E se gli alieni volessero sterminarci davvero?


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 01:04    Oggetto: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

E se gli alieni volessero sterminarci davvero?

L'interrogativo non arriva da appassionati un po' troppo ansiosi o preda di fantasie, ma da uno dei migliori astronomi inglesi. Provocazione o preoccupazione reale?

Leggi l'articolo.
casemp
Agguantatore a strisce
Messaggi: 20
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 01:05    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Non vedo perche' non debbano esistere sia alieni E.T. che Klingon...
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 06:10    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Qualsiasi contatto palese con una civiltà aliena più avanzata della nostra, pur mossa dalle migliori intenzioni, provocherebbe senza dubbio una catastrofe sociale, economica e geopolitica per i terrestri, con esiti mortali per milioni di persone. Ciò avverrebbe per la natura stessa degli abitanti di questo pianeta.
Se poi gli alieni ci somigliassero anche solo poco sul versante dell'aggressività, il primo contatto potrebbe essere ferale per la maggior parte degli abitanti umani del pianeta.
Di ciò non ho mai avuto dubbi e questo Marek Kukula sfonda una porta aperta.
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 06:29    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Addendum:
Se poi gli alieni ci somigliassero anche vagamente nell'aspetto, invece di essere delle amebe con le antenne, la nostra ostilità immediata aumenterebbe di parecchio, perché verrebbero immediatamente ed istintivamente percepiti come "mostri" intollerabili. Se fossero quasi uguali ai terresti, la reazione sarebbe anche peggiore, perchè verrebbero percepiti subito come invasori.
Chi pensa a un possibile "primo contatto" tutto rose e fiori è un pio illuso. Qualsiasi ipotesi di un contatto pacifico con una civiltà aliena E' MENO REALISTICO dell'esistenza stessa di una civiltà aliena che venga a visitarci.
Anche se alieni pur pacifici fossero arrivati già da tempo, si limiterebbero a fare gli "UFO" e/o ad avere contatti sporadici con la elite del pianeta.

Chi pensa ad ipotesi diverse da queste è un pio illuso.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 08:41    Oggetto:   

Come sei pessimista!...

Innanzitutto, tutte queste ipotesi partono dal presupposto che tutti gli esseri umani sulla terra reagirebbero all'arrivo degli alieni.
Molto più probabilmente, la notizia verrebbe data dai tg, resterebbe ai primi posti per una settimana per poi scivolare gradualmente fuori dalla scaletta. In USA la maggior parte della gente intervistata sugli alieni darebbe risposte confuse sugli immigrati messicani.

Naturalmente, molto dipende dal modo in cui gli alieni fossero riusciti ad arrivare. Se avessero a disposizione mezzi di trasporto rapidi ed efficienti stile Star trek o Star Wars, o enormi astronavi-pianeta stile ID4, Turtledove o Visitors, ovviamente le conseguenze sarebbero imprevedibili, ma probabilmente belliche e a tutto vantaggio degli alieni.

Tuttavia se arrivasse una singola nave non ultraluce, dimostrando quindi che il viaggio tra le stelle è possibile solo a costo di estrema pazienza, e solo a scopi esplorativi o moderatamente commerciali e non coloniali, penso che alla fine la cosa non influirebbe più di tanto sul nostro modo di vivere.

S*
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 16217
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 09:34    Oggetto:   

"Certo, è bello pensare che se ci fosse vita intelligente là fuori, sarebbe pacifica e benevola, ma non abbiamo nessuna prova che sarà davvero così."


Invece di rimanere TERRACENTRICI, ribaltiamo la frase e mettiamola in bocca a un alieno (o nel corrispondente orifizio); e poi scoprono noi, una specie dedita in maniera scientifica alla distruzione, all'autodistruzione e all'invenzione, stanziando fondi immensi, di sistemi d'arma sempre più micidiali.

Che delusione... per loro, vero?

Non credo ci siano in giro razze maggiormente dedite alla guerra (anche perchè, più di così, sarebbero estinte), pertanto gli alieni, a un contatto con noi, si cagherebbero sotto.

Che dico, probabilmente nei secoli ci hanno sempre evitato per questo motivo, tranne pochi casi isolati di individui alieni squilibrati. O magari condannati a venire qua.
ekkeppalle
bersEKKEr bersEKKEr
Messaggi: 15898
Località: Torino
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 10:22    Oggetto:   

tobanis ha scritto:
"Certo, è bello pensare che se ci fosse vita intelligente là fuori, sarebbe pacifica e benevola, ma non abbiamo nessuna prova che sarà davvero così."


Invece di rimanere TERRACENTRICI, ribaltiamo la frase e mettiamola in bocca a un alieno (o nel corrispondente orifizio); e poi scoprono noi, una specie dedita in maniera scientifica alla distruzione, all'autodistruzione e all'invenzione, stanziando fondi immensi, di sistemi d'arma sempre più micidiali.

Che delusione... per loro, vero?

Non credo ci siano in giro razze maggiormente dedite alla guerra (anche perchè, più di così, sarebbero estinte), pertanto gli alieni, a un contatto con noi, si cagherebbero sotto.
Che dico, probabilmente nei secoli ci hanno sempre evitato per questo motivo, tranne pochi casi isolati di individui alieni squilibrati. O magari condannati a venire qua.


mi hai fatto venire in mente il finale di "missione di soccorso" di clarke Laughing
NON C'E' MAI ABBASTANZA TEMPO PER FARE TUTTO IL NIENTE CHE SI VUOLE!
(Calvin by Bill Watterson)
Per giungere lì, dove nessun uomo è mai giunto prima. E' scoprire che era chiuso per ferie (Rat-man)
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 10:31    Oggetto:   

tobanis ha scritto:
Non credo ci siano in giro razze maggiormente dedite alla guerra (anche perchè, più di così, sarebbero estinte), pertanto gli alieni, a un contatto con noi, si cagherebbero sotto.


Probabilmente - come del resto ipotizzato più volte - anche se fossero gli alieni più pacifici dell'universo ci spazzerebbero via proprio per eliminare il pericolo che rappresentiamo.
S*
adry666
Agguantatore a strisce
Messaggi: 23
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 10:38    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Personalmente non agli UFO: non penso che una civiltà evoluta viaggi per anni luce e poi si faccia prendere improvvisamente dalla “timidezza”. Oppure rimanga occultata per un tempo indefinito, solo per osservarci… OK allo studio preventivo, ma per quanto tempo? Giorni, non mesi o anni. Dobbiamo ricordare che ci troveremmo sempre davanti a una civiltà molto evoluta (ha affrontato un viaggio che richiede conoscenze superiori). Anche l’eventuale tesi della “non interferenza”, alla Star Trek per intenderci, non mi sembra molto realistica per vari fattori (uno su tutti: non intervenire di fronte a una civiltà con così tante guerre, povertà e catastrofi varie sarebbe poco empatico);
Non credo nemmeno all'ipotesi degli alieni cattivi: Alien, La guerra dei Mondi, Indipendece Day ci hanno fatto spaventare parecchio. Ma secondo me una razza, anche cattivissima, ma con conoscenze tecnologiche superiori non sarebbe interessata ad arrivare fino alla Terra per mangiarci, per indurci in schiavitù o per conquistare il nostro pianeta; non ne avrebbe bisogno: esseri che affrontano viaggi interstellari possono anche risolvere problemi d’entità minore. Ultima osservazione: probabilmente una razza veramente cattiva si auto-distruggerebbe molto prima di giungere a una tecnologia inter-stellare!

Ma la prima domanda da porsi è PERCHE’?
Perché dovremmo affrontare rischi e costi pazzeschi per andare a contattare una razza “sotto sviluppata” (scusate ma è così che ci vedrebbero)?

Le prime motivazioni che mi vengono in mente sono:

- Il gusto innato dell’esplorazione e della nuova conoscenza;

- Stabilire un contatto con altri esseri nell’universo (della serie ci sentiamo soli);

- Studiare eventuali panspermie o similitudini nel “DNA” per avvalorare o confutare una tesi d’origine comune

- Per caso: stavano andando da A a B e hanno incontrato C. Oppure: stavano provando un nuovo tipo di astronave fuoriserie a curvatura e quasi si stavano distruggendo sul quel maledetto pianetucolo del sistema solare;

- Per pietà.

Ma la domanda fondamentale è COSA. Cosa potrebbe succedere alla popolazione Terrestre? Cosa ci diremmo? Come si comporterebbe l’uomo di fronte a un tale evento?

Anche qui varie ipotesi: potremmo vederli come una forma di Dio (sempre A.C. Clarke ci ricorda che: “Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”) o una personificazione del diavolo. Qualche setta potrebbe voler ucciderli oppure uccidersi (suicidi di massa) imputandogli l’imminente fine del mondo. Anche se dobbiamo ricordare che la Chiesa accetterà con piacere nuovi fedeli anche “verdognoli”.
Ma cosa gli diremmo?
La comunicazione, sempre secondo me, potrebbe essere il problema principale e forse irrisolvibile. A parte l’ovvia osservazione che spesso noi umani non ci capiamo tra di noi: tra stati (USA- Russia), tra religioni diverse (occidente-mussulmani), tra persone della stessa cultura (politici) e addirittura tra famigliari (marito-moglie, genitori-figli). Qui ci troveremmo davanti a due background completamente diversi a livello culturale, etico e religioso (credenze). Per fare un esempio: una rosa rossa che per noi ha un colore, odore ed emozioni abbastanza confinate (se apriamo il discorso filosofico che anche ogni individuo “umano” vede una rosa diversa e unica non ne usciamo più!), per gli alieni potrebbe non avere alcun senso, o peggio (!) avere un significato completamente diverso. Cose normali per noi potrebbero essere raccapriccianti per loro (ad esempio mangiare altri essere viventi), o viceversa.
Insomma non sarebbe facile dialogare con un essere vivente che ha un bagaglio esperenziale completamente “alieno” al nostro.

Il rischio sarebbe quello di un insuccesso e una delusione derivanti da un’incomunicabilità estrema. Dovremo essere molto abili e preparati a un eventualità del genere.
CobbAnderson
Trifide Trifide
Messaggi: 200
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 10:49    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Una dose di sensata prudenza sembra caldamente raccomandabile. Non è detto che gli alieni debbano per forza comportarsi con i terrestri come fecero gli Europei dei secoli scorsi con gli abitanti di America (Sud e Nord) Africa Asia Oceania. Ma un ripasso di storia per non fare la fine di Montezuma sarebbe opportuno. Ammenoché qualcuno non abbia il numero del Dottore.
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 11:32    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Come siete buonisti! Wink
Al di là del carattere più o meno bellicoso degli alieni, i problemi sarebbero tutti dei terrestri.
Se quattro sfigati che prestavano soldi a chi non poteva pagare hanno fatto quasi crollare l'economia globale, pensate agli effetti, anche solo quelli economici, che avrebbe il contatto pubblico con una civiltà aliena.
I terrestri sono nemici tra di loro di default ed anche il loro vicino di casa è parecchio antipatico; figuriamoci quali sarebbero le reazioni verso gli alieni, tipo:
"Se portano doni, sono doni frutto del demonio, se non portano doni allora vogliono qualcosa da noi", oppure "Già mi sta sulle palle l'extracomunitario che mi lava i vetri, figuriamoci quei mostri dal colore indefinibile!"... e questo sarebbe il minimo.
Insomma: Extraterrestri, se siete all'ascolto non fatevi vedere, che altrimenti potreste far crollare la nostra traballante "civiltà" e comunque andreste in contro dei guai grossi... Wink
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 16217
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 11:48    Oggetto:   

Sulla comunicabilità, come già dissi, basti vedere le balene: non solo non facciamo alcun tentativo di comunicare, ma ce le mangiamo pure (almeno in alcuni Stati canaglia).

Magari gli alieni pensano che li mangiamo, soprattutto perchè magari assomigliano a dei bignè al cioccolato che, orrore, hanno visto che ci divoriamo ebbri di gioia.
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6189
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 13:13    Oggetto:   

Laughing
io penso che ci divorerebbero in cinque minuti.
.





ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 13:33    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Rileggetevi questo:
http://www.ditadifulmine.com/2010/01/michio-kaku-e-la-fisica-dell.html
Quelli più simili a noi ci troverebbero solo con un colpo di fortuna o non ci troverebbero affatto; quelli più avanzati non ci calcolerebbero proprio, magari potremmo essere fonte d'interesse solo per i loro bambini, come ho letto recentemente in un romanzo di cui non ricordo il titolo.
Insomma, secondo me la cosa più aliena che abbiamo la possibilità di sperimentare è qualche pesce abissale o l'ingrandimento di un virus col microscopio elettronico... Wink
ilfisico
Gizmo
Messaggi: 28
MessaggioInviato: Mer 10 Feb, 2010 14:01    Oggetto: Re: E se gli alieni volessero sterminarci davvero?   

Presupposto fondamentale per avere un incontro ravvicinato é la superiore tecnologia dei cosiddetti alieni.
Gli alieni dovrebbero essere avanti a noi sia in termini di evoluzione biologica che teconologica tale che noi dovremmo risultare loro non piú di un nostro primate.
Ma quale potrebbe essere il motivo di una loro visita?
Colonizzazione del pianeta a scopo di distribuire la loro specie é la ragione piú probabile, oppure semplice viaggio interstellare per conoscere altre forme di vita, a quel punto potremmo anche essere ignorati.
Noi non abbiamo mai visto (astronomicamente parlando) dei pianeti abitabili, questo vuol dire (ma non solo per questo motivo) che nelle brevi distanze potrebbero essere pochi o zero.
Questo vuol dire che la nostra finestra di esistenza temporale potrebbe essere chiusa ben prima che una civiltá nella lora finestra temporale possa arrivare nel nostro pianeta.
Dato questo si potrebbe ipotizzare una venuta estraterrestre nel momento in cui la nostra razza si sará estinta, questo é lo scenario piú probabile.

Io credo che della venuta di razze estraterrestri nel nostro mondo sia un problema che non ci riguarderá mai.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum