Il ritorno di Brad Barron


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 02 Lug, 2008 10:49    Oggetto: Il ritorno di Brad Barron   

Il ritorno di Brad Barron

E' in uscita, il prossimo 26 luglio un albo  speciale sul discusso personaggio bonelliano

Leggi l'articolo.
Azazel
Gizmo
Messaggi: 31
MessaggioInviato: Mer 02 Lug, 2008 10:49    Oggetto: Re: Il ritorno di Brad Barron   

Non vedo l'ora di leggerlo. A me Brad Barron è piaciuto... e poi avere il suo faccione che mi guarda dalla mensola non è niente male (le coste dei 18 numeri formano il volto del protagonista).
Nestor
Hortha Hortha
Messaggi: 129
Località: Milano
MessaggioInviato: Gio 03 Lug, 2008 08:32    Oggetto:   

Il ritorno di Brard Barron, non mi dispiace, ma, allo stesso tempo, mi lascia interdetto. Purtroppo non sono riuscito a seguire la serie in modo assiduo come avrei voluto (sono un accanito lettore di fumetti, ma non ho l'animo del collezionista) ma devo dire che, nonostante non abbia apprezzato alcune storie, l'esperimento in se, la sua caratterizzazione "retrò", erano di per se interessanti e validi. Andando a ripescare gli archetipi della fantascienza anni 50, con invasioni di cattivissimi alieni, combattuti da un personaggio che, per cosi' dire, più bonelliano non si può (Brad, a volte, soprattuttto nel volto squadrato e virilissimo, sembra costruito come un Tex Willer post atomico), si ha lo strano effetto di un aechetipo che combatte altri archetipi, in un gioco di rimandi intellettuali, che, purtroppo, un pò si perde nella foga di racontare (cosa inevitabile). Il mio giusdizio sul fumetto in se, è, quindi, positivo, e sarò lieto di vedere come Faraci, tenterà di dare nuova linfa la sui esperimento. Rimango interdetto, però, sul eliminazione di un elemento chiave nella riuscita della serie, il fatto, cioè, che fosse "A Termine".
Brad Barron doveva inaugurare la nuova stagione bonelliana delle serie "finite", di un tot di numeri, alla fine della quale, si chiude e si lascia lo spazio a qualcos'altro, cosa che mi trova assolutamente daccordo in quanto costringe editori ed autori a escogitare cose sempre nuove e scuote i lettori dal tram tram ossessivo dei personaggi alla Dylan Dog, sempre uguali a se stessi negli anni (anche nel vestrisi), e che ormai hanno fatto e rifatto tutto e tutto ci hanno fatto leggere e rileggere. Mi sembrava una buona cosa che , finito Brad Barron, Faraci ci sfornasse qualcos'altro di originale. E invece no, era una pia illusione. Wink
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum