Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 00:53    Oggetto: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio

È uscito questa settimana il film di Alfonso Cuarón, già molto apprezzato dalla critica. Lo spazio non sembrerà più un posto così tranquillo.

Leggi l'articolo.
Franco Piccinini
Hortha Hortha
Messaggi: 112
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 00:53    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

" George Cloony, che a parte un Batman e Robin che potremmo ben classificare "incidente di gioventù" non ha praticamente mai fatto nulla di genere fantastico" ....fondamentalmente è vero, ma dove lo mettiamo il suo Solaris? Avrei invece una curiosità. Visto il titolo, c'entra qualcosa il film con il romanzo omonimo di Tess Gerritsen? Se sì, mi piacerebbe che se ne parlasse. A me il romanzo "Forza di gravità" era piaciuto.
senji
Horus Horus
Messaggi: 2579
Località: toscana
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 08:44    Oggetto:   

E' un film che non m'ispira.
Mi sa di polpettone pseudo-esistenzialista-sentimentalistico-ecc... Una palla, per capirsi.
Non so

Citazione:
... dall'altra invece un'habituée della fantascienza, Sandra Bullock.

Beh, insomma... non mi sembrerebbe... oltre a demolition man (che cmq era una sf "per modo di dire") che ha fatto?
Andrea Montesi
Blobel Blobel
Messaggi: 173
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 09:26    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Anch'io ho pensato subito al remake di Solaris. Ma visto che si parla genericamente di "genere fantastico", ci sarbbe anche Dal Tramonto all'Alba di Robert Rodriguez.
----------------

Sex is not the answer: sex is the question, YES is the answer!
(Woody Allen)
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5864
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 09:54    Oggetto:   

Francamente faccio fatica a considerare questo film di genere SF.
manzo82
Gizmo
Messaggi: 32
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 11:02    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Visto ieri. Nessuno di voi c'ha azzeccato. Sicuramente non è un film per la massa (per chi ha visto "i figli degli uomini" può capire cosa intendo) ma è unico nel suo genere, inoltre è realizzato in maniera eccelsa. Unica nota dolente è che essendo un film che parla di sopravvivenza la trama è quasi inesistente, però lascia comunque con il fiato sospeso per l'intera durata, e tengo a precisare che ci sono solo due attori che vagano nello spazio. Secondo me è un film imperdibile, e in 3d è il massimo.
(Lee Kelso)
Ospite

MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 11:36    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Scusate ma se nel film non appaiono elementi futuristici e/o fantastici allora possiamo considerarlo come film drammatico e non di fantascienza... per esempio Apollo XIII non é fantascienza ma storico, il fatto che l'azione sia nello spazio non significa per forza che sia fantascienza... L'elemento fantascientifico viene a mancare se si rispetta la realtá attuale delle cose (scientificamente parlando) senza introdurre elementi futuristici ancora da inventare/scoprire/realizzare (seppur plausibili).
manzo82
Gizmo
Messaggi: 32
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 11:58    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

(Lee Kelso) ha scritto:
Scusate ma se nel film non appaiono elementi futuristici e/o fantastici allora possiamo considerarlo come film drammatico e non di fantascienza... per esempio Apollo XIII non é fantascienza ma storico, il fatto che l'azione sia nello spazio non significa per forza che sia fantascienza... L'elemento fantascientifico viene a mancare se si rispetta la realtá attuale delle cose (scientificamente parlando) senza introdurre elementi futuristici ancora da inventare/scoprire/realizzare (seppur plausibili).


Infatti non è un film di fantascienza
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3179
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 14:47    Oggetto:   

Sarebbe più appropriato chiamarlo disaster movie o, che ne so, spatial movie. Di fantascientifico in questo film, oltre alle inesattezze scientifiche sorvolabili o meno, ci stanno solo le sopracciglia di Clooney.
Robbie the Robot
Agguantatore a strisce
Messaggi: 21
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 17:03    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

In tema di film "spaziali" non propriamente sf, oltre ad apollo 13 (che però è "storico") mi avete fatto ricordare "Abbandonati nello spazio (Marooned), 1969 con Gregory Peck" e "Conto alla rovescia (Countdown) ", 1969 di Robert Altman. E poi nella stessa categoria ci potrebbe stare "Space Cowboys" di Eastwood, forse, mah?
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5864
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 19:23    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

manzo82 ha scritto:
(Lee Kelso) ha scritto:
Scusate ma se nel film non appaiono elementi futuristici e/o fantastici allora possiamo considerarlo come film drammatico e non di fantascienza... per esempio Apollo XIII non é fantascienza ma storico, il fatto che l'azione sia nello spazio non significa per forza che sia fantascienza... L'elemento fantascientifico viene a mancare se si rispetta la realtá attuale delle cose (scientificamente parlando) senza introdurre elementi futuristici ancora da inventare/scoprire/realizzare (seppur plausibili).


Infatti non è un film di fantascienza


Allora pur non avendolo visto la mia sensazione non era sbagliata.
Franco Piccinini
Hortha Hortha
Messaggi: 112
MessaggioInviato: Ven 04 Ott, 2013 21:17    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Beh, sì. E' il rischio che si corre quando si raccontano storie troppo realistiche e troppo vicine nel futuro. Però quando Martin Caidin ha scritto Marooned il progetto Mercury era il massimo che gli USA riuscivano a realizzare. Parlare di Gemini e Vostok che si agganciavano e salvavano gli astronauti era davvero fantascienza. Quanto a Space Cowboys (che a me, lo confesso, piace da matti) l'idea di un gigantesco satellite pieno di testate nucleari puntate sulla Terra non è abbastanza fantascientifica? (A meno che a nostra insaputa non l'abbiano costruito davvero!) In ogni caso, quei cinque malandati vecchietti che guidano uno shuttle come dei supermen dello spazio, nonè fantascienza... è science fantasy.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Sab 05 Ott, 2013 19:43    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

(Lee Kelso) ha scritto:
Scusate ma se nel film non appaiono elementi futuristici e/o fantastici allora possiamo considerarlo come film drammatico e non di fantascienza... per esempio Apollo XIII non é fantascienza ma storico, il fatto che l'azione sia nello spazio non significa per forza che sia fantascienza... L'elemento fantascientifico viene a mancare se si rispetta la realtá attuale delle cose (scientificamente parlando) senza introdurre elementi futuristici ancora da inventare/scoprire/realizzare (seppur plausibili).


Della narrativa che utilizza elementi scientifici come base portante su cui costruire le vicende IMHO si puo' tranquillamente definire fantascienza, se non sta semplicemente facendo resoconto di fatti storicamente avvenuti, per quanto magari almeno parzialmente romanzati (tipo Apollo 13, ad esempio).
Contano le intenzioni, e tra le tante intenzioni della narrativa fantascientifica c'e' anche l' utilizzo di temi scientifici come motore e fulcro delle vicende.
Senza spazio non racconti Gravity, racconti un altro film con spunt simile ma sviluppo sostanziale e suggestioni differenti dovuto al fatto che le vicende non si svolgono in quel particolarissimo ambiente bensi, ad esempio, in una grotta.
E poi e' evidente che un film con una trama del genere interessera' certamente a buona fetta degli appassionati di sf.
Detto questo, non si fosse capito, sono impaziente di vederlo e nutro aspettative molto alte! Smile
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Sab 05 Ott, 2013 22:22    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

(Franco Piccinini) ha scritto:
Quanto a Space Cowboys (che a me, lo confesso, piace da matti) l'idea di un gigantesco satellite pieno di testate nucleari puntate sulla Terra non è abbastanza fantascientifica? (A meno che a nostra insaputa non l'abbiano costruito davvero!)


Questo è quello che si sa per certo i sovietici meditavano di piazzare in orbita:
http://www.astronautix.com/craft/polyus.htm
(Guido Pagan)
Ospite

MessaggioInviato: Dom 06 Ott, 2013 03:37    Oggetto: Re: Gravity, nelle sale l'angoscia dello spazio   

Ho appena visto Gravity! Allora apparte minime imprecisioni possiamo definirlo scientificamente e tecnologicamente reale, ma ho notati qualche elemento (detriti spaziali, dialoghi nelle EVA, un oggetto per l'allenamento delle mani che nell'hanime ha un forte valore simbolico, il precipitare della capsula in mare, temi come la solitudine nello spazio, ecc..) che secondo me si rifanno ad un anime giapponese di nome PlanetES di 25 puntate (che io amo alla follia). Tentando di classificare questo anime che ne fa del ralismo fisico il suo cardine an he se ambientato 50 anni nel futuro, lo si arriva a definire detto in inglese hard-shiencefiction genere nato nella letteratura per indicare una fantascienza basata duramente sulle leggi fisiche reali. Gravity è scienza ma anche finzione perchè non è mai successo, parla di una sts-150 impossibile dato che il ritiro degli shuttle è avvenuto nella realtá 2 anni fa dopo l'sts-135 e la stazione ci ese shenzou (o come diavolo si scrive) non è neanche la metá di quella del film..
Dunque considero Gravity come il primo vero tentativo di creare un big movie hard-sifi, sperando che ci siano altri che vogliono continuare su questa strada!
P.s. guardatevi PlanetES! Capirete molto meglio il mio punto di vista!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum