Italiani alla conquista del mondo


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 20 Gen, 2014 14:12    Oggetto: Italiani alla conquista del mondo   

Italiani alla conquista del mondo

Di recente abbiamo ricevuto diverse ottime notizie sull'accoglienza di fantascientifici italiani nel mondo. Ecco qualche esempio

Leggi l'articolo.
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 229
MessaggioInviato: Lun 20 Gen, 2014 14:12    Oggetto: Re: Italiani alla conquista del mondo   

Complimenti a tutti Smile
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Lun 20 Gen, 2014 15:51    Oggetto:   

sul numero 26 della rivista francese di sf "Galaxies" (uscito lo scorso novembre) sono stati pubblicati una serie di racconti di autori italiani, tra cui Evangelisti, Pestriniero, Curtoni. e anche io, ma vabbè, faccio solo volume...
MessaggioInviato: Ven 24 Gen, 2014 13:29    Oggetto: Re: Italiani alla conquista del mondo   

Nel 1964 lavoravo a Londra. Frank Arnold, personaggio piuttosto conosciuto a quei tempi non solo per essere l'animatore delle riunioni che si tenevano al Globe Tavern il primo giovedì del mese, ma anche come esponente della vecchia generazione dei fan inglesi che già si riunivano prima della guerra in quel di Londra, un gruppo che comprendeva anche Clarke e Wyndham (successivamente me li presentò entrambi). Frank possedeva tutte le riviste di SF dell'anteguerra (americane e inglesi). Un giorno mentre mi trovavo in visita nella sua casa, davanti ad una buona tazza di te, mi fece vedere un vecchio numero della rivista "Fantasy" (versione britannica) pubblicata dal 1938 al 1947. Conteneva un racconto di A. Prestagiacomo: "Menace of the Metal-Men". Un autore italiano che all'epoca viveva in Inghilterra e come tale veniva presentato nella breve biografia. Purtroppo non ricordo il contenuto della biografia. Era il numero uno della rivista, anno 1938. Dal 1953 il Globe Tavern aveva preso il posto del White Horse (che Clarke onorò con il suo "Tales of the White Hart") come luogo di riunione dei fan. Frank aveva sempre con se un registro dove ogni nuovo visitatore apponeva la sua firma, e questo sin dai tempi del White Horse. Purtroppo dopo la sua morte il registro non è stato recuperato.
A mia conoscenza altri due autori hanno visto la luce su pubblicazioni in lingua inglese.
Sandro Sandrelli con "La Falce" apparso con il titolo "The Scythe" in "The best from the Rest of the World", curato da Donand A. Wollheim e pubblicato dalla DAW Books nel 1977.
Lino Aldani con "Buonanotte Sofia", apparso con il titolo "Good Night, Sophie" in "View from another Shore" curato da Franz Rottensteiner e pubblicato dalla Liverpool University Press nel 1973. L'antologia l'abbiamo vista in Italia con il titolo "Buonanotte Sofia"nei classici di Urania n. 239, nel febbraio del 1997.
All'epoca avevo suggerito sia a Wollheim che a Rottensteiner i due racconti riuscendo nell'impresa.

PS:
Menace of the Metal-Men? Chissà se ha suggerito qualcosa ai creatori del Dr. Who.
Antha
Antha
Messaggi: 5459
MessaggioInviato: Ven 24 Gen, 2014 14:17    Oggetto:   

Sono contento che gli autori nostrani si facciano meritatamente onore anche all'estero.

Tra l'altro ritengo che i contesto di Mondo 9 contenga elementi veramente molto originali, ma soprattutto sviluppati in maniera coinvolgente. La fine dei racconti, lascia intatta la voglia di averne di nuovi per ampliare la conoscenza del circostante.
E lo dico da lettore mai particolarmente attratto e al dunque poco attento, al filone steampunk.
Ma Mondo 9, letto più per curiosità che per vero interesse, mi ha aperto nuovi orizzonti.
P.S.
"Livido", di Verso l'ho in libreria. Il richiamo nell'articolo rende d'obbligo che ne prenda finalmente visione (...ah ma quanta roba vorrei leggere...)
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Ven 24 Gen, 2014 14:38    Oggetto: Re: Italiani alla conquista del mondo   

(Giampaolo Cossato) ha scritto:

A mia conoscenza altri due autori hanno visto la luce su pubblicazioni in lingua inglese.


Quaglia ha scritto The Beloved of My Beloved a quattro mani con Ian Watson (ma non so come e' stata gestita la distribuzione e pubblicazione).
Vari italiani sono stati pubblicati in Francia (Evangelisti, Masala, Vallorani... che sappia esiste anche un' antologia con un racconto di Sosio, se non erro).
Evangelisti credo abbia avuto anche parecchie edizioni europee, ma non ne sono certo (fisicamente ho visto solo quelle francesi).
Altomare e Aldani hanno goduto di diverse ristampe in giro per l' Europa: credo valga anche per altri autori, ma non ne ho i precisi riferimenti.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Ven 24 Gen, 2014 22:35    Oggetto: Re: Italiani alla conquista del mondo   

Davide Siccardi ha scritto:
(Giampaolo Cossato) ha scritto:

A mia conoscenza altri due autori hanno visto la luce su pubblicazioni in lingua inglese.


Quaglia ha scritto The Beloved of My Beloved a quattro mani con Ian Watson (ma non so come e' stata gestita la distribuzione e pubblicazione).
Vari italiani sono stati pubblicati in Francia (Evangelisti, Masala, Vallorani... che sappia esiste anche un' antologia con un racconto di Sosio, se non erro).
Evangelisti credo abbia avuto anche parecchie edizioni europee, ma non ne sono certo (fisicamente ho visto solo quelle francesi).
Altomare e Aldani hanno goduto di diverse ristampe in giro per l' Europa: credo valga anche per altri autori, ma non ne ho i precisi riferimenti.


Le pubblicazioni in Europe sono molte, sono proprio quelle in inglese a essere rare. Credo ce ne siano altre oltre a quelle elencate da Cossato - ma preziosissimo questo racconto di prima mano su Frank Arnold! - ma sono comunque poche, e in particolare sono rarissime (due, appunto, mi consta) quelle sulle riviste classiche americane (Asimov's, Analog, F&SF).

S*
MessaggioInviato: Sab 15 Mar, 2014 20:37    Oggetto: Re: Italiani alla conquista del mondo   

Il mio Belve è uscito prima in Francia che in Italia ed è stato selezionato per il Premio Rosny Ainé Wink e una nutrita squadra di autori di Mezzotints sta per "emigrare" in blocco coi suoi ebook verso la traduzione in lingua inglese...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum