Fondazione (Apple TV+)


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4649
MessaggioInviato: Mar 23 Nov, 2021 13:14    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Quello che non mi è piaciuto assolutamente, nel confronto tra libri e Tv, è che mentre Fondazione l'ho visto come un inno alla scienza, la conoscenza, l'intelligenza umana, la serie si è concentrata più su politica, guerre azione...
La cosa è ancora più grave se si considera che si poteva prendere spunto dalla situazione attuale, in cui si ha da un lato un crescita vertiginosa in ambito scientifico tecnologico, dall'altro una decadenza a livello politico.
Quindi potevi prendere spunto dalla innovazione in ambito AI a livello predittivo evolverla, per esempio, nella psicostoria, la decadenza gli americani l'avevano in casa, non c'era neanche tanto da inventare, non era qualcosa di lontano o alieno dalla nostra quotidiana Sad

Mah insomma, inno alla scienza mi pare un po' esagerato. Ci sono ben altri romanzi di Asimov che della scienza fanno un elemento fondamentale e prioritario nella narrazione. Asimov si rifà a un contesto storico che conosciamo bene, costituito proprio da strategie politiche, alleanze commerciali e relative guerre, lignaggio imperiale e potere esercitato attraverso la religione: ci sono evidenti analogie con  l'epoca che ha segnato la caduta dell'Impero Romano. Non mi pare che nel Ciclo delle Fondazioni questi aspetti fossero irrilevanti o in secondo piano. Ne sono elementi costitutivi al pari della conservazione del sapere e della promozione dello stesso tramite l'espediente fantasioso (e non scientifico) della psicostoria, elementi che sono ben bilanciati nel ciclo di Asimov e che a mio parere trovano una giusta collocazione all'interno di questa stagione.

Per me il punto dolente è il cast e sono i personaggi, con le eccezioni sopra elencate, ma è una debolezza che riguarda anche Asimov. Ci sono autori che hanno creato personaggi di maggior impatto e spessore.
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8350
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 23 Nov, 2021 15:28    Oggetto:   

Non c'è dubbio, il Seldon di Asimov è molto meno d'impatto che il Seldon della serie. A me il Seldon della serie era anche molto piaciuto.
Peccato che invece il piano Seldon sia sullo sfondo, ogni tanto si ricordano che esiste e lo citano, solo per dire che Hardin lo intuisce. Invece è centrale di tutto il preludio alla fondazione e sulla politica della fondazione alla prima crisi seldon.
Tant'è che tutta la parte che porta al colpo di stato di Hardin e al conflitto con Anacreon è centrato sull'ignoranza degli enciclopedisti del vero scopo del piano Seldon. Nella serie tutto ciò è ignorato, direi irrilevante dato il taglio.
Quindi anche il racconto "politico" della serie è molto poco centrale, a mio modesto avviso.
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3334
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 23 Nov, 2021 15:47    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
...
Peccato che invece il piano Seldon sia sullo sfondo, ogni tanto si ricordano che esiste e lo citano, solo per dire che Hardin lo intuisce...

La psicostoria è una cagata pazzesca!
HappyCactus
Ministro alle puntualizzazioni Ministro alle puntualizzazioni
Messaggi: 8350
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 25 Nov, 2021 09:59    Oggetto:   

Visto ieri il finale di stagione.
Al di là della distanza tra la serie e i romanzi, c'è un altro punto che mi ha irritato tantissimo, ed è prettamente narrativo. Quindi non c'entra Asimov né l'intreccio.

Se c'è una cosa che davvero ODIO, nella narrativa in generale e nella fantascienza in particolare, è l'espediente del Deus Ex Machina.

Lo odio perché oltre a violare la consequenzialità logica del narrato, perché denota una falla nell'intreccio narrativo. Se non hai mezzi per sbrogliare un'intreccio, allora ti rifai all'evento esterno, onnipotente onnisciente e ineluttabile.

Ecco, Hari Seldon dell'ultimo episodio è un perfetto Deus Ex Machina, che non solo conosce in anticipo i fatti specifici (ehm, non è così che funziona la psicostoria, ma ok) ma è anche in grado di metterli a posto, con un semplice discorsetto al momento giusto. Incredibile, no?

E così anche le "intuizioni" della coppia Gaal Dornik / Salvor Hardin ... Non solo si parlano attraverso il tempo e lo spazio, ma si ritrovano, come per magia, al momento giusto.

Tutto questo mi fa riflettere su come sia facile passare dal fantasy alla fantascienza semplicemente eliminando bacchette e formule magiche e chiamandole con un nome tecnico.

Peccato però.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Gio 25 Nov, 2021 11:58    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
[..]
Mah insomma, inno alla scienza mi pare un po' esagerato.

Il mio concetto è che la Fondazione di Asimov è uno strumento per la conservazione della conoscenza, riconosciuta come base per una società civile progredita etc...
Senza conoscenza non c'è benessere.
Quindi di fatto Asimov con fondazione pone la conoscenza alla base di una società avanzata.

Questo al netto di tutto ilo resto.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a SF in TV Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum