La fantascienza è fatta di idee
Intervista con Alex Proya


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 19:56    Oggetto: La fantascienza è fatta di idee
Intervista con Alex Proya
  

La fantascienza è fatta di ideeIntervista con Alex Proyas

Marco Spagnoli ha incontrato il regista di Segnali dal futuro, che aveva già lasciato il segno nel cinema fantastico con Il corvo e Io, Robot.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 19:56    Oggetto: Re: La fantascienza è fatta di idee
Intervista con Alex P
  

Allora non è stata una buona idea "IO, ROBOT"! Ma d'altronde, se deve pur magnare, eh, Alex?
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 07 Set, 2009 20:11    Oggetto: Re: La fantascienza è fatta di idee<br>Intervista con   

(Luigi Bonizzato) ha scritto:
Allora non è stata una buona idea "IO, ROBOT"! Ma d'altronde, se deve pur magnare, eh, Alex?


Io Robot non sarebbe stato neppure un brutto film, se non lo avessero intitolato Io Robot e non avessero usato i nomi dei personaggi di Asimov.
S*
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2649
MessaggioInviato: Mer 09 Set, 2009 01:39    Oggetto:   

"Io Robot" il film, secondo me, si poteva anche gustare, anche se sembrava che Will Smith ed il regista non avessero letto Asimov ma Nathan Never... Smile

Per quanto riguarda "Segnali dal Futuro" (Knowing... ma perché "Segnali dal Futuro" in italiano? mah) spero non appartenga al genere di film di fantascienza che finisce con un messaggio religioso e pseudotale come mi sembra di intuire dall'intervista, un finale come "Io sono leggenda" di Will Smith tanto per intenderci... (che finale insulso... Sad meglio quasi quello alternativo). Exclamation
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mer 09 Set, 2009 07:21    Oggetto:   

Micronaut ha scritto:
"Io Robot" il film, secondo me, si poteva anche gustare, anche se sembrava che Will Smith ed il regista non avessero letto Asimov ma Nathan Never... Smile


Se ti ricordi, Io, Robot in realtà era un soggetto già finito con tanto di sceneggiatura quando la casa produttrice ha acquistato i diritti del libro di Asimov e ha ordinato a Proyas di adattare il film per farlo diventare il libro. Così la bellona di turno è diventata Susan Calvin - che avrebbe dovuto essere tutto meno che bellona - sono state ficcate dentro le leggi della robotica e la US Robots e via.
S*
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2649
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2009 00:50    Oggetto:   

S* ha scritto:

Se ti ricordi, Io, Robot in realtà era un soggetto già finito con tanto di sceneggiatura quando la casa produttrice ha acquistato i diritti del libro di Asimov e ha ordinato a Proyas di adattare il film per farlo diventare il libro. Così la bellona di turno è diventata Susan Calvin - che avrebbe dovuto essere tutto meno che bellona - sono state ficcate dentro le leggi della robotica e la US Robots e via.
S*



"la dottoressa Susan Calvin era l'unica robopsicologa della U.S. Robots (e praticamente del mondo). ...
Con i suoi capelli grigi tirati indietro in una pettinatura austera e il viso freddo, solcato da profonde rughe verticali chiuse dalla linea orizzontale delle labbra sottili, la Calvin si girò verso..." tratto dal racconto Lenny (1957) di Isaac Asimov.


Susan Calvin nel film "Io, Robot":




Beh, direi che ti quoto completamente. Smile
MessaggioInviato: Mar 22 Set, 2009 20:18    Oggetto: Re: La fantascienza è fatta di idee
Intervista con Alex P
  

Io, Robot non è stato un buon film. Condivido. Peccato che Knowing sia anche peggio...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum