"Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 05:12    Oggetto: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

"Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking

Il noto astrofisico, in un documentario di Discovery Channel, dice che in qualche modo riusciremo a oltrepassare la barriera del tempo

Leggi l'articolo.
Botolo
Horus Horus
Messaggi: 4230
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 05:12    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

Ho visto tutti e tre i documentari di Discovery di cui si parla. Carucci, ma molto orientati per un pubblico generalista. Niente di nuovo comunque sotto il sole, soprattutto per quanto riguarda i viaggi nel tempo.

Hawking aveva già trattato nei suoi libri, anni fa, del paradosso dei gemelli e del fatto che allontanandosi dalla terra a velocità prossime alla luce (anche meno, dato più tempo), l'effetto tornando sulla Terra non sarebbe stato dissimile da un viaggio nel tempo. E' un concetto usato spesso nella letteratura, quello del lungo viaggio.
Non sono bastardo: amo solo farlo. A voi non cambia nulla, ma io rimango con la coscienza più leggera Very Happy
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 08:00    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

Hawking è più famoso per la malattia che lo affligge e per la divulgazione che per quello che realmente ha fatto per la scienza... basta pendere dalle sue labbra...
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 08:38    Oggetto: Re:   

(Graziano Coppa) ha scritto:
Hawking è più famoso per la malattia che lo affligge e per la divulgazione che per quello che realmente ha fatto per la scienza... basta pendere dalle sue labbra...


Uno dei campi di ricerca principali di Hawking è la teoria cosmologica e la gravità quantistica. Verso la fine degli anni 60, lui ed il suo amico e collega di Cambridge, Roger Penrose, hanno applicato un nuovo modello matematico complesso dedotto dalla teoria generale della relatività di Albert Einstein. Ciò ha condotto, nel 1971, Hawking a dimostrare il primo di molti teoremi che forniscono un insieme di circostanze sufficienti per l'esistenza delle singolarità nello spazio-tempo. Questo lavoro ha indicato che, lontano da essere mera curiosità matematica, le singolarità sono una caratteristica ragionevole della relatività generale. Egli ne ha fornito la prova matematica insieme a Brandon Carter, W. Israel e D. Robinson, John Archibald Wheeler nel No-Hair Theorem dove definisce i buchi neri come caratterizzati da tre proprietà relative alla massa, momento angolare e carica elettrica. Hawking ha anche suggerito che, analizzando le emissioni dei raggi gamma, dopo il big bang, si osservava che primordiali o mini buchi neri si erano formati. Con Bardeen e Carter, ha proposto le quattro leggi sui meccanismi del buco nero, descrivendo un'analogia con la termodinamica. Nel 1974, ha calcolato che i buchi neri dovrebbero generare ed emettere termicamente particelle subatomiche, conosciute come Radiazione di Hawking, fino all'esaurimento della loro energia e alla loro successiva scomparsa ("evaporazione dei buchi neri"). In collaborazione con Jim Hartle, Hawking ha sviluppato un modello in cui l'universo non ha confini nello spazio-tempo, sostituendo la singolarità iniziale del classico Big Bang con un modello con una regione analoga al polo nord; poiché nessuno può viaggiare verso Nord dal polo nord, non esiste un contorno lì. Le discussioni con neil Turok hanno condotto alla realizzazione che la proposta di nessun-contorno è valida anche nel caso di un universo aperto.

Prima di dire scemenze, forse sarebbe bene documentarsi. Nell'era di Wikipedia l'ignoranza non è una scusa valida.
S*
Franius
Krell Krell
Messaggi: 705
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 09:22    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

Il tempo che rallenta per velocità prossime a quelle della luce non mi sembra una novità...
WebWizard
Gizmo
Messaggi: 27
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 09:53    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

Hawking è anche quello che ha postulato la teoria dell'evaporazione dei buchi neri, quindi dire che abbia fatto poco per la scienza è quantomeno discutibile. Sulla dilatazione temporale in relazione alla velocità, che si basa su una delle tre Trasformazioni di Lorenz, sono un po' perplesso che non si parli anche delle altre due che regolano, sempre in base alla velocità, dimensione e massa. Infatti, all'aumentare della velocità, la dimensione diminuisce e la massa relativistica aumenta sempre secondo il fattore di Lorenz. Paradossalmente, un'astronave lunga 100 metri, che pesi 100 tonnellate e che viaggi al 98% della velocità della luce, avrebbe una lunghezza di 4 metri e 2500 tonnellate di massa realtivistica. Al 99,99% va pure peggio: 2 cm di lunghezza e 500000 tonnellate, quasi una stella di neutroni.
C'era pure un racconto di fantascienza (non ricordo purtroppo titolo e autore) che parlava di astronavi lanciate al 99,9999% della velocità della luce e che venivano distrutte perché collassavano in buchi neri. Non so se fosse scientificamente accurato o meno, ma qualche dubbio lo fa venire...
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 12:30    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

S*, sono matematico e astronomo, e la mia affermazione rimane. Quello che dice scemenze, qua, non sono io.
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 12:33    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

WebWizard, S*, tutti: lo sapete, vero, che nessuno ha mai osservato un buco nero? Non si sa nemmeno se esistano davvero? Ci sono molti indizi che fanno pensare di sì, ma lo "smoking gun" non è mai stato visto. Quindi il fatto che Hawking abbia previsto molte proprietà dei buchi neri, allo stato attuale, non é che significhi granché. Dico questo solo perché l'ignoranza, come dice qualcuno, nell'era di Wikipedia non si allarghi troppo
AKKA
Eloi Eloi
Messaggi: 426
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 13:05    Oggetto: Re:   

(WebWizard) ha scritto:

C'era pure un racconto di fantascienza (non ricordo purtroppo titolo e autore) che parlava di astronavi lanciate al 99,9999% della velocità della luce e che venivano distrutte perché collassavano in buchi neri. Non so se fosse scientificamente accurato o meno, ma qualche dubbio lo fa venire...

Dal basso della mia scarsa comprensione della teoria della relatività ristretta, francamente mi sembra un'assurdità, perché se io mi trovassi sull'astronave del racconto, dal mio punto di vista saresti tu, che sei rimasto a casa, a muoverti al 99,9999% della velocità della luce (altrimenti perché mai dovrebbe chiamarsi teoria della relatività?) e quindi saresti tu a dover collassare, quindi si creerebbe un paradosso. L'unica soluzione che mi viene in mente è che sia solo la massa inerziale, e non quella gravitazionale, a dover aumentare secondo la teoria. Ci vorrebbe un fisico, per poterci dare una risposta.
Botolo
Horus Horus
Messaggi: 4230
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 13:23    Oggetto:   

Non sono del ramo, quindi posso parlare solo da curioso disattento. L'unica cosa che posso dire è che come divulgatore mi è sempre piaciuto. Ma io sono una persona semplice Smile

Il mio appunto iniziale riguardava solo il fatto che quei documentari non aggiungono nulla a quanto già letto e sentito in altre occasioni, anche da parte dello stesso Hawking.

Io me li sono visti con piacere, comunque, tutti e tre Razz
Non sono bastardo: amo solo farlo. A voi non cambia nulla, ma io rimango con la coscienza più leggera Very Happy
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 14:28    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

AKKA: il paradosso non c'è un quanto solo uno dei due sistemi accelera, tu che stai viaggiando con l'astronave, mentre la Terra non accelera rispetto al sistema inerziale locale. Quindi è solo uno che sperimenta la contrazione del tempo.

Basta che googli "soluzione paradosso gemelli" e troverai la spiegazione più articolata.
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 14:29    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

AKKA: inoltre, massa inerziale e gravitazione sono SEMPRE uguali, in ogni sistema di riferimento.
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5891
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 14:38    Oggetto: Re:   

(Graziano Coppa) ha scritto:
S*, sono matematico e astronomo, e la mia affermazione rimane. Quello che dice scemenze, qua, non sono io.


Se sei chi dici di essere, il tuo intervento è ancora più fuori luogo, ammesso e non concesso che tu abbia ragione avresti avuto l'obbligo di argomentare il tuo intervento senza frasi ad effetto.

overzzzzz...
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 15:11    Oggetto: Re: "Arriveremo ai viaggi nel tempo" lo dice Stephen Hawking   

"Hawking è più famoso per la malattia che lo affligge e per la divulgazione che per quello che realmente ha fatto per la scienza... basta pendere dalle sue labbra..."

Notevole però il tuo coraggio nel scrivere il tuo nome e cognome dopo una stronzata del genere
Maurizio Del Santo
Eloi Eloi
Messaggi: 440
MessaggioInviato: Lun 19 Lug, 2010 15:24    Oggetto:   

Ho provato a cercare "Graziano Coppa" su Google; pare che in effetti ne esista uno e che sia un dottorando presso l'Osservatorio Astronomico di Bologna.
Ammesso che sia lui a scrivere su questo forum (e non un troll travestito), appare pertanto dimostrato che istruzione e buona educazione non sempre vanno di pari passo.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum