Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan Jone


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 02:53    Oggetto: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan Jone   

Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan Jones di plagio

Il film Moon che nel 2009 fece conoscere il giovane regista figlio di David Bowie sarebbe stato in gran parte copiato da un film italiano del 1999.

Leggi l'articolo.
Andras Eris
Incal Incal
Messaggi: 1296
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 02:54    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

Se posso dare una mia testimonianza, anche se non c'è niente di documentato (è una cosa che è successa fra le ossa del mio cranio e un piccolo abbozzo su un quaderno e che qua racconto), io avevo praticamente scritto la trama di Tengen Toppa Gurren Laggan (la nota serie anime) con due anni di anticipo rispetto alla Gainax.

Quando vidi la serie animata rimasi letteralmente folgorato ma, al contrario di quanto si possa pensare, piacevolmente colpito del fatto che un'altra persona fosse riuscita ad avere la mia stessa idea... una persona al capo opposto del pianeta.
Da quel giorno considero l'Universo un posto decisamente strano.
Niente si crema
Niente è impossibile
Tutto si distrugge per caso
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 08:26    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

Andras Eris ha scritto:
Se posso dare una mia testimonianza, anche se non c'è niente di documentato (è una cosa che è successa fra le ossa del mio cranio e un piccolo abbozzo su un quaderno e che qua racconto), io avevo praticamente scritto la trama di Tengen Toppa Gurren Laggan (la nota serie anime) con due anni di anticipo rispetto alla Gainax.

Quando vidi la serie animata rimasi letteralmente folgorato ma, al contrario di quanto si possa pensare, piacevolmente colpito del fatto che un'altra persona fosse riuscita ad avere la mia stessa idea... una persona al capo opposto del pianeta.
Da quel giorno considero l'Universo un posto decisamente strano.


Be', certo, sono cose che capitano. Le idee non sono infinite, e partendo da un'idea gli sviluppi a volte sono obbligati, quindi finisci per avere storie simili sotto molti aspetti.
Per questo non è così facile stabilire se sussista o meno il plagio.
D'altronde, se un film esiste, è stato pubblicato e proiettato, e ne esce un altro molto simile, è giusto indagare la questione.
Il fatto che il primo autore sia un regista italiano e in quanto tale un po' "sfigato", cioè con accesso a risorse economiche scarse e a una scarsa distribuzione e che il secondo sia parte dello star system e ormai integrato nell'industria hollywoodiana non significa nulla. L'industria cinematografica d'alto livello _abitualmente_ prende idee dai film di produzioni povere o indipendenti o straniere. Di solito riconoscendo il debito e pagandolo. Non sempre.
S*
fabioli
Trifide Trifide
Messaggi: 242
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 10:34    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

Premesso che non ho visto tutto il film di Rizzi, ma solo il suo video di confronto e che ho molto apprezzato Moon, non tanto per l'originalità del tema quanto per il suo svolgimento, valorizzato da un grande Sam Rockwell in stato di grazia, mi pare che anche Rizzi abbia più di quanche debito nei confronti di Bled Runner.
A tutti, penso, sarà saltato all'occhio la scena del test con il clone/replicante di fronte ad un funzionario che lo interroga seduto alla scrivania, con tanto di risposte nervose dell'intervistato.....
Personalmente credo che sia doveroso, in generale, approfondire i possibili plagi, senza preconcetti o complessi di inferiorità, ma nel caso specifico come spesso accade nella musica, penso che sia Rizzi che Jones abbiano attinto da una radice comune, ampiamente sviluppata da Philip K. Dick, che riguarda la nostra percezione della realtà, sulla solitudine e su cosa ci renda veramente unici. Per il resto, la cinematografia è piena di persone che si alzano dal letto, tirano pugni e calci alle pareti, magari spengono sveglie, aprono frigoriferi, salgono le scale, muoiono .........
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 233
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 13:07    Oggetto:   

Non ho visto il film Eutamnesia, solo il video di raffronto e concordo che diverse scene sono dei cliché. È normale che un uomo isolato adotti come hobby il fai-da-te o subisca dei test, o si faccia la barba. La parte in cui il protagonista cura le piante a me ha pure ricordato 2002 la seconda Odissea, se è per questo. In Moon, Sam fa anche corsa sul tapis roulant, mentre in 2001 Odissea nello spazio l'astronauta corre nella navicella. Insomma sono scene classiche.
Entrambi i film, Moon ed Eutamnesia, rielaborano il tema dickiano: uomo che non sa di essere un clone/robot o quello che è, ma, attenzione, hanno ripreso solo un tema popolarissimo e ormai facente parte dell'immaginario collettivo.

Ad ogni modo la questione sollevata dal filmmaker italiano ha due parti da analizzare.
La prima è:
- l'idea di Eutamnesia, da ciò che ho letto, sembra essere "In un futuro imprecisato, un uomo lavora da solo in una fabbrica su un pianeta disabitato. Non sa di essere un clone, né che i suoi ricordi sono fittizi. Il suo contratto sta per finire e lui per essere rimpiazzato da un altro clone"
- l'idea di Moon è: "In un futuro imprecisato, un uomo lavora da solo in una base lunare. Non sa di essere un clone, né che i suoi ricordi sono fittizi. Il suo contratto sta per finire e lui per essere rimpiazzato da un altro clone".
Da questo punto di vista sembrerebbero molto simili.
Che poi in Moon il protagonista scopra la realtà e dibatta col suo clone è una variazione.

La seconda parte della questione è:
- Duncan Jones ha realmente visto la pellicola?

Se non l'ha vista, Moon è nato da una sua ispirazione spontanea, per quanto appaia simile a quella italiana.
Se non l'ha vista, essendo trascorsi dieci anni tra le due pellicole, è possibilissimo che abbia avuto un'ispirazione simile ma del tutto indipendente.
La cosa mi sarebbe parsa sospetta, invece, se Moon fosse uscito un anno dopo quello italiano, o sei mesi dopo. Ma dopo dieci anni...

Fossi il regista italiano, però, eviterei il vittimismo: Duncan Jones è il primo a volersi distaccare dall'ombra paterna, altrimenti presumo avrebbe girato ben altri film.
Andras Eris
Incal Incal
Messaggi: 1296
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 14:05    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

S* ha scritto:
partendo da un'idea gli sviluppi a volte sono obbligati, quindi finisci per avere storie simili sotto molti aspetti.


Ecco, credo che sia proprio questo il nodo della questione Moon-Eutamnesia. Come ha detto Recenso, è normale che un uomo isolato adotti come hobby il fai-da-te o si rada la barba e che il regista (questo lo dico io), per mostrare la sua routine quotidiana, riprenda esattamente quelle scene di vita.

A fronte del fatto che alcuni passaggi siano obbligati (ne è prova la mia esperienza), mi chiedo allora cosa sia il plagio? Qual'è la sua definizione?
Niente si crema
Niente è impossibile
Tutto si distrugge per caso
shiopat
Agguantatore a strisce
Messaggi: 16
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 16:11    Oggetto: Dall'autore di Eutamnesia   

Salve a tutti, sono Patrick Rizzi autore di Eutamnesia.

Nessun "Plagio" è uscito dalle mie parole nel video o in altre dichiarazioni. Dunque, nessuna accusa in tal senso da come potete leggere nei miei testi. Solo eventuali legali potrebbero etichettare la questione come tale oppure no.

i Clichè-Stereotipi: la mia sequenza Test-Cognitivo, è, come hanno giustamente evidenziato in molti, un meritato e chiaro omaggio al capolavoro di Scott.
Il fatto che non si stia parlando di due o tre stereotipi ma, in realtà, di una certa densità significativa di similitudini (tra cui anche clichè) e che il tutto va ad allacciarsi, per di più, ad una Story-Line e tematiche molto simili, mi mette certamente nell'obbligata urgenza di urlare un confezionamento di tutto ciò, pregresso di 10 anni rispetto a chi può permettersi, grazie ad un nome e distribuzione, di eleggersi a ideatore originale.

Nel mio clip, non troverete la parola "Plagio" ... la quale, come sopraspecificato, potrebbe solo essere usata da un eventuale legale sotto accurata valutazione.

Un grazie a tutti, per i certamente preziosi commenti sono d'aiuto anche a noi, per calibrare un eventuale azione.
Patrick Rizzi
Lord of Chaos
Eloi Eloi
Messaggi: 413
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 16:45    Oggetto: Re: Dall'autore di Eutamnesia   

shiopat ha scritto:

Nessun "Plagio" è uscito dalle mie parole nel video o in altre dichiarazioni. Dunque, nessuna accusa in tal senso da come potete leggere nei miei testi. Solo eventuali legali potrebbero etichettare la questione come tale oppure no.

Patrick Rizzi


Pur non usando il termine "plagio", è piuttosto evidente a cosa punti il video. Inutile nascondersi dietro all'ipotesi di un legale o di una causa in tribunale. Cito solo alcuni pezzi: "un'idea-creativa di base (frase senza senso, tra l'altro) estremamente simile", "molti dettagli [...] sembrano ammiccare", "probabilmente la vera ispirazione".

In ogni caso, già i primi 5 secondi del video dimostrano che quel che si cerca è solo pubblicità a basso costo: "nel mentre negli USA venivano realizzati CONTEMPORANEAMENTE Truman Show, Matrix e Dark City". Si spera, usando contemporaneamente, di evitare che anche Eutamnesia venga paragonato ad altri film con concetti simili. Peccato che tutti e tre i casi citati fossero in cantiere già da anni.

Per il resto, tutte le similitudini sono estremamente generiche: imprecare dopo essersi arrabbiati, litigare e rifiutare di scusarsi, farsi la barba (nessuno si fa la barba nei film precedenti Eutamnesia?), ricevere test cognitivi, e così via.
Quel che conta è che la differenza principale è il rapporto tra i due cloni, punto essenziale in Moon e inesistente in Eutamnesia. Direi che è sufficiente a cambiare completamente il senso delle due produzioni.
Let the Lord of Chaos rule
UH
Trifide Trifide
Messaggi: 246
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 17:13    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

Sicuramente mancanza di sensibilità culturale da parte mia , ma al minuto 6,36 mi sono fermato per non martelalrmi i gioielli ...
UH
Trifide Trifide
Messaggi: 246
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 17:27    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

Comunque sempre per mia incapacità sicuramente , limitando la ricerca di google ra il Giugno 1996 e il 1° aprile del 2005 , con termini di ricerca Patrick Rizzi Eutamnesia non viene fuori una cippa.....
shiopat
Agguantatore a strisce
Messaggi: 16
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 18:00    Oggetto: Come da link ... Distribuzione anno 2000   

http://www.ebay.it/itm/EUTAMNESIA-film-VHS-NUOVO-Patrick-Rizzi-2000-/110627104285
UH
Trifide Trifide
Messaggi: 246
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 18:41    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia: quante somiglianze sospette   

L'annuncio e-bay non vale Smile è del 21 Dicembre 2010 ( per altro si vede male )

Ci vuole qualcosa del 1999 Smile
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 21:54    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia, regista italiano accusa Duncan   

(UH) ha scritto:
Comunque sempre per mia incapacità sicuramente , limitando la ricerca di google ra il Giugno 1996 e il 1° aprile del 2005 , con termini di ricerca Patrick Rizzi Eutamnesia non viene fuori una cippa.....


Non capisco perché limiti al 1 aprile del 2005, visto che Moon è uscito nel 2009.
Anche un riferimento del 2006 comunque proverebbe che il film esiste ed è uscito prima.
S*
UH
Trifide Trifide
Messaggi: 246
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 22:47    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia: quante somiglianze sospette   

Inizialmente mi sono fermato al 2005 perchè ero interessato a considerare un periodo lontano dall'uscita del film ... dopo sono arrivato fino al 2008 ( fine al 2008) ma non è che cambi molto , si sono aggiunti ben 5 risultati di cui :

Uno Da 123people ....
Uno Da un sito del rizzi stesso che non esiste piu ( presumo perchè non ci posso accedere )

3 risultati che sono ripetizione, della stessa frase, da un oscuro ( scusate ancora la mia ignoranza ) sito : www.cinemovie.info e la frase è : il filmaker (!!!) torinese Patrick Rizzi (Eutamnesia, 1999; A new passion, 2004) terrà un seminario sulle tecniche di animazione digitale.( babbeh )

Ora .... a me sembra un pò pochino in tutti i sensi .... ma in ogni caso abbastanza da dire che la vedo dura ma dura ma dura ...che Duncan sia rimasto abbagliato da questo capolavoro della fantascienza , talmente da copiarlo ....

Nessun riferimento in internet a qualunque proiezione pubblica in qualche festival .... e riguardo l'annuncio e-bay ... beh ...farei arrestare per truffa il tizio che voleva vendere sto film ( in VHS ) per EURI VENTIQUATTRO .....

Ovviamente tutto questo lavorio solo perchè mi scirvete che : avete verificato in internet ... beh un pò meglio si doveva verificare ...a me interessa solo che Moon è un film che ho visto di un fiato e questo non sono tiuscito nemmeno ad iniziarlo e qui sta tutta la differenza ( per me comune mortale )
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 23:14    Oggetto: Re: Il caso Moon-Eutamnesia: quante somiglianze sospette   

(UH) ha scritto:
Ovviamente tutto questo lavorio solo perchè mi scirvete che : avete verificato in internet ... beh un pò meglio si doveva verificare ...a me interessa solo che Moon è un film che ho visto di un fiato e questo non sono tiuscito nemmeno ad iniziarlo e qui sta tutta la differenza ( per me comune mortale )


Non capisco che cosa vuoi. Abbiamo scritto che abbiamo verificato la sua effettiva esistenza prima del 2009. Questo vuol dire che il film è uscito prima di Moon. Non vedo cosa ci fosse da "verificare meglio".

"Filmaker" con una "m" sola è meno corretto ma è anch'esso di uso comune.
Se cerchi con Google trovi sedici milioni di risultati e il termine usato in titoli e denominazioni.

Infine, la tua ironia, scusami, è fuori posto. Non c'è bisogno di restare abbagliati da un capolavoro della fantascienza, il punto non è lo spirito di emulazione, ma il riutilizzo di un'idea.

S*
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum