Zero Hour: addio dopo tre episodi


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 07:20    Oggetto: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Zero Hour: addio dopo tre episodi

Vi ricordate l'ennesimo tentativo della ABC di cavalcare l'onda dei telefilm a base di misteri? Non ha funzionato neanche stavolta. Anche Zero Hour viene colpito dalla maledizione di Lost.

Leggi l'articolo.
rouges17
Agguantatore a strisce
Messaggi: 24
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 07:20    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Non è una questione di anni ma di qualità (anche Fringe è stato amato come non pochi) e Zero Hour era scritto davvero molto male.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2962
Località: Salerno
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 08:34    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

(rouges17) ha scritto:
Non è una questione di anni ma di qualità (anche Fringe è stato amato come non pochi) e Zero Hour era scritto davvero molto male.


quoto

la sceneggiatura era pessima, poche idee, ma estremamente confuse... mi dispiace per "Ciccio", spero gli venga data un'altra opportunità per tornare in tv
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
ammazzatopic
Horus Horus
Messaggi: 16034
Località: -zano am see
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 12:53    Oggetto:   

strano, era così ben fatto...

Rolling Eyes
if i were you and you were me i would stand and pee.

Fidati della volpe, della lince, del tasso, ma non della donna dal culo basso.
mikronimo
Deva Deva
Messaggi: 1157
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 14:10    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Non avendolo visto non posso fare commenti, ma, almeno questa volta, non verrà propinato come grande anteprima su una qualsiasi emittente, per poi scoprire che è "già" stato cancellato da chi produceva la serie, come le varie (che avrei seguitato a vedere volentireri) V (visitors), flash forward, the event...
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
Requiem Solitario
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2166
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 14:12    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

(mikronimo) ha scritto:
... su una qualsiasi emittente

Dì pure Mediaset... Rolling Eyes
"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore." (Kahlil Gibran)
(D )
Ospite

MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 14:21    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Non sarà invece che il problema sia proprio Lost.
Lost alla fine ha lasciato molti con l'amaro in bocca visto che come Alias, era una serie che non ha concluso niente prendendo in giro gli spettatori, e che adesso questi non vogliono più serie su misteri che alla fine non siano altro che un gioco che non porta a niente.
DiVega
Fabbricante di universi Fabbricante di universi
Messaggi: 1396
Località: Brixia
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 15:47    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Requiem ha scritto:
(mikronimo) ha scritto:
... su una qualsiasi emittente

Dì pure Mediaset... Rolling Eyes


Sky è tale e quale... ricordo solo i mesi di bombardamento mediatico per due opere mediocri quali Flashforward e Last Resort. Evil or Very Mad
Avete tutti una gran paura di me, normalmente lo prenderei come un complimento.
Ma non è di me che vi dovete preoccupare.


Richard B. Riddick - Pitch Black
diego76
Trifide Trifide
Messaggi: 239
Località: vicenza
MessaggioInviato: Mer 06 Mar, 2013 18:42    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

è difficile oscurare Lost per il momento, bisogna aspettare qualche anno
MessaggioInviato: Sab 09 Nov, 2013 08:39    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Lost è una stupidata, soprattutto il finale. Il problema è che in molti casi o è la sceneggiatura a fare acqua oppure il pubblico che è troppo beota. Ricordiamoci che un telefilm deve essere seguito da milioni di telespettatori e vive di puvvlicità, non è come un film di nicchia che, anche se non ha un riscontro immediato, magari si scava un posto nella storia. "La dolce vita" di Fellini ha ricevuto fischi e sputi alla prima, "Quarto potere" di Welles è stato rivalutato in un secondo momento. Troppo avanti per i loro tempi.
Coi telefilm è differente. Fringe era partito bene ma è diventato inguardabile dopo la seconda stagione: un'accozzaglia di fantascienza di serie B con una trama a dir poco ridicola. Un telefilm che secondo me molto ben fatto è stato Flashforward, amato soprattutto da un pubblico più colto, e infatti ha chiuso i battenti dopo una stagione. Lost metteva assime qualche mistero con dei protagonisti stereotipati: questo significa assecondare i gusti triviali del popolino. COndiamo il tutto con un po' di numerologia (che in realtà non aveva alcuna attinenza con la storia principale) e così facciamo credere al pubblico di guardare un telefilm profondo con riferimenti alti. Niente a che vedere con "Il prigioniero", al quale vagamente si ispira. Non a caso J.J. Abrams ha diretto il terzo "Mission Impossible", la serie di film che più di qualunque altra rappresenta i gusti triviali e beceri del pubblico più ignorante: effetti speciali dall'inizio alla fine, un protagonista invincibile che da solo riesce a distruggere eserciti di cattivi completamente stupidi, la bella di turno, situazioni a dir poco inverosimili... quello che io chiamo "cinema da popcorn". Anche nei telefilm è così, ci sono telefilm intelligenti che purtroppo hanno vita breve perché seguiti da una nicchia e telefilm da pubblico di massa, brutalmente stupidi ma presentati in una confezione elegante e complicata.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 09 Nov, 2013 11:25    Oggetto:   

Ciao Diego,
le tue opinioni sono molto nette ma in tutta franchezza appaiono un po' superficiali.

Lost è criticabile sotto molti aspetti, ma nessuno può dire che è una cretinata per un pubblico beota, se lo fa o non l'ha visto o non è in grado di giudicare un prodotto televisivo. Lost ha portato parecchie innovazioni nel modo di fare televisione, aveva uno schema narrativo non banale e concetti anche piuttosto sofisticati. I protagonisti non erano per nulla stereotipati - a parte forse proprio Jack che non ha mai trovato la sua fasatura.

Anche il tuo giudizio su Mission Impossible è del tutto fuori luogo, perché se è vero che la serie è piuttosto superficiale e giocata soprattutto sull'azione e sui primi piani di Tom Cruise, non si può non notare che proprio il terzo episodio, quello diretto da JJ - che evidentemente conosceva bene la serie tv - si è nettamente distinto, recuperando i temi della serie originale: la costruzione di piani complessi e il gioco di squadra.

Infine: guarda che per fare un telefilm seguito da milioni di persone non serve e non basta fare una cosa stupida. Che non si possano seguire gli stessi obiettivi di Fellini è evidente, schemi e gioco sono diversi, ma avere successo non è mai facile, e se non ci riesci molto raramente è perché sei troppo intelligente. Probabilmente è perché lo sei meno.

S*
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2962
Località: Salerno
MessaggioInviato: Sab 09 Nov, 2013 12:06    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

(diego corona) ha scritto:
Lost è una stupidata, soprattutto il finale. Il problema è che in molti casi o è la sceneggiatura a fare acqua oppure il pubblico che è troppo beota. Ricordiamoci che un telefilm deve essere seguito da milioni di telespettatori e vive di puvvlicità, non è come un film di nicchia che, anche se non ha un riscontro immediato, magari si scava un posto nella storia. "La dolce vita" di Fellini ha ricevuto fischi e sputi alla prima, "Quarto potere" di Welles è stato rivalutato in un secondo momento. Troppo avanti per i loro tempi.
Coi telefilm è differente. Fringe era partito bene ma è diventato inguardabile dopo la seconda stagione: un'accozzaglia di fantascienza di serie B con una trama a dir poco ridicola. Un telefilm che secondo me molto ben fatto è stato Flashforward, amato soprattutto da un pubblico più colto, e infatti ha chiuso i battenti dopo una stagione. Lost metteva assime qualche mistero con dei protagonisti stereotipati: questo significa assecondare i gusti triviali del popolino. COndiamo il tutto con un po' di numerologia (che in realtà non aveva alcuna attinenza con la storia principale) e così facciamo credere al pubblico di guardare un telefilm profondo con riferimenti alti. Niente a che vedere con "Il prigioniero", al quale vagamente si ispira. Non a caso J.J. Abrams ha diretto il terzo "Mission Impossible", la serie di film che più di qualunque altra rappresenta i gusti triviali e beceri del pubblico più ignorante: effetti speciali dall'inizio alla fine, un protagonista invincibile che da solo riesce a distruggere eserciti di cattivi completamente stupidi, la bella di turno, situazioni a dir poco inverosimili... quello che io chiamo "cinema da popcorn". Anche nei telefilm è così, ci sono telefilm intelligenti che purtroppo hanno vita breve perché seguiti da una nicchia e telefilm da pubblico di massa, brutalmente stupidi ma presentati in una confezione elegante e complicata.


non condivido UNA parola di quello che hai scritto... probabilmente sono un beota e tu uno troppo colto Smile
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
MessaggioInviato: Dom 10 Nov, 2013 08:53    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

Quello che volete, ma questo non cambia la questione. E chi se ne frega se J.J. Abrams si è riavvicinato a una serie tv trash degli anni '70... C'è anche gente che apprezza "Una mamma per amica", e guai a dire che è una budellata che farebbe rivoltare lo stomaco a un militante ceceno...

PS: zipippi, probabilmente hai ragione
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Dom 10 Nov, 2013 23:59    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

(diego corona) ha scritto:
Quello che volete, ma questo non cambia la questione. E chi se ne frega se J.J. Abrams si è riavvicinato a una serie tv trash degli anni '70... C'è anche gente che apprezza "Una mamma per amica", e guai a dire che è una budellata che farebbe rivoltare lo stomaco a un militante ceceno...

PS: zipippi, probabilmente hai ragione


Be', contento tu. Se non interessa a te la discussione, figurati a me.
S*
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5885
MessaggioInviato: Lun 11 Nov, 2013 17:03    Oggetto: Re: Zero Hour: addio dopo tre episodi   

(diego corona) ha scritto:
Quello che volete, ma questo non cambia la questione. E chi se ne frega se J.J. Abrams si è riavvicinato a una serie tv trash degli anni '70... C'è anche gente che apprezza "Una mamma per amica", e guai a dire che è una budellata che farebbe rivoltare lo stomaco a un militante ceceno...

PS: zipippi, probabilmente hai ragione


Tanto per capire, quali sarebbero le serie di tuo gusto?
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum