La space opera da leggere secondo Gregory Benford


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 09:23    Oggetto: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

La space opera da leggere secondo Gregory Benford

Ovvero un elenco parziale di romanzi che gli appassionati di fantascienza spaziale non dovrebbero farsi mancare, partendo da Robert A. Heinlein per arrivare a Joan Slonczewski, unica autrice citata.

Leggi l'articolo.
Requiem Solitario
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2166
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 09:23    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Credo che più della metà non siano nemmeno mai stati tradotti in italiano Sad
"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore." (Kahlil Gibran)
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 09:39    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Caro Maurizio del Santo,
posso chiedere una revisione di questo articolo alla luce del commento di Requiem? Personalmente il tema mi interessa molto, ma senza un pò di ricerca su quanti di questi libri siano stati tradotti in italiano (e da chi), mi pare sinceramente incompleto.

ciao e grazie
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1003
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 09:53    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Dove sono I sovrani delle stelle e Capitan Futuro di Hamilton?
I Dorsai e la Fondazione?
Lo spazio conosciuto di Niven. il ciclo dei Vor e la Legione dello Spazio?
Insomma la lista doveva essere allungata a 20, almeno. Smile

senji
Horus Horus
Messaggi: 2588
Località: toscana
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 09:55    Oggetto:   

A parte Universo Incostante, non ho letto nessuno degli altri ma dalle brevi sinossi non mi ispira manco uno. Generi di SF che non mi piacciono molto.
Requiem Solitario
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2166
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 10:07    Oggetto:   

Preciso che la mia non era una critica all'articolo, solo un pensiero vagabondo: non so se e quanti dei titoli siano effettivamente mai stati tradotti.
Anzi, sicuramente la lettura in lingua originale ne trarrebbe beneficio. Rimpiango solo di avere una conoscenza linguistica alla pari di Totò... Fiuuu
"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore." (Kahlil Gibran)
Jirel
Horus Horus
Messaggi: 4320
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 10:37    Oggetto:   

Requiem ha scritto:
Preciso che la mia non era una critica all'articolo, solo un pensiero vagabondo: non so se e quanti dei titoli siano effettivamente mai stati tradotti.
Anzi, sicuramente la lettura in lingua originale ne trarrebbe beneficio. Rimpiango solo di avere una conoscenza linguistica alla pari di Totò... Fiuuu

per esperienza, te comincia, poi mano a mano migliori
il all'inizio giravo con il dizionario tascabile e lo consultavo spesso
ho cercato di iniziare con un paio di tomi di cui avevo anche la versione italiana, poi bon, mi sono lanciata

ora con il reader è più comodo, clicci e trovi al parola
certo con la sf è più difficile, i termini tecnici non ce stanno proprio
ci verrebbe un dizionario sf specifico Laughing
La paura uccide la mente
Andrea Montesi
Blobel Blobel
Messaggi: 173
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 10:43    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Spero che il ciclo della Fondazione lo desse come scontato. Ma... Dune??
E Hyperion?
----------------

Sex is not the answer: sex is the question, YES is the answer!
(Woody Allen)
Franius
Krell Krell
Messaggi: 705
Località: Roma
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 13:06    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Effettivamente, una lista "filtrata" per quelli publicati in Italia gioverebbe non poco...
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 14:11    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

(Franius) ha scritto:
Effettivamente, una lista "filtrata" per quelli publicati in Italia gioverebbe non poco...


www.fantascienza.com/forum
Se non sono li'... non sono mai stati scritti Laughing
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 14:18    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

[quote="Davide Siccardi"]
(Franius) ha scritto:
Effettivamente, una lista "filtrata" per quelli publicati in Italia gioverebbe non poco...


www.fantascienza.com/catalogo
Ops
Frank Zappa
Hortha Hortha
Messaggi: 149
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 20:04    Oggetto:   

"Terra" di David Brin, per quanto molto bello, non c'entra un bel niente dato che si svolge completamente sulla terra!
Antha
Antha
Messaggi: 5541
MessaggioInviato: Sab 11 Feb, 2012 17:23    Oggetto:   

....probabilmente Benford ha stilato la lista tra quelli che ha letto lui...
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Sab 11 Feb, 2012 22:20    Oggetto:   

Antha ha scritto:
....probabilmente Benford ha stilato la lista tra quelli che ha letto lui...


Piu' che altro tra quelli che rispondono alla sua visione della fantascienza ed al suo percorso di scrittore.
Le "classifiche" stilate dagli autori sono piu' interessanti quanto piu' sono faziose: danno il segno della base culturale da cui ne discendono i redattori e dei legami di questi con i loro contemporanei.
Di quelli elencati da Benford ho letto Heinlein (e non lo ricordo gran che', ma raramente ho trovato deludente un suo romanzo) e Vinge (Universo incostante e' molto bello, la singolarita' e' solo una sfumatura intrigante di un romanzo decisamente riuscito).
Brin mi annoia, Allen Steele proprio non lo reggo, mi incuriosiscono i romanzi di Robinson e Varley (scrittori di cui non sono mai riuscito a trovare libri).
Gli altri, magari a torto, non mi incuriosiscono.
Nirgal
Horus Horus
Messaggi: 3478
MessaggioInviato: Dom 12 Feb, 2012 16:05    Oggetto: Re: La space opera da leggere secondo Gregory Benford   

Romanzi come Terra o la Trilogia di Marte di Robinson, non mi paiono space opera, poi vale sicuramente la pena leggerle (li metto tra le mie opere preferite in assoluto), anche se per la trilogia di marte se uno non sa bene l'inglese si tratta veramente di un'impresa non da poco (io ho iniziato a leggere in inglese per finirla, ma iniziare con Green mars ... manco il dizionario ti salva).

Quello che mi pare strano che in un elenco di space opera vi siano 4 romanzi relativi alla colonizzazione di Marte, che sarà anche il primo passo verso spazio, ma con il mio concetto di space opera non lega molto

Per le edizioni italiane vedo che non è stata seganalata quella di Red Mars (Il rosso di Marte) anche se poi leggerlo senza i due seguiti è un peccato.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum