Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Sab 28 Dic, 2013 14:04    Oggetto: Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri   

Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri

Pubblichiamo quello che possiamo definire come il "making of" del racconto Cenere alla cenere, ripubblicato sull'ultimo Robot, definito dall'autore come un lavoro collettivo di scavo archeologico nella memoria.

Leggi l'articolo.
Vittorio Catani
Trifide Trifide
Messaggi: 229
MessaggioInviato: Sab 28 Dic, 2013 14:05    Oggetto: Re: Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri   

Confesso che non ho ancora avuto modo di leggere il racconto di Giovanni, benché il suo titolo mi avesse molto incuriosito. Lo leggerò al più presto. Anche io ho vissuto in qualche modo quell'epoca, e mi dispiace che mi sia sfuggita l'occasione di poter aggiungere sia pure un mio minimo dettaglio al mosaico di Giovanni. In questa bellissima "lettera aperta" a chi scrive e legge sf, si possono leggere molte cose. Anzitutto una scrittura decisamente scorrevole (ma la conoscevo già da anni) e matura. Poi, l'aperta dimostrazione che lo scrittore, anche quello di fantascienza, checché se ne dica scrive sempre di se stesso. Ricordo una frase quasi mitica di Federico Fellini (il grandissimo regista, se qualche giovanissimo non dovesse conoscerlo). A un giornalista che gli chiedeva se ci fosse dell'autobiografia nei suoi film, rispose: "Sono sempre autobiografico, lo sarei anche se descrivessi la storia di un pesce". Ma non solo si può fare sf scrivendo di se stessi, quanto - di conseguenza - farla partendo da eventi belli o brutti della nostra quotidianità. Spesso la fantascienza è prossima al reale molto più di quanto si possa credere. Ciò dimostra anche come la sf sia (credo) una sorta di scansione a 360 gradi della realtà: caratteristica, quest'ultima, che guarda caso possiede solo la sf (ma c'è ancora chi non l'ha capito).
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Sab 28 Dic, 2013 21:34    Oggetto: Re: Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri   

(Vittorio Catani) ha scritto:
Ciò dimostra anche come la sf sia (credo) una sorta di scansione a 360 gradi della realtà: caratteristica, quest'ultima, che guarda caso possiede solo la sf (ma c'è ancora chi non l'ha capito).


Aggiungerei, un po' polemicamente, talvolta non lo capiscono neppure i lettori sf sovente un po' troppo intruppati nel loro sottogenere preferito o nella nicchia stilistica piu' di loro gradimento e restii ad accettare spunti, ambientazioni e linguaggi diversi da quelli cui sono abituati.
Non che dalle nicchie non nascano anche buoni autori o spunti narrativi pregevoli, ma insomma spesso si perdono per strada o si dimenticano ottime storie un po' troppo per partito preso o poco impegno nello sforzarsi a leggere qualcosa di diverso dal solito.
E' un peccato.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Vittorio Catani
Trifide Trifide
Messaggi: 229
MessaggioInviato: Sab 28 Dic, 2013 23:33    Oggetto: Re: Zeitgeist 1980: la memoria dalle ceneri   

@ Davide Siccardi: condivido. Ma penso che rientri nella norma Smile Nel senso che se un argomento presenta più sfaccettature, è naturale che ci sia chi propende per l'una o per un'altra. L'importante è che non ci si dovrebbe barricare nella propria, pretendendo che sia l'unica "vera". Amen Smile
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 233
MessaggioInviato: Sab 28 Dic, 2013 23:46    Oggetto:   

Anno particolare, il 1980, al quale il racconto di De Matteo mi ha fatto pensare parecchio, e molto interessante questo making of.
X
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1897
MessaggioInviato: Mar 07 Gen, 2014 01:15    Oggetto:   

Ciao, vi ringrazio tutti per i vostri messaggi di apprezzamento, davvero molto gratificanti e lusinghieri.

Come sempre le parole di Vikk sono un motivo di riflessione in più, che si aggiunge agli appunti sviluppati nel making of. In particolare, per me la fantascienza il più delle volte è un tentativo di storicizzazione del presente, riletto dalla prospettiva del futuro. Con questo racconto ho provato a shiftare la finestra temporale, cercando di passare ai raggi X uno degli anni cruciali della storia del nostro paese. Di sicuro senza gli strumenti della SF e il valido apporto di tanti collaboratori non avrei mai saputo cimentarmi con la materia...

Ancora grazie a tutti!
X
Ex tenebris, veritas.

Holonomikon
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum