Io non sono come voi


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mer 17 Lug, 2013 13:23    Oggetto: Io non sono come voi   

Io non sono come voi



Leggi la recensione.
Andrea Pagani
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2111
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 17 Lug, 2013 13:23    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

ma perché è classificato come "fantascienza"?
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2953
Località: Salerno
MessaggioInviato: Mer 17 Lug, 2013 14:44    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

(Andrea Pagani) ha scritto:
ma perché è classificato come "fantascienza"?


penso perchè è ambientato in un'Italia distopica... comunque non è il mio genere...
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
Andrea Pagani
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2111
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 17 Lug, 2013 14:48    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

ziopippi ha scritto:
(Andrea Pagani) ha scritto:
ma perché è classificato come "fantascienza"?


penso perchè è ambientato in un'Italia distopica... comunque non è il mio genere...


ussignur, solo per quello?
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Gio 18 Lug, 2013 07:37    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

(Andrea Pagani) ha scritto:
ma perché è classificato come "fantascienza"?


Distopia, ergo fantascienza.

g/X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Andrea Pagani
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2111
Località: Milano
MessaggioInviato: Gio 18 Lug, 2013 08:51    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

X ha scritto:
(Andrea Pagani) ha scritto:
ma perché è classificato come "fantascienza"?


Distopia, ergo fantascienza.

g/X


per come la penso io, è fantascienza tirata per i capelli Very Happy
Franco Piccinini
Hortha Hortha
Messaggi: 112
MessaggioInviato: Ven 30 Ago, 2013 20:12    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

Se ha partecipato al premio Urania, qualche elemento fantascientifico dovrà pur contenerlo. Purtroppo dalla presentazione non si capisce. Forse per non svelare troppo della trama? DI certo, la SF non gode di buona fama presso gli editori, se perfino un editore specializzato come Gargoyle si vergogna di nominarla nel lancio di un libro. Come giustamente sottolinea De Matteo. Ma abbiamo visto anche di peggio: come i romanzi di Michael Crichton e Robin Cook, chiamati "thriller futuribili" per paura che, se classificati come fantascienza, vendessero di meno
ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Ven 13 Set, 2013 09:55    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

Mi ricorda il Borghese piccolo piccolo con Sordi protagonista...
Antha
Antha
Messaggi: 5727
MessaggioInviato: Ven 13 Set, 2013 14:26    Oggetto: Re: Io non sono come voi   

(ammiraglio_naismith) ha scritto:
Mi ricorda il Borghese piccolo piccolo con Sordi protagonista...


Si, ma solo in parte. Qui, mi par di capire, la ribellione è verso "il potere". Nello splendido film di Monicelli (tratto dall'omonimo romanzo di Cerani), la vendetta si consumava invece contro un delinquente qualunque. In un contesto di assoluta banalità. A ben vedere questo tipo di "vendetta" cinematografica, è molto più pericolosa e molto più disturbante, da rappresentare.
Non è un caso se il film citato è restato nella memoria.
Come lo è stato il primo “Giustiziere della notte” (poi sbollito da una serie di seguiti che ne hanno diluito l’impatto).
O come avrebbe potuto esserlo “Il giocattolo”, con Manfredi.
Rappresentazioni di Uomini qualunque.
La figura del giustiziere è a conti fatti “democraticamente” accettata se nella sua esagerazione e spersonalizzazione,
si rivolge soprattutto contro i potenti, le organizzazioni criminali, i corrotti degli apparati. Qui trova facile sponda.
Al limite presta il fianco a critiche con pseudo ritorni ironici, ma gli Stallone, i Norris, gli Schwarzenegger, i Van Damme e i vari cloni più o meno noti, tutto sono fuorché potenziali esempi da emulare. E possono quindi moltiplicarsi senza problemi. Come i supereroi.
Il Sordi/Vivaldi “Borghese qualunque”, che sfoga la rabbia e la frustrazione esistenziale da tempo repressa contro un assassino che è fondamentalmente un criminale di mezza tacca, trasmette un messaggio molto più insidioso, in quanto opera in un contesto più riconoscibile e condivisibile.
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Antha
Antha
Messaggi: 5727
MessaggioInviato: Mar 15 Ott, 2013 14:15    Oggetto:   

Letto la scorsa settimana.
Buona impressione. Il tema era a mio avviso tutt'altro che facile da affrontare, dal momento che la letteratura e la cinematografia sono piene di giustizieri di ogni tipo.
Fortunatamente Bonera non indugia in eccessive ricerche del senzazionalismo e non si perde in spiegazioni ridondanti. Anzi, si avverte quasi una sorta di pudore nel rappresentare le gesta del protagonista; sia che vesta i panni iniziali dell'obbligato contractor (bella l'idea di fondo che porta a questo ruolo); quelli successivi dell'incolpevole novello "Di Noi"; o quelli definitivamente e obbligatoriamente catartici del giustiziere finale (o raddrizzatore di torti, sarebbe meglio dire). Di spessore il passo citato nell'articolo iniziale (ma bisogna leggerlo per intero, comprese le premesse, per apprezzarne l'originalità)
La società distopica ipotizzata da Bonera è squisitamente realistica (in parte la viviamo anche oggi in Italia). Realistica perchè non si perde in ipotesi esageratamente Orwelliane (anche se qualche cosa il romanzo ce lo sbatte in faccia). Il malessere che viene proposto e che il libro vuole indurre, è un qualche cosa di percettibile ma non troppo.E' la fotografia di una accettata sonnolenza della ragione, ma senza nulla di smaccatamente evidente (forse troppe le analogie con il presente...). Nulla che venga sviscerato con particolari riflessioni filosofiche (il tutto sembra ordinaria vita quotidiana). Un brusio di sottofondo. (Asimov aveva dato forma a quello della Galassia...Bonera ci propone quello abituale... dei nostri attuali... potenziali giorni futuri).
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum