Sorpresa, ecco la fantascienza araba


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 15:04    Oggetto: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Sorpresa, ecco la fantascienza araba

In occidente ne sappiamo ben poco, ma la fantascienza è viva anche nei paesi arabi. E in modo del tutto indipendente dalla science fiction americana, che in quei paesi è quasi sconosciuta.

Leggi l'articolo.
X-CASH
Morlock
Messaggi: 55
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 15:04    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Non mi pare questo granche'... ma del resto e' una cultura chiusa, come non mancano mai di dimostrare, quindi è naturale non avere grandi idee e "reinventare la ruota".
la SF occidentale non è solo occidentale (perdonate il gioco di parole) ma spazia in diverse culture del mondo, quelle culture che hanno voluto rendere il mondo partecipe di loro.
Questo discorso vale per qualsiasi genere narrativo. Non a caso un ottimo scrittore deve essere anche un ottimo lettore.
Come sempre è il mio umile punto di vista Smile
roseau
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
Località: Prosciuttilandia
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 15:40    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Cultura tanto chiusa da essere irrilevante...
Ti informo che il mio ragazzo sta scrivendo una tesi di dottorato sull' utopia, il romanzo utopico e la distopia nella letteratura araba e dei paesi di religione musulmana, in genere.
E che le influenze sono duplici: scrittori come Herbert nel ciclo di Dune, Farmer in The Purple Wage, lo stesso Heinlein della Fortezza di Farnham pescano a piene mani da aspetti culturali propri del mondo arabo-islamico...
Vedi un po' tu, qual è la cultura chiusa e dove cominci il c.d. "Occidente".

Ciao.

roseau
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6189
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 18:44    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

(roseau) ha scritto:
Cultura tanto chiusa da essere irrilevante...


non capisco se è un affermazione ironica o meno.
la domanda è duplica: il mondo arabo ha contribuito alla fantascienza in generale? la cultura araba ha contribuito alla fantascienza in generale? vogliamo sospendere per un attimo la sottile linea che divide il fantastico fantascientifico dal fantastico misterioso/fantasy?

magari il ragazzo di roseau saprebbe rispondere meglio, ma io penso che la cultura araba abbia influito (anche sul cinema) molto più che il mondo arabo.

.....voglio dire..... in molti paesi è eresia avere una parabola....
.





Giobatta65
Vogon Vogon
Messaggi: 613
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 19:28    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

penso che qualsiasi altra visione della SF sia da considerare (basta vedere che "strani" ma comunque affascinanti siano alcuni film giapponesi)
ancora meglio se mi slegano dal filone "USA" (altrimenti rischio l'imprinting LOL!), e ... comunque ho sempre considerato un appassionato di SF chiunque sia slegato da cultura convenzionale
che dire? speriamo .... io non vedo l'ora di vedere qualcosa di innovativo, se non "diverso"....


roseau
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
Località: Prosciuttilandia
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 21:46    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Certo che era ironica come affermazione, ci mancherebbe! Very Happy
In attesa che falecius, insomma, Marco, il mio ragazzo, intervenga in merito, vi lascio alcuni link che spero chiariscano le nostre idee a riguardo.
P.S. Non se ne parla mai, ma esiste anche una SF indiana molto molto interessante. Wink
Sentito mai parlare di Vandana Singh, Samit Basu e di ‘Travels to Venus’, di Jagananda Roy , scritto nel 1879 e considerato il primo esempio 'moderno' di SF indiana? Smile

I nostri link: http://falecius.splinder.com/post/13166904/Distopie
http://falecius.splinder.com/post/13174347/Distopie+II
http://falecius.splinder.com/post/17649637/Viaggiando+nel+futuro
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 22:04    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

(X-CASH) ha scritto:
Non mi pare questo granche'... ma del resto e' una cultura chiusa, come non mancano mai di dimostrare, quindi è naturale non avere grandi idee e "reinventare la ruota".
la SF occidentale non è solo occidentale (perdonate il gioco di parole) ma spazia in diverse culture del mondo, quelle culture che hanno voluto rendere il mondo partecipe di loro.
Questo discorso vale per qualsiasi genere narrativo. Non a caso un ottimo scrittore deve essere anche un ottimo lettore.
Come sempre è il mio umile punto di vista Smile
bah! Mi sembra che confondi la cultura araba con l'islamismo che ne è solo una costola, o peggio con l'integralismo che è solo una briciola della cultura araba. Ti rendo noto che i nomi delle stelle e le denominazioni astronomiche sono derivate dalla cultura araba, che l'algebra è cultura araba, che i filosofi arabi hanno dato il "la" al rinascimento europeo, che le mille e una notte sono un testo fondamentale della letteratura mondiale, e indubbiamente sono uno dei pilastri ispiratori della letteratura immaginifica degli ultimi mille anni... penso che quanto scritto possa bastare eh? Smile
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Adidja Palmer
Horus Horus
Messaggi: 4764
MessaggioInviato: Dom 06 Set, 2009 22:13    Oggetto:   

roseau!
non ci crederai, ma anche io sto scrivendo la mia tsi di laurea su utopie e distopie. In particolare verterà nei sistemi sociali utopici e distopici nella letteratura e nel cinema. Sono di fatto ancora alla raccolta del materiale, ma il "pulcino" ormai è incubato da lungo tempo.. come credo alcuni qui ti possono confermare.
Darò una occhiata al vostro blog, in caso sarei interessato ad uno scambio di opinioni. Wink
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 10:11    Oggetto:   

In primo luogo va notato che nel mondo occidentale siamo soggetti a un pesante lavaggio del cervello per quanto riguarda la cultura araba. Basta farsi un viaggetto in Tunisia, per esempio, per rendersi conto che i paesi arabi sono aperti quanto qualunque altro paese. Ovviamente la religione islamica fa a gara con la religione cristiana per il titolo di religione più dannosa per l'integrazione e la diffusione della cultura, e forse in questo secolo è in vantaggio, ma solo un ingenuo può credere, come certa informazione e certa propaganda cerca di imporre, che i musulmani siano tutti fanatici integralisti, anzi.
Per esempio, l'affermazione secondo cui nei paesi islamici non sia possibile praticare la religione cristiana o non esistano chiese cristiane - che viene in genere usata per opporsi all'apertura di moschee sul suolo italiano - è vera solo in pochissimi paesi musulmani.

In secondo luogo, è evidente che un genere come la fantascienza trova terreno fertile più facilmente in paesi ricchi dove ci siano altri problemi che non siano il mangiare almeno una volta al giorno, a prescidere dalla religione, e i paesi musulmani in genere sono piuttosto poveri.

In terzo luogo, è vero che noi non abbiamo mai sentito parlare di scrittori di fantascienza musulmani, ma forse questo guardare gli altri dall'alto al basso non è tanto giustificato. Non dico in Tunisia, ma in Germania, per esempio, sarebbe interessante sapere quanto sappiano della fantascienza italiana. Gli autori italiani tradotti all'estero si contano sulla punta delle dita.

S*
Sbandieratore
Morlock
Messaggi: 55
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 12:03    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Mi stacco un attimo dalle considerazioni culturali per fare una domanda più terra terra e tagliare la testa al toro: come si può trovare qualcosa da leggere, in modo da farsi un'idea reale? Wink
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 12:55    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

(Sbandieratore) ha scritto:
Mi stacco un attimo dalle considerazioni culturali per fare una domanda più terra terra e tagliare la testa al toro: come si può trovare qualcosa da leggere, in modo da farsi un'idea reale? Wink


Immagino che il primo passo sia imparare l'arabo Sad
S*
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 14:37    Oggetto:   

Ot (ma non troppo)
"Islampunk" di Michael Muhammad Knight
E' un romanzo che parla dei giovani mussulmani americani e del movimento musicale punk taqwacore.
Termine poi usato realmente dopo l'uscita del romanzo per identificare quei gruppi musicali di punk rock o hardcore punk che hanno un'origine nella religione islamica.
Tra l'altro si cita uno scrittore di fantascienza di nome Abu Afak ed il titolo di due suoi libri "Twenty-Four Septendecillion" e "The Rose Gardens of Mars".
Ma una rapida ricerca su internet mi fa sospettare che sia un'invenzione dello scrittore.
Anche perché l'unico Abu Afak che ho trovato è un poeta ebreo che non volle convertirsi all'islam e che scriveva poesie contro Maometto che mandò il figlio ad ucciderlo.
Fine OT
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
roseau
Ameboide amorfo
Messaggi: 3
Località: Prosciuttilandia
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 15:48    Oggetto: Reperire sf araba e mediorientale   

Palmer ha scritto:

Darò una occhiata al vostro blog, in caso sarei interessato ad uno scambio di opinioni. Wink


Quando vuoi, di spalla, sul blog a sinistra in alto trovi i nostri indirizzi mail.
Sennò, manda pure un messaggio privato. Ma, attenzione: io seguo da "esterna" il lavoro del "mio" dottorando Smile .
Meglio che scrivi a lui direttamente.

@Sbandieratore: eh, lo so...è difficilissimo trovare SF di autori arabi o mediorientali. Qualcosa si trova nelle biblioteche italiane sennò, la trafila è sempre la solita: Amazon, FNAC e carta di credito.
X-CASH
Morlock
Messaggi: 55
MessaggioInviato: Mar 08 Set, 2009 13:15    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

Premetto che conosco benissimo l'importanza degli arabi nella storia (numeri e quant'altro gia' citato precedentemente). E mai la metterei in dubbio. Gli devo troppo! Very Happy
E non volevo neanche scatenare discorsi del tipo "siamo meglio noi o loro". Sono temi stupidi e fuori luogo.
Non a caso ho specificato che la SF occidentale e' un mashup di molte piu' culture. Culture che pero' vogliono rendersi note.
Cerco di farmi capire: proprio in questo articolo e nei commenti è citato quanto sia difficile leggere qualcosa di arabo. Capite? Come possiamo pretendere che vi sia fusione in questa situazione?
E non venitemi a dire che non e' una questione culturale.
La religione, integralista o meno, cristiana, islamica, indu, ebrea o quel che volete, gioca un ruolo fondamentale in quanto la religione divide da sempre i popoli.
Un popolo che vive la religione in modo piu' "light" (sebbene penso sia meglio non viverla proprio ma mi rendo conto che sia impossibile per molti) ha spesso (non sempre, poi mi si accusa di fare di tutta l'erba un fascio Very Happy ) molta piu' voglia di essere cittadini del mondo, di scambiare idee, di conoscere e cambiare, mutare ed evolversi.
Ovviamente S* ha citato un fattore importantissimo, la poverta'. Sono d'accordo ma nell'articolo in questione possiamo non considerarlo. Si parla di SF scritta e della relativa diffusione all'esterno.
E si parla di trame, di poter leggere qualcosa di nuovo... io non vorrei leggere un libro per ritrovarmi a rileggere l'ennesima storia solo ambientata in un paese diverso.
Inoltre scusate ma se si parla di fantascienza araba penso alla UAE. Si citano nazioni musulmante. Quindi parliamo di arabi (come parlare di europei) o di musulmani (come parlare di cristiani)? Questa suddivisione sposta molto il discorso in quanto si identifica un popolo nella sua religione? Io sono europeo e non cristiano. E leggo letteratura mondiale.
X-CASH
Morlock
Messaggi: 55
MessaggioInviato: Mar 08 Set, 2009 13:24    Oggetto: Re: Sorpresa, ecco la fantascienza araba   

PS: correggo il "non vorrei leggere un libro per ritrovarmi a rileggere l'ennesima storia solo ambientata in un paese diverso" in "non vorrei leggere un libro per ritrovarmi a rileggere una storia gia' letta solo ambientata in un paese diverso"
PPS: parlavo di cultura CHIUSA e non inutile. Esistono tante altre culture chiuse (corea del nord tanto per dirne una) e culture che si sono schiuse e aperte al mondo anche recentemente. Ricordiamo che i cinesi hanno inventato/imparato/studiato molte cose prima di noi occidentali. Sismografi, armi, polvere da sparo, astronomia, scienza, medicina. Ora ne vanno fieri come e' giusto che sia. E vogliono fare conoscere il loro passato.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum