Il re nero


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Mar 29 Nov, 2011 15:30    Oggetto: Il re nero   

Il re nero



Leggi la recensione.
FRINIA
Gizmo
Messaggi: 34
MessaggioInviato: Mar 29 Nov, 2011 15:30    Oggetto: Re: Il re nero   

Interesse e simpatia. Sono gli elementi che in genere predispongono favorevolmente all'acquisto di un libro, qualsiasi libro.
Dopo la lettura, inevitabilmente, si tirano le somme.
Nel caso di specie:
a)considero di certo originale l'ambientazione in una futuribile citta' stato italiana;
b) esprimo scarso gradimento per il linguaggio a tratti pesante, scontato e troppo stile noir americano dei bei tempi andati;
c)esprimo scarso gradimento per i tanti personaggi eccessivamente amorali nella loro crudelta' e troppo legati all'uso diseducativo di droghe spinte;
d) esprimo scarso gradimento per la trama giallo investigativa, ennesima variazione sul tema CSI. Come dice lo scrittore "l'assassino non e' il maggiordomo..." ma di certo lo e' il suo clone.
e) considero comunque di rilievo il delinearsi guidato e sicuro dei fondamenti strategici dei "pezzi" sulla scacchiera.
Alla fine, c'e' davvero la vittoria sulle tragiche trame del Re Nero o il "sopravviveremo" è solo un'amara considerazione sulla regressione prossima della societa' "postumana"?

absit iniuria verbis.

A Maico Morellini vanno comunque i migliori complimenti.

VALE!
.
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1025
MessaggioInviato: Mar 29 Nov, 2011 23:46    Oggetto: Re: Il re nero   

(FRINIA) ha scritto:

c)esprimo scarso gradimento per i tanti personaggi eccessivamente amorali nella loro crudelta' e troppo legati all'uso diseducativo di droghe spinte;


Anch'io ho trovato questo aspetto troppo legato all'attualità, non è detto che in futuro la gente sarà ancora crudele, amorale e dedita alle droghe.
MessaggioInviato: Mer 30 Nov, 2011 11:12    Oggetto: Re: Il re nero   

Ce l'ho a casa, lo devo ancora leggere, non vedo l'ora di dirvi la mia sulle droghe Smile
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16806
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Mer 30 Nov, 2011 21:36    Oggetto: Re: Il re nero   

Non sono pienamente convinto del voto dato al romanzo.
Non mi è dispiaciuto. Ma ripensandoci è come se ci fossero troppi elementi inseriti nel romanzo e che le regole del concorso abbiano obbligato l'autore a delle scelte per ridurre le pagine.
A ripensarci è proprio la Polis a mancare. C'è poco della sua gente e del suo modo di vivere.
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1025
MessaggioInviato: Gio 01 Dic, 2011 00:10    Oggetto: Re: Il re nero   

Se si vuole partecipare al Premio Urania non è possibile fare un'operazione ceme quella di China Mieville in Perdido Street Station, ovvero costruire una città (New Crobuzon nel caso di Mieville) e poi ambientarvi una serie di storie.... Perdido Street Station era un volumone di 700 pagine.
In effetti la critica è fondata, ma non credo infici la qualità complessiva del romanzo.
ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Mer 07 Dic, 2011 11:51    Oggetto: Re: Il re nero   

Moh, strano, mi pareva di avere già detto la mia ma non la ritrovo. Ad ogni modo, il romanzo l'ho mollato lì, è un noir intinto nella sf, poteva avere ambientazione attuale e sarebbe cambiato di poche virgole. Dialoghi sconfortanti, manierati e intrisi nel luogo comune, come è stato già evidenziato inutilmente volgari e troppo "carichi". Noiosissimo. China Miéville? E che c'entra? Vogliamo davvero fare paragoni incresciosi? Sad
MessaggioInviato: Sab 10 Dic, 2011 12:24    Oggetto: Re: Il re nero   

A me devo dire non è dispiaciuto, sicuramente un pochino "manieristico" ma tant'è. Giustissima, IMO, la critica di Palomino, degli abitanti della città non riusciamo a scoprire nulla. Ben gestite secondo me le droghe, se continuano ad avere la crescita che hanno avuto negli ultimi 50 anni mi sembra abbastanza probabile un uso così diffuso tra un altro secolo o giù di lì. Certo che trovare farmaci di nome Tavor tra un secolo....
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Sab 17 Dic, 2011 12:44    Oggetto:   

Finito questo romanzo ne ho iniziato un altro, ombre sulle stelle... mi domando perché sin dalle prime pagine quest'ultimo mi ha catturato e il re nero no, poi mi sono domandato perché ho trovato faticoso portare a compimento la lettura del romanzo di Morellini mentre la difficoltà con il libro di Hamilton è esattamente di segno opposto. Beh... intanto sembra che la sci-fi italiana non riesca a ideare storie che vadano al di là del nostro mondo asfittico (inteso come luogo chiuso interessato solo a se stesso) e che i protagonisti siano spessissimo investigatori/commissari et similia. Di per se questo non è un male ma la monotonia annoia e quando ho letto la recensione non ho potuto evitare di dirmi: " oddio un altro giallo travestito da fantascienza."
L'altra mia critica verte sul linguaggio discontinuo, Morellini ha delle capacità ma questa sua opera mostra ancora imperizia nell'uso degli espedienti narrativi. Inoltre troppe pagine sono inutili, alleggerendo di un centinaio di pagine il romanzo, lo si potrebbe rendere scorrevole, dinamico. Infatti, l'ultimo quarto della storia scorre molto meglio e "una pagina tira l'altra" fino alla cnclusione che tuttavia non ho apprezzato.
Il re nero merita la sufficienza ma insieme a molti altri, non un valido premio urania, dagli scrittori italiani mi aspetti di più e di meglio.
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Sab 17 Dic, 2011 17:12    Oggetto: Re: Il re nero   

Vecchia storia quella della sf italiana. Il problema è che come evidenzia giustamente Paolocosmico l'ambiente tende a chiudersi su se stesso e su tematiche, quelle sociali interne, che non escono fuori dagli italici confini: in poche parole, gli autori italiani non riescono a scrivere opere capaci di spiccare il volo, di tirare in ballo temi universali. In alcuni casi - non è quello di Morellini - si assiste addirittura alla compilazione di tediosi trattati morali in cui chi scrive ci sottomette la propria visione politica come la Strada per eccellenza. E sull'aspetto del dibattito politico italiano che si trasferisce nella sf, delle opposte fazioni che si scontrano a colpi di biro o di tastiera, sarà meglio sorvolare per carità di patria. Poi c'è il problema della vendibilità dell'opera. Se in Italia non scrivi giallo o thriller, non pubblichi, non sei appetibile, e quindi vieni più o meno esplicitamente invitato a tinteggiare la tua storia di giallo o di noir. E questo mi pare sia proprio il caso di Morellini. Ulteriore questione, l'esperienza dell'autore, che in questo ginepraio può perdersi o guadagnarci. Se, ahimé, i modelli di riferimento sono quelli del fumetto o del noir USA, il più delle volte ci si perde. Vero è che un autore come Dario Tonani sta lì a dimostrare il contrario, ma si tratta solo di felici eccezioni. A Maico Morellini un sincero augurio, il prossimo romanzo sarà quello giusto. Wink
Gran Dux Gargaros
Cylon Cylon
Messaggi: 250
Località: Sotto un ponte
MessaggioInviato: Dom 18 Dic, 2011 01:01    Oggetto:   

Pure a me è piaciuto poco. Lo stile di media fattura, sintetico e freddo, descrizioni così così, quando non incasinate proprio. Personaggi piatti, una trama che non decolla nel mio interesse... cioè, storia poco interessante. Ambientazione cyberpunck scontata. Come Paolocosmico, pure io l'ho protato a conclusione con molta fatica.

Deve essere stato un anno proprio scarso, se quelli di Urania hanno deciso di premiare sto romanzetto...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum