Starship Troopers


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Ven 13 Giu, 2008 16:37    Oggetto:   

Tornando IT...

l'Anto ha scritto:

Ayn Rand ha scritto:

1 L'uomo deve scegliere i suoi valori e le sue azioni tramite la ragione;
2 L'individuo è dotato di un diritto di esistere fine a se stesso, che non prevede né il sacrificio di sé stesso a beneficio degli altri, né il sacrificio di nessun altro a suo vantaggio;
3 Nessuno ha il diritto di esigere il rispetto dei propri valori da parte di altri tramite la forza fisica, o di imporre idee agli altri tramite la forza fisica


Tu hai perfettamente ragione, Anto. Probabilmente le idee della Rand rispecchiavano una volontà di libertà da costrizioni e da tutto il resto, anche come conseguenza delle traversie personali vissute dalla sua famiglia. Ma il passo dall'anarcocapitalismo all'anarcofeudalesimo è davvero troppo breve. Questo perché l'anarcocapitalismo non ha lo stesso coraggio dell'anarchismo di sinistra nel riconoscere la centralità della dignità umana nel sistema delle cose, ma finisce sempre per subordinare la dimensione umana al concetto di mercato.

Questo, come dimostrano le iniziative della Rand Corporation, l'istituzione che ha partorito alcuni dei più agguerriti teorici del pensiero neocon, comporta una difficile traduzione dell'ideale di benessere allargato alle masse. Al contrario, finisce all'atto pratico per avvantaggiare sempre una minoranza (quella più intraprendente e meno scrupolosa, inutile citare le tappe della storia recente).

Non conosco tutti i risvolti degli studi critici che sono stati dedicati a RAH, ma da quello che ho letto (di suo, oppure su di lui) mi sembra accostabile all'area libertaria e, allo stesso tempo, nel suo atteggiamento emerge anche quel fascino pionieristico per la frontiera, vissuta come un'opportunità di selezione, di riscatto e completamento individuale più che collettivo. Questo idealismo aiuta a rendermelo simpatico. Ma talvolta un eccesso di convinzione incrina il mio rapporto di fiducia nell'autore.

Ciao!
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Ven 13 Giu, 2008 18:21    Oggetto:   

X ha scritto:
Ma il passo dall'anarcocapitalismo all'anarcofeudalesimo è davvero troppo breve.


simile al passo tra marxismo e stalinismo? sono d'accordo.

Citazione:
..emerge anche quel fascino pionieristico per la frontiera, vissuta come un'opportunità di selezione, di riscatto e completamento individuale più che collettivo.


uhm...pionieristico e individuale? questo sì che è un ossimoro Smile
Non sono d'accordo, X. In RAH l'individuo lavora per il gruppo, il gruppo lavora per l'individuo. Quando c'è un conflitto, l'individuo tende ad allontanarsi dal branco, ma per andare a formare un branco proprio. Esattamente come pensa la Rand. L'eroe di RAH e Rand è il Gabbiano Jonathan Livingston.
Vero che a volte l'individuo non è psicologicamente preparato a difendersi dal gruppo reazionario, come si racconta nella storia di Friday.
TANSTAAFL
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Ven 13 Giu, 2008 22:10    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
X ha scritto:
Ma il passo dall'anarcocapitalismo all'anarcofeudalesimo è davvero troppo breve.


simile al passo tra marxismo e stalinismo?


Esatto.

Citazione:

uhm...pionieristico e individuale? questo sì che è un ossimoro Smile


Uhm... Perché?

Citazione:
L'eroe di RAH e Rand è il Gabbiano Jonathan Livingston.


Non ho avuto il piacere... Rolling Eyes

Citazione:
Vero che a volte l'individuo non è psicologicamente preparato a difendersi dal gruppo reazionario, come si racconta nella storia di Friday.


Appunto. Io non credo che Heinlein fosse un reazionario. Ma la fiducia concentrata solo in poche figure è, dal mio punto di vista, moralmente discutibile... Probabilmente è per questo che continuo a preferire la Fanteria alla Chiesa di Tutti i Mondi... Wink

X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Ven 13 Giu, 2008 23:27    Oggetto:   

X ha scritto:
Citazione:

uhm...pionieristico e individuale? questo sì che è un ossimoro Smile


Uhm... Perché?


perchè il pioniere è "chi per primo si dedica con coraggio e abnegazione a nuove scoperte o ricerche per aprire agli altri nuove terre, nuove vie, nuovi metodi di studio" (questo è lo Zingarelli). Il "pioniere" di Heinlein in particolare, vedi LL, è colui che è pronto a rinunciare ai progetti nel caso il gruppo decida di non seguirlo.

Citazione:
Appunto. Io non credo che Heinlein fosse un reazionario. Ma la fiducia concentrata solo in poche figure è, dal mio punto di vista, moralmente discutibile... Probabilmente è per questo che continuo a preferire la Fanteria alla Chiesa di Tutti i Mondi... Wink


Poche figure in Straniero? non mi pare: alla fine della storia, dopo la discorporazione di Mike, la CAW è composta da un grosso gruppo consolidato che continua ad incamerare nuovi membri. Forse ciò che si può considerare "di destra", o almeno "moralmente discutibile" se inquadrato da una prospettiva sinistrorsa, è la selezione per l'arruolamento, fondamentale in entrambi i libri. Nulla di ideologico però, solo la pura e semplice realtà dei fatti.
TANSTAAFL
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Sab 14 Giu, 2008 00:03    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Poche figure in Straniero? non mi pare: alla fine della storia, dopo la discorporazione di Mike, la CAW è composta da un grosso gruppo consolidato che continua ad incamerare nuovi membri. Forse ciò che si può considerare "di destra", o almeno "moralmente discutibile" se inquadrato da una prospettiva sinistrorsa, è la selezione per l'arruolamento, fondamentale in entrambi i libri. Nulla di ideologico però, solo la pura e semplice realtà dei fatti.


E lo slancio messianico? Il bisogno di figure profetiche, investite di una missione superiore, è quello che traspare da SIASL. L'introduzione alla dottrina passa attraverso un ciclo di iniziazioni che sono l'antitesi del processo di conoscenza che dovrebbe portare a una verità scientificamente intesa. Anche la condivisione della Verità è secondo me un concetto ambiguo che si presta a equivoci: non va condiviso il sapere (o almeno non solo), ma soprattutto gli strumenti (tecnici e critici) per verificarlo.

Il coinvolgimento delle masse nella rivoluzione, per come la intendo io, deve passare attraverso il risveglio dell'attitudine critica di ogni singolo individuo. Non è una cosa che si possa groccare e basta, tutti contenti.

Per questo ST mi convince di più. Non c'è metafisica, solo la responsabilizzazione che deriva da uno stato di emergenza permanente. Sono due romanzi che si svolgono su piani molto diversi. L'uno richiede al lettore una sospensione dell'incredulità molto più forte rispetto all'altro (per non parlare del diverso obiettivo con cui vennero scritti, l'uno come espressione di una vocazione letteraria - a quanto pare - e l'altro con un orientamento, se non pedagogico almeno edificante, rivolto ai più giovani). E in entrambi i casi, come stiamo vedendo, il messaggio che filtra non è univoco.

Segno questo della complessità di RAH, ma anche di un limite indiscutibile che gli impedisce di assurgere a una dimensione veramente universale (nel senso di universalmente e univocamente riconosciuta). IMHO, s'intende.
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Sab 14 Giu, 2008 10:25    Oggetto:   

X ha scritto:
E lo slancio messianico? Il bisogno di figure profetiche, investite di una missione superiore, è quello che traspare da SIASL.
L'introduzione alla dottrina passa attraverso un ciclo di iniziazioni ...


ma no, al contrario! Mike non è un messia, e solo chi capisce questo raggiunge il Nido: quando impari il marziano diventi pian piano come lui. Mike trasmette sì le tecniche: non racconta balle, non inventa miti. Insegna il come-si-fa, come da tradizione pagana.
Le iniziazioni sono un proforma, rituali necessari alla gente "comune", la gente che vuole il Messia, il misticismo, la Messa della domenica mattina o la riunione del giovedì sera. E' la gente che viene lasciata nel mucchio: non allontanata, solo tenuta all'asilo, perchè ognuno ha un proprio posto nel mondo.

Ho avuto di recente un scambio di opinioni con Technmancer che vorrebbe spiegare scientificamente la magia, mentre gli spiegavo che scienza e magia parlano un linguaggio diverso e ancora c'è troppa poca gente che parla abbastanza bene i due linguaggi da poter tradurre da uno all'altro. Ecco, mi sembra che l'apprendimento del marziano sia l'espediente che RAH usa per creare un linguaggio comune.


Citazione:
Non è una cosa che si possa groccare e basta, tutti contenti.


"groccare e basta" è lapalissiano: "groccare" significa avere in mano "il tutto". Oltre il groccare non c'è null'altro.

Citazione:
L'uno richiede al lettore una sospensione dell'incredulità molto più forte rispetto all'altro


forse da parte tua. Da parte mia è più facile capire la meccanica della discorporazione che il funzionamento delle tute. Questo perchè conosco la magia meglio di quanto conosca la fisica.


Citazione:
(per non parlare del diverso obiettivo con cui vennero scritti, l'uno come espressione di una vocazione letteraria - a quanto pare - e l'altro con un orientamento, se non pedagogico almeno edificante, rivolto ai più giovani).



Non dimenticare che ST gli fu commissionato, e che il risultato non fu apprezzato dallo sponsor.

Citazione:
Segno questo della complessità di RAH, ma anche di un limite indiscutibile che gli impedisce di assurgere a una dimensione veramente universale (nel senso di universalmente e univocamente riconosciuta).


secondo me questo non l'ha mai fatto nessuno Wink
TANSTAAFL
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum