Occhiali 3D, qualche considerazione


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 01:10    Oggetto: Occhiali 3D, qualche considerazione   

Occhiali 3D, qualche considerazione

L'opinione pubblica in questi giorni è stata bombardata da una campagna contro gli occhiali 3D. Ma l'informazione è stata spesso poco accurata. Aggiungiamo qualche dettaglio utile a farsi un'idea.

Leggi l'articolo.
Manuele
Hortha Hortha
Messaggi: 146
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 01:10    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

Sarebbe molto interessante sapere chi ha da guadagnarci con l'adozione della tecnologia RealD...
(Tallund )
Ospite

MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 07:04    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

Più che contro gli occhiali a 3D, sono contro il dilagare dei film in 3D. E' una moda piuttosto inutile e credo che servirà, nel futuro, a coprire la scadenza del film stesso (trama inutile, personaggi scadenti ecc...). Per goderti un bel quadro, per esempio, hai bisogno di occhiali in 3D?
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 07:08    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

l'informazione italiana troppo spesso è di m..a, specie quella del tg1... come al solito vogliamo rimanere un paese arretrato non solo nell'informazione ma anche nelle tecnologie.
(Piacca )
Ospite

MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 07:51    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

lol e che tecnologia sarebbe questa??? susu quel che hai detto ha un suo fondo di verità ma non è certo il film 3d a far progredire il mondo.... piu che altro quoto Tallund... il 3d è solo fuffa per coprire carenza di idee e aumentare spropositamente i costi di film solo "a scopo pubblicitario" (in pratica la gente pensa : sto film è costato 200 milioni di dollari sarà una figata pazzesca) non si riporta al cinema la gente cosi
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 08:53    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

(Manuele) ha scritto:
Sarebbe molto interessante sapere chi ha da guadagnarci con l'adozione della tecnologia RealD...


Guarda, l'ho tolto dall'articolo perché non volevo dare un'impronta troppo politica, ma ti posso dire che tra le poche catene di cinema che usano RealD e che quindi vengono favorite dalla disposizione c'è la catena dei cinema Medusa. Sappiamo tutti a chi appartiene, vero?
S*
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 08:54    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

(Piacca ) ha scritto:
non si riporta al cinema la gente cosi


Hai ragionisssima, Piacca, tant'è vero che nonostante il 3D quel film, Avatar, per esempio, è stato un flop e non l'ha visto nessuno. Chissà a cosa pensavano quando l'hanno fatto.
S*


Ultima modifica di S* il Sab 27 Mar, 2010 08:59, modificato 1 volta in totale
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 08:57    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

(Tallund ) ha scritto:
Per goderti un bel quadro, per esempio, hai bisogno di occhiali in 3D?


In effetti no. Neanche di un proiettore, di casse acustiche, di una televisione, di un lettore mp3, di un mangiadischi, di un lettore di cd, di un computer.
Puoi aver bisogno di occhiali, c'è da preoccuparsi?
S*
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 09:26    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

'Adesso' il 3D può essere fuffa, non quando sarà uno standard accettato. È normale che tra le tante offerte, oggi in sala si possa trovare anche quella che voglia cavalcare la moda e fare cassa.
Se ragionassimo sempre in questi termini potremmo trasformare qualsiasi tecnologia nella politica della fuffa. Dalla pellicola al VHS, dal VHS al DVD, dal DVD al Blu-Ray.
"Che bisogno c'era del Blu-Ray? I film si vedevano bene anche in DVD. Il Blu-Ray è stato creato solo per vendere i 'film di effetti speciali'..." E così via.
Piuttosto mi soffermerei sull'arretratezza infotecnologica del nostro Paese che accumula un gap sempre più consistente anno dopo anno.
La non conoscenza, da sempre, porta a scelte mediocri e spesso va a contaminare anche il buonsenso.
Sentivo alla radio che nei primi anni 80 tra Olivetti e la Silicon Valley il margine tecnologico favoriva di qualche spanna i californiani.
Oggi la distanza è un abisso.


Ultima modifica di Sergio Donato il Sab 27 Mar, 2010 10:10, modificato 2 volte in totale
fabioli
Trifide Trifide
Messaggi: 243
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 09:31    Oggetto:   

E se il tentativo oggettivo di screditare il cinema 3D in Italia derivasse dal tentativo di proteggere l'improteggibile, ovvero il nostro italico cinema?
La situazione in cui naviga la quarta arte in Italia è complessa, ma certamente non aveva bisogno anche dell'invasione della tecnologia 3D per segnare il passo rispetto alle grandi produzioni internazionali.
Basta guardare le proposte di un qualsiasi multisala per capire che le piccole storie italiane raccontate in piccoli film, arrancano, in termini di permanenza in sala, rispetto alle pellicole a stelle e strisce.
Ma almeno fino ad ora nella stessa sala si poteva proiettare il giovedì un film di Muccino o Pieraccioni ed al sabato le roboanti avventure del supereroe (americano, ovvio) di turno.
Ma le produzioni in 3D sono destinate ad aumentare in maniera esponenziale e con esse le sale attrezzate.
Se quest'anno Avatar a potuto fare la staffetta con Alice nell'unica sala 3D di molti multisala, nel futuro saranno sempre più le produzioni estere con il marchio 3D che si contenderanno gli spazi; i cinema dovranno attrezzarsi di conseguenza per stare al passo della richiesta, investire ed organizzarsi per rientrare nelle spese. Secondo voi, quando i gestori dovranno scegliere se proiettare nella costose sala attrezzatra per il 3D un mediocre film prodotto con questa tecnologia o bel film italiano, cosa sceglieranno? Forse esagero, ma come si dice: a pensar male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina.
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 09:55    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

Quoto completamente l'articolo!
(Si dice cosi' per dire che si e' completamente daccordo?)

Per quanto riguarda i film 3D posso dire solo questo....
Ho visto 3 (!) volte Avatar (3D, 2D e nuovamente 3D) e sono contento di averlo fatto, certamente non per la trama, ma per la spettacolarita' delle immagini!
NON ho visto Alice.. e sono contento di non averlo fatto, visto quello che mi hanno detto gli amici che lo hanno visto!

Il 3D e' necessario?
No, ma migliora l'esperienza visiva.
Non siete daccordo?
E allora cavatevi un occhio!
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 09:55    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

(Enrico Richetti) ha scritto:

Il 3D e' necessario?
No, ma migliora l'esperienza visiva.
Non siete daccordo?
E allora cavatevi un occhio!


Laughing
S*
pulvy70
Gizmo
Messaggi: 31
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 10:21    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

(Enrico Richetti) ha scritto:

Il 3D e' necessario?
No, ma migliora l'esperienza visiva.
Non siete daccordo?
E allora cavatevi un occhio!

Anche perchè a che serve la fotografia in un film. Uffi, distrae a bestia. Uno non può seguire la trama, capire i personaggi o leggere tra le righe mentre HAL ti presenta tutto quello che succede fuori dall'astronave. Propongo un bel taglio di Odissea con i soli sottotitoli Razz
Bye
Ktrl+S
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 11:25    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

a me, miope, effettivamente danno fastidio e causano stanchezza tanto che avata forse facevo meglio a vederlo in 2D.

non ho capito se comunque gli occhiali più evoluti possono essere "retrocompatibili" con le altre tecnologie

qualcuno sa se si possono comperare personalizzati con la correzione?
Luisa Iori
Hoka
Messaggi: 35
MessaggioInviato: Sab 27 Mar, 2010 11:52    Oggetto: Re: Occhiali 3D, qualche considerazione   

Sono pienamente d'accordo su quanto espresso nell'articolo da Silvio Sosio. I nostri ministeri sono pieni di burocrati servili e i mass media mancano di professionalità e non sono ideologicamente indipendenti; inoltre la maggioranza dei giornalisti e dei burocrati ha un grado di ignoranza veramente elevato e non hanno alcun tipo di preparazione scientifica o tecnologica, tanto che ne sparano di tutti i colori. Non mi sorprende che l'ignoranza e l'oscurantismo aberranti che si sono diffusi nel nostro paese negli ultimi venti anni siano arrivati a questo punto. Non riuscire a capire come l'innovazione tecnologica sia importante per le nostre vite e considerarla solo una moda del momento significa che i Neanderthal non si sono estinti come vogliono farci credere gli antropologi ma sono ancora tra noi. Se volete continuare a raccontarvi le storie nelle grotte prima di coricarvi sul vostro giaciglio di paglia e coperti da una pelliccia di renna fate pure, io mi godrò lo spettacolo del 3D.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum