E l'ultimo film (non SF) visto è...


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 312, 313, 314  Successivo
Autore Messaggio
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Mer 10 Nov, 2021 12:37    Oggetto:   

senji ha scritto:
Qlche gg fa ho visto i segreti di wind river , bel film giallo/thriller ambientato in una spettacolare e gelida natura americana. Il film che si sviluppa in con i ritmi del giallo, in questo caso ambientato in una riserva indiana (con ciò che ne deriva), si porta dentro una nota malinconica, mesta e triste, a tratti quasi di disperazione. 
Il momento della "rivelazione dei fatti" è un pugno nello stomaco (confesso che ci ho ripensato x gg); il finale si "spenge" poi velocemente con il rimarcare quella vena di disperazione e tragedia presente per tutto il film.  Duro, triste ma consigliato.


Concordo: gran bel film. Forse c'è addirittura una discussione dedicata.
Comunque lo rivedrei volentieri
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Mer 10 Nov, 2021 12:43    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:
Rdaneelolivaw ha scritto:
Zapping satellitare:
[..]

ARMY OF THIEVES 2021: classico nerd reclutato per scassinare cassaforti inscassinabili, protagonista un tedesco, ho mollato subito il colpo, ma non dev'essere male.

Carino, un po' strano, non è il solito film di questo tipo, con il passare del tempo assume un tono leggermente più amaro.
Il "problema" è che da un lato conferisce una certa originalità, dall'altro chi guarda certi film si aspetta qualcosa di più brillante, tipo Now You See Me o Ocean 11, quindi non so quanto sia una scelta che convincerà il lo spettatore.

L'ho nel mirino. Immagino sappiate che è una sorta di prequel del rocambolesco zombesco "Army of the Dead" (se non erro infatti, nel corso della pellicola - che vede protagonista proprio uno di quelli dell'altro film - viene fatto un cenno a quello che sta accadendo altrove...).
E si preannuncia un seguito, dopo Army of the Dead (nel quale il nostro nerd sembrava fare una brutta fine... ma non è certa la cosa)
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20237
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 10 Nov, 2021 15:16    Oggetto:   

Rdaneelolivaw ha scritto:
Toby, quello di cui stiamo parlando l'hai già visto?

Non credo, se ho ben capito quello di cui stiamo parlando, e non ne sono poi sicuro.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Mer 10 Nov, 2021 15:39    Oggetto:   

Ancora una volta The Harder they fall, è saltato sul filo di lana.

Alla fine ho guardato Beckett (sempre su netflix), mi aspettavo un thriller stile Bourne o gli ultini di Liam Neason, invece l'azione è meno rilevante, mentre la parte di "mistero" ha una parte più dominante.
Il film è accettabile, anche se il mistero di base mi ha un po' deluso.
E' interessante l'idea di fare un film di questo tipo che non sia dominato dall'azione e si concentri maggiormente sulla parte dramma e l'intrigo in cui si trova coinvolto il protagonista.
Il problema è una certa debolezza di questo intrigo, unita ad alcune soluzioni un po' troppo di comodo, questo fa si che la realizzazione non soddisfi pienamente.

Ho anche finito di vedere Il momento per crescere, film giapponese anch'esso comparso su netflix questo mese.
Noioso Smile
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Gio 11 Nov, 2021 22:42    Oggetto:   

Alla fine ho visto The Harder They Fall.
Bello, c'è pure un finale che non ti aspetti.
Personalmente mi è piaciuto decisamente più di quelli di Tarantino, più semplice, ma scorre meglio.

Ieri sera invece ho visto un film strano, Spontaneous, che mi è spuntato tra le segnalazioni di netflix.
Storia a sfondo epidemico, in una cittadina americano gli studenti dell'ultimo anno iniziano ad esplodere (letteralmente).
La cosa parte un con tono da commedia splatter, per poi cambiare gradualmente passando prima per la fase di quarantena, con sperimentazione alla ricerca di una cura, per poi affrontare tematiche più cupe come il confronto tra i giovani la propria mortalità.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Ven 12 Nov, 2021 16:52    Oggetto:   

Interessante.
Ieri sera invece mi sono fatto del male (almeno, da parte mia, questa è la sensazione avuta), guardando "Quelli che mi vogliono morto". 
Ragazzino testimone dell'omicidio del padre, fugge nei boschi braccato da killer/poliziotti, aiutato da una vigilessa del fuoco incontrata per caso (la Jolie, che trova modo di ironizzare sulla sua magrezza). 
Se pensate si capisca appieno il perché del tutto levatevelo dalla mente. Al regista interessa far vedere boschi, l'ovvio incendio per giustificare la pompiera, qualche efferatezza dei cattivi e qualche piccola tragedia tra i buoni. Il complotto alla base degli eventi? Ma chissenefrega!
Per me un film veramente brutto
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Sab 13 Nov, 2021 08:59    Oggetto:   

Visto Passing (in italiano hanno aggiunto Due Nonne davanti al titolo originale), uno dei "film d'autore" di netflix.
Il film è basato sul romanzo omonimo del 1929 della scrittrice Nella Larsen (https://archive.org/details/passing_etk_librivox).

Racconta la storia di due donne di colore, cresciute insieme ad Harlem, che si dopo anni si ritrovano.
Mentre una vive come donna di colore, l'altra si fa passare per bianca (il passing del titolo) ed il marito non sa delle sue origini.
Il film si bilancia tra l'analisi razzismo degli anni '20 in america ed il rapporto conflittuale tra le due amiche.
Per rendere più sfumata la differenza razziale, il film utilizza un bianco e nero, che unito all'uso del 4:3 invece del moderno 16:9 conferisce un certo stile rétro all'opera.

Nel complesso è buon film, affronta una tematica poco nota come quella del passing ed il concetto di identità e l'impatto che hanno sulle persone.
Alla fine però la pellicola è dominata dalle due protagoniste (famose anche a livello syfy): Tessa Thompson (Valchiria in MCU, Annientamento, Men in Black International) e Ruth Negga (Prearcher, Marvel Agents of S.H.I.E.L.D.).
Personalmente ho trovato che il loro rapporto di amicizia invidia e rivalità, tenda a tratti a accentuare troppo la parte di dramma femminile del film.
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 8721
MessaggioInviato: Sab 13 Nov, 2021 10:51    Oggetto:   

Io ho rivisto dopo molti anni "Il seme del tamarindo" (1974), di Blake Edwards, con Omar Sharif e Julie Andrews. Lo ricordavo un po' diverso quanto ad atmosfere, più malinconico (come altri di quegli anni); è comunque un incrocio tra un film di spionaggio e uno di genere sentimentale, con una evidente prevalenza del secondo versante.
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3334
Località: Novara
MessaggioInviato: Lun 15 Nov, 2021 09:11    Oggetto:   

Red Notice (2021)
Film semplice, mi è piaciuto un sacco! Da morire il cameo finale di un noto cantautore inglese Very Happy
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Mar 16 Nov, 2021 22:28    Oggetto:   

Rdaneelolivaw ha scritto:
Red Notice (2021)
Film semplice, mi è piaciuto un sacco!

Ovviamente la scena di Gal Gadot che esce dal mare in bikini non ha influenzato minimamente il tuo giudizio Laughing


Cmq è finalmente su Amazon Prime è disponibile di The Green Night, la visione non può non ricordare questo posto di Tobanis.
La pellicola mi aveva dato l'impressione di un fantasy stile arturiano.
Invece due ore di nulla assoluto, In pratica, scena iniziale che da origine alla vicenda,  un paio di ore di scene strambe, poi arrivi al finale, con 5 minuti in fast forward che ti spiegano il cosa voleva raccontare.
Sembra un corto in cui hanno inserito un due ore di nulla, mascherato da ... boh? fantasy, weird, non saprei come definirlo.

Consigliato a chi vuole farsi del male Devil
Rdaneelolivaw
James T.Kirk James T.Kirk
Messaggi: 3334
Località: Novara
MessaggioInviato: Mer 17 Nov, 2021 08:14    Oggetto:   

La Gal ha sempre il suo perchè! Poi quando è a piedi nudi e scosciata a fare a botte è fantastica. : love:
.
Mi sa che sto "The green night" non lo guardo. Very Happy
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Mer 17 Nov, 2021 12:16    Oggetto:   

Ho visto:
The Harder They Fall -  se ne è già discusso molto. A me i western in genere piacciono, in particolare quelli corali (stile Silverado per intenderci, più che Mezzogiorno di Fuoco, che pure reputo un bel film). Questo l'ho trovato abbastanza originale e piacevole, ma come spesso accade ai film che sfiorano la parodia, un tantino sotto tono nel tracciare i protagonisti; soprattutto i villain.
Night Hunter (in precedenza si titolava Nomis). Thriller del 2018 che tratta inizialmente la caccia a un rapitore/assassino seriale di giovani ragazze e successivamente, per gran parte, sulla ricerca delle motivazioni e di altri trascorsi del predetto. Né la trama né un cast di un certo rilievo (Stanley Tucci, nuovo prezzemolino di Holllywood, Ben Kingsley, Henry Cavill, monocorde in maniera granitica nelle espressioni,  Brendam Fletcher, con all'attivo molte serie tv e molti film tranquillamente definibili di serie minore), riescono a valorizzare una pellicola forzata nello svolgimento e ancor più nel finale.  
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2667
MessaggioInviato: Mer 17 Nov, 2021 12:46    Oggetto:   

Io ho visto l'altra sera Joker, boh, francamente non ho capito perchè ha vinto tutti questi premi, mi sembra un film molto sopravalutato, l'ho trovato noioso e assurdo, poi è la storia di "Re per una Notte" scopiazzata e citata (povero Robert De Niro)... mah.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Ven 19 Nov, 2021 10:34    Oggetto:   

Visto "All'ombra della luna", Thriller, drammatico, fantascientifico del 2019, con tanti demeriti quanti generi cui fa riferimento, ma anche qualche cosettina buona.
Il prologo ci mostra lo scorcio di grattacieli disastrati nell'anno 2024. 
Poi il film parte dal 1988, con una serie di misteriosi omicidi di cui pare responsabile una ragazza sulle cui tracce si mette la polizia. Il resto è una serie di salti nel tempo a intervalli di 9 anni, con copioni che largo circa si ripetono.
Idea a mio avviso non male ma come spesso accade quando si deve gestire un tema scottante quale quello dei viaggi nel tempo, la costruzione si semplifica troppo. E può anche starci data la difficoltà, se si accetta di sorvolare sulle implicazioni, diciamo, storiche, per focalizzarsi invece su elementi: in questo caso la componente thriller, drammatica. Ma almeno questi altri elementi dovrebbero esser meglio costruiti mentre qui sono proposti con una certa frettolosità. 
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6501
MessaggioInviato: Lun 06 Dic, 2021 14:44    Oggetto:   

Visto l'italiano "Calibro 9", lontanamente sequel (abbiamo il figlio e la compagna del protagonista di allora) ma soprattutto omaggio attraverso varie citazioni e una certa riedizione nella sceneggiatura, delle stesse vicende di quel "Milano Calbro 9" del 1972 (adattazone di un racconto di Scerbanenco e non era roba da poco), che all'epoca fece furore nei cinema.
Pensare di rubare una grossa somma, senza sapere con esattezza a chi appartenga, può creare problemi piuttosto seri. Nel caso dell'Ugo Piazza del 1972 (interpretato da Gastone Moschin), erano 300mila dollari fatti sparire in metropolitana; nel nuovo film si tratta di 100 milioni di euro soffiati attraverso la rete internet.
Ma i "legittimi" poco raccomandabili proprietari, si mettono alla ricerca ed è in questo caso il Piazza figlio a fare i conti con la cosa.
Si può vedere
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri film e telefilm Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 312, 313, 314  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum