Obama e gli Space Shuttle


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:08    Oggetto: Obama e gli Space Shuttle   

Obama e gli Space Shuttle

Il Presidente appena eletto degli Stati Uniti dovrà presto prendere una decisione sul destino degli Shuttle e, quindi, sul programma spaziale americano.

Leggi l'articolo.
val62
Morlock
Messaggi: 85
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:08    Oggetto: Re: Obama e gli Space Shuttle   

A fine anni '60 siamo andati sulla Luna. Dall'era dell'esplosione del mercato delle telecomunicazioni (sviluppo dei media, pc e internet) ad oggi, lo spazio e' ritornato ad essere limitato al campo gravitazionale terrestre. Ci si e' sviluppati nello spazio terrestre virtuale e mediatico a scapito dell'esplorazione fisica oltre i limiti del nostro mondo (ormai pressoche' completamente conosciuto). Sembra che tale cambiamento sia coinciso con il culmine della decadenza culturale della societa' contemporanea. La fantascienza ottimistica esalta lo sviluppo tecnologico come fonte di comodita' e opportunita' (e in questo penso abbia ragione), ma dimentica la decadenza culturale e comportamentale che tale sviluppo ha portato con se'. Esiste una soluzione che possa permettere la coesistenza di questi due livelli? Forse ci serve ripartire da zero, ma questo sembra impossibile senza una condizione di contorno nuova e poco contaminata dagli influssi sociali e culturali decadenti. Servirebbe, forse, una colonia spaziale per poter trovare qualche nuovo stimolo. La nostra unica salvezza puo' risiedere nel rilancio dello sviluppo spaziale? E se si', la politica di una societa' decaduta sapra' trovare in se' lo spirito necessario per ricominciare la strada verso lo spazio in modo da poterci far sperare in un futuro meno bieco e superficiale di quello attuale?
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:46    Oggetto:   

Ne abbiamo già discusso altrove. Il punto è: per quanto sia una cosa affascinante, l'esplorazione spaziale serve a qualcosa?

L'enfasi retorica tende a ricordare lo sbarco sulla Luna come uno degli avvenimenti più importanti del secolo scorso, ma basta pensarci un attimo ed è evidente che l'avvento di internet è stato incomparabilmente più importante. Ha avuto un impatto sulla società, sull'avanzamento e la diffusione della conoscenza, sulla comunicazione tra le persone e tra i popoli, sulla democrazia, sull'economia, che nessun programma spaziale potrà mai avere.

S*
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3093
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:55    Oggetto: Re: Obama e gli Space Shuttle   

(val62) ha scritto:
A fine anni '60 siamo andati sulla Luna. ?


Andiamo per ordine, prima di tutto picere di conoscerti

(val62) ha scritto:
Dall'era dell'esplosione del mercato delle telecomunicazioni (sviluppo dei media, pc e internet) ad oggi, lo spazio e' ritornato ad essere limitato al campo gravitazionale terrestre. Ci si e' sviluppati nello spazio terrestre virtuale e mediatico a scapito dell'esplorazione fisica oltre i limiti del nostro mondo (ormai pressoche' completamente conosciuto). ?


Sugli abissi marini e le creature che li popolano sappiamo in realtà molto poco. Sui fondali, in alcune zone, esistono addirittura laghi di metano liquido simili a quelli di Titano, che sarebbe opportuno studiare, cercando eventuali forme di vita diverse dalle nostre cellule a DNA.
Nell'Antartide c'è anche un lago subglaciale, liquido grazie all'attività vulcanica, che presenta molte analogie col mare subglaciale al polo sud di Encelado, che pure meriterebbe una serie di ricerche per capire cosa potremmo aspettarci di trovare nei mari subglaciali delle lune di ghiaccio.

In realtà non è che ci siamo proprio fermati: le missioni con le sonde, come Cassini, New Dawn e New Horizons sono delle importantissime missioni di prospezione geologica, indispensabili ai fini d'una futura colonizzazione del sistema solare: prima di poter pensare a insediamenti umani, dobbiamo sapere con certezza dove possiamo trovare l'acqua e le materie prime necessarie per la colonia. Così come importantissime sono state le missioni di rover marziani e di sonde ai poli lunari in cerca di acqua.

(val62) ha scritto:
Sembra che tale cambiamento sia coinciso con il culmine della decadenza culturale della societa' contemporanea. La fantascienza ottimistica esalta lo sviluppo tecnologico come fonte di comodita' e opportunita' (e in questo penso abbia ragione), ma dimentica la decadenza culturale e comportamentale che tale sviluppo ha portato con se'. Esiste una soluzione che possa permettere la coesistenza di questi due livelli? Forse ci serve ripartire da zero, ma questo sembra impossibile senza una condizione di contorno nuova e poco contaminata dagli influssi sociali e culturali decadenti. Servirebbe, forse, una colonia spaziale per poter trovare qualche nuovo stimolo. La nostra unica salvezza puo' risiedere nel rilancio dello sviluppo spaziale? E se si', la politica di una societa' decaduta sapra' trovare in se' lo spirito necessario per ricominciare la strada verso lo spazio in modo da poterci far sperare in un futuro meno bieco e superficiale di quello attuale?


Sicuramente abbiamo avuto un periodo di ripiegamento su noi stessi, coinciso col fallimento economico del programma Shuttle. Quello che doveva essere un vettore riutilizzabile capace di edificare grandi stazioni orbitanti, si è rivelato invece assai più costoso di un banale razzo a stadi spendibili.
Il programma Ares, che riazzera tutto ripartendo dal vecchio programma Apollo, a mio avviso è un'ottima idea: mettere su al più presto una base lunare, che sarà la prima tappa per la conquista dello spazio, visto che costruire habitat spaziali utilizzando materiali provenienti dalla Terra è enormemente più costoso, rispetto all'utilizzo dei materiali lunari, che pagano un "pedaggio gravitazionale" assai meno salato.

Spero vivamente che Obama rinunci a mantenere in vita gli Shuttle, che ormai sono vecchi e pericolosi, e concentri le risorse sullo sviluppo dei nuovi vettori.

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:56    Oggetto:   

S* ha scritto:
Ne abbiamo già discusso altrove. Il punto è: per quanto sia una cosa affascinante, l'esplorazione spaziale serve a qualcosa?

L'enfasi retorica tende a ricordare lo sbarco sulla Luna come uno degli avvenimenti più importanti del secolo scorso, ma basta pensarci un attimo ed è evidente che l'avvento di internet è stato incomparabilmente più importante. Ha avuto un impatto sulla società, sull'avanzamento e la diffusione della conoscenza, sulla comunicazione tra le persone e tra i popoli, sulla democrazia, sull'economia, che nessun programma spaziale potrà mai avere.

S*


ecco, l'avrei detto io, ma meno elegantemente Wink
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3093
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 22:59    Oggetto:   

S* ha scritto:
Ne abbiamo già discusso altrove. Il punto è: per quanto sia una cosa affascinante, l'esplorazione spaziale serve a qualcosa?

S*


In realtà, questa volta non si tratterebbe di piantare la bandiera e tornare, ma di costruire una base lunare stabile, che potrebbe essere la prima tappa per una vera colonizzazione dello spazio, come previsto dalla vecchia road map di Gerald O'Neill dei lontani anni '70:

1) costruzione di una base lunare
2) estrazione di metalli a partire dalla regolite lunare (basta una ruspa che solleva strati superficiali e non è necessario scavare miniere in profondità)
3) impacchettamento dei materiali estratti in sacchi di fibra di basalto lunare
4) lancio sei sacchi nelle zone di Lagrange mediante un lanciatore di massa elettromagnetico (progetto di O'Neill con prototipi funzionanti già testati)
5) utilizzo dei materiali per la costruzione di habitat rotanti tipo Toro di Stanford, Sfera di Bernal o Cilindro di O'Neill.

Ovviamente per ora si parla solo d'una piccola stazione scientifica prefabbricata da installare sul suolo lunare, possibilmente in una zona dove c'è ghiacchio come sembra ce ne sia ai poli. Ma sarebbe già un bel passo avanti.

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:20    Oggetto:   

Quaoar ha scritto:
S* ha scritto:
Ne abbiamo già discusso altrove. Il punto è: per quanto sia una cosa affascinante, l'esplorazione spaziale serve a qualcosa?

S*


In realtà, questa volta non si tratterebbe di piantare la bandiera e tornare, ma di costruire una base lunare stabile, che potrebbe essere la prima tappa per una vera colonizzazione dello spazio, come previsto dalla vecchia road map di Gerald O'Neill dei lontani anni '70:

1) costruzione di una base lunare
2) estrazione di metalli a partire dalla regolite lunare (basta una ruspa che solleva strati superficiali e non è necessario scavare miniere in profondità)
3) impacchettamento dei materiali estratti in sacchi di fibra di basalto lunare
4) lancio sei sacchi nelle zone di Lagrange mediante un lanciatore di massa elettromagnetico (progetto di O'Neill con prototipi funzionanti già testati)
5) utilizzo dei materiali per la costruzione di habitat rotanti tipo Toro di Stanford, Sfera di Bernal o Cilindro di O'Neill.

Ovviamente per ora si parla solo d'una piccola stazione scientifica prefabbricata da installare sul suolo lunare, possibilmente in una zona dove c'è ghiacchio come sembra ce ne sia ai poli. Ma sarebbe già un bel passo avanti.

Un saluto
Quaoar


la domanda se tutto cio' serva a qualcosa, aggiungerei: qualcosa alla maggior parte dell'umanita', resta... e la mia risposta sarebbe: no
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:26    Oggetto:   

wall-tze ha scritto:
S* ha scritto:
Ne abbiamo già discusso altrove. Il punto è: per quanto sia una cosa affascinante, l'esplorazione spaziale serve a qualcosa?

L'enfasi retorica tende a ricordare lo sbarco sulla Luna come uno degli avvenimenti più importanti del secolo scorso, ma basta pensarci un attimo ed è evidente che l'avvento di internet è stato incomparabilmente più importante. Ha avuto un impatto sulla società, sull'avanzamento e la diffusione della conoscenza, sulla comunicazione tra le persone e tra i popoli, sulla democrazia, sull'economia, che nessun programma spaziale potrà mai avere.

S*


ecco, l'avrei detto io, ma meno elegantemente Wink


Certo Tze. per fortuna hai evitato. pensa a cosa ti avrei risposto... Laughing
L'esplorazione spaziale è importante: per la conoscienza, per il ritorno tecnologico e per essere un sicuro investimento nel futuro, anche se raramente a breve scadenza (a parte le partite di rugby che ti guardi grazie ai satelliti geostazionari).
Illuminaci Tze, hai intenzione di risparmiare i soldi della ricerca costruendo, chessò, altri ospedali ? Magari senza le TAC, anche quelle sono un lascito della ricerca spaziale, sai.
Pensa, tante belle scatolone di cemento vuote, come le capacità di astrazione di alcuni.
Oh, esclusi i presenti, beninteso. Twisted Evil
Se vuoi le prossime sonde per lo spazio profondo le riprogrammiamo; incideremo in quei dischi d'oro, che magari verranno ascoltati eoni dopo la scomparsa della razza umana: 'portiamo i saluti della razza umana, escluso Tze'. Razz
Banalità per banalità, il budget medio della NASA è di circa 13-14 miliardi di dollari l'anno, il budget dell'esercito USA è ufficialmente (ma si calcola sia molto di più ) di circa 800-900 miliardi di dollari l'anno.
E qualcuno vorrebbe togliere soldi al sogno per fare cosa... per dare anche quelli ai militari ?
Andiamo nello spazio dal 1957, e si calcola che per ogni dollaro speso a tutt'oggi ne siano rientrati fra i 7 ed i 13.
E' un investimento sbagliato ?
Sarò un sognatore, ma continuo a sostenere quanto disse konstatin Tsiolkovsky cento anni fà: 'la terra è la culla dell'umanità, ma chi vuole rimanere per sempre nella culla ?'
Perdonami, ma se per mere discussioni politiche non mi infiammo, quando sento certe considerazioni qualunquiste mi incazzo proprio.

Salute e latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov


Ultima modifica di Kruaxi the ferengi il Ven 14 Nov, 2008 00:09, modificato 1 volta in totale
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:36    Oggetto:   

allora, incazzati con s*, se hai il coraggio, visto che IO nn ho detto nulla...
e con questo richiudo le trasmissioni
la prossima volta, prima di incazzarti, leggi bene chi scrive quello per cui te la prendi tanto, va
e ora riscrivi il tuo post scrivendo 's*' al posto di 'tze', OGNI VOLTA, e dimostra d'essere coerente
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:39    Oggetto:   

wall-tze ha scritto:

la domanda se tutto cio' serva a qualcosa, aggiungerei: qualcosa alla maggior parte dell'umanita', resta... e la mia risposta sarebbe: no


Certo, uccidi la speranza. Uccidi gli investimenti sicuri a lunga scadenza. O forse credi che quei 4 soldi destinati allo spazio verrebbero altrimenti investiti in improbabili attività sociali ?
Il Mondo è molto più complesso di così, e mi spiace farti notare che finora ho conosciuto solo due categorie di persone assai contrarie all'esplorazione spaziale: a) i fanatici religiosi. b) i minus habens.
Non mi pare tu rientri in nessuna di queste due categorie, no ?

Salute e Latinum per tutti !

ps: come diceva giustamente una mia ex, fantastica donna, senza osare probabilmente non avremmo la bomba atomica ne l'inquinamento, ma di certo vivremmo nelle palafitte e moriremmo a 30 anni per una qualsivoglia banale infezione.
Sorry, la mela della conoscienza l'abbiamo mangiata da un bel po', con tutto quel che ne segue e consegue; nell'EDEN lasciamoci pure gli animali, io non li invidio.
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:40    Oggetto:   

wall-tze ha scritto:
allora, incazzati con s*, se hai il coraggio, visto che IO nn ho detto nulla...
e con questo richiudo le trasmissioni
la prossima volta, prima di incazzarti, leggi bene chi scrive quello per cui te la prendi tanto, va
e ora riscrivi il tuo post scrivendo 's*' al posto di 'tze', OGNI VOLTA, e dimostra d'essere coerente


Tu hai detto qualcosa di diverso da S*. S* ha espresso una critica in altra forma. Non sono d'accordo neanche con lui se è per questo. Tu leggiti cosa hai risposto a Quaoar. E' da li che è partita la mia 'filippica', altrimenti non avrei scritto proprio nulla.

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:43    Oggetto:   

wall-tze ha scritto:
con questo richiudo le trasmissioni
la prossima volta, prima di incazzarti, leggi bene chi scrive quello per cui te la prendi tanto, va
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:47    Oggetto:   

Comunque, per coerenza come dici tu: ho detto mille volte che gli sbarchi lunari hanno avuto poco peso, se non per il ritorno tecnologico, sulla società. Sono stati una 'pazzia', un dispendioso spreco finalizzato a mostrare i muscoli all'URSS. L'esplorazione dello spazio deve essere finalizzata a ben altro. potevamo andare sulla Luna con dieci o venti anni di ritardo, per restarci, non per una toccata e fuga solamente atta a dimostrare che eravamo in grado di farlo. pensa che ne parlerò anche alla convention astronautica domani l'altro, esattamente in questi termini.
Si costruì un 'dragster' da usare per 100 metri, quando avremmo potuto fare una ?panda' da usare per molti anni e diverse centinaia di migliaia di km... ma quei tempi sono finiti, oggi si hanno, fortunatamente, intenzioni molto diverse.

Salute e latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:49    Oggetto:   

La mia domanda "l'esplorazione spaziale serve a qualcosa" era ovviamente provocatoria, è ovvio che serve; mi sembra anche ovvio però che non si può pensare che "finita" l'esplorazione spaziale l'umanità è marcita nella regressione.
L'elettronica e soprattutto la rete, lo ripeto e lo ribadisco, sono conquiste di un vari ordini di grandezza più importanti dello sbarco sulla Luna o su Marte o dove volete.
S*
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Gio 13 Nov, 2008 23:50    Oggetto:   

wall-tze ha scritto:
wall-tze ha scritto:
con questo richiudo le trasmissioni
la prossima volta, prima di incazzarti, leggi bene chi scrive quello per cui te la prendi tanto, va



Vabbé, bravo.

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum