cosa state leggendo ? perchè? cosa avete comprato ? perchè?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 695, 696, 697
Autore Messaggio
Paolo7
Work in progress Work in progress
Messaggi: 9997
MessaggioInviato: Lun 11 Lug, 2022 13:26    Oggetto:   

Mio nonno invece distrusse il volume dei Miserabili di Hugo che mio padre stava leggendo, forse considerandolo troppo "audace" per la sua giovane età: ma erano davvero altri tempi! In compenso, quando la stessa opera mi fu assegnata tra i "compiti delle vacanze" alle medie mio padre me ne comprò una splendida edizione rilegata e illustrata in quattro tomi. Forse uno degli ultimi regali che riuscì a farmi.
Doralys
Bibliotecaria di Babele Bibliotecaria di Babele
Messaggi: 5016
Località: Roma
MessaggioInviato: Mer 13 Lug, 2022 16:27    Oggetto:   

mi bullo un attimo. il mese passato ho letto la saga di Dumarest di E.C.Tubb 32 libri in 8 volumi della Elara. Soddisfatta ma adesso sto faticando con La stirpe della Gru di Joan He. Troppo cinese per me.
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 18965
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 14 Lug, 2022 06:11    Oggetto:   

Doralys ha scritto:
mi bullo un attimo. il mese passato ho letto la saga di Dumarest di E.C.Tubb 32 libri in 8 volumi della Elara.


Oh, Divorantissima Dòralys, tuo è il regno della lettura veloce!

Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6747
MessaggioInviato: Dom 17 Lug, 2022 14:41    Oggetto:   

Doralys ha scritto:
mi bullo un attimo. il mese passato ho letto la saga di Dumarest di E.C.Tubb 32 libri in 8 volumi della Elara. Soddisfatta ma adesso sto faticando con La stirpe della Gru di Joan He. Troppo cinese per me.

Ciao. Ottimo.
Io avevo iniziato coi primi 4 volumi poi mi sono fermato.
Anche perché mi era giunta voce che il peregrinare di Dumarest non trovava fine... Non so se sia vero.
Ma a parte questo e gli 8 tomi Elara coi 32 romanzi, s.e. dovrebbe esserci un 33esimo scritto da Tubb poco prima del suo decesso (2010).
Lo hai letto?
Doralys
Bibliotecaria di Babele Bibliotecaria di Babele
Messaggi: 5016
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 18 Lug, 2022 07:26    Oggetto:   

Alla fine arriva alla Terra ma l’ultimo libro è un po’ tirato, non all’altezza dei primi. Il nono volume della Elara… lo sto aspettando dal 2018 (pagato in anticipo) e dovrebbe essere una antologia di racconti dove riprende e spiega  alcuni temi lasciati in sospeso. Elara ad ogni  newsletter promette la spedizione per il mese prossimo adducendo svariati motivi per i ritardi. Chissá se a Stranimondi…
Nel complesso è un’ottima space opera, ha le sue vette e i suoi bassi ma vale sicuramente la pena leggerla.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6747
MessaggioInviato: Lun 18 Lug, 2022 10:40    Oggetto:   

Bene. Se avremo occasione, ne parleremo a Strani.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6747
MessaggioInviato: Sab 06 Ago, 2022 13:33    Oggetto:   

Inoltre "Morire a Italbar" di Roger Zelazny (To die in Italbar).
Autore che conosco poco. Il romanzo non mi dispiace (sempre Urania 70esimo), ma a mio gusto non lo colloco particolarmente in alto in un'eventuale graduatoria di titoli.
Integro oggi dicendo che dopo averlo terminato, gli assegno un ulteriore più. Per quanto percorso da personaggi  per certi versi inimmaginabili, ho ricavato l'impressione che Zelazny li padroneggi con pacatezza.
Permane però l'impressione che una vera e propria trama sia quasi assente, mero e labile viatico per far risaltare le particolarità dei viventi che si muovono sulla scena.
P.S.
Il romanzo è autoconclusivo e si può leggere a sé stante. 
Leggendo qualcosa su Zelazny ho comunque appreso che appartiene al c.d. mini-ciclo di Francis Shadow composto di 2 romanzi: il primo "Isle of the Dead" del 1974, fu edito dalla Editrice Nord col titolo di "Metamorfosi cosmica". La sinossi dice, in sintesi, che Francis Shadow,  nel 3.200 circa, è un terrestre nato nel 20esimo secolo, divenuto immortale, ricchissimo e votato alla creazione di pianeti che si inimica antiche divinità.
Detto questo, nel presente Morire a Italbar Shadow è invece un personaggio secondario.
P.P.S.
E questo conferma quanto commentato da altri, ovvero che le scelte di Urania 70esimo a volte propongono "spezzatini" di cicli.
Fedemone
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2202
MessaggioInviato: Mar 06 Set, 2022 13:24    Oggetto:   

Morire a Italbar l'ho preso ma non ancora letto.
Sì, la selezione dei titoli è ampiamente discutibile, ma l'autore mi piace - pur anche io conoscendolo poco!
Da come lo descrivi ricorda molto la FS sociologica degli anni '70, non che Jack Barron e L'Eternità fosse pieno di azione e colpi di scena, anzi...

Anche L'Esperimento Dosadi di Herbert - pur essendo avvicente - era mooolto incentrato sul mondo in sé, più che sulla trama.
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 18965
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Mar 06 Set, 2022 21:02    Oggetto:   

 Roger Zelazny mi aveva conquistato col Ciclo di Ambra (Cronache di Ambra), poi però l'ha tirato un po' troppo per le lunghe e l'ultimo libro che avevo letto del ciclo (l'ottavo, mi pare, cioè il terzo del secondo ciclo) mi aveva convinto che era meglio non leggerne più. 
Ero parecchio più giovane, però.

Morire a Italbar lo avevo letto - ricordo vagamente qualcosa con un Giano bifronte, un guaritore per metà del tempo e un appestatore per l'altra metà. Ricordo che era partito bene, però poi  le cose si facevano confuse. Non ricordo molto, quindi deve avermi lasciato un po' così: di sicuro non l'ho letto una seconda volta.
Fedemone
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2202
MessaggioInviato: Mer 07 Set, 2022 09:21    Oggetto:   

uh anni fa avevo letto tutto il primo ciclo, se non erro, del ciclo d'ambra ma non mi aveva entusiasmato - anche se è davvero ben considerato in giro.
il_Cimpy_Spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 18965
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 08 Set, 2022 15:50    Oggetto:   

Tutti gli indirizzi mail mandati al Fedemone...



... Ah, no, non è vero, scherzavo.
Antha
Antha Antha
Messaggi: 6747
MessaggioInviato: Gio 22 Set, 2022 17:48    Oggetto:   

Letto "L'undicesimo comandamento" romanzo  di Lester del Rey del 1962, compreso nella collana URANIA70esimo.
In una Terra post atomica del prossimo futuro, l'intero continente americano è sotto il controllo di una nuova religione cattolica - rivale di quella papista/europea e nemica degli orientamenti asiatici - che predica l'obbligo di riprodursi a più non posso. Uno scienziato esule da Marte (ove a quanto pare vivono gli eredi e la crema dei terrestri fuggita ai disastri nativi), troverà il modo di ritagliarsi un ruolo in una società a lui inizialmente aliena.
Romanzo che pare dare un "colpo al cerchio e uno alla botte". La trama lungamente sottende forti critiche alle scelte fatte dalle autorità religiose, apparentemente votati a favorire un sovrappopolamento (si parla di miliardi di abitanti nelle Americhe) incuranti della diffusa povertà; salvo poi virare, sul finale, in una sorta di condivisione delle stesse, dettate dalla necessità di superare tare genetiche presenti nella stragrande maggioranza dei terrestri e, come scoprirà, nello stesso protagonista del libro (per tale ragione allontanato da un Marte, ormai divenuto un custode di un'idea di purezza della razza).
Fanta-religione a mio avviso ambigua e non proprio lineare nelle sue elucubrazioni. 
La stessa futuribile visione finale del protagonista, mi è parsa non poco campata in aria
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 695, 696, 697

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum