A QUATTRO ANNI LUCE DAL TERRORE


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Autore Messaggio
RUNAWAY
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Gio 27 Mar, 2014 23:01    Oggetto: A QUATTRO ANNI LUCE DAL TERRORE   

Nell’ anno 2058, la terra è ormai una discarica di scorie nucleari. Il Ministero Delle Scienze incarica il comandante TESEUS di arruolare una troupe di fisici della materia per raggiungere la stazione ANDROMACA, in orbita nello spazio. Lo scopo della missione sarà quello di reperire lo XERYON, un minerale inesistente in natura, la cui presenza è stata segnalata non molto distante dalla stazione. Il minerale ha la proprietà di neutralizzare gli effetti della radioattività residua. L’ impresa che TESEUS ed il suo equipaggio si accingono a compiere è ai limiti dell’ umana comprensione: qualcosa di mostruoso si nasconde nello spazio profondo.

A QUATTRO ANNI LUCE DAL TERRORE è il mio primo libro di fantascienza; sta per essere pubblicato...
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19574
Località: Nordica
MessaggioInviato: Ven 28 Mar, 2014 13:27    Oggetto:   

*la terra = la Terra
*troupe = "Insieme di persone che intervengono attivamente nella realizzazione di un film, di uno spettacolo televisivo, teatrale e sim., e che comprende artisti, tecnici, operatori, amministrativi" inadatto per definire degli scienziati
*Teseus : ma quanta gente fra 40 anni avrà nomi di battesimo così... quanti Teseus ci sono adesso o ha scelto un soprannome da sfigato? P.S. vale anche per Andromaca
*ed il suo - "d" eufonica da eliminare
*Xeryon: come fa un minerale inesistente ad avere già un nome ed essere segnalato come presente? ma forse fa parte del mistero

OK, hai scritto (o ti pubblicano) un romanzo di troppo Laughing

P.S. è da antipatici spandere cose senza presentarsi
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2979
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 28 Mar, 2014 14:22    Oggetto:   

forse Teseus è un nome d'arte, come Morpheus

in effetti cambierei "troupe" con "equipe" o, meglio, con un più italianissimo "gruppo", si va sul sicuro e si evitano figuracce

comunque good luck! Wink
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
RUNAWAY
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Gio 01 Mag, 2014 15:54    Oggetto:   

PER CHI NON HA IDEA DI COSA SIA LA LETTERATURA GRECA... È NORMALE CHE TESEUS O ANCOR PIU' ANDROMACA POSSANO APPARIRE COME NOMI DA SFIGATI... CONSIGLIO DI DARE UNA LETTURA ALL' ILIADE E AGLI ARGONAUTI... SEMPRE SE SI È A CONOSCENZA DI COSA SIANO....
IL DUBBIO AMLETICO È: SE SIA PIU' SFIGATO UN PERSONAGGIO INVENTATO OPPURE CHI PRIMA DI GIUDICARE, SPUTA SENTENZE SU UN LIBRO DI CUI NON HA LA MINIMA IDEA DI CUI POSSA TRATTARE...
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5905
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Gio 01 Mag, 2014 18:00    Oggetto:   

RUNAWAY ha scritto:
PER CHI NON HA IDEA DI COSA SIA LA LETTERATURA GRECA... È NORMALE CHE TESEUS O ANCOR PIU' ANDROMACA POSSANO APPARIRE COME NOMI DA SFIGATI... CONSIGLIO DI DARE UNA LETTURA ALL' ILIADE E AGLI ARGONAUTI... SEMPRE SE SI È A CONOSCENZA DI COSA SIANO....
IL DUBBIO AMLETICO È: SE SIA PIU' SFIGATO UN PERSONAGGIO INVENTATO OPPURE CHI PRIMA DI GIUDICARE, SPUTA SENTENZE SU UN LIBRO DI CUI NON HA LA MINIMA IDEA DI CUI POSSA TRATTARE...


Caro RUNAWAY ...

[ ] Wow! Voglio proprio leggere il tuo libro.
[X] Il modo in cui hai presentato il tuo scritto contribuiva a creare dei preconcetti sul suo contenuto qualitativo.

[ ] Questo è un forum popolato esclusivamente da fan di JJ Abrams, fai un po te.
[X] L'Iliade e gli argonauti, come pure chi fossero Teseo ed Andromaca non costituisce un mistero per i lettori attivi di questo forum.

[ ] Grazie per i tuoi chiarimenti pacati.
[X] L'uso eccessivo di maiuscole è il modo più sicuro per apparire degli sfigati, non parliamo del tono utilizzato.
RUNAWAY
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 09:47    Oggetto:   

Il modo di pormi a cui hai fatto riferimento è direttamente proporzionale con chi prima di scrivere non ha attivato a dovere i neurotrasmettitori del suo cervello; non mi sembra che il tuo commento sia stato così morbido da non meritare una risposta altrettanto pungente... Intanto ti consiglio di approfondire meglio le tue conoscenze semantiche; mi riferisco in particolare al termine troupe..... E poi, secondo la tua folle teoria, dovrei porgere l' altra guancia a chi come te si prende gioco dei miei personaggi e mi dà dello sfigato? Mi sa che un pò di xeryon ti farebbe proprio bene. Come vedi l' uso delle lettere minuscole non mi è poi così ostile.... Accetto le critiche non gli insulti del signor nessuno.... Tranquillo! Con un pò di pazienza, un giorno, anche te imparerai a scrivere!


Ultima modifica di RUNAWAY il Ven 02 Mag, 2014 11:57, modificato 4 volte in totale
RUNAWAY
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 11:50    Oggetto:   

Il termine troupe è stato usato deliberatamente; del resto il racconto è il riadattamento di una sceneggiatura. Ricordo ai lor signori che in francese la parola troupe connota un gruppo, non per forza di artisti.
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 12:47    Oggetto:   

Scusa Runaway... ma se lo "xeryon" è un minerale come fa a essere inesistente in natura? Per definizione un minerale E' esistente in natura, visto che si definisce tale un corpo naturale inorganico, con composizione chimica ben definita. Sono i minerali che costituiscono la Crosta terrestre e altri corpi celesti. Al più puoi chiamarlo composto che può essere, appunto, artificiale. Poi le stazioni orbitano attorno a qualcosa, non "nello spazio" è un po' come dire che gli aeroplani volano nell'aria, niente di sbagliato per carità però è pleonastico. Ecco, se vuoi promuovere il tuo romanzo, magari cerca di essere più accurato nel linguaggio. Rolling Eyes
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2979
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 13:04    Oggetto:   

RUNAWAY ha scritto:
Il termine troupe è stato usato deliberatamente; del resto il racconto è il riadattamento di una sceneggiatura. Ricordo ai lor signori che in francese la parola troupe connota un gruppo, non per forza di artisti.


scusa eh, ma il tuo romanzo lo proponi in Italia o in Francia? perchè se lo proponi in Italia, il termine che hai scelto, a mio modestissimo parere (parere che puoi bellamente ignorare, s'intende) è sbagliato.
Quando un domani il tuo romanzo avrà un tale successo da essere tradotto in francese (cosa che ti auguro, che tu ci creda o meno) allora potrà essere utilizzato quel temine

Citazione:
Lo scopo della missione sarà quello di reperire lo XERYON, un minerale inesistente in natura, la cui presenza è stata segnalata non molto distante dalla stazione.


qui c'è qualcosa che non va e ti consiglio (consiglio che puoi bellamente ignorare, s'intende) di rivedere un po il tutto... se il minerale è "inesistente" come fa ad essere "segnalato"?
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 20633
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 15:04    Oggetto:   

A dirla tutta Θησεύς non si legge Teseus (almeno, il suono non mi pare quello, perchè parte come un Thi, ma in greco non valgo granchè). Per noi è Teseo, penso dal latino Theseus, però sempre con T-H.
Pure gli inglesi o Americani, che non si preoccupano di dire Naik invece di Nike, usano il th per il buon Teseo.

Andromaca ha invece avuto un bel numero di sfighe e dunque mi pare azzeccato per la stazione orbitante e per la storia, da quel poco che posso capire. Certo che in sede di varo, potevano darle un nome più beneaugurante.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5905
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 17:33    Oggetto:   

RUNAWAY ha scritto:
Il modo di pormi a cui hai fatto riferimento è direttamente proporzionale con chi prima di scrivere non ha attivato a dovere i neurotrasmettitori del suo cervello; non mi sembra che il tuo commento sia stato così morbido da non meritare una risposta altrettanto pungente... Intanto ti consiglio di approfondire meglio le tue conoscenze semantiche; mi riferisco in particolare al termine troupe..... E poi, secondo la tua folle teoria, dovrei porgere l' altra guancia a chi come te si prende gioco dei miei personaggi e mi dà dello sfigato? Mi sa che un pò di xeryon ti farebbe proprio bene. Come vedi l' uso delle lettere minuscole non mi è poi così ostile.... Accetto le critiche non gli insulti del signor nessuno.... Tranquillo! Con un pò di pazienza, un giorno, anche te imparerai a scrivere!

Ultima modifica di RUNAWAY il Ven 02 Mag, 2014 11:57, modificato 4 volte in totale


Il bue che da del cornuto all'asino. Laughing
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19574
Località: Nordica
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 20:37    Oggetto:   

RUNAWAY ha scritto:
Il modo di pormi a cui hai fatto riferimento è direttamente proporzionale con chi prima di scrivere non ha attivato a dovere i neurotrasmettitori del suo cervello; non mi sembra che il tuo commento sia stato così morbido da non meritare una risposta altrettanto pungente... Intanto ti consiglio di approfondire meglio le tue conoscenze semantiche; mi riferisco in particolare al termine troupe..... E poi, secondo la tua folle teoria, dovrei porgere l' altra guancia a chi come te si prende gioco dei miei personaggi e mi dà dello sfigato? Mi sa che un pò di xeryon ti farebbe proprio bene. Come vedi l' uso delle lettere minuscole non mi è poi così ostile.... Accetto le critiche non gli insulti del signor nessuno.... Tranquillo! Con un pò di pazienza, un giorno, anche te imparerai a scrivere!


Hai scritto po' con l'accento (due volte, quindi non è una svista), che è un errore di grammmatica che di solito si corregge alle elementari.

Comunque non ho offeso nessuno, ho solo fatto notare le pecche che persone che leggono, seguono, criticano, scrivono, editano, traducono fantascienza da 40 anni (come il sottoscritto) hanno notato subito.
La presentazione è tutto, se non attira, allora c'è qualcosa di sbagliato.

Giusta l'osservazione di Zio Pippi, che mi ricorda quando nel fantasy danno nomi inglesi agli elfi.
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Ven 02 Mag, 2014 22:38    Oggetto: Re: A QUATTRO ANNI LUCE DAL TERRORE   

RUNAWAY ha scritto:
Nell’ anno 2058, la terra è ormai una discarica di scorie nucleari. Il Ministero Delle Scienze incarica il comandante TESEUS di arruolare una troupe di fisici della materia per raggiungere la stazione ANDROMACA, in orbita nello spazio. Lo scopo della missione sarà quello di reperire lo XERYON, un minerale inesistente in natura, la cui presenza è stata segnalata non molto distante dalla stazione. Il minerale ha la proprietà di neutralizzare gli effetti della radioattività residua. L’ impresa che TESEUS ed il suo equipaggio si accingono a compiere è ai limiti dell’ umana comprensione: qualcosa di mostruoso si nasconde nello spazio profondo.

A QUATTRO ANNI LUCE DAL TERRORE è il mio primo libro di fantascienza; sta per essere pubblicato...


Ne voglio una copia autografata. Posso? Embarassed
RUNAWAY
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Sab 03 Mag, 2014 05:56    Oggetto:   

So benissimo che po' è un troncamento e non si accenta; sarei curioso di vedere come mi scrivi sul pc la e maiuscola accentata.... Ma lungi da queste stupide diatribe, il mio scopo è solo quello di proporre un' alternativa ad una certa narrativa italiana; non scrivo per vendere ma per ribellione. Trattare argomenti di fantascienza è certamente meno facile che riprodurre per iscritto eventi della realtà quotidiana. Se non ti piace la presentazione del libro, amen; accetto qualsivoglia tua critica; finisce lì; però sfigato lo dici a qualche altro! Leggiti il tuo carissimo Asimov e cerca di essere meno sarcastico con chi, nel bene o nel male, ha osato, verbo che forse dista quattro anni luce dal tuo modo di essere. Farò tesoro delle tue pillole di saggezza; ma ricordati che lo sfigato Teseus avrà sempre più storia di te. Riguardo all' esistenza del minerale denominato xeryon, trovo l'osservazione di PaoloCosmo pertinente e non certo scontata; rispondo all'obiezione, citando Aristotele ( Poetica); egli definisce l' arte come mimesi (imitazione) della natura. Egli intende per natura, le cose terrene. Lo xeryon non esiste in natura, perchè sulla terra è irreperibile. Ma esiste nello spazio, luogo dove il concetto di natura perderebbe spessore.... Se nello spazio vigessero le stesse leggi naturali della terra, esisterebbero anche le stagioni....
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Sab 03 Mag, 2014 14:13    Oggetto:   

RUNAWAY ha scritto:
So benissimo che po' è un troncamento e non si accenta; sarei curioso di vedere come mi scrivi sul pc la e maiuscola accentata.... Ma lungi da queste stupide diatribe, il mio scopo è solo quello di proporre un' alternativa ad una certa narrativa italiana; non scrivo per vendere ma per ribellione. Trattare argomenti di fantascienza è certamente meno facile che riprodurre per iscritto eventi della realtà quotidiana. Se non ti piace la presentazione del libro, amen; accetto qualsivoglia tua critica; finisce lì; però sfigato lo dici a qualche altro! Leggiti il tuo carissimo Asimov e cerca di essere meno sarcastico con chi, nel bene o nel male, ha osato, verbo che forse dista quattro anni luce dal tuo modo di essere. Farò tesoro delle tue pillole di saggezza; ma ricordati che lo sfigato Teseus avrà sempre più storia di te. Riguardo all' esistenza del minerale denominato xeryon, trovo l'osservazione di PaoloCosmo pertinente e non certo scontata; rispondo all'obiezione, citando Aristotele ( Poetica); egli definisce l' arte come mimesi (imitazione) della natura. Egli intende per natura, le cose terrene. Lo xeryon non esiste in natura, perchè sulla terra è irreperibile. Ma esiste nello spazio, luogo dove il concetto di natura perderebbe spessore.... Se nello spazio vigessero le stesse leggi naturali della terra, esisterebbero anche le stagioni....
Uhm... nello spazio esistono le stesse leggi naturali della Terra. Per esempio, la legge di gravitazione è detta universale proprio perché è valida in qualunque angolo del cosmo. Naturalmente lo stesso vale per qualsivoglia legge della fisica: la validità universale delle leggi fisiche è il fondamento della scienza. Lo spazio, il continuum spazio-temporale è il tessuto sul quale insistono le masse e, data l'equivalenza einsteiniana, le energie, curvandolo per esempio. Ergo un minerale è sempre naturale, al più può, per cause accidentali, non essere presente sul nostro pianeta e, invece, esserlo in un pianeta lontano , ma sempre minerale resta.
Aristotele ovviamente non conosceva l'esistenza di altri mondi, ne la struttura del cosmo e tantissime altre cose. Tutto il suo universo era "terreno" per separarlo da ciò che secondo la sua filosofia non lo era; certamente se oggi fosse redivivo e informato delle moderne conoscenze fisiche, considererebbe lo spazio "terreno," in quanto aspetto sensibile del cosmo. Comunque dal tuo sunto questo sottotesto filosofico non si evince e non puoi pretendere che il lettore lo estragga dalle tue parole come fosse un minerale prezioso.
P.S. io sono Paolocosmico...
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum