Star Trek 3: parla Roberto Orci


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 00:46    Oggetto: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Star Trek 3: parla Roberto Orci

Malgrado manchino ancora due anni, in casa Bad Robot fervono i preparativi per il prossimo capitolo della saga alternativa di Star Trek, a cui il neo regista vuole dare un tono diverso e più maturo.

Leggi l'articolo.
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2655
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 00:46    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Speriamo che non facciano più giochini del tipo è Khan non è Khan...
Anch'io come Orci ho l'idee chiarissime: dopo Star Trek 2, c'è...
The Search for Spock.
Smile
(Tichy )
Ospite

MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 07:59    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Ma è davvero necessario che ci sia un avversario?
belgarion
Hortha Hortha
Messaggi: 129
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 11:03    Oggetto:   

mmmmm
a me orci come sceneggiatore non è mai particolarmente piaciuto.

speriamo che come regista lavori meglio
Franius
Krell Krell
Messaggi: 705
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 12:52    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Qualcosa/qualcuno di completamene nuovo e inedito?
mikronimo
Fabbricante di universi Fabbricante di universi
Messaggi: 1356
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 14:21    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Pensavo, con il primo film, inedito, che avremmo visto cose nuove, sfruttando il reboot e la linea temporale alternativa; invece avrebbero intenzione di riproporci, rimaneggiati (male), i film precedenti o storie dalla serie originale? All'epoca avrei gradito almeno una stagione con protagonista la 1701-E e non c'è stata, un film cross-over con i protagonisti delle 3 serie del 24° secolo (dopo che si erano vagamente annunciati i film per ognuna di esse, mai prodotti); niente neppure da quel fronte; possono benissimo risparmiare centinaia di milioni: le repliche le fanno in continuazione... come su Rai4 in questi giorni: dopo anni mi rivedo tutta la serie di film.
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 233
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 17:14    Oggetto:   

Citazione:
Nel terzo episodio partiranno per la loro missione quinquennale, per cui la loro avventura sarà ambientata nello spazio profondo".

Sia chiaro: V'ger non me lo devi toccare. E lascia in pace i Borg! Sad
Micronaut
Horus Horus
Messaggi: 2655
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 17:33    Oggetto:   

Recenso ha scritto:
Citazione:
Nel terzo episodio partiranno per la loro missione quinquennale, per cui la loro avventura sarà ambientata nello spazio profondo".

Sia chiaro: V'ger non me lo devi toccare. E lascia in pace i Borg! Sad


C'è una cosa che comunque mi consola: con l'Enterprise che va sott'acqua... sarà più facile salvare le balene!
Very Happy
(Enrico R)
Ospite

MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 17:56    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Quoto Tichy!

Ma perche' cavolo bisogna sempre mettere i "buoni" contro i "cattivi" ???

Non siamo mica bambini !
Ci servono storie interessanti e con buoni fondamentali.
Se vogliamo le solite battaglie andiamo a rivederci (la versione massacrata di) Starship Troopers!
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 20:51    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Oddio, speriamo davvero che lascino i Borg dove sono.......... (fate ruotare le frequenze perdincibacco: ma quante frequenze ci sono?)
MARCELLO COLOMBO
Morlock
Messaggi: 74
MessaggioInviato: Lun 30 Giu, 2014 23:22    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Ma scusate, per favore, che film sarebbe senza il villain di turno? Non ci sono eroi senza nemici.
mikronimo
Fabbricante di universi Fabbricante di universi
Messaggi: 1356
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 01 Lug, 2014 06:59    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

(MARCELLO COLOMBO) ha scritto:
Ma scusate, per favore, che film sarebbe senza il villain di turno? Non ci sono eroi senza nemici.

Il "nemico" può essere qualsiasi cosa che metta a rischio l'equipaggio, la Terra, la Federazione, l'Universo (direi che tutte le serie e i film sono un catalogo straordinario di esempi in merito); quando esplori in lungo e in largo la Galassia, con un mezzo sofisticato e potente, di guai ne possono succedere di tutti i colori e mettere di mezzo il fenomeno di turno, sconvolto da suoi guai che riversa su Kirk e soci, è solo la maniera + semplicistica di creare una situazione drammatica; abbiamo avuto Nero e un misero Khan (non per colpa di Cumberbach), quindi i Romulani sono fuori gioco, il singolo fenomenale (e i Klingon), pure; restano entità superiori, anomalie galattiche, Q, i Borg, oppure... qualcosa di mai visto in Star Trek! Non c'è davvero bisogno di avere ancora una volta la storia incentrata completamente ed esclusivamente su di un villain.
"E' tutto un gran casino, ma nel mondo reale va molto meglio" parafrasando Isaac Asimov, nelle presentazioni ai Premi Hugo.
fabioli
Trifide Trifide
Messaggi: 242
MessaggioInviato: Mar 01 Lug, 2014 08:18    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

Mentre scrivevo questo, mikronimo mi ha anticipato, tant'è ormai lo posto lo comunque......

Quoto Recenso: anche a me, quando ho letto "spazio profondo", mi è venuto in mente V'ger e Borg, ma "bruciarli" nel terzo film sarebbe sbagliato. Nelle storie di Star Trek non è necessario che ci sia un villain: quello che occorre è una sfida, un problema da risolvere usando gli strumenti e la "filosofia" tipici della serie. A volte queste sfide sono più "muscolari" e coincidono con un personaggio animato da propositi di vendetta, guadagno o conquista; più spesso la sfida è la comprensione del "diverso", delle motivazioni aliene che giustificano le sue azioni, non necessariamente (alla fine) "cattive". Il citato V'ger, per esempio, non è un villain votato alla distruzione dell'universo (queste cose piacciono ai cattivi fumettosi), ma una macchina evoluta che persegue, portando alle estreme conseguenze, la sua programmazione iniziale; capito questo, non viene sconfitta, ma aiutata a proseguire la sua missione evitando collateralmente di assorbire la Terra..... Ecco, dopo Nero e Kan, mi piacerebbe rivedere una storia in cui non c'è un cattivo identificabile, ma una sfida, un'enigma da risolvere; del resto non dubito che anche con una storia così,gli sceneggiatori saprebbero trovare il modo di inserire nel film epiche battaglie spaziali, sport estremi, scene soft-core e arti marziali.........
(Natan never)
Ospite

MessaggioInviato: Mar 01 Lug, 2014 09:10    Oggetto: Re: Star Trek 3: parla Roberto Orci   

E poi francamente è ridicolo che ad ogni film ci sia qualcuno che vuole distrugegre la Terra.

Oltre che V'ger mi viene in mente anche star trek 4 e le sue balene (una delle trame più originali della storia, a mio avviso).

Si possono fare tante ottime storie senza il villain di turno (come tng in tv ha dimostrato).
belgarion
Hortha Hortha
Messaggi: 129
MessaggioInviato: Mar 01 Lug, 2014 09:54    Oggetto:   

dunque, in ogni trama che si rispetti DEVE esserci un antagonista

l'antagonista può essere il cattivo che vuole distruggere la terra/ l'universo /il continuum stazio temporale.......può essere un evento cosmico catastrofico...... può essere anche un aspetto distopico della società o addirittura lo stesso protagnonista con i suoi demoni interiori può essere un antagonista

ma un antagonista che metta alla prova i protagonisti di una storia non può mancare in un lavoro che si rispetti
questa è una regola narrativa basilare che aveva ben presente anche roddemberry che di antagonisti, nella serie classica e in TNG, ne ha introdotti a bizzeffe (alcuni con più carisma di altri).

a questo punto prendiamo in considerazione il media su cui ci muoviamo.

già in passato ho esposto la mia opinione sul punto: il cinema come media non è adatto a esporre compiutamente la vera filosofia trekkiana (dei film pubblicati per il cinema secondo mè solo un paio, forse, sono rispondenti all'etica trekkiana)

considerato questo penso si possa affermare che è molto probabile che in un terzo (ma anche un quarto eccc) film molto probabilmente per motivi di spettacolarità ci ritroveremo comunque una minaccia che destinata a sfociare in ambito militare.

se vogliamo avere uno sviluppo veramente trekkiano dobbiamo sperare che la saga cinematografica abbia un tale successo da invgliare i detentori dei diritti per la televisione a investire in una nuova serie
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum