti le scrittrici fantasy hanno questa tendenza.
Per ora è una trilogia.

le scrittrici fantasy hanno la tendenza a fere triologie o roba soap? 
certo se prendete i romanzi YA o NA hanno una componente di romance. 
quelli più adulti decisamente  no.
poi ci sono quelli al limite del porno (direi nell'intorno destro del limite, giusto per chi ha la finezza di capirlo)
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3188
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 30 Mar, 2021 13:31    Oggetto:   

Jirel ha scritto:
Rdaneelolivaw ha scritto:
Nirgal ha scritto:

l
... ma non vorrei mai si finisse in trame stile soap (che non sopporto) Smile
Appena finito (credo la prossima settimana) posto un parere definitivo.


In effetti le scrittrici fantasy hanno questa tendenza.
Per ora è una trilogia.

le scrittrici fantasy hanno la tendenza a fere triologie o roba soap? 
certo se prendete i romanzi YA o NA hanno una componente di romance. 
quelli più adulti decisamente  no.
poi ci sono quelli al limite del porno (direi nell'intorno destro del limite, giusto per chi ha la finezza di capirlo)

Si, intendo proprio gli YA, soap infinite, normalmente con una eroina anticonformista in controtendenza ecc ecc.
Oppure non YA quella serie dove un'infermiera della seconda guerra in Inghilterra si ritrova catapultata 300 anni indietro nella guerra tra inglesi e scozzesi, ci hanno fatto anche una serie TV, forse il titolo italiano del primo volume è "La straniera".
.
Ora sono li con Sundiver, poi vorrei affronatre il tomo di American gods
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 19721
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 31 Mar, 2021 07:05    Oggetto:   

Bello American Gods.
Jirel
haut-lady
Messaggi: 4400
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 31 Mar, 2021 13:03    Oggetto:   

Rdaneelolivaw ha scritto:
Jirel ha scritto:
Rdaneelolivaw ha scritto:
Nirgal ha scritto:

l
... ma non vorrei mai si finisse in trame stile soap (che non sopporto) Smile
Appena finito (credo la prossima settimana) posto un parere definitivo.


In effetti le scrittrici fantasy hanno questa tendenza.
Per ora è una trilogia.

le scrittrici fantasy hanno la tendenza a fere triologie o roba soap? 
certo se prendete i romanzi YA o NA hanno una componente di romance. 
quelli più adulti decisamente  no.
poi ci sono quelli al limite del porno (direi nell'intorno destro del limite, giusto per chi ha la finezza di capirlo)

Si, intendo proprio gli YA, soap infinite, normalmente con una eroina anticonformista in controtendenza ecc ecc.
Oppure non YA quella serie dove un'infermiera della seconda guerra in Inghilterra si ritrova catapultata 300 anni indietro nella guerra tra inglesi e scozzesi, ci hanno fatto anche una serie TV, forse il titolo italiano del primo volume è "La straniera".
.
Ora sono li con Sundiver, poi vorrei affronatre il tomo di American gods

Ecco, American Gods non mi è piaciuto
se vuoi fy senza romance, prova Sanderson, Morgan, Abercrombie, Jordan, Robin Hobb, ecc ecc
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7582
MessaggioInviato: Mar 06 Apr, 2021 15:23    Oggetto:   

Passata la fase zombie della scorsa settimana, sono riuscito a finire La Città di Ottone.
Mi è piaciuto, anche se devo dire che ti forza a leggere il secondo volume (già acquistato) e immagino anche il terzo.
Nel complesso il libro è abbastanza completo, all'inizio si focalizza molto sul world building per poi approfondire i personaggi e la situazione politico/sociale del mondo in cui è ambientato.
Quella che rimane per certi versi secondaria è la storia vera a propria (quella grossa), il volume sembra più che altro volto a preparare il terreno per una storia ben più interessante e di ampio respiro, cosa si intuisce durante la lettura e che l'epilogo illustra chiaramente.

Discorso YA.
Non lo definirei tale, i protagonisti sono giovani, ma non teenager, L'impostazione è diversa, non ci sono ragazzini che diventano adulti, ma giovani adulti che si scontrano che la realtà più cruda della vita.
Quando a scende di romanticismo, sesso, etc... beh c'è un bacio, poi degli interessi amorosi, ma nulla che prenda il centro della scena.
Vengono usati più che altro per aggiungere profondità ai personaggi ed un po' di allegria.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6294
MessaggioInviato: Lun 12 Lug, 2021 18:01    Oggetto:   

Non sono del tutto certo che sia in tema, comunque.
Dalla libreria - ove da anni languiva non letto - ho pescato un discreto tomo di Clive Barker dal titolo "Imagica" (il libro è del 92 e consta di 1.000 pagine). A inizi 90 l'autore si era guadagnata una certa fama coll'avvio del ciclo di Hellraiser e dei "Cenobiti" (quei simpatici tipi con gli spilli sulla faccia...)
Di Barker avevo all'epoca letto "Cabal", horror psichedelico, da cui nel 90 trassero un altro film con sua regia e David Cronemberg come co-interprete.
Detto questo, ho quindi sempre identificato Barker come autore horror.
Ora in Imagica sono arrivato alla pagina 138 e di horror non c'è ne ancora stato molto (si uno squartamento.... ma senza una vera e propria vittima). E a onor del vero anche di fantasy vero e proprio non ne ho visto, salvo accenni che compongono il filo rosso della vicenda.
La storia e i personaggio gravitano, per ora, nella "dimensione terrestre"... ma dai discorsi di alcuni si apprende che la Terra altri non sarebbe che l'ultimo dei cinque cosi detti "Domini", luoghi - apparentemente - pieni di cose strane, meravigliose, pericolose, cui solo pochi individui riescono volontariamente o involontariamente accedere. 
Da tempo poi,  i restanti 4 domini sarebbero uniti tra loro (e forse sotto un unico strano governo....) ma ogni tot di centinaia di anni, entra in scena qualcuno che vuole organizzare una cerimonia per riunire anche la terra al resto della platea.
E c'è quindi chi da secoli si oppone (un'organizzazione chiamata Tabula Rasa)... e c'è chi,  senza saperlo, forse possiede le facoltà per agevolare la riconciliazione....e c'è anche chi, potendo, gioca su due fronti, adulando chi si oppone alla riunificazione ma indugiando volentieri in proibiti viaggi e contatti tra i domini.
Morale: non riesco a inquadrare di preciso in che filone siamo
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1945
MessaggioInviato: Ven 30 Lug, 2021 11:07    Oggetto:   

cosa non tiri fuori... Un libro che presi in una bancarella 20 anni fa minimo.
Barker ha scritto vari fantasy urbani, come Mondo in un Tappeto, molto particolari e moderni, poca azione, spesso suggestioni apocalittiche ed angosciose, nessun eroe ma tanti cattivi. Spesso si fa prendere dalla smania di scrivere (per me il suo Apocalypse, in originale qualcosa del tipo "great hidden show", aveva le prime 100 pagine strepitose e altre 500 assolutamente vuote).
Non sono storie di un filone preciso, è Avventura pura senza limiti all'immaginazione. Non lo ricordo perfettamente, è veramente lungo, ma mi ricordo che meritava davvero
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6294
MessaggioInviato: Gio 12 Ago, 2021 10:52    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:
cosa non tiri fuori... Un libro che presi in una bancarella 20 anni fa minimo.
Barker ha scritto vari fantasy urbani, come Mondo in un Tappeto, molto particolari e moderni, poca azione, spesso suggestioni apocalittiche ed angosciose, nessun eroe ma tanti cattivi.... Spesso si fa prendere dalla smania di scrivere.....
Non sono storie di un filone preciso, è Avventura pura senza limiti all'immaginazione. Non lo ricordo perfettamente, è veramente lungo, ma mi ricordo che meritava davvero

Ok direi che ci siamo. Davvero non identifico un filone.
Tra l'altro prima di andare in ferie l'ho momentaneamente accantonato (non avevo voglia di portare il tomo in valigia...) per riprenderlo in questi giorni.
Ma vado lentissimo; un capitoletto alla volta di tanto in tanto (per fortuna Barker usa farne moltissimi di poche pagine).
Morale: sarò si e no ancora a un terzo del libro (e nel mentre in ferie ne ho letti altri 2 ma di genere storico).
Gli è che non mi prende del tutto ma per certi versi mi intriga. S
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7582
MessaggioInviato: Mar 31 Ago, 2021 09:49    Oggetto:   

Ho letto, dopo più di un decennio, Temeraire - Il drago di sua maestà di Naomi Novik, primo volume della serie Temeraire e romanzo d'esordio dell'autrice.
L'opera vinse il Compton Crook Award e fu finalista all'Hugo ed al Locus First Novel nel 2007
In italia Fanucci pubblico i primi 4 volumi.

Il libro evidenza subito la grande capacità narrativa della Novik, c'è poco da dire sa scrivere molto bene, ti tiene attaccato alla storia senza mai una perdita di ritmo o accelerazioni eccessive.

L'idea del libro è quella di portare il contesto storico degli inizi del 1800 in un universo dove i draghi sono da sempre parte integrante della fauna terrestre e vengono utilizzati come strumenti di guerra dall'aviazione militare.

Qui viene raccontata la storia di Temeraire, un preziosissimo drago cinese catturato accidentalmente dal capitano di una nave inglese.
La storia bilancia una parte dallo stile militare-avventuroso in cui si immagina l'impatto dell'introduzione di una aviazione basata su draghi, con una parte più umanista che si focalizza sul rapporto tra pilota e drago, cercando anche di creare un contrasto con la società classica.

Nel complesso un ottimo romanzo, scritto in modo molto godibile.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6294
MessaggioInviato: Mer 01 Set, 2021 17:27    Oggetto:   

Di sicuro curioso. 
Dalla descrizione mi fa pensare a un misto di fantasy, steampunk, ucronico.  Tre generi, in particolare il terzo, che digerisco un po' a fatica.
P.S.
Con Imagica sto andando avanti davvero col freno a mano tirato. Il libro vegeta da ormai quasi 2 mesi su una consolle, dal quale si muove occasionalmente e grazie al mio intervento, una volta ogni tot. di giorni Smile
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 7582
MessaggioInviato: Gio 02 Set, 2021 15:08    Oggetto:   

Antha ha scritto:
Di sicuro curioso. 
Dalla descrizione mi fa pensare a un misto di fantasy, steampunk, ucronico.

Fantasy, si, ma solo perché ci sono i draghi, per il resto è non c'è assolutamente nulla.
Steampunk proprio no (non è un genere che digerisco), di fatto i draghi sono usati come fosse una cavalleria. Solo che essendo grossi hanno un equipaggio come le navi.
Forse l'ucronia è la cosa che maggiormente si avvicina o una realtà alternativa.
Certo che la Novik, almeno dalle mie poche esperienze, è un bel valore aggiunto.
Jirel
haut-lady
Messaggi: 4400
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 03 Set, 2021 13:13    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Antha ha scritto:
Di sicuro curioso. 
Dalla descrizione mi fa pensare a un misto di fantasy, steampunk, ucronico.

Fantasy, si, ma solo perché ci sono i draghi, per il resto è non c'è assolutamente nulla.
Steampunk proprio no (non è un genere che digerisco), di fatto i draghi sono usati come fosse una cavalleria. Solo che essendo grossi hanno un equipaggio come le navi.
Forse l'ucronia è la cosa che maggiormente si avvicina o una realtà alternativa.
Certo che la Novik, almeno dalle mie poche esperienze, è un bel valore aggiunto.

vero
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum