Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i film


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Dom 15 Gen, 2012 19:08    Oggetto: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i film   

Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i film

A gennaio ritorna in libreria per Fanucci l'intera saga creata da Frank Herbert. Ecco come è nato e si è evoluto questo caposaldo della storia della science fiction.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Dom 15 Gen, 2012 19:09    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

"le asfissianti e antiquate fondamenta dell’Impero, ricostruendolo su basi nuove ed egualitarie"

Basi egualitarie?

Non mi pare proprio. In Messia di Dune addirittura nega una costituzione ad un pianeta solo per mantenere il potere.
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Lun 16 Gen, 2012 09:24    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

Infatti dopo si aggiunge: "Un progetto che tuttavia dovrà scontrarsi con il suo inesorabile destino". Herbert vuole sottolineare proprio il fatto che il disegno "democratico" di Paul Atreides sarà stravolto dagli eventi ed egli stesso, rendendosene conto, in "Messia di Dune" Paul se ne andrà in esilio.
Johnnie.Rico
Morlock
Messaggi: 69
MessaggioInviato: Lun 16 Gen, 2012 16:12    Oggetto:   

Uhm... non vorrei sbagliarmi, ma la vera "paura" di Paul era quella di dover abbandonare la natura umana e trasformarsi in qualcos'altro. E' Leto II che accetta il destino e si trasforma in uomo-verme per portare l'umanità sul Sentiero Dorato. E' anche vero, come tu dici, che la jihad scappa di mano a Paul e perciò si autoesilia nel deserto.
MessaggioInviato: Lun 16 Gen, 2012 20:08    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

Non sono ancora convinta... ma forse mi sbaglio.

Mi potreste indicare per cortesia in quale parte del romanzo viene scritto che Paul aveva intenzioni "democratiche"?
Rymoah
Agguantatore a strisce
Messaggi: 12
MessaggioInviato: Lun 16 Gen, 2012 23:27    Oggetto:   

A dire il vero, questa mi giunge nuova. Paul voleva sì "scuotere le fondamenta antiquate del Vecchio Impero", ormai caduto in uno stato di irrimediabile stagnazione, ma da nessuna parte viene detto che il suo desiderio è quello di ricostruire la società su "basi egualitarie". La sua ascesa al trono in effetti distrugge il principio del Faufreluches originario, ma di certo non per sostituirlo con una democrazia. Da notare, inoltre, che la leadership Atreides (e quindi quella di Paul) è ben più spregiudicata e machiavellica dal punto di vista morale di quella degli Harkonnen e dei Corrino.

Avrei inoltre da fare un altro piccolo appunto sull'articolo:

Citazione:
Lynch a sua volta diede al suo Dune (uscito nel 1984) un’interpretazione originale, che non entusiasmò però Herbert.


Non direi, anzi Herbert ne fu soddisfatto. Nell'introduzione all'antologia "La strada per Dune" Herbert racconta della sua partecipazione alla produzione del film, e di quanto fosse rimasto soddisfatto del risultato finale (pur osservando alcuni difetti, come la scena finale della pioggia su Arrakeen):

Frank Herbert ha scritto:
La travolgente macchina dell'iperbole è entrata in azione, dicendo al pubblico che avrebbe visto l'intero Dune. Fui arruolato anch'io. Mi unii di tutto cuore perché ero soddisfatto del film, persino nella versione tagliata, e dissi quello che pensavo: ciò che ha raggiunto gli schermi è un grande spettacolo visivo, che inizia dove inizia Dune, è fino alla fine lo spettatore sentirà dialoghi scritti da me.


Rymoah
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 17 Gen, 2012 09:41    Oggetto:   

Rymoah ha scritto:

Frank Herbert ha scritto:
La travolgente macchina dell'iperbole è entrata in azione, dicendo al pubblico che avrebbe visto l'intero Dune. Fui arruolato anch'io. Mi unii di tutto cuore perché ero soddisfatto del film, persino nella versione tagliata, e dissi quello che pensavo: ciò che ha raggiunto gli schermi è un grande spettacolo visivo, che inizia dove inizia Dune, è fino alla fine lo spettatore sentirà dialoghi scritti da me.



Be', onestamente però questa sembra la dichiarazione di uno che sta facendo i salti mortali per trovare del buono in una cosa che non lo convince per niente...
S*
Rymoah
Agguantatore a strisce
Messaggi: 12
MessaggioInviato: Mar 17 Gen, 2012 12:17    Oggetto:   

S* ha scritto:
Be', onestamente però questa sembra la dichiarazione di uno che sta facendo i salti mortali per trovare del buono in una cosa che non lo convince per niente...
S*


Esattamente, cosa ti dà questa impressione? Io non ne vedo il motivo, sinceramente. Cito inoltre dall'intervista di Waldenbooks:

Citazione:
Interviewer: I do want Frank the question about the film, what he thinks of it. And that is kind of a loaded question because Frank is a film-maker himself, something I didn't know until today. So you're not working with someone...

Herbert: Documentaries. Different things.

Interviewer: But, you're aware of the process, of the visual medium, and you're happy with the film.

Herbert: Well, I get asked the specific question a lot of times. If the settings, the scenes, that I saw in David's film match my original imagination, the things that I projected in my imagination. I must tell you that some of them do precisely, some of them don't, and some of them are better, which is what you would expect of artists such as David and Tony Masters. I'm delighted with that. I mean, why not take it and improve on it visually? As far as I'm concerned the film is a visual feast. I would love to have some of the scenes as stills to frame and have around me. They're beautiful.

Interviewer: So you feel there was a synergy between the two of you: the director/screen-writer and the creator of the concept?

Herbert: Synergy? You mean the sum is more than the parts?

Interviewer: That's right. That something better came out of the two of you working together?

Herbert: I think so.
___________

TRADUZIONE
Intervistatore: Voglio chiedere a Frank cosa ne pensa del film. E questa è una specie di domanda insidiosa, visto che anche Frank è un film-maker, una cosa che non sapevo fino ad oggi. Quindi non stai lavorando con qualcuno...

Herbert: Documentari. Sono cose differenti.

Intervistatore: Ma sei consapevole del processo, del medium visuale, e sei contento del film.

Herbert: Beh, questa particolare domanda mi viene rivolta un sacco di volte. Se le ambientazioni, le scene che ho visto nel film di David corrispondono a come me le sono proiettate nella mia immaginazione originale. Devo dirti che alcune di esse corrispondono perfettamente, altre no, altre ancora sono migliori, che è ciò che ci si aspetterebbe da artisti come David e Tony Masters. Sono entusiasta di tutto questo. Voglio dire, perché non prenderlo e migliorarlo visualmente? Per quello che mi riguarda, il film è una festa visiva. Mi piacerebbe moltissimo avere incorniciati i fotogrammi di alcune scene, per averle sempre vicino a me. Sono bellissime.

Intervistatore: Allora credi che ci sia stata una sinergia tra voi due: il regista/sceneggiatore e il creatore del concetto?

Herbert: Sinergia? Intendi dire che la somma è maggiore delle singole parti?

Intervistatore: Esatto. Che qualcosa di meglio è risultato dalla vostra collaborazione?

Herbert: Penso di sì.


Scusate la traduzione, l'ho fatta al volo. Wink Comunque, non mi sembra proprio di sentire la testimonianza di uno che cerca a tutti i costi di farsi piacere una cosa che non l'ha soddisfatto. Che poi ci sia anche del personale dentro (l'esperienza che Herbert ha fatto come sceneggiatore prima, e come consulente creativo del film in seguito) è indubbio.

Rymoah
MessaggioInviato: Gio 19 Gen, 2012 20:45    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

Indipendetemente dall'opinione di Herbert sul film, io starei ancora aspettando di sapere dove viene detto che Paul voleva ricostruire l'impero su basi democratiche ed egualitarie, perchè come ho già detto questo non mi risulta.

Devo forse pensare che l'autore non abbia letto bene i romanzi?
Rymoah
Agguantatore a strisce
Messaggi: 12
MessaggioInviato: Sab 21 Gen, 2012 19:25    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

(Marinella Tempesta) ha scritto:
Indipendetemente dall'opinione di Herbert sul film, io starei ancora aspettando di sapere dove viene detto che Paul voleva ricostruire l'impero su basi democratiche ed egualitarie, perchè come ho già detto questo non mi risulta.

Devo forse pensare che l'autore non abbia letto bene i romanzi?


Non so cosa intendesse l'autore dell'articolo con quelle parole, ma da nessuna parte nei romanzi viene detto che Paul voleva riorganizzare l'Impero come democrazia, né passare ad un governo più "egualitario".

Quello che voleva cercare di fare era rinnovare l'umanità dallo stato di stagnazione (sociale, culturale, e soprattutto genetica) in cui era finita dopo 10000 anni di Impero dei Corrino. Paul comunque rifiuta di percorrere il "Sentiero Dorato" della sua visione fino in fondo (e anzi cerca di impedirlo, inutilmente), cosa che verrò compiuta da suo figlio Leto II.

Rymoah
MessaggioInviato: Dom 12 Feb, 2012 21:23    Oggetto: Re: Dune e il suo universo: la saga, i prequel, i sequel, i   

Ti ringrazio Rymoah per la conferma di quello che pensavo. Sarebbe comunque corretto sentire anche cosa dice l'autore dell'articolo...
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Mar 29 Set, 2015 23:59    Oggetto:   

wow
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum