Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 28 Mag, 2012 23:45    Oggetto: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon

Si è conclusa domenica la Sticcon di Bellaria, che includeva la 38ma edizione della Italcon. Ecco un breve resoconto, i pro e i contro della nuova formula

Leggi l'articolo.
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Lun 28 Mag, 2012 23:45    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Articolo in larghissima parte condivisibile. Note positive: Di Filippo e gli altri ospiti, il trionfo di Curtoni, la location. Aggiungo solo la mia nota personale al discorso del meccanismo di voto alla fase finale del Premio Italia. A larghissima maggioranza (70 voti su 110-120, se non ricordo male), si è votata una proposta che in sostanza è stata motivata nei seguenti termini: "Non si può pretendere che gli aventi diritto al voto esprimano il loro parere su più di un'opera in ogni singola categoria. Sarebbe chiedere troppo alla loro bontà". L'apoteosi della democrazia, del senso di responsabilità e della fiducia nelle facoltà degli uomini. Per non parlare dell'autostima.

Il Premio Italia ha abbandonato l'Australian Ballot per il voto unico. Pazienza. Al metodo adottato dal premio Hugo, a cui sarebbe stato comprensibile ispirarci, si è preferito quello in vigore nei condomini di tutta Italia, con cui forse la maggior parte del corpo votante sente maggiore affinità. E forse è quello che meritavamo, se volevamo screditarci definitivamente.

Hasta siempre!
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Luigi Rosa
Hortha Hortha
Messaggi: 137
Località: Pavia
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 05:11    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

E' un vero peccato che sia stato abbandonato l'australian ballot.
Ci sono motivi spiegabili attraverso la matematica ben sintetizzati nella frase "l'Australian Ballot contribuiva a limitare i danni causati dal lobbying", ma la matematica viene spesso snobbata dal mondo letterario e queste sono le conseguenze.
Peggio per voi.
Alco99
Hortha Hortha
Messaggi: 118
Località: Contado della Marca
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 07:10    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Il confronto sul sistema di votazione in certi momenti ha raggiunto punte esilaranti. La pretesa di esprimere il solo vincitore (mediamente l'amico) ed evitare così (tanto non le avrei lette, mica posso perdere tempo a votare!) una valutazione seria, obiettiva e completa delle opere letterarie finaliste (possibilmente leggendole) è indicativa del modo di pensare, mi viene da dire calcistico, della nostra società. Ovviamente l'assemblea era piena di gente iscritta esclusivamente per la Sticcon e che con ogni probabilità non sapeva neanche cosa fosse l'Italcon, evento del quale continuerà a importargliene un bel nulla, tranne quando dovrà votare il prossimo anno per l'amico.
- Tessera SVIC n°1 -
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 07:21    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

"...Purtroppo, se l'Australian Ballot contribuiva a limitare i danni causati dal lobbying, fenomeno dal quale il Premio Italia è sempre stato più o meno afflitto, la sua cancellazione proprio in un'epoca come quella in cui si sta entrando in cui i votanti saranno in gran numero soci di uno stesso club — lo Star Trek Italian Club — lascia prevedere per le prossime edizioni gravi sbilanciamenti..."
MA MI FACCIA IL PIACERE!!!
Forse chi scrive sarà dispiaciuto del fatto che il bilancio del "lobbying" non è più a suo favore come è sempre stato...
Short Stories
Chtorr Chtorr
Messaggi: 304
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 07:30    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Addendum: non che il "lobbying" di qualcuno non ci sarà anche in futuro, come in tutti i premi di settore del mondo, SOPRATUTTO ED IN PARTICLARE QUELLI ITALIANI... Wink
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 07:50    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Giuria del Premio Vegetti: Presidente Matteo Vegetti (Figlio di Ernesto); Adalberto Cersosimo (scrittore, miglior amico di Ernesto); Renato Prestiniero (decano tra gli scrittori italiani); Giuseppe Lippi (Non c'è spazio in questa sede per il suo curriculum); Alberto Lisiero (Presidente del più grande fandom club di appassionati di fantascienza d'Italia, fonte del dato: questo articolo). Che hanno letto e votato le opere senza sapere l'uno i voti dell'altro.
Non c'è altro da aggiungere.
Ps: le ultime due Italcon (2011 Milano e 2012 Bellaria) eccezionali, il nuovo Rinascimento della fantascienza Italiana.
x-2y=3z
Giorgio_
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1067
Località: Genova
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 08:04    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

Una domanda che mi sorge spontanea avendo avuto in passato a che fare con il Premio Italia, e come allora anche oggi, semplicemente mi chiedo: perchè il voto deve essere limitato ai soli partecipanti della Con, sia essa la Sticcon o, ai tempi, la Deepcon?
Basterebbe aggiungere la possibilità del voto on-line per avere da una parte meno lobbies e dall'altra più popolarità in termini di quantità di voti.

Non è che chi non partecipa alle Con non capisca nulla di SF (anzi: IMO!), anche perchè, viste la pessime condizioni economiche italiche penso che saranno sempre meno i "fortunati" che potranno permettersele, andando avanti.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 08:12    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

(Short Stories) ha scritto:
Forse chi scrive sarà dispiaciuto del fatto che il bilancio del "lobbying" non è più a suo favore come è sempre stato...


È senz'altro così, Luca. Complimenti per l'approfondimento.
S*
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 08:14    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

(x-2y=3z x-2y=3z) ha scritto:
Non c'è altro da aggiungere.


C'è sempre da aggiungere. Anche se fossero stati cinque premi nobel, uno può comunque non essere d'accordo col risultato.
Inoltre, personalmente ho abbastanza esperienza di premi letterari da sapere bene che quasi mai le giurie premiano realmente l'eccellenza. In genere vince chi va più o meno bene a tutti.
S*
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 08:19    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

(Giorgio_) ha scritto:
Una domanda che mi sorge spontanea avendo avuto in passato a che fare con il Premio Italia, e come allora anche oggi, semplicemente mi chiedo: perchè il voto deve essere limitato ai soli partecipanti della Con, sia essa la Sticcon o, ai tempi, la Deepcon?
Basterebbe aggiungere la possibilità del voto on-line per avere da una parte meno lobbies e dall'altra più popolarità in termini di quantità di voti.


Il Premio Italia è il premio dell'Italcon. Per sua natura quindi è il premio assegnato dai partecipanti all'Italcon. Unica deroga, il voto concesso ai soci della World SF.

Se si aggiungesse il voto online come suggerisci, a parte la difficoltà di identificazione dei votanti, problema non banale, sbilanceresti comunque in altri modi. Fantascienza.com, per dire, ha un numero di utenti cento volte superiore ai soci dello Stic, e per quanto Fantascienza.com dia spazio a tutti e parli delle produzioni Delos Books quasi meno che di quelle di altri editori, è chiaro che avrebbe la possibilità almeno teorica di influenzare il voto.

S*
ajarok
Agguantatore a strisce
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 09:33    Oggetto:   

Indipendentemente dalla questione metodo di votazione, la cosa che mi ha dato fastidio è stata la massiccia presenza al voto di persone che forse per la prima volta hanno messo piede a una Italcon e che magari mai hanno votato per il Premio Italia (soprattutto se tale votazione è in direzione di un cambiamento, se non sostanziale, quanto meno rilevante per il premio stesso). Mi riferisco ovviamente non a chi ha proposto la variazione o ad alcuni dei votanti, ma a quanti si trovavano all'Italcon solo perché associata alla Sticcon.

A mio parere il problema sta nella modalità che permette a tutti i partecipanti all'Italcon di votare per decisioni a volte sostanziali, decisioni che dovrebbero essere prese più da un organo come la World SF, che è comunque formata da esperti o persone rappresentative del settore. Altrimenti, ogni volta che una convention viene associata a un altro evento (Sticcon o Deepcon o Qualunquecon che sia), si rischia questa situazione.
ajarok
Agguantatore a strisce
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 09:57    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

(x-2y=3z x-2y=3z) ha scritto:
Giuria del Premio Vegetti: Presidente Matteo Vegetti (Figlio di Ernesto); Adalberto Cersosimo (scrittore, miglior amico di Ernesto); Renato Prestiniero (decano tra gli scrittori italiani); Giuseppe Lippi (Non c'è spazio in questa sede per il suo curriculum); Alberto Lisiero (Presidente del più grande fandom club di appassionati di fantascienza d'Italia, fonte del dato: questo articolo). Che hanno letto e votato le opere senza sapere l'uno i voti dell'altro.
Non c'è altro da aggiungere.
x-2y=3z


In verità un paio di osservazioni da aggiungere le avrei.

Il premio è stato istituito come premio da assegnare al miglior romanzo (o antologia personale) di fantascienza, da parte di una giuria selezionata di esperti, in alternativa a un premio "popolare" come il premio Italia. Si tratta di un premio letterario e quindi ci si aspetta una giuria scelta in tal senso. Non so se Matteo Vegetti fosse solo presidente "onorario" o abbia anche lui votato (dalle sue parole durante la premiazione mi sembrava che si rivolgesse alla giuria come qualcosa di esterno a sé, ma forse mi sbaglio). Sta di fatto che l'essere parente o amico di Ernesto Vegetti, non mi sembra un requisito per l'appartenenza alla giuria. Cersosimo è uno scrittore esperto e di spicco, ma a quanto ricordo, più indirizzato verso la fantasy e il fantastico. Le parole su Alberto Lisiero sono veritiere, ma non mi sentirei di definirlo, con tutto il rispetto, tra i più esperti o attivi all'interno della fantascienza letteraria in Italia. Su Pestriniero e Lippi nulla da dire. Quindi, indipendentemente dal risultato finale, la scelta della giuria mi sembra piuttosto opinabile.

Seconda cosa: mi ha lasciato molto l'amaro in bocca la consegna del premio speciale a Vittorio Curtoni. La mia personale impressione è stata che si sia trattato di una sorta di "riparazione" per non aver assegnato il premio ufficiale. Spero vivamente non sia così.
ajarok
Agguantatore a strisce
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 09:59    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

(x-2y=3z x-2y=3z) ha scritto:

Ps: le ultime due Italcon (2011 Milano e 2012 Bellaria) eccezionali, il nuovo Rinascimento della fantascienza Italiana.
x-2y=3z


Parlare di Rinasciemnto mi sembra esagerato, in ogni caso mi sono sembrate due ottime convention.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Mar 29 Mag, 2012 10:18    Oggetto: Re: Com'è stata la prima Italcon versione Sticcon   

ajarok ha scritto:
(x-2y=3z x-2y=3z) ha scritto:

Ps: le ultime due Italcon (2011 Milano e 2012 Bellaria) eccezionali, il nuovo Rinascimento della fantascienza Italiana.
x-2y=3z


Parlare di Rinasciemnto mi sembra esagerato, in ogni caso mi sono sembrate due ottime convention.


Se c'è una tendenza da recepire, a mio avviso è quella che le prime edizioni delle convention tendono a essere migliori. Anche la prima Italcon a Fiuggi era stata straordinaria, con ospiti del calibro di Harry Harrison e Ann McCaffrey. Così come erano state ottime le prime Courmayeur e San Marino.
Il problema della convention che resta fissa in un posto è proprio questo: col tempo subentra stanchezza, la creatività diminuisce, tutto diventa routine, e la qualità ne risente.
È uno dei motivi per i quali a mio avviso un'Italcon itinerante o quanto meno a sedi alternate sarebbe più promettente.
S*
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum