Bryan Fuller vuole far tornare Star Trek in televisione


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5878
MessaggioInviato: Dom 22 Mar, 2009 16:52    Oggetto: Re: Bryan Fuller vuole far tornare Star Trek in televisione   

(Massimo Bruno) ha scritto:

A proposito, io ricordo che in una puntata della serie classica Kirk lasciò esplodere un missile nucleare al limite minimo di distanza di sicurezza sopra una città, assecondando un agente temporale che aveva con se sempre un gatto: tale evento fece in modo che i governi del mondo riesaminassero l'utilizzo e la produzione di armi nucleari e diede inizio a ciò che sarebbe diventato il genere umano in ST.. Ma con TNG vediamo che tutto comincia dopo la 3° guerra mondiale, con Zefram Cochrane: ma mi son perso qualcosa o qualcuno ha creato un'incongruenza temporale?


L'episodio a cui tu ti riferisci aveva come protagonista gary seven che doveva diventare il protagonista di una serie che poi non venne prodotta.
L'episodio lo ricordo molto vagamente per cui non sono in grado di aiutarti riguardo la tua questione.


zaludozzzz
(Paolo )
Ospite

MessaggioInviato: Dom 22 Mar, 2009 20:45    Oggetto: Re: Bryan Fuller vuole far tornare Star Trek in televisione   

In un'intervista a "Ain't it cool" Fuller conferma il suo desiderio di creare una serie ambientata nello stesso periodo del film di Abrams, ma con una nave e un equipaggio diversi. Circolano voci su un presunto 'diritto di veto' di JJ su eventuali serie tv per i prossimi due anni, ma Abrams smentisce.
(Elisabetta )
Ospite

MessaggioInviato: Sab 28 Mar, 2009 13:45    Oggetto: Re: Bryan Fuller vuole far tornare Star Trek in televisione   

Sono d'accordo con Massimo. Un sacco di spunti dalle serie già esistenti. I Sulibani per esempio? Con navi sempre più veloci Xindi e Sulibani dovrebbero certamente essere a portata delle navi più avanzate.

Fare una serie dedicata al viaggio nel tempo sarebbe un'ottima idea e probabilmente una sfida per gli scrittori che si troverebbero a cercare di non creare incongruenze con le serie già esistenti, e allo stesso tempo devono creare degli episodi che siano interessanti (insomma, anche se sai già come va a finire perché stai riparando un fenomeno temporale, deve essere interessante in qualche modo).

Riguardo all'articolo originale non sono d'accordo che Enterprise fosse la serie più sterile. Forse prima e dopo la saga degli Xindi, ma le puntate concernenti quest'ultimi sono state molto belle.
MessaggioInviato: Sab 28 Mar, 2009 14:21    Oggetto: Re: Bryan Fuller vuole far tornare Star Trek in televisione   

Vero, ho trovato comunque molto bello lo sviluppo della personalità dei vari personaggi della serie Enterprise, a partire dal capitano, pieno di curiosità ed impaziente di varare e guidare la prima nave stellare terrestre da esplorazione e il suo rendersi conto della durezza dell'incarico e talvolta della inadeguatezza della sua esperienza con un universo di situazioni mai sperimentate e il suo tentativo di attenersi ai principi morali ed etici che in alcune situazioni deve per forza mettere da parte creando in lui un conflitto e mostrando le sue debolezze e scatenando un processo di revisione delle sue convinzioni, passando dal capo della sala macchine e suo amico "Trip" Tucker III, che deve fare i conti col fatto di essere il primo essere umano "incinto" della storia e la sua fama di donnaiolo, che si evolve con la storia dell'ufficiale scientifico donna T'Pal, sfortunatamente per lui vulcaniana che reprime le emozioni (e che pezzo di vulcaniana! ^_^ ), passando dall'ufficiale tattico dalla mentalità militare ad Oshi Sato, la giapponese incaricata alle comunicazioni a T'Pal, che fa un percorso di crescita non indifferente essendo la prima vulcaniana a restare in continuo contatto con un equipaggio umano in una sorta di isolamento dalla sua razza... E il dottore Denobulano? No, no no, non si può proprio dire che Enterprise sia stata una serie sterile. Non riuscivo a fare a meno di vedere 3/4 puntate a sera fino a notte fonda per sapere cosa sarebbe successo dopo...
Ogni serie ha avuto la sua ragione di esistere, ogni serie mi ha dato qualcosa e mi ha fatto crescere ed ha aperto nuovi modi di vedere le cose, nuove questioni etiche e filosofiche, emozioni forti di ogni tipo (e il fatto che ti fa ridere, piangere, pensare è già di per sé ciò che rende ogni serie indimenticabile) e la fondata speranza che in un modo o nell'altro potremo avere un futuro migliore in quanto genere umano...

Un saluto a tutti, aspettando l'ultimo film di Star Trek ^_^
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3655
MessaggioInviato: Sab 28 Mar, 2009 16:25    Oggetto:   

Discussione molto interessante: i miei sinceri complimenti a tutti!.

Ho amato in modo quasi viscerale la saga di Star Trek Laughing . Tutti, chi più, chi meno, siamo cresciuti a "pane e Star Trek". Una buona parte, mi ci metto anch'io, vorrebbe rivederla in televisone.

Credo tuttavia che sia un pò presto. Vedere l'andazzo che sta prendendo il nuovo film di Abrams mi fa sinceramente preoccupare. Fare un film e sapere che i personaggi dell'Enterprise o del fim saranno tutti dei "Wesley Crusher" mi fa rabbrividire. Ho paura in una forte deriva adolescenziale alla "Heroes", per intenderci.

Voler catturare l'attenzione dei più giovani è certamente una mossa che apprezzo. Voler "svecchiare" Star Trek, facendo il tentativo, giustissimo che ci sia, di dare un'imprinting diverso è altrettanto condivisibile. Infatti, solo cercando di essere originali e osando si possono ottenere risultati positivi per Star Trek. Solo così si attira l'interesse delle nuove generazioni, che poco conoscono la saga di Star Trek. E' un bene che si faccia questo tentativo. Lo condivido.

Tuttavia se questa operazione si basa sul presupposto di "sostituire il cuore" a Star Trek, volendo cambiare radicalmente la sua filosofia utopica di fondo, con un "cuore artificiale" più adatto alle tendenze e al modo di essere dei più giovani.....beh ritengo questo il modo peggiore di porre le basi per una possibile nuova serie. Il cuore pulsante di Star Trek deve restare integro, la linea narrativa deve osare certamente di più in termini di originalità. Se queste due premesse saranno rispettate, allora il mondo di Star Trek vivrà una seconda giovinezza.

Spero sinceramente che in futuro non prendano in considerazione di fare una serie basata su astronavi che fanno "salti temporali". Puntate del genere non mi hanno mai convinto in passato e costruire una serie su quest' idea non mi piacerebbe affatto. E' già successo con Enterprise, serie pessima e a corto di idee.

Certo pensare a Kirk e Spock alle prese col Topexan e gli scompensi ormonali mi lascia un pò perplesso. Sarà che io ho sempre odiato a morte i personaggi "so tutto io" alla Weslie Crusher. Magari non sarà così e il film stupirà molti. Per adesso l'unica cosa che posso fare è basarmi sulle premesse di questo film.

Comunque per gli appassionati di Star Trek questa è la mia personalissima classifica di gradimento delle serie.

1) Serie Classica
2) Deep Space Nine
3) Voyager
4) The Next Generation
5)Enterprise


Ultima modifica di Kobol77 il Sab 28 Mar, 2009 19:12, modificato 2 volte in totale
Marika Impiciona
Horus Horus
Messaggi: 3426
Località: FROSINONE
MessaggioInviato: Sab 28 Mar, 2009 18:35    Oggetto:   

I vostri com.sono davvero interessanti,e devo dire che erò quasi dipendente di "Enterprise",l'ho vista tutta di 2o 3 volte.Che mi a fatto inca...e Mad e stata la morte di Trip Crying or Very sad io non ho prefferenze,basta che sìa ST,e tutto va bene! Cool
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum