Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 10:12    Oggetto: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek

Il regista americano esce allo scoperto e mette le mani avanti per il terzo Star Trek dell'era JJ Abrams. Ma quest'ultimo farà davvero un passo indietro?

Leggi l'articolo.
(Robby )
Ospite

MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 10:12    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

delirante questo intervento di Singer, il quale, non pago dei flop che ha collezionato ultimamente, adesso addirittura si propone alla regia di uno Star Trek. Era meglio se restava zitto, forse aveva qualche possibilità, adesso si è giocato ogni chance. Cmq sono imbarazzanti alcuni passaggi, tipo il fatto che Abrams con il suo Star TRek (il secondo devono ancora vederlo tutti) avrebbe posto "l'asticella così in alto" (LOL), oppure il confronto con Alien. Cioè, a parte, che così dicendo sminuisce l'espisodio di Cameron, il paragone fa proprio ridere, perché secondo Singer lo Star Trek di Abrams sarebbe Alien, cioè il "capolavoro", quindi per chi viene dopo ci sarebbe il rischio di "limitarsi a fare un film d'azione". ROTFL! Perché, non è forse (nella migliore delle ipotesi) un film d'azione, lo Star TRek di JJ?!
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 10:56    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

Mega quotone per Robby
Franius
Krell Krell
Messaggi: 705
Località: Roma
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 11:05    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

Bhe, considerare Aliens solo unfilm d'azione...

Singer mi è calato di 10 punti.


Ultima modifica di Franius il Mer 13 Mar, 2013 15:00, modificato 1 volta in totale
Piacca
Blobel Blobel
Messaggi: 155
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 11:56    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

a quanto uno star trek scritto da Moccia??? tanto non c'è mai limite al trash
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2648
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 15:32    Oggetto:   

Qualche anno fa, Bryan Singer mi sembrava un ottimo regista, d'altra parte ha fatto film come X-Men 1 & 2; però non so perchè i suoi film pur belli non mi hanno mai troppo sorpreso o appassionato. Ad esempio, Superman Returns mi sembrava un bel film, costruito a dovere, quasi filologicamente rispettoso dei film precedenti, corraggioso nel non voler proporre il solito remake o reload, però alla fine poi mi risultava abbastanza noioso. Credo che sia un ottimo mestierante, però dovrebbe un po' riguardarsi i film di James Cameron per impararare veramente come si fa un film pieno di ritmo e non un qualsiasi film d'azione. Per quanto riguarda Star Trek, credo che prima debba uscire ST2 per poterne parlare.
MiaPiccolina
Incal Incal
Messaggi: 1249
MessaggioInviato: Mer 13 Mar, 2013 18:10    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

Singer non mi piace, lo dico subito.
Anche io penso che visti gli impegni di Abrams sarà difficile per lui occuparsi anche della regia del prossimo Star Trek. E come ho detto mi fa piacere vedere all'opera un altro regista. Ma Singer non l'ho mai considerato tra le alternative.

(Robby ) ha scritto:
secondo Singer lo Star Trek di Abrams sarebbe Alien, cioè il "capolavoro", quindi per chi viene dopo ci sarebbe il rischio di "limitarsi a fare un film d'azione". ROTFL! Perché, non è forse (nella migliore delle ipotesi) un film d'azione, lo Star TRek di JJ?!


Singer roconosce che i film di Abrams hanno tirato su l'asticella. E con tutta la buona volontà non possiamo dire che non è così... a meno di non dice che fossero eccezionali le merdate che sono venute prima.

Mi dispiace che molti considerino il film di Abrams solo un film d'azione, quando inceve possiede contenuti storici di Star Trek; l'amicizia, il coraggio, l'amore per l'avventura, il desiderio di vendetta... e tanti altri.
Requiem Solitario
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2166
MessaggioInviato: Gio 14 Mar, 2013 08:17    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

MiaPiccolina ha scritto:
Mi dispiace che molti considerino il film di Abrams solo un film d'azione, quando inceve possiede contenuti storici di Star Trek; l'amicizia, il coraggio, l'amore per l'avventura, il desiderio di vendetta... e tanti altri.


Mi dispiace che molti considerino i film prima di Abrams solo delle merdate, quando inceve possiedono contenuti storici di Star Trek; l'amicizia, il coraggio, l'amore per l'avventura, il desiderio di vendetta... e tanti altri.

Razz
"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore." (Kahlil Gibran)
(Robby )
Ospite

MessaggioInviato: Gio 14 Mar, 2013 11:31    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

di Star Trek non ha nulla. Quelle cose che dici sono presenti in OGNI film(accio) americano. Star Trek è utopia, umanesimo, frontiera, incedere classico, esplorazione, IDIC, positivismo tecnologico, riflessione, critica sociale, allegoria, riflessione sul tempo e sulla vecchiaia eccetera, tutte cose che nello Star Trek di Abrams non ci saranno MAI. E' u no Star Trek dichiaratamente fatto per chi non è fan di Star Trek, e non condivide oppure non vede oppure non è interessato alle caratteristiche storie del franchise. E se non crede a me, credete almeno a chi il nuovo Star Trek lo realizza:

A presentare le scene il produttore della Bad Robot - e collaboratore di lunga data del regista J.J. Abrams - Bryan Burk, che è stato introdotto da un divertente video in cui Abrams spiegava di non poter essere presente "a causa del fatto che i miei capelli sono un disastro". Burk ha iniziato a parlare dei motivi alla base di questo sequel:

"Quattro anni fa abbiamo realizzato un film che fortunatamente è piaciuto moltissimo. Il secondo film, però, non darà per scontato questo successo: per farlo abbiamo cercato un motivo valido, ed è per questo che in Into Darkness: Star Trek metteremo più azione, emozione, tensione, amore e spettacolo. Con Mission Impossible: Protocollo Fantasma, poi, abbiamo scoperto quanto è fantastica la tecnologia IMAX, e così abbiamo deciso di girare alcune sequenze di Into Darkness: Star Trek con questa tecnologia."

E ancora:

"Abbiamo realizzato un film che piacesse anche a chi non conosce Star Trek. Vogliamo che tutti capiscano la storia, ne apprezzino i personaggi, pur senza scendere a compromessi. C'è un gruppo di spettatori che adora Star Trek, ma il nostro obiettivo era raggiungere chi non lo ama, chi paradossalmente è convinto che chi adora Star Trek sia pazzo. Io appartenevo a questo secondo gruppo: mi sarebbe tanto piaciuto apprezzare Star Trek, anche perché piaceva ad amici, collaboratori e persino a una mia ex ragazza, ma proprio non riuscivo a capirlo. Le serie televisive erano verbose, i film erano troppo ricchi di azione, in generale si parlava troppo. Quando poi è arrivata l'opportunità di produrre il reboot, mi sono sentito ottimo per questo compito, perché appartenevo al target cui volevamo rivolgerci.

Ho iniziato quindi a studiare Star Trek e ho capito che Roddenberry è un genio: c'è un mondo ideale nel quale l'umanità ha superato le differenze ed è unita, vuole esplorare l'universo. Mi sono chiesto come mai ci sono delle persone che non lo amano, e ho capito che è perché chi ha lavorato finora a Star Trek l'ha sempre fatto pensando solo ai fan. Nel caso dei film, poi, sono stati investiti sempre meno soldi. E così abbiamo chiesto alla Paramount di darci molti soldi e di fidarsi di noi, e fortunatamente loro si sono dimostrati disponibili sia a livello finanziario che a livello creativo."

Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3325
MessaggioInviato: Gio 14 Mar, 2013 12:57    Oggetto:   

Al di là di chi si propone, di quanto sia valido o meno, trovo veramente inquietante che Star Trek e Star Wars siano entrambe nelle mani di un unico personaggio: J.J. Abrams.

Possibile mai che non esista nessun regista in grado di sostenere un copione diverso? Che senso ha dare in pasto a un unico personaggio le due saghe più importanti della storia della Fantascienza? Io lo trovo inquietante. Stiamo parlando di un ottimo produttore esecutivo/regista, ma non di un fenomeno.

Insomma c'è una mancanza di coraggio palese.
Requiem Solitario
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2166
MessaggioInviato: Gio 14 Mar, 2013 13:04    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
Al di là di chi si propone, di quanto sia valido o meno, trovo veramente inquietante che Star Trek e Star Wars siano entrambe nelle mani di un unico personaggio: J.J. Abrams.

Possibile mai che non esista nessun regista in grado di sostenere un copione diverso? Che senso ha dare in pasto a un unico personaggio le due saghe più importanti della storia della Fantascienza? Io lo trovo inquietante. Stiamo parlando di un ottimo produttore esecutivo/regista, ma non di un fenomeno.

Insomma c'è una mancanza di coraggio palese.


Concordo.
Inquietante è la parola giusta.
Metti che ne esce un crossover Crying or Very sad
"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore." (Kahlil Gibran)
(Robby )
Ospite

MessaggioInviato: Ven 15 Mar, 2013 10:03    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

nelle mani di Abrams le due saghe si stanno omogeneizzando, già si era capito con il primo Star Trek. Quando ci si domanda se Abrams potrà fare un buon lavoro con Star Wars, la risposta è certamente sì, visto che ha già starwarsizzato Star Trek. Poi, certo, bisogna vedere che sceneggiatura tireranno fuori...
MiaPiccolina
Incal Incal
Messaggi: 1249
MessaggioInviato: Ven 15 Mar, 2013 16:03    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:

Che senso ha dare in pasto a un unico personaggio le due saghe più importanti della storia della Fantascienza?


Il senso lo si può capire se come me hai visto le summenzionate due saghe buttate nella spazzatura.
Star Trek con una produzione incessante che ha fatto abbassare il livello di qualità delle storie fino a sfogiciare in un film brutto come Nemesis (se penso che questo è il finale di TNG mi vien da piangere).
Star Wars con una nuova trilogia che in quanto a personaggi e storie non arriva nemmeno ad un decimo della magnificenza ed epicità della prima.

Evidentemente visto l'ottimo lavoro di Abrams fatto con Star Trek, sembrava una sfida impossibile convincere la gente a tornare al cinema per Star Trek, ora si spera che possa ottenere lo stesso risultato con Star Wars.

Ovviamente il senso non l'ho vedi se sei uno di quelli a cui è piaciuta la nuova trilogia di Star Wars o serie come VOY e film come Nemesis.
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Ven 15 Mar, 2013 17:41    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

cmq Singer ha una buona mano, è un mestierante che sa il fatto suo, sinceramente in Star TRek non ci starebbe male. Il problema non è il regista, il problema sono le sceneggiature e il tono giovanilistico che ormai è stato impresso irrimediabilmente al franchise. Non si torna più indietro. C'è stato un tempo in cui era considerato prioritario, per i film, assumere gente (in cabina di regia e/o sceneggiatura) che conoscesse a fondo Star TRek. Adesso, questo tipo di conoscenza è considerato IL MALE, il nuovo Star Trek non è per chi conosce la saga, è per i giovanissimi che non ne sanno nulla, quindi servono registi spara e fuggi attenti a muovere la cinepresa il più possibile e a far saltare tutto, chi se ne frega se poi non sembra Star Trek!
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
MiaPiccolina
Incal Incal
Messaggi: 1249
MessaggioInviato: Ven 15 Mar, 2013 18:09    Oggetto: Re: Bryan Singer: mi candido per il prossimo Star Trek   

(Ellie Arroway) ha scritto:
C'è stato un tempo in cui era considerato prioritario, per i film, assumere gente (in cabina di regia e/o sceneggiatura) che conoscesse a fondo Star TRek.


Scusami ma non è affato vero.

Robert Wise che diresse il primo film e Nicholas Mayer che diresse il secondo, non conoscevano affatto Star Trek, anzi quando a Mayer gli proposero di fare il secondo film, lui disse "la serie con quello dalle orecchie a punta?". Eppure è opinione di tanti fans che abbiano fatto un ottimo lavoro. Tra l'altro Mayer si è anche occupato della sceneggiatura del suo film. E con il suo stile ha influenzato tutto Star Trek da quel momento in poi...

Rick Berman, che ha diretto Star Trek per quasi 20 anni creando, insieme ad altri autori emergenti l'universo di TNG, fu scelto da Roddenberry proprio per il fatto di essere digiuno di Star Trek.

Il fatto di essere o meno conoscitori dell'universo di Star Trek non garantisce un buon risultato; vedi il quinto film diretto e scritto da Shatner (l'originale capitano Kirk), e Nemesis la cui sceneggiatura è stata scritta da John Logan, dichiarato fan di Star Trek.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum