Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 09:00    Oggetto: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie

Prima annunciata e poi cancellata l'International Sci-Fi Re-shelfing Day, iniziativa nata per riparare alle ingiustizie che avvengono sugli scaffali delle librerie.

Leggi l'articolo.
Jabbafar
IMPERATORE
Messaggi: 19842
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 09:00    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Trovo l'iniziativa interessante ma concepita in modo stupido e delirante.
Se si vuole porre in essere una simile azione è necessario lavorare con il consenso dei gestori del pdv e non con metodi da guerriglia silenziosa.

Se un merchandiser sposta della merce dai miei scaffali senza autorizzazione lo sbatto fuori a malo modo, figurarsi delle persone senza titoli e aventi l'obiettivo di contestare il mio lavoro. A pedate li caccerei. Lo fatto e l'ho rifarei.



ops corretto
“Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore.”


Ultima modifica di Jabbafar il Lun 16 Nov, 2009 10:44, modificato 1 volta in totale
Naismith
Vogon Vogon
Messaggi: 653
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 10:08    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Premesso che capisco il punto di vista di Jabbafar - tranne l'aver scritto "lo fatto" invece di "l'ho fatto" Wink - quello che mi sorprende ultimamente è che ogni azione di protesta, anche se non violenta e senza reale danno arrecato, viene bollata come nemmeno i peggiori attacchi terroristici.

Santi numi, è una protesta per attirare l'attenzione, come vi aspettate sia sostituibile da una gentile lettera di richiesta alle catene di librerie, che ovviamente continuerebbero a farsi i fatti loro? Non stiamo parlando di tirar mattoni alle vetrine o bruciare i libri: qui passi per pericoloso criminale per aver spostato di scaffale qualche volume.

La disposizione dei volumi nelle librerie è oggettivamente orientata a vendere alcuni libri, spinti dagli editori, e mettere in secondo piano altri.
Capisco riservare gli scaffali "nobili" e visibili al prodotto da promuovere, ci mancherebbe, ma almeno conservare un'unità espositiva che consenta ai curiosi di notare un volume del genere preferito, leggersi qualche riga e magari comprarlo, non mi sembra chiedere troppo. Smile
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 10:23    Oggetto:   

Io tutte le volte che vado in una libreria sposto i libri Delos Books e li metto più in vista.
Non so se Jabbafar ha dei libri Delos Books nel suo negozio, dubito, ma nel caso se passo di lì lo faccio anche lì Razz
S*
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19573
Località: Nordica
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 10:29    Oggetto:   

S* ha scritto:
Io tutte le volte che vado in una libreria sposto i libri Delos Books e li metto più in vista.
Non so se Jabbafar ha dei libri Delos Books nel suo negozio, dubito, ma nel caso se passo di lì lo faccio anche lì Razz
S*


Laughing Laughing


P.S. ammetto che un paio di volte in Feltrinelli ho spostato delle cose di fantascienza finite nel fantasy... (ma non Delos)
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
Jabbafar
IMPERATORE
Messaggi: 19842
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 10:51    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

(Naismith) ha scritto:

Santi numi, è una protesta per attirare l'attenzione, come vi aspettate sia sostituibile da una gentile lettera di richiesta alle catene di librerie, che ovviamente continuerebbero a farsi i fatti loro? Non stiamo parlando di tirar mattoni alle vetrine o bruciare i libri: qui passi per pericoloso criminale per aver spostato di scaffale qualche volume.


così tanto per fare due chiacchiere.

il layout di un qualsiasi pdv è strutturato in base ai contratti, ai margini e agli obbiettivi che ci si pone.

se la fanucci, per esempio mi pagasse per mettere un suo scrittore di fantascienza in mezzo al noir perchè si vende di più, se questo scopre che non avviene non paga i premi.
e se la merce viene messa per spingere un libro al posto di un altro, se qualcuno me lo sposta, ho mancate vendite.

Se i libri vengono messi ad altezza occhi a destra vendono di più se sono messi in basso a sinistra, magari perdo il premio del fornitore per non avere venduto chessò 100 libri di tale autore.

il layout di un negozio non è fatto a caso, un buon layout è denaro contante.
esistono addirittura dei programmi apposta per dirti dove mettere la merce (lo spaceman).

quindi se qualcuno sposta un prodotto solo per il bene della fantascienza in realtà danneggia il punto vendita e se permetti dei crociati della fantascienza se ne può fare a meno.
“Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore.”
Jabbafar
IMPERATORE
Messaggi: 19842
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 10:53    Oggetto:   

S* ha scritto:
Io tutte le volte che vado in una libreria sposto i libri Delos Books e li metto più in vista.
Non so se Jabbafar ha dei libri Delos Books nel suo negozio, dubito, ma nel caso se passo di lì lo faccio anche lì Razz
S*


io ho sempre desiderato avere uno scaffale per vendere solo libri di fantascienza!!!

ma oggettivamente gli unici due grossisti rivenditori di libri al nord sono veramente "inefficienti"... (diciamo così tanto per evitare denunce!)
“Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore.”
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 16731
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 11:41    Oggetto:   

Jabba dice solo delle grandi verità.


Però c'è la variabile impazzita "Cliente", che prende sposta traffica rimette porta di qua e di là. Certo che un cliente che incasina tutto uno scaffale, è da ricovero, però quante migliaia di volte vedi uno che prende da qua, "ocio non è questo", e immancabilmente lo rimette nel posto SBAGLIATO!!!
Andrea ET Bernagozzi
Morlock
Messaggi: 65
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 19:44    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Il reshelfing mi sembrava un'idea ironica e intelligente, per una volta che si fa gli scaffali non crollano. Ma se crea problemi tanto insormontabili, si torna indietro, amen e infatti così è stato. Resta però il senso della protesta. Orwell è fantascienza accidenti! Una considerazione a latere. Marco Ansaldo di Repubblica ha fatto un reportage dalla Corea del Nord. Ha scoperto che in quel paese, dove tutti sono controllati dal regime, nella Libreria nazionale c'è "1984", in lingua originale e tradotto, ed è uno dei libri più prestati! Idem per "Fahrenheit 451". Ansaldo li ha definiti «libri della libertà». Ora, sarò sciocco, ma mentre sentivo il giornalista raccontare questo nella trasmissione "Radiotre Mondo", mi sono commosso pensando che i libri della libertà erano *libri di fantascienza*! La cosa non mi sorprende, perché rappresenta un esempio concreto di quello che per me può essere la potenza della 'mia' letteratura di fantascienza. Sì, mia. Perché "1984" non è mai stato catalogato come fantascienza: da studente delle medie mi chiedevo perché l'Oscar di Orwell fosse nella collana narrativa, simbolino con sfondo verde, e non in quella di fantascienza, simbolino con sfondo azzurro. Adesso anche "Fahrenheit 451" sta diventando troppo importante perché sia 'solo' fantascienza. Per non parlare de "La strada" di Cormac McCarthy, del Nobel a Doris Lessing etc.
Andrea ET Bernagozzi
Morlock
Messaggi: 65
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 19:56    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Ma alla fine della fiera, al di là dello sfogo da appassionato frustrato del post precedente (scusatemi), metteteli sullo scaffale che volete questi libri di fantascienza. La cosa importante è che quelle pagine continuino a essere pagine che parlano di libertà e di sogni a chi le legge. Ok, adesso scusate la retorica, ma che ci posso fare, io ci credo.
Andrea ET Bernagozzi
Morlock
Messaggi: 65
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 19:58    Oggetto: Re: Uno spazio per i libri sci-fi in libreria? No, grazie   

Finché non sarò costretto ad andare in Corea del Nord per trovare lo scaffale della fantascienza, perché qui in Italia butta male... Grazie Delos! (captatio benevolentiae del moderatore per farmi perdonare i post a raffica: la smetto qui, promesso).
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 21:47    Oggetto:   

per anni questa faccenda dei libri di fs passati sotto altre etichette mi ha dato fastidio. Ora vedo il lato positivo: c'è più fantascienza che mai negli scaffali delle librerie e delle videoteche, e forse il motivo è proprio la scelta di marketing.
TANSTAAFL
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14983
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2009 21:50    Oggetto:   

Otrebla ha scritto:


P.S. ammetto che un paio di volte in Feltrinelli ho spostato delle cose di fantascienza finite nel fantasy... (ma non Delos)


uhm...secondo me poi ne avranno venduta qualche copia di meno Laughing

(Ciao Alberto Smile )
TANSTAAFL
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum