Tecnomante, la saga post apocalittica di Valentino Peyrano


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Gio 03 Ott, 2013 17:38    Oggetto: Tecnomante, la saga post apocalittica di Valentino Peyrano   

Tecnomante, la saga post apocalittica di Valentino Peyrano

Prendendo il via da un lungo racconto finalista al Premio Robot nasce un ciclo di novelle che esce negli ebook Bus Stop di Delos Digital

Leggi l'articolo.
marcfranval
Scaraburra
Messaggi: 5
MessaggioInviato: Gio 03 Ott, 2013 17:39    Oggetto: Re: Tecnomante, la saga post apocalittica di Valentino Peyra   

di questo autore ho letto il racconto che ha vinto il Premio Robot dello scorso anno e mi è molto piaciuto. sono curioso di leggere questa storia e vedere se mantiene le aspettative.
fancy
Ameboide amorfo
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Sab 05 Ott, 2013 16:57    Oggetto:   

letto oggi, molto interessante! Ha un'ambientazione originale, un intreccio che mi ha catturato ed è scritto veramente bene. La cosa migliore è il personaggio principale: come dice la presentazione è decisamente un "antieroe", contraddittorio e impulsivo. Molto più vero di tanti personaggi che si leggono spesso in giro. Credo proprio che leggerò il seguito. Lo consiglio vivamente a tutti.
Smile
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5358
MessaggioInviato: Sab 05 Ott, 2013 18:40    Oggetto:   

Una domanda banale. Ma esiste la versione cartacea?
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Sab 05 Ott, 2013 21:39    Oggetto:   

Antha ha scritto:
Una domanda banale. Ma esiste la versione cartacea?


No, questa collana è solo in ebook. Dovrai adeguarti prima o poi, Antha!
S*
marcfranval
Scaraburra
Messaggi: 5
MessaggioInviato: Ven 11 Ott, 2013 18:14    Oggetto:   

Esteban è sicuramente un personaggio atipico. Il finale è abbastanza sorprendente in effetti. A me è piaciuta molto l'ambientazione: non che non se ne siano visti di scenari post apocalittici, ma questo ha un qualcosa di diverso. Non so dire se sono le notti impraticabili (concetto già visto, ma qui trattato con originalità), o il bestiario. Mi ha colpito il fatto che solo gli antichi castelli si sono dimostrati dei rifugi adeguati, segno forse che la modernità non sarebbe pronta a sopportare una tale sciagura? E' un racconto molto "visivo", grazie a come è raccontato. Ci starebbe bene anche un fumetto d'autore o un film ispirato a questa storia. Un inizio di saga promettente!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum