Prometheus


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, ... 21, 22, 23  Successivo
Autore Messaggio
(zio benti)
Ospite

MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 15:13    Oggetto: Re: Prometheus   

carlo s ha citato i pilastri su cui si fonda la mia passione per la sf. Ecchissenef....del mainstream, del credibile e dell'incredibile. Alla fine ho "sognato ad occhi aperti" ed ho staccato la spina da ciò che mi circonda senza drogarmi.
Concordo con la sceneggiatura a "tubo catodico". Visto che il periodo narrativo è antecedente la Nostromo. Con tutti i monitor rottamati negli ultimi 10 anni, sarebbe stato economico fare il film....Wink
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2648
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 17:47    Oggetto: Re: Prometheus   

(carlo s) ha scritto:


Personalmente alcune serie e/o film mi piacciono e le ho guardate/i volentieri ma, a mio avviso, richiedono una TOTALE sospensione dell'incredulità. Niente di male, beninteso, ma la plausibilità è veramente minimissima. Molto vicine al fantasy, che non mi dispiace affatto, molte volte.
Parlando di credibilità ecco i primi tre esempi che mi vengono in mente:
- il celebratissimo "Alien". TUTTI gli appassionati di sf gridavano durante la proiezione del film: "Mettetevi le tute o chiudetevi in un ambiente ristretto e controllabile e aprite i portelli! Il vuoto uccidera la creatura!". Finita la plausibilità.....

- Spazio 1999: una esplosione nucleare in superficie provoca una uscita della Luna dalla sua orbita (!!). Vagando nello spazio il satellite incontra civiltà aliene e forme di vita insolite (!!!!!). Ovviamente le incommensurabilmente ENORMI distanze da percorrere, i gravissimi problemi orbitali del povero pianetino, i complicatissimi problemi gestionali e logistici, ecc. sono dimenticati completamente.

- il tanto acclamato "Battlestar Galactica": i 50000 sopravvissuti della razza umana cercano nello spazio una nuova casa tra antichi manufatti, Scritture (con la maiuscola...), cycloni umanoidi che resuscitano in altri corpi (!!), ecc. Alla fine la Flotta arriva ad un pianeta, abitato da ominidi primitivi: ovviamente è la Terra. 150000 anni dopo (!!!) a New York "qualcuno" si chiede quali siano i piani di Dio per il genere umano. No comment. Anzi, uno solo: una storia di guerra "mainstream" in un contesto "diverso" e totalmente incredibile. Ottimi effetti speciali, buoni attori e regia, storia (secondo me) implausibile.


Ma ho capito tutto! (carlo s.) sta per Carl(o) Sagan...!
(bellissimi i suoi documentari per altro) Razz

Pero' forse penso che qua non e' proprio il luogo qui di discutere su tutto il genere, mi sembra OT al limite potremo rimandare la questione nella sezione fantascienza generale? Parteciperi volentieri. Poi proprio Alien, Spazio 1999 e BSG mi vai toccare? Sigh...

Per quanto riguardo il Topic ho letto la recensione evitando abilmente gli spoilers la recensione mi e' sembrata molto critica verso Prometheus, pero'ho visto un buono per gli effetti speciali mi sembra di capire...
Nn so da quello che ho visto (il trailer, i clips) penso che il rischio che Prometheus sia piu' banale di quello che sembri purtoppo ci sia...
a volte poi anche grandi come Ridley Scott possono ceffare... cmq sono troppo curioso per non andarlo a vedere al cinema! Smile
L01CYL8
Trifide Trifide
Messaggi: 249
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 17:57    Oggetto:   

Spoiler qua e là.
Io ho una teoria: scienziati e ingegneri diventano tutti dei completi idioti respirando l'aria della nave aliena. Certo, ci sarebbe da chiedersi come mai il comandante e i copiloti decidano di fare "kamikaze" quando la Prometheus è piena di navicelle di salvataggio e verosimilmente con un pilota automatico interstellare, ma l'idiozia pervade il film, tanto che una volta finito si resta con un "Mah?!" in testa grande quanto le inattinenze della trama. Il film è visivamente ispirato, hanno scopiazzato qua e là, come le tute un pò troppo ridondanti con quelle di Mass Effect (sì, il videogame) e la trama era di una linearità e prevedibilità tale da doversi giocare tutte le carte nella sceneggiatura e l'interazione tra l'equipaggio ed il nuovo mondo. Fallimento colossale. SuperSpoiler: Come è nata la specie degli Alien? Un mostro diventato enorme (che dovrebbe essere l'aborto seppioide della protagonista, incomprensibile come sia passato da qualche chilo a svariati quintali in poche ore) inocula uno dei progenitori della nostra specie, un superumano dal fisico di un culturista a cui non frega nulla dei suoi figli interstellari, che anzi cerca di fare fuori. Trama da B movie, no? E tanti saluti al vecchio Alien, meglio non avesse avuto l'onta di questo prequel, filmetto divertente, ma arrogante: temi "spessi" trattati con la sufficienza di un serial stupido per teenager.
You write such pretty words
But life's no storybook
Love's an excuse to get hurt
And to hurt.
Do you like to hurt?
I do, I do!

Then hurt me...
Lord of Chaos
Eloi Eloi
Messaggi: 413
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 18:07    Oggetto: Re: Prometheus   

(carlo s) ha scritto:


Personalmente alcune serie e/o film mi piacciono e le ho guardate/i volentieri ma, a mio avviso, richiedono una TOTALE sospensione dell'incredulità. Niente di male, beninteso, ma la plausibilità è veramente minimissima. Molto vicine al fantasy, che non mi dispiace affatto, molte volte.


Veramente, da quel che ho capito io della recensione, il problema non è la credibilità scientifica (per la quale è infatti tranquillamente accettabile, se vale la pena, una buona dose di sospensione dell'incredulità), ma la plausibilità dei comportamenti dei personaggi. Il personaggio X nella scena Y compie un'azione o dice qualcosa che non è coerente con il suo "tipo" o background.

Paradossalmente, è più facile accettare un film/telefilm dalla bassa credibilità scientifica, ma con una buona sceneggiatura e ottimi personaggi, rispetto a film perfettamente costruiti ma deboli nella caratterizzazione (leggi anche: sindrome da Lost).
Let the Lord of Chaos rule
GhiaCCioNoVe
Morlock
Messaggi: 52
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 18:16    Oggetto:   

e in più, uscirà ad ottobre in italia, che vogliano farci risparmiare i 7 euro... ?
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 21:33    Oggetto:   

Sergio Donato ha scritto:
C'è una spiegazione, anche economica o di budget per la missione, che giustifichi tecnologie così all'avanguardia rispetto ai monitor a fosfori verdi di Ripley?


Ma quale avanguardia, usano Windows 7:
http://i.imgur.com/oDzET.jpg

Qualunque cosa usassero in Alien, fosfori o no, era sicuramente meglio.

S*
Spencer Kube
Hoka
Messaggi: 42
Località: marte
MessaggioInviato: Sab 09 Giu, 2012 22:56    Oggetto: Re: Prometheus   

[quote="(carlo s)"
- il celebratissimo "Alien". TUTTI gli appassionati di sf gridavano durante la proiezione del film: "Mettetevi le tute o chiudetevi in un ambiente ristretto e controllabile e aprite i portelli! Il vuoto uccidera la creatura!". Finita la plausibilità.....

Scusa, ma quando la 'bestia' s'attacca al malcapitato esploratore, in quella caverna piena di 'uova', non mi sembra ci fosse atmosfera: quindi il vuoto non avrebbe ucciso Alien - o forse ricordo male?
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 07:28    Oggetto:   

S* ha scritto:
Sergio Donato ha scritto:
C'è una spiegazione, anche economica o di budget per la missione, che giustifichi tecnologie così all'avanguardia rispetto ai monitor a fosfori verdi di Ripley?


Ma quale avanguardia, usano Windows 7:
http://i.imgur.com/oDzET.jpg

Qualunque cosa usassero in Alien, fosfori o no, era sicuramente meglio.

S*


Very Happy L'ho postata anch'io nella prima pagina del thread. Mi sono piegato in due. Very Happy
Art (Akmeno) Fabra
Morlock
Messaggi: 75
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 08:22    Oggetto: Re: Prometheus   

Hmmm... ho letto le recensione tre volte e mi sento già depresso e tradito.
Esistono (inutile negarlo) sceneggiatori con il dono di trasformare in liquame tutto ciò che toccano, Lindelof è uno di questi (IMHO) magari a qualcun'altra piacerà come lui rende incoerente lo svilupparsi di una narrazione, ma già lo odiavo dopo il finale di Lost, immaginiamoci adesso...
JanSulu
Hoka
Messaggi: 37
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 10:49    Oggetto: Re: Prometheus   

(carlo s) ha scritto:

Parlando di credibilità ecco i primi tre esempi che mi vengono in mente:
- il celebratissimo "Alien". TUTTI gli appassionati di sf gridavano durante la proiezione del film: "Mettetevi le tute o chiudetevi in un ambiente ristretto e controllabile e aprite i portelli! Il vuoto uccidera la creatura!". Finita la plausibilità.....

... Very Happy anche nelle proiezioni di Alien con i miei amici c'era sempre qualcuno che nei momenti più concitati esordiva con una soluzione del genere. La reazione talvolta è stata una pioggia di popcorn sul malcapitato di turno e il motivo è ovvio. Se non conosci in ogni dettaglio un sistema complesso quale plausibilmente può essere quello di una nave interstellare, ti fidi semplicemente delle scelte tattiche dell'equipaggio. Noi non disponiamo di alcun elemento per poter valutare la validità di una soluzione ipotetica.
E poi, cosa ne sanno quegli sciagurati (dell'equipaggio) se alien può o meno vivere nel vuoto ? Cosa ne sanno di quanto può stare ad aspettarli ? E cosa ne sappiamo noi se una nave immensa come la Nostromo può essere depressurizzata e ripressurizzata senza problemi ? Insomma, magari a cercare il pelo nell'uovo qualche contraddizione viene fuori, ma non ricordo di aver visto in Alien comportamenti smaccatamente illogici, situazioni palesemente assurde o infrazioni ingiustificabili di leggi fisiche. Alien resta una pietra miliare della scifi perchè terrorizza e terrorizza perchè, pur anticipando tecnologie inesistenti ed essendo realizzato con scenografie obsolete rispetto ai mezzi attuali, è un film di grandissima tensione e che conserva plausibilità fino alla fine....senza scivoloni.

Ai tempi in cui guardavo Spazio 1999 (Noi ci prostriamo Noi ci prostriamo) e battlestar ero ragazzino e da ragazzi (ma anche gli adulti), soprattutto quando si è agli albori delle produzioni di fantascienza, è abbastanza facile sognare anche con realizzazioni piene di errori marchiani. Ho avuto modo di acquistare alcune puntate di UFO e quello che mi sembrava strabiliante a quei tempi, adesso l'ho guardato con l'occhio indulgente di chi vede ingenuità e mezzi antiquati in ogni fotogramma.
Adesso una puntata di Spazio1999 o di battlestar mi annoierebbe a morte, mentre avrei gradito, soprattutto da un grande regista come Scott, un pò più di rispetto nei confronti di un universo che fino a Prometheus era riuscito a conservare una discreta integrità a dispetto del numero di sequel. Scott aveva un match point e l'ha sprecato miseramente.
Sergio Donato
Subdirdir Subdirdir
Messaggi: 509
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 12:56    Oggetto:   

Jansulu, ti sto scolpendo una statua.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2936
Località: Salerno
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 15:24    Oggetto:   

molto contento della recensione negativa (che non ho letto), vuol dire che il film a me piacerà moltissimo Smile
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 16:20    Oggetto: Re: Prometheus   

mi sono fermato all'avvertimento di spoiler, visto che, essendo ormai pacifico che questo film è un'occasione sprecata, come era ampiamente prevedibile già da mesi, voglio comunque vederlo, al cinema, nelle migliori condizioni possibili, se non altro per la spettacolarità. Ma non posso fare a meno di esprimere rammarico e sconcerto per lo stato pietoso in cui si è ridotto la categoria degli sceneggiatori americani. Possibile che non si riesca a tirare fuori uno script decente? Con tutta la professionalità che gli americani dimostrano in altri campi? Con tutta la fantascienza vista e letta nei decenni trascorsi? Com'è possibile, soprattutto questo mi chiedo, che gente come Damon Lindelof faccia il bello e il cattivo tempo a Hollywood? Com'è possibile che questi scribacchini siano coinvoltli praticamente in TUTTI i progetti di un certo livello? Oggi praticamente non si fa nulla senza Lindelof, Orci, Kurtzman e altri imbrattacarte. Non me ne capacito.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Dom 10 Giu, 2012 16:48    Oggetto: Re: Prometheus   

poi uno pensa che in queste mani è andato a finire pure Star Trek, e allora si soffre, si soffre molto.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
MessaggioInviato: Lun 11 Giu, 2012 10:20    Oggetto: Re: Prometheus   

Ritengo sia una recensione decisamente sopra le righe, e anche piena zeppa di integralismi vari.... leggermente xenofobo nei confronti della religione.... insomma stupida.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, ... 21, 22, 23  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum