Corpi spenti


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6389
MessaggioInviato: Dom 27 Lug, 2014 20:00    Oggetto: Corpi spenti   

Corpi spenti



Leggi la recensione.
ammiraglio_naismith
Chtorr Chtorr
Messaggi: 307
MessaggioInviato: Dom 27 Lug, 2014 20:00    Oggetto: Re: Corpi spenti   

A me Giovanni è molto simpatico, perché si tiene al di fuori delle polemiche e cerca, con innegabile successo, di creare un humus nuovo intorno al suo stile. Senza De Matteo non ci sarebbe il Connettivismo che, piaccia o non piaccia, costituisce una lobby attiva e agguerrita nel campo del fantastico italiano. Una quadrata legione che va avanti a passo cadenzato, sostenendo e promuovendo tutti i suoi centurioni. Detto questo, dirò anche che Corpi spenti è un buon romanzo, anche se, come ebbe a dire anni fa il buon Gianfranco Viviani, che saluto, un conto è un romanzo di fantascienza, un conto è un romanzo che della science fiction prenda spunto, o ambientazione, per poi vivere di suo. E questo secondo me è Corpi spenti, intrigante giallo-noir hard boiled, dove non a caso spiccano i Necromanti, poliziotti della sezione Pi Greco, alle prese con la risoluzione di un caso. Se lasciamo da parte le loro tecniche investigative, le caratteristiche delle ragazze spaziali, tutto ruota intorno a un delitto da chiarire, dove gli aspetti fantascientifici o futuristici sono sì predominanti, ma nemmeno tanto a ben guardare. Con due accorgimenti, Giovanni ne avrebbe potuto fare un poliziesco tradizionale, e senza che il romanzo ne risentisse. Poteva andare nella sezione thriller in tutta tranquillità, anzi. L'altro aspetto sono certe digressioni stilistiche che chi è familiare con la prosa connettivistica ritrova con piacere o sbuffando di impazienza, fate voi, periodi elaboratissimi, ricchi di subordinate e aggettivi, incisi, grazie al cielo, solo incisi, dove abbonda l'immaginifico e il dannunzianismo. Per alcuni, ribadisco, meraviglia delle meraviglie, per altri un po' "épater le bourgeois". Se ne poteva fare a meno, insomma. Come si poteva fare a meno di certe citazioni esplicite di marchi commerciali che abbondano nella prima parte del romanzo e poi cessano bruscamente, come se l'autore se ne fosse accorto troppo tardi durante l'editing. Ma sono piccole pecche. Diciamo che per quello cui le ultime uscite italiane di Urania ci hanno abituato, il romanzo di Giovanni è avvincente al punto giusto - qualche lungaggine c'è, ma pazienza - e c'è anche un giusto grado di denuncia e indignazione sociale che traspare in questa Napoli affogata nel marciume - a me Kipple non piace proprio, scusate, non ce li vedo i napoletani a usare questo termine - e dalla delinquenza. Una Napoli chiaramente e disperatamente amata, si capisce con chiarezza, e omaggiata a tratti in maniera sontuosa. Un ottimo romanzo d'impegno, ecco, che non pretende di insegnare la morale a nessuno. Ma per dire, gatto, che bella science fiction, bè, io aspetterei la terza prova. Smile
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Lun 28 Lug, 2014 20:18    Oggetto: Re: Corpi spenti   

L'ho appena finito. La storia è intrigante, i personaggi sono azzeccati, l'ambientazione è carina: tutto sommato, non è male! Faccio un po' fatica a digerire la scrittura che per i miei gusti è un po' troppo "carica": ma lì, ovviamente, è questione di preferenze personali.
Devo dire però che, se le "cinque stelline" son riservate ai lavori d'eccellenza, al "top del top", per questo romanzo mi sembra veramente eccessivo....
Superman came from Cleveland and changed the world
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1029
MessaggioInviato: Mar 29 Lug, 2014 14:57    Oggetto: Re: Corpi spenti   

(Dr. Weir) ha scritto:
L'ho appena finito. La storia è intrigante, i personaggi sono azzeccati, l'ambientazione è carina: tutto sommato, non è male! Faccio un po' fatica a digerire la scrittura che per i miei gusti è un po' troppo "carica": ma lì, ovviamente, è questione di preferenze personali.
Devo dire però che, se le "cinque stelline" son riservate ai lavori d'eccellenza, al "top del top", per questo romanzo mi sembra veramente eccessivo....


Credo che lo stile di De Matteo sia la discriminante tra una lettura piacevole e una appassionante.
Il romanzo non è certo da lettura veloce e richiede parecchia attenzione e un certo sforzo per "entrare" nella Napoli futura immaginata dall'autore.
Se il romanzo prende piace molto, se l'impegno nella lettura è visto con fastidio non si va oltre al buon romanzo.
Le stelline sono un giudizio personale, come oivviamente tutte le recensioni, e a volte lo stesso romanzo riceve pareri opposti, vedi le due recensioni di INRI, una e cinque stelle, entrambe motivate, entrambe formalmente corrette.
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Mar 29 Lug, 2014 18:21    Oggetto: Re: Corpi spenti   

Anacho ha scritto:
(Dr. Weir) ha scritto:
L'ho appena finito. La storia è intrigante, i personaggi sono azzeccati, l'ambientazione è carina: tutto sommato, non è male! Faccio un po' fatica a digerire la scrittura che per i miei gusti è un po' troppo "carica": ma lì, ovviamente, è questione di preferenze personali.
Devo dire però che, se le "cinque stelline" son riservate ai lavori d'eccellenza, al "top del top", per questo romanzo mi sembra veramente eccessivo....


Credo che lo stile di De Matteo sia la discriminante tra una lettura piacevole e una appassionante.
Il romanzo non è certo da lettura veloce e richiede parecchia attenzione e un certo sforzo per "entrare" nella Napoli futura immaginata dall'autore.
Se il romanzo prende piace molto, se l'impegno nella lettura è visto con fastidio non si va oltre al buon romanzo.
Le stelline sono un giudizio personale, come oivviamente tutte le recensioni, e a volte lo stesso romanzo riceve pareri opposti, vedi le due recensioni di INRI, una e cinque stelle, entrambe motivate, entrambe formalmente corrette.

Lo stile di De Matteo non mi convince, ma non per l'impegno e l'attenzione che richiede: credo che ogni lettore di fantascienza - e non - che cerchi qualcosa di qualitativamente elevato abbia incontrato sulla sua strada libri che richiedono impegno e attenzione tanto quanto Corpi Spenti, e forse anche di più. Uno stile così accessivamente - e direi, a volte, inutilmente - carico semplicemente non incontra i miei gusti. Non voleva essere un giudizio di valore, è semplicemente la mia opinione personale. Così come sono un giudizio personale le stelline, e infatti non ho scritto che non le merita oggettivamente e in assoluto, ho scritto che "mi sembrano eccessive".
Però vorrei anche dire che se una recensione viene pubblicata, è anche perchè se ne discuta, la si critichi o la si condivida, altrimenti è perfettamente inutile che sia condivisa con il resto del mondo... Smile
Superman came from Cleveland and changed the world
Anacho
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1029
MessaggioInviato: Gio 31 Lug, 2014 15:37    Oggetto: Re: Corpi spenti   

Dr. Weir ha scritto:

Lo stile di De Matteo non mi convince, ma non per l'impegno e l'attenzione che richiede: credo che ogni lettore di fantascienza - e non - che cerchi qualcosa di qualitativamente elevato abbia incontrato sulla sua strada libri che richiedono impegno e attenzione tanto quanto Corpi Spenti, e forse anche di più. Uno stile così accessivamente - e direi, a volte, inutilmente - carico semplicemente non incontra i miei gusti.


Parli con uno cresciuto leggendo Asimov e Tubb.... la vecchia fantascienza non perseguiva particolarmente lo stile ricercato (a parte le debite eccezioni, vedi certi romanzi di Vance),
E ho spesso sentito criticare questi autori per lo stile "arido".... Smile
Quindi si, capisco benissimo l'appunto.

Citazione:
Non voleva essere un giudizio di valore, è semplicemente la mia opinione personale. Così come sono un giudizio personale le stelline, e infatti non ho scritto che non le merita oggettivamente e in assoluto, ho scritto che "mi sembrano eccessive".
Però vorrei anche dire che se una recensione viene pubblicata, è anche perchè se ne discuta, la si critichi o la si condivida, altrimenti è perfettamente inutile che sia condivisa con il resto del mondo... Smile


Io sono una persona apodittica, giudico le cose in base al mi piace/non mi piace, senza analizzare troppo le ragioni; mi rendo conto che non necessariamente il resto del mondo condivide le mie opinioni e lo ritengo normale.
Quello che cerco di dare nelle recensioni è il senso di come è il romanzo, chi legge è libero di darmi retta o meno, ci mancherebbe, fossi infallibile o quasi sarei ricco. Smile

Quello che rimprovero a De Matteo è piuttosto il tempo perso a documentarsi, per un singolo racconto è andato a chiedere a un mucchio di persone come si viveva e cosa ricordavano del 1980 (purtroppo anche a me, io c'ero).... ma pensa a scrivere, mica vorrai farci aspettare altri 7 anni per il seguito di Corpi spenti, vero?
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Dom 03 Ago, 2014 10:26    Oggetto:   

Io ho notato invece, avedo decisamente gradito il romanzo, che in alcuni punti il nostro caro X sembra mutare forma...cioè emerge uno stile leggermente diverso da quello usato non troppe pagine prima, uno stile più snello e più incisivo che stride un pochetto col barocco di fondo (che non disdegno).

Forse è per questo contrasto che poi alcuni notano di più una cosa anzichè un'altra...

se poi ci fa attendere 7 anni per il prossimo gli possiamo spezzare anche un ginocchietto... Laughing
I have a baaaaad feeeeling about this!
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Lun 08 Set, 2014 15:16    Oggetto: Re: Corpi spenti   

non posso immaginare di leggere un romanzo di fantascienza ambientato a Napoli, perdonatemi.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5852
MessaggioInviato: Lun 08 Set, 2014 18:17    Oggetto: Re: Corpi spenti   

(Ellie Arroway) ha scritto:
non posso immaginare di leggere un romanzo di fantascienza ambientato a Napoli, perdonatemi.


Be' il premio Urania di Grasso 2038 la rivolta (o Masaniello e' tornato) e' molto bello: citta' che si presta benissimo ad un certo tipo di ambientazione sf, per mix di decadenza e storia, che unita a bassa tecnologia di massa, giochi politici, reminiscenze piu' o meno leggendarie, lotte di potere e delinquenza portano scenari gia' belli e pronti, con un bonus di un bel po' di multietnicita'.
Certo be' poi bisogna anche essere bravi scrittori... quisquillie.
Grasso e' bravo e a me X piace, anche se Corpi spenti ancora manca.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Lun 08 Set, 2014 19:25    Oggetto: Re: Corpi spenti   

Davide Siccardi ha scritto:
(Ellie Arroway) ha scritto:
non posso immaginare di leggere un romanzo di fantascienza ambientato a Napoli, perdonatemi.


Be' il premio Urania di Grasso 2038 la rivolta (o Masaniello e' tornato) e' molto bello: citta' che si presta benissimo ad un certo tipo di ambientazione sf, per mix di decadenza e storia, che unita a bassa tecnologia di massa, giochi politici, reminiscenze piu' o meno leggendarie, lotte di potere e delinquenza portano scenari gia' belli e pronti, con un bonus di un bel po' di multietnicita'.
Certo be' poi bisogna anche essere bravi scrittori... quisquillie.
Grasso e' bravo e a me X piace, anche se Corpi spenti ancora manca.


Sono perfettamente d'accordo...Napoli offre un panorama stupendo per chi sappia coglierne le possibilità e qualche tranello chiramente...ma Grasso ed X per fortuna non ci sono cascati... Wink
I have a baaaaad feeeeling about this!
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Dom 28 Set, 2014 20:23    Oggetto: Re: Corpi spenti   

(Ellie Arroway) ha scritto:
non posso immaginare di leggere un romanzo di fantascienza ambientato a Napoli, perdonatemi.

mi associo a quanto detto dai colleghi Very Happy
non farti scoraggiare da questo, provaci... come ho detto prima ci sono alcuni aspetti del libro che non incontrano i miei gusti, ma comunque il libro funziona, e funziona eccome, ambientazione compresa!
Superman came from Cleveland and changed the world
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum