Lo spazio deserto su Urania di marzo


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 10 Mar, 2014 14:51    Oggetto: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

Lo spazio deserto su Urania di marzo

Dopo diversi anni M. John Harrison ritorna sulle pagine di Urania, con la conclusione della trilogia Kefahuci Tract.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Lun 10 Mar, 2014 14:51    Oggetto: Re: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

Colgo l'occassione data dal consueto annunci di Giampaolo Rai sulle novità del mese di Urania per questa nota che ha poco a che vedere con l'articolo in sè, ma molto con la collana portabamdiera della fantascienza in Italia.

Ascoltando il quotidiano videocommento di Ezio Mauro sui fatti del giorno dal sito di Repubblica a un certo punto il direttore afferma che Grillo con le sue farneticazioni antieuropeiste sta vivendo "un Urania... un romanzaccio di fantascienza... chiamiamolo fantaleghismo".

Ora non commento la frase nella sua dimensione politica, non è questo il mio intento, mi dispiace che ancora una volta la fantascienza sia usata come esempio di bambinata e spazzatura letteraria. Certo Urania come collana popolare da edicola ha pubblicato di tutto, dall'innocente intrattenimento a poderose schifezze, ma non mancano vere perle degne della letteratura con la elle maiuscola. Almeno in Italia in questo campo la strada da fare sembra ancora lunghissima.
Jory Kaiden 2
Blobel Blobel
Messaggi: 174
MessaggioInviato: Lun 10 Mar, 2014 20:42    Oggetto: Re: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

Di solito non critico un libro che non ho letto, pero' devo mettere in guardia i lettori di Urania potenziali acquirenti di questo romanzo. Di questo autore ho letto il precedente NOVA SWING, e francamente l'ho trovato molto molto noioso, lento, disarmante, senza un briciolo di "sense of wonder". L'idea peraltro stimolante della singolarita' esplorabile stile "Stalker" non viene sfruttato adeguatamente. I personaggi sono piatti e piuttosto antipatici. Uno dei pochi libri che sarei tentato di rivendere o regalare (ed ho detto tutto). Presumo che anche questo seguito sia allo stesso livello.
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11151
MessaggioInviato: Lun 10 Mar, 2014 20:50    Oggetto: Re: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

(Ivo Luigi Bertani) ha scritto:
Ascoltando il quotidiano videocommento di Ezio Mauro sui fatti del giorno dal sito di Repubblica a un certo punto il direttore afferma che Grillo con le sue farneticazioni antieuropeiste sta vivendo "un Urania... un romanzaccio di fantascienza... chiamiamolo fantaleghismo".


Grazie della segnalazione, non avrei potuto accorgermene perché da tempo ho smesso di leggere quel giornalaccio. È lo stesso giornalaccio che aveva detto che la strage di Aurora era colpa di Neil Gaiman reo di aver inventato Batman. Questo dà la misura di quanto siano qualificati a scrivere di fantascienza, o di letteratura, o a scrivere in generale.
S*
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Lun 10 Mar, 2014 22:51    Oggetto: Re: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

(Jory Kaiden 2) ha scritto:
Presumo che anche questo seguito sia allo stesso livello.


Io ho letto Luce dell' universo e l' ho trovato straordinario, tanto carico di sense of wonder quanto razionale e spietato nel descrivere personaggi taglienti, coerenti ma capaci di stravolgere le aspettative nei loro confronti nel giro di una riga.
Pero' non ho letto Nova Swing e non ho idea di cosa aspettarmi da questo ultimo romanzo.
Spero di fare in tempo a prenderlo, poi si vedra'.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Fedemone
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1774
MessaggioInviato: Gio 29 Mag, 2014 12:40    Oggetto: Re: Lo spazio deserto su Urania di marzo   

Trovato nei recessi di una edicola, che ce l'aveva per sbaglio (non so come mi sia sfuggito quando è uscito... ) e sto finendo adesso, essendo molto curioso sull'autore e su quanto ho letto dei precedenti romanzi (che mi mancano - per ora! Ovviamente se qualcuno volesse venderli, basta mandarmi un PM).

Sono da sempre affascinato dalla letteratura sperimentale ed è vero che i romanzo è lento, noioso, caotico moolto vicino all'incompresibile. Eppure è pieno di idee, di descrizioni efficaci, di invenzioni improbabili qunato affascinanti, di personaggi che si trovano straniti quanto noi stessi. Come fare a descrivere un universo che ha una fisica diversa dalla nostra? Come poter sperare di capire qualcosa quando loro stessi non comprendono?
Ambizioso o pretenzioso? Si potrebbe dire per molti altri scrittori nella storia della letteratura, che hanno scritture così involute da essere difficili da decifrare.

Sono quasi alla fine, non mi aspetto chissà qualche balzo narrativo, ma il complesso è ambiguamente affascinante. Quindi è caldamente sconsigliato a chi ama le trame lineari e le storie in quanto tali, e consigliato a chi ama la scrittura, con tutti gli sforzi necessari.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum