Lois McMaster Bujold: analisi di un fenomeno


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2015 01:12    Oggetto: Lois McMaster Bujold: analisi di un fenomeno   

Lois McMaster Bujold: analisi di un fenomeno

Ci sono grandi autori fra gli scrittori dell'ultimo decennio? Probabilmente sì, anche se la loro luce non brilla ancora come quella dei grandi nomi degli anni passati. Fra i migliori candidati a essere ricordata fra gli scrittori di questo fine secolo c'è comunque, di certo, Lois McMaster Bujold, una delle autrici che hanno riscosso maggior successo, scrivendo una fantascienza tutto sommato tradizionale. Anna Dal Dan la segue da parecchio tempo e ce ne parla.

Leggi l'articolo
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2015 01:12    Oggetto: Lois McMaster Bujold: analisi di un fenomeno   

Mai letta , sembra intrigante (:
Luke52
Eloquente Oste Galattico
Messaggi: 2931
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2015 13:06    Oggetto:   

Ho letto il ciclo dei Vor, ancora in sviluppo, credo siano 18- 20, non ricordo bene, Miles Vorkosigan, una figura a dir poco mitica.
è una scrittrice splendida.
Concordo con il corriere.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5871
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2015 13:10    Oggetto:   

In realtà Hammer's Slammers di David Drake NON è ne filomilitarista e ne antimilitarista.
Come pure la successiva Republic of Cinnabar's Navy.
Semmai il suo tema ricorrente è un monito su alcuni elementi della natura umana che portano al ripetersi di situazioni di conflitto.
Spesso nelle storie degli Slammers si parla anche di cosa ha portato al conflitto e di che prezzo pagano i civili per scelte scellerate dei politici che pensavano di risolvere i loro problemi con una guerra "breve e vittoriosa" o che avevano sottovalutati certe tensioni a livello sociale o economico.

Idem per la serie della RCN.

E la cosa da notare è che le trame ed i personaggi nelle storie di Drake di quelle serie sono sempre ispirate ad eventi e situazioni storiche e/o a persone con cui ha avuto a che fare.
Albacube
Reloaded
Messaggi: 4896
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Lun 14 Set, 2015 17:17    Oggetto:   

Molto bello l'articolo, soprattutto perchè è una sorta di dietro le quinte dell'autrice.
L'unico appunto mi sento di farlo sulle prime letture della Bujold, descritte tutte come avventure spaziali ottimistiche "a prescindere".
Pure io ho, fra i primi approcci alla letteratura fantascientifica fatti "da grande", quelli con i racconti/romanzi di P. Anderson, la serie di Flandry (e pure quelli di Van Rijn): ritengo che la serie citata non sia proprio ottimistica e slanciata verso il futuro, quanto venata da disillusione, da stanchezza dell'umanità, da decadenza e da un pervadente pessimismo, solamente temprato, in superficie, dal carattere di Flandry. D'altronde si parla di decadenza dell'impero, di futuro nuovo medio evo e dei tentativi, destinati al fallimento, di ritardarlo per quanto possibile. Non è proprio una visione molto ottimistica.
Partendo da questo distinguo, risulterebbe anche molto più facile capire l'evoluzione della scrittrice rispetto ad altra fantascienza degli anni d'oro, decisamente meno impegnata e sottile.
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Mar 15 Set, 2015 00:04    Oggetto:   

Oddio
Albacube
Reloaded
Messaggi: 4896
Località: Un paesello padovano
MessaggioInviato: Mar 15 Set, 2015 00:32    Oggetto:   

Glenn ha scritto:
Oddio

Si? Prego? Dica, siamo qui al suo servizio per esaudire i suoi desideri Laughing

Se l'oddio era riferito alla "storia futura" di P. Anderson, si, è proprio una storia di decandenza, soprattutto in Flandry maturo (ma anche nel tardo Van Rijn), ed è assolutamente funzionale alla figura dell'eroe/spia/gran viveur che l'autore intende generare. L'eroe risalta ancor maggiormente in questa fase della storia immaginata da Anderson, proprio per contrasto.
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3093
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Lun 21 Set, 2015 20:05    Oggetto: Gravità Zero   

Vorrei ricordare anche Gravità Zero, che è veramente un bel libro. Spero che continui quel ciclo.
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Lun 21 Set, 2015 21:25    Oggetto:   

Vero, Grande Flandry e soprattutto grande Poul Anderson
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum