Caso Casseri, il fandom si infiamma


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 03:08    Oggetto: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Caso Casseri, il fandom si infiamma

Infuriano le polemiche nel mondo degli appassionati del fantastico dopo gli eventi di martedì a Firenze. Il direttore di Fantascienza.com osserva preoccupato gli sviluppi della polemica.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 03:09    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Non sono assolutamente d'accordo con l'ultima parte di questo articolo, per il resto condivisibile.

il gesto di un folle non avrebbe avuto delle vittime precise. IQuello di casseri, come gli altri esempi citati, per me è un gesto non di follia ma di odio.

L'estremismo genera odio e quel tipo di odio è figlio di un'ideologia in particolare. Negarlo vuol dire mettersi il paraocchi, e la scusa della follia in questo caso non regge.

il collegamento tra fascismo, razzismo e fantasy al giorno d'oggi è invece una scempiaggine, com'è stato giustamente sottolineato. Ma è anche innegabile che i testi di scrittori come Howard e Lovecraft non nascondano neanche troppo certe idee lombrosiane che però erano figlie del loro tempo
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 03:13    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Ho sempre reputato un'idiozia il fatto che il fantasy sia di destra e la fantascienza di sinistra, che poi in un determinato periodo temporale all'interno di questi generi si possa avere una netta predominanza di autori di destra o di sinistra è un altro discorso...

Concordo insomma con l'articolo e nemmeno a me piace l'aria di "caccia alle streghe" che tira, ciò che purtroppo è accaduto sembra sia diventato il pretesto per una resa dei conti, in particolare verso De Turris, effettuata da personaggi di opposta tendenza politica.

Poi neanche io ho mai condiviso le idee di De Turris, le sue interpretazioni ed appropriazioni indebite, le sue idee politiche ed il suo "amore" verso Evola, bisogna comunque ammettere che nei confronti del razzismo e antisemitismo evoliano De Turris ha più volte preso le distanze, ricordo tra l'altro una auto-intervista apparsa proprio qualche numero fa su Robot in cui sosteneva di apprezzare Evola non per i suoi ideali razzisti ma per via del suo simbolismo, possiamo anche non credergli, ma personalmente non ho mai letto nulla di razzista scritto da De Turris.
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 08:41    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Sul fatto che nel nostro mondo letterario del fantastico siano presenti tutte, ma proprio tutte, le idee politiche esistenti mi sembra fuor di dubbio. L'importante è che nel nostro mondo lo strumento del confronto sia il dibattito, la dimostrazione, lo smascheramento, lo studio. La destra ha avuto in Italia un ruolo fondamentale e importante nella produzione letteraria di almeno 30 anni. Può non piacere ricordarlo oggi, ma è così. Interessante è chiederci il perché e come la scrittura fantastica sia stata una risposta letteraria a una serie di frustrazione sempre più pesanti. Il razzismo non appare quasi mai come dichiarazione esplicita o come programma politico, ma come "fatto notorio" di certi comportamenti associati a certe razze, da idee di superiorità intrinseca, di aspirazioni elitarie, di possesso o non possesso di cività, di essere portatori di aspirazioni superiori.
Giobatta65
Vogon Vogon
Messaggi: 613
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 08:42    Oggetto:   

alla penultima strage nel campus universitario americano e' venuto fuori che il tizio giocava sempre con gli sparatutto
insomma colpa di Quake
e se non era quello era colpa di internet...
e se non c'entra internet e' colpa dei fumetti che istigano i ragazzini a darsi fuoco urlando "fiamma!" ...
mah .. mavadarviaiciapp va'...

io sono sia appassionato di sf/fantasy che giocatore di sparatutto ... e navigo pure! chissa cosa combinero' domani!
(con vostra somma gioia saro' ancora qua ad ammorbarvi di caxxate ...)
Andrea Pagani
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2111
Località: Milano
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 08:44    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Ho letto adesso sul Corriere del fatto che avesse a casa i film del ciclo dell'Ispettore Callaghan di Eastwood e che li avesse utilizzati per "prepararsi" al suo momento di follia...
Che si tratti di fantasy o polizieschi, di musica o di film, di libri o di fumetti, spesso il "problema" è solo nell'occhio di chi guarda...
Giobatta65
Vogon Vogon
Messaggi: 613
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 09:43    Oggetto:   

e' curioso che vadano a cercare l'ultimo DVD che ha visto
o a scavare nelle sue preferenze politiche
e casualmente non si interessino mai (pubblicamente) a condizionamenti mentali molto piu potenti e radicati dall'infanzia come per esempio a che credo appartenesse (a meno che non sia un terrorista, allora Quake non c'entra piu, ma e' tutta colpa della religione ... l'"altra" ovviamente)
Rolling Eyes
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 10:31    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Nessuno potrà mai sapere con certezza cosa sia scattato nella mente di Casseri, che tra le motivazioni del suo folle gesto ci sia anche una componente razzista è indubbio, i bersagli ovviamente non sono stati certo scelti a caso, ma la mente umana non è superficiale e banale come le ricostruzioni mediatiche o le spiegazioni di comodo di certi intellettuali militanti.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 8003
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 10:57    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Ho letto l'articolo giusto per capire cosa aveva a che fare la fantascienza con un ... deficiente, pazzo ... difficile definirlo
Come al solito invece di affrontare il problema di un modello sociale che sta crollando sotto il peso della sua insostenibilità si cercano facili "bersagli" da fornire all'opinione pubblica per un biasimo di massa.
Già parlare ancora di destra e sinistra nell'attuale panorama politico (in cui la logica dominante "è prendi i soldi e scappa") è abbastanza ridicolo, ancora associare pretenziosamente forme culturali dimostra solo la grande ignoranza (o malafede) che pervade buona parte del giornalismo italiano.
Capisco si fosse vestito da antico guerriero armato di spada o ascia da combattimento (come un farebbe un vero fan di Tolkien o Martin), ma ha usato una pistola! Se la prendano con distretto di polizia!

Ma proviamo a tornare, la nostra società ha gravissimi problemi, che inevitabilmente generano questi fatti di cronaca, non ha importanza se sia uno studente che fa una strage in un college americano, un marito che uccide la moglie o un uomo che esce di casa e va ad ammazzare degli extracomunitari. Il problema è molto più profondo e radicato in una società che non è costruita "a misura d'uomo", la fantascienza ci ha già messo in guardia dai nostri possibili futuri, sta a noi saper ascoltare i "nostri veggenti" o pagare il prezzo di ignorare tali voci
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20656
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 12:30    Oggetto:   

Ma dai, questa non la sapevo, Fantasy è destra, Sf è sinistra... sarà per quello che ho mollato la letteratura fantasy per dedicarmi alla lettura fantascientifica...insomma, sono dalla parte giusta e neanche lo sapevo.

Poche considerazioni.

Ma se pure fantasy fosse la lettura preferita per chi vota a destra... e dunque? La cosa finisce lì, ovvio: chi ha idee di destra, apprezza maggiormente (forse, mica vero) le letture fantasy. Punto. Ogni eventuale altra congettura dimostra pochezza e malattia mentale, da farsi vedere, meglio da uno bravo.

Dove c'è la danza c'è il diavolo, diceva qualcuno (nel medioevo). Al prossimo psicopatico, scopriremo che era un ottimo ballerino, e potremo dire, rassicurati "Vabbè, grazie....era un ballerino!"

Perchè davanti a fatti inspiegabili, la cosa più facile e comune, è scaricare le colpe su qualcos'altro.

Se gira tanta droga è colpa degli spacciatori ( e non dei milioni di italiani che la vogliono), se il figlio si droga è colpa delle compagnie, se non segno è colpa dell'allenatore, se ho una giornata storta è colpa dell'ascendente in leone, se se se...

Invece, mi soffermerei su un altro aspetto: sto pazzo, se si arrendeva, ora era al calduccio, rinfocillato e accudito dallo Stato, senza rischiare altro che una ventina di anni di galera (ma alla peggio). Meno male che si è suicidato, lui e l'altro compare di Liegi, così hanno tolto la loro presenza dalle balle.

E magari ci sarà pure un prete a dare loro degne sepolture, invece di usarli come concime, che almeno la loro esistenza avesse uno scopo nobile, uno almeno.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 12:39    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

(Federico Visini) ha scritto:
Nessuno potrà mai sapere con certezza cosa sia scattato nella mente di Casseri, che tra le motivazioni del suo folle gesto ci sia anche una componente razzista è indubbio, i bersagli ovviamente non sono stati certo scelti a caso, ma la mente umana non è superficiale e banale come le ricostruzioni mediatiche o le spiegazioni di comodo di certi intellettuali militanti.


All'indomani dell' omicidio di Meredith Kercher ricordo i giornalisti sottolineare la morbosa passione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito per i perversi manga di Go Nagai (se non erro il riferimento era a Devil Man).
Gia' e' indecente che i fatti di cronaca nera vengano utilizzati come intrattenimento da telegiornali e programmi televisivi vari, gia' e' disarmante la facilita' con cui il giornalismo passa dall' essere colpevolita (ovvero accusare di omicidio, mica bruscolini) all' innocentismo nel giro di poche ore e con grande anticipo sull' esito dei processi, se poi anche giocano ad attribuire responsabilita' in questa maniera non solo divulgano informazioni false ma rischiano anche di creare problemi.
Non credo che l' editore italiano dei manga di Go Nagai abbia molto apprezzato.
Da questa gente non e' che ci si possa aspettare un minimo di approfondimento.
Oltretutto citare la frequentazione di una associazione culturale di estrema destra senza specificarne le ragione della frequentazione vuol dire fomentare ritorsioni ed alimentare violenza.
Un conto e' dire: il fantastico e' motivo di interesse _anche_ per i gruppi di destra sociale italiana, Casseri era uomo legato alla cultura della destra sociale italiana ed aveva iniziato a frequentare il centro sociale di Firenze piu' che altro per interessi comuni nel mondo del fantastico.
Ad un certo punto e' partito per la tangente ed ha fatto quello che ha fatto.
Un conto e' dire: Casseri era di destra, quindi appassionato di fantasy, quindi razzista, quindi ha fatto una strage.
E' ovvio che non si puo' pensare che una persona che abbraccia pienamente un' ideologia di estrema destra abbia in simpatia gli extra comunitari che vivono e lavorano in Italia: il passaggio di cui sopra, pero', e' al limite della calunnia, oltre a non essere informazione.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 4698
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 13:00    Oggetto:   

Se aveva più di 50 anni, è normale che provenisse dal solito ambiente che attingeva in modo comico ai libri di Tolkien et similia, a una concezione del genere fantasy tipicamente di destra o così concepito qui in Italia. Stiamo parlando comunque di una persona sociopatica e razzista, non di un genere letterario che presenta queste caratteristiche e che porta all'omicidio le persone: questa è la cosa più importante da dire.


Per restate in tema, a me preoccupa di più il tanto osannato Frank Miller e il messaggio di violenza e disprezzo tipicamente fascista lanciato contro chi protesta per la situazione economica attuale, non definire un genere di destra o sinistra ricamandoci sopra. E' l'uomo che conta, sono le sue idee, il genere viene dopo.
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 14:04    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

Inutile dire che ieri sono stato sconvolto dalla notizia, perché conoscevo Gianluca Casseri. Non ci siamo mai frequentati ma negli ultimi 15 anni l'ho incontrato diverse volte, o in compagnia del comune amico Enrico Rulli oppure in occasione di presentazioni librarie o altre manifestazioni simili. L'ultima volta che l'ho visto è stata poco più di un anno fa al Pisa Book Fest 2010.
Non sapevo nemmeno fosse di destra, le nostre brevi conversazioni non mi hanno permesso di conoscerlo fino al punto di scoprirne le passioni politiche. Inoltre lui si occupava di fantastico mentre io sono un fantascientifico "puro" e quindi non c'era nemmeno un terreno comune sul quale confrontarci, al di là della contingenza del momento.
Mi è sembrato un tipo normale, addirittura un tipico "toscanaccio" simpatico e sempre pronto alla battuta, con qualche stranezza (la sua passione smodata per Lovecraft) e qualche atteggiamento assolutamente trascurabili.
Per questo non riesco a comprendere quello che è successo.
Sono assolutamente d'accordo con quanto scrive Silvio nell'articolo.
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1044
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 14:27    Oggetto: Re: Caso Casseri, il fandom si infiamma   

(Gian Filippo) ha scritto:

Mi è sembrato un tipo normale, addirittura un tipico "toscanaccio" simpatico e sempre pronto alla battuta, con qualche stranezza (la sua passione smodata per Lovecraft)


Incomincio a preoccuparmi, non vorrei che qualche Grande Antico mi stesse condizionando il cervello... e men che meno che mi stesse venendo la maschera di Innsmouth.
Credo che la follia possa colpire chiunque, a prescindere da quello che legge e da quello in cui crede, magari il bersaglio sarà differente, ma i risultati gli stessi, sia che uno appartenga alla destra, alla sinistra o al centro.
Abyrdeen²
Horus Horus
Messaggi: 5297
Località: Island of Wonder-Lu Litarroni
MessaggioInviato: Gio 15 Dic, 2011 14:30    Oggetto:   

Anni fa, quando arrestarono i lanciatori di sassi dai cavalcavia, venne fuori che a uno di questi piaceva leggere horror, e ken shiro.
Poi vabbhè era anche il periodo dei "figli si satana" ....

Sì, esiste quest'accoppiamento "fantasy/destra" di cui mi son sempre sfuggiti i motivi.
Basta vedere i manifesti con cui pubblicizzano i loro eventi anche per capire "quanto ne capiscono".
Un solo esempio.
Qui a Roma esiste Atreju (non so cosa sia ma riguarda la destra) che come ben sapete è uno dei protagonisti de "La storia Infinita di Ende".
Ora, a mio avviso, questo personaggio era più assimilabile al "buon selvaggio" che a uno pseudopersonaggio fascistoide.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum