La mistica tecnologica


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 23 Apr, 2007 10:43    Oggetto: La mistica tecnologica   

La mistica tecnologica

Leggi l'articolo.
7di9
Hortha Hortha
Messaggi: 104
MessaggioInviato: Lun 23 Apr, 2007 10:43    Oggetto: Forse...   

"Chi c’è dietro la nostra Matrix? Non lo so, non ho idee precise, forse un Demiurgo, forse un Grande Antico… Forse nulla." Un fluire meccanico, il più terrificante dei segreti.

Bellissimo articolo!

Un saluto!

7di9
Domenico "7di9" Mastrapasqua
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Gio 07 Giu, 2007 12:52    Oggetto: La natura della realtà   

Ciao, è molto stimolante la tua dissertazione, la realtà in effetti non è altro che un accordo che la nostra "chiamiamola essenza" concorda con gli altri.
La realtà condivisa non è altro che il punto di incontro di qualcosa che noi tutti concordiamo. Ed è plasmabile, come dici, semplicemente dall'accordo più forte che, nel corso del "tempo" ha lasciato una impronta più marcata.
Sicuramente esiste l'illusione del tempo e ciò che rimane della nostra percezione dell'adesso è solo, probabilmente nella nostra mente.
Lo spazio e altri spazi devono esistere e non sono altro che l'illusione del fatto che si percepiscono le cose attraverso una distanza.
Io ho una convinzione: il nostro problema è in realtà capire da quale punto (?) in realtà stiamo percependo la realtà.
Qualcuno ha suggerimenti?
Neo68
" ...fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza". - Dante
Jonathan Frakes
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1077
Località: Reggio Emilia
MessaggioInviato: Gio 07 Giu, 2007 13:14    Oggetto:   

Uhm... se davvero il tempo è una prerogativa di una mente non abbastanza evoluta (come la nostra) che necessita del tempo per comprendere ciò che lo circonda...

...beh allora probabilmente noi siamo e siamo già stati... stiamo solamente guardando la nostra vita secondo un ordine cronologico, ma in realtà è già stata tutta vissuta... anzi... da sempre ogni vita è già... e il nostro misero cervello necessita di una sequenza temporale per comprenderla nel suo pieno...

...oppure tutto è come in Atto di Forza (dal quale Matrix ha rubato molto)... e tutti noi siamo esseri del futuro che abbiamo deciso di vivere una "vacanza" nel passato e di vivere per qualche istante (che diventa una vita intera) come un essere del passato...

Shocked
"What we do in life, echoes in Eternity" (Gladiator)
zoon
Blobel Blobel
Messaggi: 168
MessaggioInviato: Gio 07 Giu, 2007 15:07    Oggetto:   

@neo68: e se davvero la realtà fossimo noi stessi a palsmarla, allora sarebbe chiaro da dove si origina, no? dal nostro nulla senziente...

@frakes: concordo con te, completamente, sulle basse prerogative della mente umana. forse come postumani iriusciremo a carpire qualche mistero in più all'enormità che ci cirdonda; ma la definitiva illuminazione ci sarà data dalla liberazione dalla biologia...
Che buio sia. Fuori e dentro la connessione

http://www.next-station.org
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 09:30    Oggetto:   

Interessanti questi termini ... nulla senziente, in scientology viene chiamato thetan (nel buddismo e in altre religioni precedenti era l'atman).
In una certa misura ripristinando abilità sopite o dimenticate esso è realmente in grado di modellare la realtà circostante e il proprio universo.

Cosa intendi frakes con la liberazione della biologia? Concordo che la biologia non ha neppure vagamente compreso cosa animi gli esseri viventi e come ciò modifica drasticamente l'evoluzione.
Bergson si era avvicinato notevolmente in questo.

Finchè si crederà che la materia genera la materia non ci saranno drastici mutamente nella nostra comprensione. I mari di ammoniaca cercheranno di spiegare la vita ... che visione limitata!

In scientology si comprende come theta (che è questa dimensione parallela ma connessa all'universo materiale) motivi la materia e la adatti in direzione della maggiore sopravvivenza. Se osserviamo la natura che ci circonda sotto il punto di vista della sopravvivenza ottimale possiamo avere notevoli realizzazioni e l'evoluzione è molto più veloce di quanto si concepisca.
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 09:49    Oggetto:   

neo68 ha scritto:
Finchè si crederà che la materia genera la materia non ci saranno drastici mutamente nella nostra comprensione. I mari di ammoniaca cercheranno di spiegare la vita ... che visione limitata!


Il principio di conservazione di massa e energia non è che se lo sia inventato il primo sprovveduto passato di lì, anche se all'epoca mi pare fosse ancora un impiegato all'Ufficio Brevetti di Zurigo... Comunque, che oltre a materia ed energia ci servano altre grandezze per spiegare l'universo e la realtà, lo si sta cominciando a condividere da qualche tempo. E' bene precisare però che se l'informazione (penso al paradigma olografico) interviene sulla nostra percezione della realtà, essa resta comunque confinata al di fuori del nostro campo analitico, in un contesto quasi metafisico e, per questo, di relativo interesse nella comprensione dei processi e delle dinamiche del nostro cosmo.

neo68 ha scritto:
In scientology si comprende come theta (che è questa dimensione parallela ma connessa all'universo materiale) motivi la materia e la adatti in direzione della maggiore sopravvivenza. Se osserviamo la natura che ci circonda sotto il punto di vista della sopravvivenza ottimale possiamo avere notevoli realizzazioni e l'evoluzione è molto più veloce di quanto si concepisca.


Tra Scientology e la biologia c'è la stessa differenza che corre tra una religione e una scienza. Un abisso. Non si può comprendere la realtà senza l'analisi obbiettiva di dati fattuali.

Ciao!
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 10:34    Oggetto:   

Citazione:
E' bene precisare però che se l'informazione (penso al paradigma olografico) interviene sulla nostra percezione della realtà, essa resta comunque confinata al di fuori del nostro campo analitico, in un contesto quasi metafisico e, per questo, di relativo interesse nella comprensione dei processi e delle dinamiche del nostro cosmo.


Sarebbe interessante elaborare esperimenti su come questa realtà può venire modificata sulle basi di questa teoria olografica.
Una scienza è valida se sa predire qualche tipo di effetto non ancora previsto o osservato.

Scientology è spesso in grado di predire determinati risultati come una vera scienza. Personalmente la mia comprensione della biologia è aumentata notevolmente con i postulati stabiliti in scientology.

Tu hai letto qualcosa a riguardo per dire ciò che affermi.

Ti consiglio vivamente Scienza della Sopravvivenza di L.Ron Hubbard.

A presto.
neo68
Jonathan Frakes
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1077
Località: Reggio Emilia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 10:35    Oggetto:   

credo che con liberazione dalla biologia si intendesse quell'istante (se così vogliamo chiamarlo) in cui la nostra psiche si dividerà dal corpo e ci evolveremo in una forma di vita energetica che non necessita di un corpo per vivere...

e sebbene io non lo creda, chissà che forse morendo la nostra energia psichica non si liberi davvero... portandoci ad un livello di comprensione più elevato..



Inoltre ritengo Scientology e qualsiasi altra forma di credenza o religione un'evoluzione di quello che un tempo era chiamato "mito" e che i più sprovveduti oggi considerano favole per bambini.


La cosa che forse più si avvicina alla mia idea di realtà è stato forse l'epicureismo... anche se rimango dell'idea che cercare di "dare delle regole" al modo di vedere la realtà è sbagliato...
"What we do in life, echoes in Eternity" (Gladiator)
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 10:42    Oggetto:   

Jonathan Frakes ha scritto:
credo che con liberazione dalla biologia si intendesse quell'istante (se così vogliamo chiamarlo) in cui la nostra psiche si dividerà dal corpo e ci evolveremo in una forma di vita energetica che non necessita di un corpo per vivere...

e sebbene io non lo creda, chissà che forse morendo la nostra energia psichica non si liberi davvero... portandoci ad un livello di comprensione più elevato..


Mi dispiace darti una brutta notizia ma allo stato attuale quando la nostra energia psichica si libera dal corpo ci sono dei meccanismi che non ci portano ad un livello più elevato ma .... si ricomincia questo dannato gioco.

Certo lavorando sodo e io qualche esperienza di OBE l'ho sperimentata si può crescere molto e osservare le cose da un nuovo punto di vista.

E magari un giorno il dannato ciclo di vite e morti terrestri verrà eliminato.

Io mi prenoto un "data" da portare in giro per qualche millenio Very Happy.

Neo.
EliosPeppe
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1643
Località: Pianeta Ba'ku (Torino)
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 11:11    Oggetto:   

X ha scritto:

...... la stessa differenza che corre tra una religione e una scienza. Un abisso.


Religione e scienza sono due materie differenti da non confondere, ma se una religione dice cose esatte non entrerà mai in conflitto con la scienza o al limite con la realtà Wink
Klaatu, Barada, Nikto!
unovirgolavuntunogigowatt!!?
EvolCrea
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 11:28    Oggetto:   

neo68 ha scritto:
Sarebbe interessante elaborare esperimenti su come questa realtà può venire modificata sulle basi di questa teoria olografica.
Una scienza è valida se sa predire qualche tipo di effetto non ancora previsto o osservato.


Non è possibile ed è per questo che sopra parlavo di "contesto quasi metafisico". La natura olografica dell'universo si rivelerebbe a livello di noumeno, che per sua natura intrinseca sfugge a qualsiasi tentativo di riduzione sperimentale.

Allora - potrebbe obiettare qualcuno - cosa distingue il paradigma olografico da una religione? In fondo anche qui è questione di fede, no?

Insomma. Se da un certo punto di vista il principio olonomico può essere inteso come una sorta di limite alla giurisdizione della nostra consapevolezza e comprensione (un aggiornamento in termini scientifici del velo di Maya), dall'altra è innegabile l'esistenza di indizi che - attraverso processi di astrazione logica nemmeno tanto complessi (per quanto la matematica su cui si fondano sia talmente complicata da non essere stata ancora scritta) - portano come logica conseguenza alla natura olografica della realtà. Un esempio? Gli studi di Susskind, Bekenstein, 't Hooft et al.

Citazione:
Scientology è spesso in grado di predire determinati risultati come una vera scienza.


D'accordo, ma quanti di questi sono in disaccordo con altre teorie scientifiche supportate da dati? E quanti di questi sono avvalorati da prove sperimentali consone?

Citazione:
Personalmente la mia comprensione della biologia è aumentata notevolmente con i postulati stabiliti in scientology.


Buon per te. A me sono bastati 3 anni al liceo e una certa predisposizione all'aggiornamento scientifico.

Citazione:
Tu hai letto qualcosa a riguardo per dire ciò che affermi.


Anche io ho i miei dogmi. Galileiani, diciamo. Finora non mi hanno mai deluso...

Citazione:
Ti consiglio vivamente Scienza della Sopravvivenza di L.Ron Hubbard.


Grazie, ma cercherò di fare senza.
Un cordiale saluto,
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 11:43    Oggetto:   

Citazione:
D'accordo, ma quanti di questi sono in disaccordo con altre teorie scientifiche supportate da dati? E quanti di questi sono avvalorati da prove sperimentali consone?


Quale disaccordo? Se una teoria viene proposta io personalmente ritengo che dovrebbe ampliare la visione delle leggi universali e spiegarle meglio.

Proprio recentemente è saltata fuori materia oscura nell'universo che cambierebbe drasticamente la concezione e le teorie del Big Bang! O l'espansione e contrazione dell'universo.

La visione kantiana di qualcosa che non è conoscibile e non sperimentabile non mi appartiene.

Io sono disposto a sperimentare qualsiasi cosa e valutarla con la mia intelligenza.

La scienza analizza gli accordi e probabilmente li armonizza atrraverso teorie valide.

Neo
neo68
Scaraburra
Messaggi: 9
Località: Brescia
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 11:54    Oggetto:   

Elios ha scritto:
X ha scritto:

...... la stessa differenza che corre tra una religione e una scienza. Un abisso.


Religione e scienza sono due materie differenti da non confondere, ma se una religione dice cose esatte non entrerà mai in conflitto con la scienza o al limite con la realtà Wink


Sono completamente d'accordo con te.
Tutte le conoscenze valide del passato ora rivalutate (vedi i Veda) operavano nel campo della religione.

La conoscenza per quanto ne so ha una origine non materiale e la "religione" opera proprio in questo campo.

Non tutte le religioni si basano su dogmi, per me una religione tratta questioni relative allo spirito (o qualsiasi entità non vincolata all'universo di materia energia spazio e tempo).

L'importante è continauare ad osservare nonostante qualsiasi dogma imponga il contrario ... vedi il povero Galileo.

Neo
paolo137
Il Punitore Il Punitore
Messaggi: 3936
Località: Nell ombra. Dietro di te. Sempre.
MessaggioInviato: Ven 08 Giu, 2007 12:08    Oggetto:   

Ho trovato questo articolo particolarmente inutile, come sempre quando la filosofia cerca di occuparsi di fisica e non di etica.
Pero' qui abbiamo un altro particolare motivo di risentimento: questi argomenti sono tra i piu' triti che la storia del pensiero umano ricordi: se ne parlava gia' ben prima di Socrate. E sempre negli stessi termini.
Ora, visto che sono millenni e millenni che il Neo di turno cerca di sganciarsi dall'esperienza sensibile e nessuno ci e' mai riuscito, forse sarebbe il caso di lasciar perdere ed accettare il fatto che se ti sparo, il proiettile ti colpira' anche se pensi che sia una mera illusione (cosa della quale, peraltro, NON ESISTE ALCUNA INDICAZIONE OGGETTIVA, visto che la realta' fisica e' sperimentabile da tutti in modalita' sostanzialmente condivise).

Aggiungo che affermare che la

" fisica che governa l’area della giunzione del transistor e che ha del miracoloso, del bizzarro; verrebbe quasi da pensare che tale tecnica non dovrebbe nemmeno funzionare, data la sua precarietà"

significa rifiutare a priori la spiegazione scientifica e razionale di un fenomeno in favore di una interpretazione romantica e mistica. E' lo sbaglio di chi propose il paradosso dei gemelli, basato semplicemente sull'assioma "tutto e' relativo" e che poco o nulla ha a che vedere con la vera relativita'.
Basta un po' di buona volonta' e una mente aperta per capire che se un fenomeno e' apparentemente contrario al senso comune ("bizzarro", "miracoloso") non per questo deve essere giudicato meno reale o costante ed affidabile.
Confesso che a me pare strano che una bottiglia vuota e una piena di uranio impieghino lo stesso tempo a cadere dalla torre di Pisa, ma me ne faccio una ragione!
Che la meccanica quantistica sia lontanissima dalla nostra esperienza quotidiana e' un fatto che nessuno contesta (Feynman diceva che nessuno capisce veramente la quantomeccanica), eppure e' altrettanto incontestabile che essa FUNZIONA.
Se essa mal si adatta agli schemi mentali di qualcuno, tanto da definirla bizzarra e miracolosa, forse sarebbe piu' opportuno interrogarsi sulla universalita' di tali schemi, piuttosto che soprendersi se la RAM di un miliardo di computer nel mondo funziona benissimo (MAC a parte, ovviamente..).

Non sta scritto da nessuna parte che l'universo e' fatto a nostra misura e che le sue leggi devono rispondere a piu' alti canoni esistenziali.

Era un mondo adulto. Si sbagliava da professionisti.
(Paolo Conte)
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum