Neuromante va in produzione


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 08:32    Oggetto: Neuromante va in produzione   

Neuromante va in produzione

Annunciato ufficialmente (e finalmente) il via libera alla trasposizione cinematografica del romanzo cyberpunk più famoso del mondo.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 08:32    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

Speriamo che se esce il film ristampino i libri di Gibson alla Mondadori quei S.....simpaticoni! Sono fuori catalogo da 5-6 anni almeno.
MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 10:30    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

Si, e l'ultimo Zero History? Non pervenuto! Scandalosi!
Naismith
Vogon Vogon
Messaggi: 653
MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 13:35    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

(Nome Cognome) ha scritto:
Speriamo che se esce il film ristampino i libri di Gibson alla Mondadori quei S.....simpaticoni! Sono fuori catalogo da 5-6 anni almeno.
Era talmente diffuso, anni fa, che probabilmente si trova in qualche "Reminders" o mercatino on-line. Non ricordo bene, ma forse io stesso ne ho un paio di copie (o mi confondo con "la notte che bruciammo Chrome"?).

Dovesse venir ristampato con l'uscita del film, probabilmente stamperebbero la sceneggiatura, giusto per aggiornare il tutto ai gusti del pubblico odierno. Sad

A proposito dell'influenza cyberpunk, io mi ricordo l'italianissimo "Nirvana" con Diego Abatantuono "virtuale" e ruoli e camei affidati a comici allora molto in auge. Smile

Edit: In effetti su IBS.it Neuromante lo danno disponibile con consegna in pochi giorni, edizione Oscar Mondadori. Altri titoli non ho controllato, ma forse "nome cognome" non hai cercato bene. Question
(Kaos Kalmo)
Ospite

MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 19:30    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

"... penso che sia un grande vantaggio poter utilizzare tutte queste cose. Oggi si può fare Neuromante in una cultura che sa già, grazie a Matrix, che cos'è la Matrice". Purtroppo si rischia invece di ripetere una formula, oramai logora. L'ironia e' che Gibson ci aveva pensato per primo, e ora grazie a "Matrix"... l'idea ha perso di freschezza!
AKKA
Eloi Eloi
Messaggi: 426
MessaggioInviato: Lun 30 Mag, 2011 19:48    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

(Kaos Kalmo) ha scritto:
"... penso che sia un grande vantaggio poter utilizzare tutte queste cose. Oggi si può fare Neuromante in una cultura che sa già, grazie a Matrix, che cos'è la Matrice". Purtroppo si rischia invece di ripetere una formula, oramai logora. L'ironia e' che Gibson ci aveva pensato per primo, e ora grazie a "Matrix"... l'idea ha perso di freschezza!

Questo mi ricorda la storiella citata da Asimov di una signora che, dopo aver letto l'Amleto per la prima volta esclama: "Non capisco cosa ci trovi la gente di così straordinario in quest'opera. E' solo un mucchio di citazioni cucite insieme."
Il pubblico potrebbe reagire così.
MessaggioInviato: Mar 31 Mag, 2011 08:38    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

Io mi riferivo agli altri libri della saga. Come il fatto che è bello che di una saga manca il libro in mezzo o c'è solo quello iniziale.

Trilogia dello Sprawl:
Neuromante (Neuromancer), 1984, Milano, Editrice Nord
Giù nel ciberspazio (Count Zero), 1986, Milano, Mondadori
[Fuori produzione]
Monna Lisa Cyberpunk (Mona Lisa Overdrive), 1988, Milano, Mondadori

La macchina della realtà (The Difference Engine), 1990 (con Bruce Sterling), Milano, Mondadori
[Fuori produzione]

Trilogia del Ponte:
Luce virtuale (Virtual Light), 1993, Milano, Mondadori
Aidoru (Idoru), 1996, Milano, Mondadori
[Fuori produzione]
American Acropolis (All Tomorrow's Parties), 1999, Milano, Mondadori
[Fuori produzione]

Antologie
La notte che bruciammo Chrome (Burning Chrome) (1986), Milano, Mondadori,
[Fuori produzione]
Parco giochi con pena di morte (con Bruce Sterling)
[Fuori produzione]

Fonte wikipedia.

PS: Se leggi bene il post mi riferivo agli latri libri non a neuromante che ne ho ben 2 copie. Purtroppo ho avuto un incidente e ho perso alcuni vecchi libri ed è assurdo che uno scrittore come William Gibson sia relegato in un angolo.
PPS: Guardati Terry Pratchett le edizioni della mondadori poi e fatti due risate. Hanno iniziato a ristamparne una sga di tre nei tascabili poi ... si sono fermati al primo libro.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 31 Mag, 2011 08:56    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

(Nome Cognome) ha scritto:
Io mi riferivo agli altri libri della saga. Come il fatto che è bello che di una saga manca il libro in mezzo o c'è solo quello iniziale.


"Nome Cognome", ti ricordo che per postare commenti senza registarsi è richiesto l'inserimento di nome, cognome e email. Per questa volta passi, ma i prossimi commenti firmati così li cancello.
S*
Il_Console
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1028
Località: In esilio
MessaggioInviato: Mer 01 Giu, 2011 13:42    Oggetto:   

Purtroppo, troppo tardi.

Il grande pubblico penserà che sia una scopiazzatura di Matrix e di tutto quello che ne è seguito. Il che non potrà che incrementare il mio profondo odio per i Wachowski. Confused
L'Universo è crudelmente ironico.
Starglider To Earth:
"The hypothesis you refer to as God, though not disprovable by logic alone, is unnecessary for the following reason..."

Knowing's the easy part. Saying it out loud's the hard part.
Il Senatore
Gizmo
Messaggi: 34
Località: Milano - Lambrate
MessaggioInviato: Mar 14 Giu, 2011 16:17    Oggetto:   

Ho sempre un brivido (di orrore) quando sento che un libro che ho apprezzato si trasformerà in un film temendo la solita americanata "attualizzata" per il pubblico moderno (dove per attualizzare si intende aggiungere sparatorie, donne scosciate ed effetti speciali da epilessia e togliere tutto quello che l'americano medio troverebbe troppo complesso). Tuttavia devo dire che ho una certa fiducia in Natali, lo apprezzavo già ai tempi di The Cube, ma anche Nothing è un film molto interessante, sicuramente è uno che tiene più alla sostanza che alla forma. Anche sapere che Del Toro ha sufficiente fiducia in lui da affidargli High Rise (secondo me un romanzo molto più difficile da trasportare su grande schermo rispetto a Neuromante) è sicuramente un buon segno.
Conta molto anche chi scriverà la sceneggiatura secondo me... da notizie sparse in rete mi sembra d'aver capito che lo stesso Natali se ne dovrebbe occupare. Qualcuno ha informazioni più affidabili a riguardo?
"Non smettiamo di giocare perchè diventiamo vecchi, ma diventiamo vecchi perchè smettiamo di giocare"

Le mie segnalazioni e le mie recensioni di S-F
http://memoriediuninvasato.blogspot.com/
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 14 Giu, 2011 16:57    Oggetto: Re: Neuromante va in produzione   

(Kaos Kalmo) ha scritto:
L'ironia e' che Gibson ci aveva pensato per primo, e ora grazie a "Matrix"... l'idea ha perso di freschezza!

scusa, ma non è un po' come dire che siccome john ford aveva sfornato dozzine di film western ai suoi tempi, sergio leone avrebbe fatto meglio a non tentare neppure di cimentarsi con i suoi?

solo perchè "the matrix" ha reso popolari certi temi, non è che adesso non si possa più dire nulla di innovativo su concetti come matrice e realtà virtuali, dai.
Huh
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 14 Giu, 2011 16:59    Oggetto:   

Il Senatore ha scritto:
temendo la solita americanata "attualizzata" per il pubblico moderno (dove per attualizzare si intende aggiungere sparatorie, donne scosciate ed effetti speciali da epilessia e togliere tutto quello che l'americano medio troverebbe troppo complesso).

guarda che "l'americano medio" non è minimamente diverso dall'italiano medio, o dall'australiano medio. smettiamola di usare questo luogo comune.

ci sono oltretutto fior di filmoni fatti con "sparatorie, donne ed effetti speciali", quindi non fasciamoci la testa prima di essercela rotta.
Rolling Eyes
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Il Senatore
Gizmo
Messaggi: 34
Località: Milano - Lambrate
MessaggioInviato: Mar 14 Giu, 2011 17:19    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Il Senatore ha scritto:
temendo la solita americanata "attualizzata" per il pubblico moderno (dove per attualizzare si intende aggiungere sparatorie, donne scosciate ed effetti speciali da epilessia e togliere tutto quello che l'americano medio troverebbe troppo complesso).

guarda che "l'americano medio" non è minimamente diverso dall'italiano medio, o dall'australiano medio. smettiamola di usare questo luogo comune.

ci sono oltretutto fior di filmoni fatti con "sparatorie, donne ed effetti speciali", quindi non fasciamoci la testa prima di essercela rotta.
Rolling Eyes


Questo è sicuramente vero, quando parlavo di "americano medio" mi riferivo ad uno stereotipo generale che purtroppo è presente in tutto il mondo (anzi potrei osare dire che ormai l'italiano medio è molto più "americano medio" dell'americano medio vero e prorpio!)

Forse avrei dovuto aggiungere per dovere di chiarezza che la mia lamentela non era contro "sparatorie, donne ed effetti speciali" in sè ma quando questi vengono inseriti in un film anche quando non ci azzeccherebbero nulla per l'assurda convinzione che è "quello che vuole il pubblico" e soprattutto quando vanno a snaturare il senso del film/fumetto/libro di cui l'ipotetico film in questione è un remake/trasposizione/prequel/sequel etc...

Tant'è che stiamo parlando di Neuromante quindi scene d'azione, effetti speciali e donne in tute di lattex con innesti cibernetici non solo me le aspetto ma le pretendo!

Converrai con me però che Neuromante non è solo questo e che ha anche tematiche un po' più profonde che non possono essere ridotte (o eliminate) senza trasformarlo da "film di fantascienza" a semplice "film d'azione ambientato nel futuro"

Detto questo ribadisco un certo ottimismo per questo film dato che Natali ha già dimostrato di essere un regista capace e con un concetto di fantascienza molto più vicino a quello degli appassionati del genere che a quello del "produttore medio Hollywoodiano" (sì lo so sto generalizzando ancora ma lo faccio solo per evitare di essere eccessivamente prolisso spero si capisca lo stesso il senso di quello che dico)
"Non smettiamo di giocare perchè diventiamo vecchi, ma diventiamo vecchi perchè smettiamo di giocare"

Le mie segnalazioni e le mie recensioni di S-F
http://memoriediuninvasato.blogspot.com/
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 14 Giu, 2011 17:26    Oggetto:   

Il Senatore ha scritto:
Detto questo ribadisco un certo ottimismo





(sai, visto che io il libro l'ho trovato illeggibile, confido in un buon film per spiegarmi finalmente cosa cavolo succede Cool)
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
phant
Hoka
Messaggi: 43
MessaggioInviato: Mer 15 Giu, 2011 04:42    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:

...confido in un buon film per spiegarmi finalmente cosa cavolo succede

In fondo è solo la storia di una ragazza con gli specchi sugli occhi e di un uomo che aveva paura d'amare. Cool

Bye
Phant
He never saw Molly again
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum